Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Zanzegù

Pagine: [1] 2 3 4
1
Off-Topic / Il topic del fare a botte
« il: Settembre, 16, 2018, 07:33 »
mi rendo conto che nel forum le bestemmie non sono accettate, tengo molto a questo community e quindi cercherò di non usarle in quanto segue, ma porca misera fate conto che ogni imprecazione che leggerete siano in realtà gli insulti più vili e atroci nei confronti delle divinità e dei santi che abbiate mai sentito.
dunque.
sono due weekend di fila che torno a casa pensando "porca miseria, stasera avrei dovuto fare a schiaffi". e non ho fatto a schiaffi in nessuna delle due occasioni, il che inizio a pensare che non faccia di me una PeRsOnA mAtUrA o come cazzo chiamate i mentecatti come me, ma, appunto, un inutile mentecatto che sta lì a farsi prendere per il culo. accidenti ai canguri.
stasera in particolare ho un'ira funesta addosso che in confronto achille sembra un cucciolotto.
tenete conto che mi vergogno molto di quanto sto per scrivere, ma voglio usarvi come psicoterapeuti. maremma bastarda.
dunque.

1) stasera. sono entrato in una discoteca gratis con un mio amico. la macchina l'aveva lui. dopo un po' la musica finisce, chiude tutto e bon, si va via. rimaniamo a chiacchierare con due tizie, una parecchio carina e una enormemente cicciona però vabbè, sembrano vispe e tutto sommato abbastanza gradevoli come compagnia, quindi ok. non sono di zona. chiedono di andare a mangiare un panino.
decidiamo di portarle da momy, che è il mio paninaro di fiducia (lo conosco da 8 anni e vado sempre da lui).
con loro c'è un tizio, che si fa chiamare terence, che stava dormendo nella loro macchina con il motore acceso. fanculo il global warming. decidiamo di portarlo con noi.
cmq andiamo da momy e prendiamo 4 panini (eravamo in 5, il mio amico non mangiava).
fin lì tutto ok.
inizia a salirmi l'incazzatura perché dio santo non è cazzo possibile che quel pover'uomo di momy si faccia un culo come una capanna a questo modo per dar da mangiare alle 5 di mattina a noi figli di papà comodini ubriaconi a cui sicuramente non lo dice il dottore di fare mattinata in giro sbronzi, e, per la barba di nettuno, mentre è lì a giostrarsi una trentina di ordinazioni diverse (con tanto di condimenti) deve pure prendersi un sacco di insulti e di battute dai mentecatti che lo frequentano solo perché è egiziano e cmq deve continuare a trattare bene quell'esercito di inutili idioti perché il suo stipendio purtroppo lo fanno loro. io voglio vedere le teste saltare, maledetti figli di puttana.
cmq.
il tizio che ci eravamo trascinati appresso si comportava esattamente in quel modo, ha fatto un paio di battute da viscido di merda e poi mentre mangiava ha proposto di andare via senza pagare. io gli spiego che se non paga poi devo metterci la differenza io, quindi sarebbe il suo non pagare sarebbe come se gli offrissi io e non mi pare il caso. si trova d'accordo.
poi, ahimé, iniziamo a fare schifo.
le due tipe spariscono "per andare a pisciare", dopo 10 minuti il tizio si alza e sparisce pure lui. ora, loro erano a piedi, perché la loro macchina l'avevano lasciata alla discoteca, dal paninaro li avevamo portati noi, e io per il modo molto SHADY in cui si erano comportati pensavo che quella figa fosse andata a elemosinare un passaggio per andarsene senza pagare. cmq vedo che dal parcheggio non partono macchine, quindi vabbè il mio amico finisce il panino e poi facciamo per andare via.
ritroviamo il gruppetto di mentecatti, nascosti dietro un furgoncino parcheggiato. sono palesemente lì a nascondersi per non pagare.
ci chiedono di accompagnarli alla macchina.
e lì, il grande errore. che a dire il vero non è proprio colpa mia, io avrei fatto diversamente, ma mi fa sentire un mentecatto lo stesso.
diciamo di sì. io rispetto a loro ero molto più vicino alla macchina, mentre mi avvicino faccio al mio amico lo sguardo della tigre, nel senso: capiscimi: io salgo al volo, te chiudi le sicure, partiamo a razzo e li lasciamo lì.
lui capisce, ma per qualche motivo si muove a compassione e li fa salire.
nessuno dei bastardi apre bocca per 5 minuti. io e amico facevamo conversazione normale ma un po' da gnorri, nel senso lo sappiamo che non state intervenendo perché avete fatto i furbi. quindi poi mi giro e chiedo se hanno pagato.
la figa dice di sì (ma non è vero, perché non l'ho vista), il simpatico sean (ormai lo chiamavo sean, mi ero dimenticato che era terence) invece dice che il paninaro non è suo amico e quindi non gliene frega un cazzo.
dico che è amico mio e frega a me.
mi dice di non fare il moralista, e che siamo andati dal paninaro solo perché abbiamo raccattato le sue amiche.
gli dico che caro terrence abbiamo raccattato pure te, perché dio santo le tue amiche ti lasciavano a collassare in macchina, l'ho detto io "ma vabbè portiamolo con noi povero cristo, un panino non può fargli che bene".
inizia a urlare in modo scomposto. inizia a minacciare, gli diciamo "scendi idiota", lui scende, le tipe pure, e ce ne andiamo. mentre scende io gli dico "salutami bud", non capisce e inizia a urlare. nel frattempo il mio amico parte, poi mentre lo sente urlare sale la pateticità pure a lui, tira giù il finestrino e urla MENTECATTOOOOOOO.
allora.
FINE DELL'ANEDDOTO

INIZIO DELL'ANALISI DELLA SCONFITTA
i bastardi ci dovevano 10 euro. perché non hanno pagato, noi lo sapevamo e siamo stati a farci prendere per il culo. dio santo.
io davvero, se la macchina fosse stata la mia li avrei piantati lì, ma visto che il karma non ha voluto così, dovevo come minimo scendere di macchina e gonfiare terrence come una zampogna. o almeno prenderle, ma dopo avergliene date un bel po', porcaccia la miseria schifosa laida.
non è tanto per i 5 o 10 euro, porca puttana, è 1) il modo in cui mi prendi per il culo, perché se da momy ti ci porto io e te non paghi non stai facendo il furbo con momy, stai facendo il furbo con me, e io ti inculo; e 2) il fatto che sei una merda perché pensi di poter fare il furbo solo perché il tipo che ti ha servito il panino è egiziano. questa cosa mi fa uscire dai gangheri.
ho frequentato i bar sport e quindi con quel pregiudizio purtroppo ho dovuto averci a che fare spesso, a mia discolpa anche i miei conoscenti più grossi e incazzosi quando iniziavano a fare versi del genere li ho sempre presi da parte e sono sempre riuscito, se non a farli scusare per gli insulti, almeno a farli pagare.
ma con terrence e le due puttane no. non ci sono riuscito. ci hanno presi per il culo e sapevamo benissimo che ci stavano prendendo per il culo.
ora.
come ho già detto, se fosse dipeso da me li avrei lasciati a piedi lì. ma così non è stato. ma non bisogna arrendersi al destino così. dovevo scendere e fare a manate con quell'inutile mentecatto parassita della società, porcaccia la miseria puttana schifosa, magari prenderne un bel po' ma almeno darle.
AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAARGH.
ora sono qui e rosico come un cane, porcaccia la misera. hanno vinto loro. 'sti parassiti schifosi che andrebbero fatti sparire dalla società. hitler ha avuto l'idea giusta, si è solo fermato troppo presto.

2) sabato scorso. ero veramente ubriaco fradicio, quindi non ricordo bene tutto il contesto, ma vabbè.
arriva 'sto deficiente, che è il classico cantantino di provincia (canta come un cane, ma fa il karaoke di pezzi famosi e quindi a ogni serata fa sempre il pieno di gente e si prende i suoi 100-200 euro, ovviamente in nero) che stava sempre su facebook a fare propaganda per i 5 stelle, perché "voglio respirare un'aria nuova, voglio cambiare, io ci credo, per favore credeteci anche voi". stupido idiota.
cmq.
a un certo punto del discorso si fa abbastanza mesto e dice che si è veramente pentito di avere votato i 5 stelle, perché sono andati con la lega e vanno d'accordissimo e inizia a pensare che siano di destra e che abbiano tradito il suo voto.
io non gli ricordo che cazzo ho detto, ma mi sembra niente di che. qualcosa tipo che probabilmente erano l'alleato più naturale, che l'alleanza potrebbe anche non durare (grazie topic della politica), e che cmq ha fatto bene a votare per quello che si sentiva.
apriti cielo.
inizia a cacarmi il cazzo, mi dice che visto che sono così saputello perché non mi impegno io in prima persona?, gli dico che per il momento ho altre aspirazioni, lo farò quando mi andrà, se nel frattempo pensi che sia così necessario buttati te, lui dice che "eh, ma la politica è la passione tua, mica la mia", gli dico che le mie passioni non le decide lui, lui ribatte che "te devi impegnarti per la politica, io mi impegno per il mio: la musica".
poi attacca un pippone sul fatto che lui è impegnatissimo per rendere attiva la comunità mentre io no, sto solo a pontificare dall'angolino. gli chiedo cosa faccia di così impegnativo per la comunità. dice "canto e rendo felice la gente". gli rido nel muso (anche perché se prendi 100 euro a botta non è proprio un impegno per la comunità).
si alza, mi viene a brutto muso e inizia a sbraitarmi addosso.
"ti conosco da quando hai 6 anni, te l'ho sempre detto che te devi stare più tranquillo!"
"io?"
"eri buono solo a leccare il culo al tuo cantante!"
"si vede che era più buono del tuo"
"e comunque mi dovete 100 euro dall'ultimo affitto, non l'avete mai pagato!"
"ah, no? cmq hai avuto un anno per farcelo sapere, ormai è un po' tardi"
"sei un codardo! io mi faccio il culo per la comunità, te non fai niente!"
"bomber, quello che fai te per la comunità è prendere 100 euro a botta per stonare ligabue, non venire a farmi storie"
a quel punto se n'è andato.
ok, probabilmente rispetto al fattaccio di stasera (SEAN/TERRENCE SEI UN MALEDETTO FIGLIO DI PUTTANA E VOGLIO VEDERTI SPUTARE SANGUE E VOMITO MENTRE CREPI PER TERRA) me la sono gestita abbastanza meglio.
fatto sta che questo stronzo è apparso da nulla, si è messo a cacarmi il cazzo per cose senza senso e aveva una rabbia repressa nei miei confronti che mi ha lasciato abbastanza spiazzato. non mi sembra di avergli fatto nessun torto? e la cosa dell'affitto era una cazzata, l'ultimo lo avevamo pagato e quello del mese in cui avevamo lasciato ce lo aveva detto lui che non voleva niente.
madonna che schifo la gente che si rimangia la parola così e poi dà la colpa a te, mentre fa pure il moralista per i suoi "servigi alla comunità" o il cazzo di modo in cui vuol far passare le sue patetiche serate in cui coverizza ligabue e gli 883. zio corvo.
cmq si torna lì.
me la sono gestita meglio, ma era un momento in cui invece di tirare fuori le rispostine sarcastiche dovevo tirare fuori il destro e fargli volare la sua mandibola di imbecille, che tanto usa solo per dire cazzate.

quindi nintendo club, veniamo al nocciolo della questione.
1) SONO TROPPO BUONO. dò sempre il beneficio del dubbio e la possibilità di spiegarti, e se non mi torna invece di andare per la giugulare cerco di dare risposte anche a testa di cazzo ma che sarebbero per farti capire che ho capito benissimo cosa stai cercando di fare e, boss, non è il caso.
2) NON MI VA DI BUSCARNE. che è comprensibile, ma a volte è il prezzo anche giusto da pagare per, di contro, darne.
questi difetti, soprattutto il primo, li sento veramente tanto nella mia vita e mi fanno sentire un mentecatto. non mi sembra giusto. secondo me il cazzottone nei denti ogni tanto ci sta, eppure non ne tiro mai neanche quando ci sarebbero tutti i motivi, il che fa di me un ipocrita di merda.

come si risolve?
corso di arti marziali? corso per gestire la rabbia? sfoghi briachi sul nintendo club forum a mattinata inoltrata?

2
Master Forum / Il Direct è una bugia
« il: Settembre, 11, 2018, 04:45 »
Non esiste nessun Direct.
Non è mai esistito.

Nintendo ha voluto trascinarci in questa spirale senza fine, in questa infinita ripetizione delle stesse azioni in cui il futuro non esiste più. Soltanto il presente. Nessun cambiamento è più possibile. Siamo costretti a ripetere all'infinito le solite azioni, ogni volta sempre più svuotate di significato.
Non esiste più legame fra parola e azione, fra il linguaggio e la storia che dovrebbe esprimere, comunicare e attivare.
Tutto quello che conosciamo e amiamo è riducibile all'assurda azione di agenti chimici, e perciò non vi è alcun valore intrinseco in questo universo materiale. O credere agli agenti chimici nel proprio cervello quando asseriscono di essere agenti chimici è da ipocriti? Tutta la conoscenza è basata su qualcosa che non possiamo provare.

Che facciamo?
Combatteremo? O moriremo come cani?

3
In una delle numerose diramazioni social del forum è nata questa magnifica idea: in questo forum ovviamente amiamo molto i giochi Nintendo, ma, ci siamo domandati, quali sono i nostri preferiti?
Ed ecco quindi il modo per scoprirlo: un affascinante e tesissimo torneo in cui faremo sfidare tra loro i vari giochi, scoprendo di volta in volta quali sono i nostri preferiti.

Io pensavo di fare così: ci prendiamo qualche giorno per fare una lista preliminare, ogni utente viene qui e elenca 10 giochi che vorrebbe vedere nel torneo. Poi, quando la lista è completa, distribuiamo un tot di punti per utente che dovrà assegnare ai vari giochi (ad esempio, boh, ho 5 punti e ne assegno 3 a Earthbound, 1 a Tropical Freeze e 1 a Melee).
Poi, dalla classifica che emerge, prendiamo i primi 32 e li facciamo avanzare alla fase a eliminazione diretta, il torneo vero e proprio.

Comincio io con i miei 10:
- Donkey Kong Country: Tropical Freeze
- F-Zero GX
- Metroid Prime
- Mother 2 (Earthbound)
- Mother 3
- Pikmin 2
- Super Mario Sunshine
- Super Smash Bros. Melee
- The Legend of Zelda: Majora's Mask
- Yoshi's Island

4
Insanity / spezzoni memorabili dei simpson
« il: Agosto, 25, 2018, 03:37 »
postatene in quantità.

questo forse è il mio preferito, un po' per quanto il tutto è surreale, un po' per il GNOOOOOO che trovo sia da oscar

5
Master Forum / Smash competitivo
« il: Agosto, 10, 2018, 18:13 »
Ragazzi, volevo esprimervi un mio dubbio, il discorso è un po' lungo ma cercherò di essere quanto più breve possibile:
ero in vacanza, dopo cena in appartamento prima di uscire a bere abbiamo fatto qualche partita a Smash in alcuni stage di cui non ricordo i nomi precisi, uno in cui appariva Ridley a spaccare tutto e Onett con le macchine che passano, più varie altre partite in cui avevamo sempre gli oggetti alla frequenza più alta e c'era sempre molto caos. Sinceramente oramai sono abituato a giocare a Smash in modo... casual (chiamiamo così questo modo di giocare per non definirlo immondizia, dicono che questo modo di divertirsi abbia una propria dignità comunque ma a me sembra fatto per far diventare deficienti le persone) ovunque. Ma il fatto che in un'altra sala i numerosi bambini piccoli presenti si sianò messi a giocare a Smash facendo partite fuori da Final Destination e usando pure gli oggetti con un aria come se stessero facendo qualcosa di significativo mi ha lasciato perplesso.
Premetto che ormai (giocandoda anni su For Glory e dopo averne buscate da vari tra i migliori giocatori italiani) non gioco più a Smash in niente che sia al di fuori dell'impostazione così detta "competitiva" (con buona pace di Jigglypuff e compagnia bella che oramai reputo insignificanti, eccezion fatta per Megaman). Il punto è: perchè Nintendo, e in generale, non si educa i giovani fin da piccoli alla conoscenza dello Smash competitivo e allo studio di un personaggio? Eppure ci sono migliaia di studi che dimostrano l'importanza di saper apprendere i movimenti e le tatti che di un personaggio preciso per lo sviluppo cognitivo dei bambini : migliora il linguaggio, la capacità di lettura, il ragionamento matematico, aumenta il quoziente intellettivo, previene l'invecchiamento celebrale, rinforza la memoria a breve e a lungo termine e aiuta a gestire l'ansia. Chiunque avrebbe vergogna a non capire assolutamente nulla di pittura e di letteratura, eppure nessuno si preoccupa di dire "Non sono bravo a giocare a Smash" oppure "1VS1, no items, Fox only, Final Destination fa schifo". Nessuno conosce gente che ha fatto la storia di Smash non solo italiano, ma mondiale (come Zero, Hungrybox, Mew2king, Chu Dat e tanti altri). Sarebbe come non conoscere Leonardo, Michelangelo ecc. . Come mai avviene ciò? Ovviamente mi sono fatto un idea ma non vorrei influenzare il giudizio di voi "profani" anzi mi interesserebbe sapere la vostra opinione. Che rapporto avete con lo Smash competitivo? E perchè vi piace/lo odiate/vi lascia indifferenti? A voi la parola

6
Nostalgia / Sin & Punishment
« il: Luglio, 01, 2018, 23:20 »
Una delle serie Nintendo più misconosciute, ha due episodi, uno su N64 e uno su Wii. E' uno sparatuttone su binari più o meno in stile Starfox.
Sto giocando all'episodio per Wii e ho pensato di aprire il topic, non so in quanti ci abbiano avuto a che fare o quanto ancora sia recuperabile, ma lo straconsiglio. Lo recuperai all'Euronics perché era stra-scontato, avevo già giocato ai primi livelli un paio di volte nel corso degli anni ma non mi ci ero mai messo a fondo.

Rispetto a Starfox è molto più frenetico, la differenza fondamentale è che puoi muovere il personaggio e il puntatore in modo separato. A tratti c'è talmente tanta merda a schermo che sembra un bullet hell, quindi sei costantemente a schivare roba mentre spari in giro. Puoi anche attaccare a corto raggio con una specie di spada-pistola, e respingere certi tipi di proiettile al mittente oppure addosso ad altri nemici. Poi rispetto a Starfox i livelli sono molto molto più lunghi, durano tutti almeno mezz'ora e la difficoltà è assassina pure al livello facile. C'è un sistema di punteggio molto figo che lo rende super-arcade, ma per ora sto morendo talmente spesso che non posso sfruttarlo a dovere :laughing7: Penso di essere arrivato all'ultimo livello.

E poi è impossibile non parlare di una sua caratteristica fondamentale: è il gioco più CAFONE con cui abbia mai avuto a che fare. E' tipo lo stesso tipo di cafonaggine di Xenoblade ma portato all'estremo e senza nessuna possibile sottigliezza.
Le premesse sono le solite giapponesissime in stile Akira con lo scenario post-apocalittico e il governo corrotto (credo), ma ci va proprio all-in: la storia non segue nessun apparente senso logico ed è tutto costantemente enorme, esagerato e cafone. Tra l'altro in ogni livello ci sono almeno 7-8 boss, quasi tutti deliranti, e a volte ne combatti fino a 4-5 di fila uno dopo l'altro :happy2:
Tra gli highlights: infiltri una fortezza medievale fluttuante in aria spaccando tutto, ovviamente dentro è tutto supertecnologico e la sequenza finale di boss ti vede prima distruggere un supercomputer dotato di cannoni laser, poi scontrarti all'arma bianca in aria con una tizia-samurai che dopo essere stata sconfitta ti spinge di sotto, dove invece devi poi scontrarti con un gigantesco ciclope tutto mezzo horror mentre risali in su.
Altre robe gasantissime sono state lo scontro con una chimera, in moto, su un'autostrada nel deserto, un boss che dopo essere stato sconfitto tira fuori una catena, si lega al tuo braccio, si toglie la maglia e inizia una scazzottata in stile picchiaduro 2d, il protagonista stesso che si trasforma in un mostro gigante e vola nello spazio per distruggere la flotta stellare dei cattivoni che vogliono distruggere il pianeta.

Non so come riuscirò a reperire l'episodio per N64, ma già quello per Wii è stato una bella esperienza (e mi manca ancora l'ultimo livello, poi immagino che lo giocherò in modalità normale).

7
Off-Topic / Il topic delle chiacchiere da bar
« il: Aprile, 22, 2018, 06:29 »
Secondo me se ne sente il bisogno.
E' il topic delle chiacchiere, non esiste off-topic, si può andare del tutto di palo in frasca come in una conversazione vera. E' differente dal topic delle cazzate perché idealmente si cerca di tenere un tono semiserio. Semi, eh, non di più.
Quindi boh, lo vedo un po' come fatti nostri che ci raccontiamo in amicizia + chiacchiere che faremmo in altri topic + chiacchiere che non faremmo in altri topic perché non esistono + cazzate a caso, in modo molto free-form.

Un mio amico mi ha detto che sono un mostro perché in un sondaggio che diceva: "durante la notte appare un angelo in camera tua, ti dice che domattina un asilo esploderà sicuramente con tutti i bambini dentro e che l'unico modo per impedire l'esplosione è sacrificare la vita del tuo animale domestico".
Ecco, io ho risposto che per me l'asilo fa bum.
1- se dovesse scegliere tra me e un asilo, il mio cane non avrebbe dubbi. Sceglierebbe me. E io non sono un infame. Non me la sentirei proprio di tradire il nostro "patto" così.
Il che probabilmente mi rende un mafioso o qualcosa del genere. Iniziamo parlando di moralità.

8
Allora, in questi giorni ho rigiocato un po' a Banjo-Tooie.
Vado subito al sodo: perché gli adventure/platform 3d come Banjo sono considerati oggi come "anacronistici", "morti", "antiquati", mentre gli open world vanno alla grandissima?
Banjo-Tooie è praticamente un open world: la progressione è in parte bloccata perché per aprire i livelli ti servono i jiggie, ma in generale per aprire il mondo successivo ne servono davvero pochini. I livelli sono super-interconnessi, quasi tutti sono collegati almeno ad altri 2 o 3 mondi, e già fin dall'inizio hai a disposizione un enorme arsenale di mosse e azioni che puoi compiere.
Praticamente il gameplay è così: accendi il gioco, vai in una zona a sentimento, esplori a sentimento, ottieni quest e decidi a sentimento quali affrontare. L'ho approcciato, in piccolo, in un modo molto simile a come ho affrontato Breath of the wild.
Poi ovviamente è un gioco vecchio, quindi su certe cose non è al passo coi tempi, ad esempio i controlli che a volte sono un po' sbilenchi e il backtracking un filo eccessivo, ma fondamentalmente il tipo di esperienza mi sembra proprio quello open world, e cmq dubito ci sia molta roba al livello di BOTW.
Tooie è proprio fatto bene, i livelli sono costruiti benissimo, pure le tanto vituperate Grunty's Industries le ho trovate fantastiche, veramente pensate alla grandissima, un misto tra un dungeon di Zelda e un labirinto di Metroid in salsa platform. Proprio un gran gioco.

Quindi torno lì: perché Banjo non è figo mentre gli open world moderni sì, quando la struttura del gioco più o meno è quella? Per il mondo cartoonesco? Per le musiche giocose? Per le battutacce di Kazooie? Perché viene percepito come platform anche se palesemente non lo è? (o almeno, non platform puro)
Ah, la stessa identica cosa vale per DK64, che è un po' più marcio dei due Banjo, ma fondamentalmente l'esperienza è quella.

9
Nintendo Switch / Super Smash Bros. Ultimate
« il: Marzo, 09, 2018, 01:12 »
E famolo, 'sto topic.

...non ho molto da dire, le mie richieste sono più o meno le stesse che avevo per lo scorso.

10
Master Forum / Donkey Kong in generale
« il: Dicembre, 21, 2017, 18:05 »
Mi sono accorto che Zelda, Metroid e Kirby hanno topic per parlare della serie in generale e purtroppo non c'era ancora il corrispettivo per le avventure delle nostre scimmiette preferite, quindi ho pensato di aprirlo io.
Personalmente penso che Donkey Kong sia ormai una delle mie serie preferite, negli ultimi anni è veramente schizzata al vertice delle mie preferenze. Frenetica, difficile, indiavolata, powered by David Wise, del tutto cartoon ma allo stesso tempo pregna di atmosfera, nel platform 2d ha fatto cose egregie, innovando forse meno dei vari Mario, Kirby e Yoshi (tranne per Jungle Beat) ma toccando vette probabilmente più alte.
Cosa penso dei vari episodi:

DKC1: bello ma un po' troppo acerbo, si finisce in fretta, e cercare i bonus, oltre che essere abbastanza inutile, è snervante perché sono nascosti in modi un po' irrazionali. Ha cmq grandi controlli e una buona propensione allo speedrunning, ergo si gioca sempre volentieri.
DKC2: capolavoro assoluto, migliora il primo in tutto. Trovare i bonus qui diventa la parte più divertente, gli animali aiutanti sono fatti molto meglio che nel primo, i livelli sono molto variegati e l'atmosfera dell'isola dei kremling è indimenticabile, tra rovi, paludi e galeoni. E poi Diddy/Dixie è la coppia migliore.
DKC3: secondo me questo invece non è un granché. Si concentra su alcune cose che ha fatto il 2, soprattutto i puzzle e i livelli basati sul muoversi in modo particolare, ma senza il grande bilanciamento che nel 2 c'era tra queste cose e il platforming normale in tutto ciò secondo me si dimentica quasi di essere un platform, e rispetto ai primi due è leeeeeeento (il ritmo veloce è la cosa che rende sempre così divertente DKC1 pur nel suo essere acerbo). Sorvoliamo sulla questione Kiddy Kong. Cioè è pur sempre carino ma assolutamente non al livello del secondo e neanche del primo.
DK64: lo so che ha la fama di essere Banjo-Kazooie in versione discount, però a me piace. L'ho pure rigiocato al 100% abbastanza di recente. E' più un'avventura che un platform, è lento e ripetitivo, ma non so perché per me in qualche modo funziona. Esplorare livelli come la fabbrica, il galeone e la foresta mi ha divertito molto, e i boss sono spettacolari. Pure i tanto criticati minigiochi li ho trovati divertenti, con le dovute eccezioni (tipo quella menata coi castori). Però è vero che i Banjo erano fatti meglio.
Jungle Beat: un episodio un po' dimenticato, ma secondo me fighissimo. Ritmo ultraveloce, sistema di combo abbastanza rivoluzionario per il genere, e soprattutto I BONGHI grazie ai quali dopo 20 minuti di gioco sei sudato fradicio. Un'idea balorda realizzata benissimo, una reinterpratazione dei Country in chiave arcade fighissima. Peccato che non avrà mai seguito. Un plauso anche per aver introdotto per la prima volta la caratterizzazione incazzata e manesca di Donkey Kong, che ha influenzato secondo me in positivo i Country successivi.
DKCR: tantissima roba. Tutto quello che c'era di figo nella trilogia classica viene ripreso e esploso, con un level design incredibile, livelli che si muovono di continuo, una fisica molto "pesante" che dà veramente l'idea di star manovrando un grosso gorilla, e la difficoltà più indiavolata che la serie abbia mai visto. C'è qualche sbavatura, ma Tropical Freeze le correggerà tutte.
Tropical Freeze: se Returns esplodeva la trilogia classica, TF esplode Returns. Livelli ancora più lunghi, movimentati ed eleganti, varietà enorme, finalmente tanti kong tra cui scegliere, difficoltà calibrata meglio, la presentazione dei livelli che si azzarda a fare cose mai viste prima da nessun'altra parte in giochi del genere (mi limito a citare il primo livello della savana ma ce ne sono molti altri), un David Wise in grande spolvero con tipo 50 canzoni, i cazzo di vichinghi... Perfetto. Commovente.
Diddy Kong Racing: menzione d'onore per il clone di Mario Kart che è stato in grado di fare tutto meglio di Mario Kart e che praticamente ha inventato il racing/adventure.

Sparate opinioni sui giochi e su cosa vorreste vedere dal futuro.
Io a questo punto vorrei un terzo Country moderno, e lo vorrei fatto dai Retro, perché non penso ci sia nessun altro che può essere in grado almeno di rimanere sullo stesso livello di Tropical Freeze. Un ritorno al 3d può essere interessante, ma penso che sia un po' più nebuloso. DK64 pare non essere molto apprezzato e soprattutto non ha una grande identità, qualcosa sullo stesso stile penso che rimarrebbe per sempre nell'ombra di Mario, soprattutto dopo Odyssey. Magari un approccio alla 3d World? O qualcosa un po' a metà, mantenendo il level design pazzesco di Returns e TF? Boh. Per me ci si può pensare anche dopo, per ora datemi DKC6 e sono già contento.

11
Insanity / Il topic del Risiko
« il: Novembre, 21, 2017, 23:57 »
Allora ragazzi, ho pensato a un modo divertentissimo per passare il tempo sul forum.
Come? Ma nel modo più normale del mondo: con un partitone a Risiko.

Questa è la plancia:


I territori:
Spoiler (click to show/hide)

Le armate sono rosse, gialle, verdi, blu, viola e nere.
Le regole le sapete.

Io farei così: si mette un master (posso farlo io per iniziare) che si occupa di tirare i dati e dare le carte e tutto, gli altri utenti (dai 4 ai 6) conducono la partita come meglio credono, post per post.
Si può anche aggiornare l'apposita immaginina che ho allegato di modo da seguire meglio l'andamento della partita.
Che ne dite

12
Allora gente, è da 2-3 mesi che faccio il volontario alla Caritas perché l'ha deciso un giudice di mia spontanea volontà, e sto vedendo un bel po' di situazioni limite e devo dire che alla fine probabilmente avevo un'opinione migliore di tutto questo, prima che ci avessi a che fare.
La Caritas è gestita dal prete del quartiere, ci sono una 25ina di persone che abitano lì, più altre che vengono alle ore dei pasti e della distibuzione dei vestiti.

La prima cosa che mi ha dato noia è stato realizzare che 2/3 buoni delle persone che vengono a ricevere la carità non se la merita. C'è gente che viene tutti i sabati mattina e fa incetta di vestiti, che poi si sa tutti che vengono rivenduti alle bancarelle. Sono le stesse facce da mesi, chi è lì da più tempo mi ha confermato che va avanti così da anni. C'era pure una che rubava le baguette per poi rivenderle. Ora alla fine la cosa sta in piedi lo stesso, c'è talmente tanta roba che le furbate di chi se ne approfitta non tolgono necessariamente ad altri, quello che mi dà noia è che chi ha bisogno davvero spesso arriva cercando qualcosa di specifico (tipo una coperta, un paio di scarpe di un certo numero, o un paio di pantaloni da lavoro) e un paio di volte è capitato che quella cosa non ci fosse più perché è stata fagocitata dal tipo che infilava i vestiti in un borsone a bracciate mentre parlava al telefono (tipico comportamento di una persona bisognosa), e mi ha fatto girare abbastanza i coglioni. In più è gente veramente brutta. Ti si rivolgono con maleducazione, saltano la fila, fanno finta di andare in bagno per continuare a sgraffignare qualcosa, urlano, si lamentano continuamente, fanno avance sessuali di pessimo gusto alle operatrici. Sarò sincero. Mi fanno abbastanza schifo. Zero dignità.
Poi ovviamente vale la pena farlo per quelle persone che hanno bisogno davvero, eh, però mi disturba. Io se dovessi ricevere la carità col cazzo che mi comporterei in quel modo.
L'altra mattina il tipo che buttava i vestiti nel sacco mi ha visto uscire di macchina con una scatola da scarpe in mano (le cercava un signore anziano, che aveva veramente bisogno... arrivò la settimana scorsa, le chiese, non c'erano e venne mandato via, poi dopo quando sono andato a buttare il sudicio l'ho visto seduto su un muretto che piangeva guardando il vuoto... quindi visto che aveva il mio stesso numero gli ho promesso che gli avrei portato un paio delle mie scarpe), si è avvicinato di gran baldanza urlando "AMIGO, SONO SCARPE QUELLE?" e ha messo la mano sulla scatola, io gli ho detto "sì bello, ma non sono per te", l'ho un po' spintonato e sono andato via, quello ha continuato a seguirmi e ha iniziato a fare "MA SERVONO A MIO FIGLIO" senza neanche sapere che numero fosse. Io questa gente la prenderei a ceffoni. Ma ceffoni pesanti.

D'altro canto la Caritas è totalmente disorganizzata, esiste da anni e ancora nessuno aveva pensato di tenere i pantaloni da una parte e i vestiti da un'altra. Inoltre gli operatori spesso sono o persone che devono scontare una pena, o le persone che abitano lì. Il punto è che a nessuno frega niente di offrire un buon servizio.
A me all'inizio disturbava un bel po' vedere le schiacciate avanzate dalla distribuzione di cibo delle 11 venire lasciate all'aperto in balìa dei piccioni che svolicchiano e scaghicchiano in attesa della distribuzione delle 13 (ci ho fatto mettere un telo sopra), mi disturbava vedere la gente che stava troppo tempo a scegliere i vestiti venire cacciata in malo modo con urla dagli operatori, mi disturbava la colossale disorganizzazione generale. Adesso che ho capito che la maggior parte di questa fatica la faresti per gentaglia veramente squallida, certi comportamenti li vedo più comprensibili. Però ecco, non è che sia un meccanismo perfetto.

Poi, gli ospiti della casa. Qualcuno che si dà da fare c'è. La maggior parte invece vegeta, non fa un tubo, non aiuta mai, ti guarda male, si va a nascondere quando sarebbe il proprio turno di fare qualcosa. Due settimane fa è arrivato uno che andava in giro scalzo, senza documenti e che pare fosse rumeno ma nessuno è riuscito a capire quale lingua parlasse. A tenerlo d'occhio dovevano essere proprio gli altri ospiti, e in tempo 10 giorni il tipo è scappato e nessuno sa dove sia. Quando il prete è in zona, fanno finta di lavorare, ma appena va via si dileguano tutti. E in tutto ciò si fanno mantenere da un giorno all'altro, spendendo i (pochi) soldi che gli vengono dato in alcool o alle slot. Poi per carità, qualcuno che si dà da fare c'è, ma quella è gente che è rimasta veramente col culo per terra e ha bisogno di un aiuto per poter a un certo punto andarsene dalla Caritas. Tanti invece sono parcheggiati lì a vita.
E il cuoco napoletano che ieri inveiva contro di loro non aveva tutti i torti: "Se nasci accattone muori accattone. Io ho rubato, io facevo i furti, ma io mi dò da fare. Se non sai lavorare onestamente non sai lavorare neanche disonestamente. Questi non sono delinquenti, sono accattoni."
In più molti hanno il cervello bruciato, dalla droga, dagli psicofarmaci o da vai a sapere che cosa. Qualcuno parla a malapena, sbiascicando. Ieri mattina un tipo si è tagliato le vene in bagno. A che serve farli stare lì? Non avrebbero bisogno di strutture più organizzate e che offrano servizi un po' diversi dal semplice vitto e alloggio? Tipo qualcuno che si prenda la briga di recuperarli?

Infine, l'ultima cosa. Di casi limite ne sono capitati molti nel corso degli anni, e nessuno si è mai preso la briga di dare una mano. Parlo di comuni, province, ambasciate... Il tipo scalzo di due settimane fa è stato portato alla Caritas dai carabinieri. Perché questa gente i carabinieri dovrebbero consegnarla al prete? Senza documenti? Quello che è venuto fuori è che le istituzioni di questi casi se ne fregano, mi hanno raccontata di un paio di casi di persone con evidenti problemi e senza documenti per cui tutto il lavoro di identificazione è toccato allo staff della Caritas, anche se tecnicamente se ne era fatto carico il comune.
Che modo è?

Quindi niente, alla fine di tutta questa fiera mi sono fatto l'opinione che questo tipo di assistenzialismo sia un enorme parcheggio in cui si buttano gli scarti della società, da cui difficilmente qualcuno uscirà mai e di cui non frega niente a nessuno. Secondo voi è giusto così? O è semplicemente inevitabile? O si dovrebbe ripensare un po' al modo in cui vengono gestite queste realtà?
Io sono abbastanza allibito, e ogni volta che ci vado la spirale di follia diventa più intensa.

13
Off-Topic / Il topic dell'acqua naturale
« il: Agosto, 12, 2017, 07:39 »
Ma quanto è buona??
Specie se devi un po' mascherare la balla.
Io o bevo superalcolici o bevo l'acqua. No in-betweens. Niente fanta, niente coca e niente tutto il resto per me..Vabbè, il latte è OK.
La mia marca preferita era la Sovrana, dio che spettacolo, naturalissima e dissetante ma leggermente frizzante, il paradiso dell'aroma. Poi l'hanno ritirata dal commercio perché pare che fosse cancerogena, grandi svizzeri.
Ora bevo la Sant'anna ma la cosa mi fa sentite un po' povero.
Comunque non è assolutamente vero che l'acqua ha tutta lo stesso sapore, anzi.
E voi? Quali preferenze avete? Attendo risposte con curiosità.

14
Nostalgia / Cosa manca?
« il: Luglio, 13, 2017, 01:22 »
Forse la cosa non si merita un topic intero, ma ci stavo pensando.
Alla Nintendo attuale, per quanto la qualità dei giochi sia rimasta molto alta, secondo me manca quel "non so che" che aveva prima, fino all'era Gamecube.
All'inizio ho pensato che fosse semplicemente per un fattore di nostalgia, ma poi mi sono reso conto che tutta la roba per lo SNES e altra roba tipo Mother 3 l'ho giocata relativamente di recente e l'ho trovata fighissima, probabilmente la miglior console che Nintendo abbia mai avuto.
E quindi: ce l'ho solo io questa sensazione? E se no, cosa manca, di preciso, che prima invece c'era?

15
Nostalgia / Il topic delle opinioni controverse
« il: Luglio, 04, 2017, 11:06 »
Mi è venuta l'idea dal topic di Prime VS Super. Opinioni controverse/impopolari ne avete? Sparatene un po'. Dico le mie:

-3d World è meglio di Galaxy
-Mario Sunshine è un gioco ubriaco, ma è un ubriaco interessante
-DKC3 non è questo granché, ritmo troppo lento, livelli troppo strani e Kiddy fa schifo
-Tropical Freeze è oggettivamente migliore di tutti i DKC classici
-Jungle Beat è un gioco sottovalutatissimo
-Breath of the wild non ha ancora raggiunto Ocarina, dal prossimo secondo me dovrebbero rimpicciolire
-Fusion e Zero Mission non è che siano splendidi
-Zero Suit Samus è una pessima idea
-Tutti dopo un po' si stancano di Pokèmon perché i mostriciattoli sono fighi ma il sistema di gioco è tanto palloso
-Double Dash è il miglior Mario Kart
-Ma F-Zero GX è più figo di qualsiasi Mario Kart
-Fire Emblem era meglio se moriva piuttosto che diventare quello che è diventato
-Mother 3 è un pochino più bello di Mother 2, ma Mother 2 è più speciale
-Xenoblade è brutto, non so con quale coraggio abbiano presentato sulla Wii un gioco in cui i movimenti sono più brutti di quelli di un rpg per la prima Playstation
-Il miglior Starfox dopo Starfox 64 è Sin and Punishment 2
-Kirby è sempre bello ma mai bellissimo, tranne forse Superstar
-Banjo-Kazooie è più bello di Banjo-Tooie, per vari motivi
-Smash inizia veramente a perdere il filo e ad avere troppi personaggi, in particolare quelli DLC non vanno bene per niente (non conto Mewtwo, Lucas e Roy che sono vecchi e infatti vanno benissimo)
-A giocare a Bayonetta mi sentirei in imbarazzo
-Chrono Trigger > Final Fantasy
-Mario Party 2 è il miglior gioco multiplayer of all time

Ho finito.

Pagine: [1] 2 3 4
Privacy Policy