Scheda tecnica Nintendo DSi


L'ultima console Nintendo portatile, il Nintendo DSi, a prima vista potrebbe sembrare solo un DS con in più due fotocamere (una interna e una esterna, da 0.3megapixel) dall'uso limitato a scopi non ludici.
Ebbene, a conti fatti non è così. O almeno, in linea teorica non dovrebbe esserlo.

Il Nintendo DSi ha due schermi, di cui uno tattile, due tasti dorsali (L e R), un dpad e altri sei tasti (X, Y, A, B, start e select). Sotto questo punto di vista, è identico ai vecchi modelli. Non è poi cambiato il chip grafico, "chiudendo" la console essa entra in modalità sospensione e il microfono è sempre presente.
I cambiamenti stanno però nelle dimensioni della console (137 x 74.9 x 18.9mm) e dello schermo, ora di 3.5 pollici: non per questo i giochi programmati per i vecchi DS hanno problemi di visualizzazione, anzi.

Parliamo però delle vere novità del DSi: la console presenta un tasto in più, il tasto power, che a seconda della pressione permette di spegnere la console o tornare al menù.
Avete letto bene, tornare al menù: il Nintendo DSi ha un menù nuovo di zecca stile Wii, non più semplice unione di opzioni. Da esso è infatti possibile accedere a diversi software interni, non presenti sui normali DS. La loro funzione è registrare audio grazie al microfono o scattare foto con la fotocamera. Audio e foto potranno essere modificati in seguito, ma in modo tutt'altro che professionale: è un piccolo gioco inserito nella console, certamente da non prendere sul serio. E' sempre presente la vecchia Picto-Chat, accompagnata dal DSiShop, dal quale scaricare software.

Il DSiShop presenta adattamenti di titoli DS o roba del tutta nuova, ingiocabile sui vecchi modelli. Tra questi segnaliamo Flipnote Studios, un software per creare animazione dal team dietro a Mario Galaxy, e un buon dizionario multi 6 (Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Italiano e Giapponese) che sfrutta saggiamente le telecamera del DSi.
"Ma tutto ciò dove sta?", vi potreste chiedere. Ebbene, il Nintendo DSi riserva ancora tre sorprese. Prima di tutto è dotato di una memoria interna di 256MB, abbastanza sufficiente per i DSiWare, di uno slot SD da usare per le foto e, infine, di una cosuccia che ai tempi del 64 fece miracoli: stiamo parlando di una maggiore quantità di RAM e di velocità di clock rispetto ai precedessori. In termini pratici, è assai possibile vedere su DSi giochi impossibili da programmare sui DS classici: Nintendo ha già annunciato che usciranno.

Il Nintendo DSi avrà giochi veramente esclusivi? Il DSi sarà il nuovo GameBoy Color? Solo il tempo saprà dircelo.

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti