Autore Topic: Donkey Kong Country, La Trilogia  (Letto 72925 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Gigrobo d'acciaio

  • Super Moderatore
  • SCILIPOTI
  • *****
  • Post: 16812
  • Sesso: Maschio
  • La drupacea luce nelle tenebre del cesso
    • http://www.drupacei.too.it
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #105 il: Giugno, 16, 2012, 12:17 »
bello, ma non reggo l'accento siciliano  :laughing7:



Ero in Finlandia. Trovate parte delle mie avventure su
http://olenitalialainen.wordpress.com/

epaejaerjestelmaellistyttaemaettoemyydellaensaekaeaen

Homo homini lupus, foemina foeminae lupior, sacerdos sacerdoti lupissimus

Offline MarioIta

  • GINO BRAMIERI
  • *****
  • Post: 5562
  • Sesso: Maschio
  • Il nostro Mario Nazionale
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #106 il: Giugno, 16, 2012, 12:59 »
bello, ma non reggo l'accento siciliano  :laughing7:
Brutto? Si sente molto ?  :)
GD non c'è più......
Mi pareva giusto dirtelo.
...nel senso che è morto? Che è successo?

Offline Diddy Kong

  • Moderator
  • VINCITORE DEL PREMIO OSCAR LUIGI SCALFARO
  • ****
  • Post: 18903
  • Sesso: Maschio
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #107 il: Giugno, 23, 2012, 18:16 »
bello, ma non reggo l'accento siciliano  :laughing7:

Non è così pesante! Dovresti scendere da me allora. :D

Un buon lavoro, Mario, complimenti! :)
Oh via su internet scrive chiunque pure frate indovino. che ci sia un sito dove si dice che perché ha vinto rutte ha vinto la paura, mentre la democrazia vinceva solo qualora avesse prevalso quell'impomatato in stile wolf of wall stress, non mi scandalizza molto.
Lasciamoli scrivere, il loro candidato "crociato" l'ha preso in culo e allora cercano di dare un senso più grande e meno degradante alla loro sconfitta, che invece si giustifica col semplice fatto che sono solo dei poveri dementi, votati da altri poveracci con la bava alla bocca: per fortuna in Olanda non sono molti, visto che il tanto odiato  "sistema" ha portato benessere, lavoro, rum e cocaina a tutti.

Offline MarioIta

  • GINO BRAMIERI
  • *****
  • Post: 5562
  • Sesso: Maschio
  • Il nostro Mario Nazionale
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #108 il: Giugno, 23, 2012, 20:42 »
Non è così pesante! Dovresti scendere da me allora. :D

Un buon lavoro, Mario, complimenti! :)
Alla fine degli esami continuerò, accetto qualsivoglia aiuto e collaborazione :)
GD non c'è più......
Mi pareva giusto dirtelo.
...nel senso che è morto? Che è successo?

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11999
  • Sesso: Maschio
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #109 il: Agosto, 07, 2012, 12:54 »
Allora, in questi giorni mi sono giocato la trilogia intera (però non ho ancora finito il 3).
Leggendo i vecchi post ho notato che il preferito generalmente è DKC2, e non posso fare a meno di concordare.
Il primo l'ho trovato un po'... blando? Intendiamoci, è un bel gioco, poi come primo episodio ci sta, però le zone bonus sono un po' messe lì, visto che non danno premi concreti, e ho trovato il level design meno ispirato rispetto ai successori. Ho notato un certo abuso delle api... madonna santa sono dappertutto! Cmq qualche livello splendido, su tutti quelli nella giungla col tema principale di DK, e quello nella miniere con i Kremling zombie :laughing7: Donkey e Diddy poi è l' accoppiata migliore.
DKC2 è fantastico, pieno di segreti divertentissimi da trovare, il livello di sfida è sempre il giusto (tranne che negli ultimi livelli, allucinanti) e in generale mi sembra che i livelli siano fatti meglio, sono più memorabili e più diversi tra loro. Ambientazioni come il galeone pirata e il parco di divertimenti poi sono fantastiche :happy2: Dixie pure è una bella coprotagonista. E le musiche sono sicuramente le migliori della trilogia... Stickerbrush symphony su tutte. Divertentissimo, forse l'ho trovato superiore addirittura a Super Mario World.
Invece DKC3 non mi ha lasciato un' ottima impressione, per carità è sempre divertente da giocare e graficamente è superiore agli altri due (anche se preferivo le ambientazioni degli altri episodi), però... il primo problema è che Kiddy fa schifo, diciamocelo. Non regge proprio il confronto con i tre DK (a proposito, mi dispiace un sacco che Dixie poi sia sparita... potevano metterla in DK64). Poi i gettoni DK sono un po' ripetitivi (almeno fino al terzo mondo, dove sono arrivato), vanno presi tutti più o meno allo stesso modo, in DKC2 c'era molta più varietà. Anche l' elefantino non mi piace per niente. Boh, forse in generale risente un po' della "stanchezza" dovuta all' essere il terzo capitolo di una trilogia... cmq bel gioco, per carità.
Dovessi fare una classifica sarebbe DKC2, DKC, DKC3, e volendo metterci anche il bellissimo Returns lo metterei fra DKC2 e DKC (quel gioco aveva solo due difetti: l' assenza dei Kremling e Diddy non giocabile).

Cmq sono molto contento di aver colmato questa lacuna che avevo, gli unici giochi di DK che avevo giocato prima dei Country erano il Jungle Beat, DK64 e Country Returns. Serie bellissima cmq. Peccato che la Nintendo ultimamente non spinga granché sullo scimmione, mi dispiace soprattutto che gran parte dell' immaginario dei tempi della Rare sia sparito... non solo i Kremling, e King Rool è una grossa perdita, ma anche quasi tutti i Kong.


Elite Smash:

Offline Felian

  • TOPO GIGIO
  • *****
  • Post: 5384
  • Sesso: Maschio
  • Nintendo Fan & Player since 1989
    • On the Road to Game Design
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #110 il: Agosto, 07, 2012, 14:12 »
Non gioco ai vecchi DKC da parecchio....
però, a memoria, sai che il mio ordine di valutazione e di apprezzamento personale è opposto al tuo!  :laughing7:
A mio avviso il più bello graficamente era il primo, che però ho trovato il più difficile. il più facile e divertente il terzo. il secondo, bello, ma è quello che ho amato meno dei tre.




Se passate da Londra, fatemi un fischio, che ci becchiamo!

Offline Diddy Kong

  • Moderator
  • VINCITORE DEL PREMIO OSCAR LUIGI SCALFARO
  • ****
  • Post: 18903
  • Sesso: Maschio
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #111 il: Agosto, 07, 2012, 17:43 »
Qualsiasi mio parere sulla trilogia è inevitabilmente di parte, comunque condivido gli argomenti di Zanze. Il migliore per me è il secondo, il più dark, vario, lungo, epico, un titolo privo di difetti ed è anche nella Top Ten dei miei giochi preferiti. Nel primo non ho ravvisato questo senso di incompletezza, il motivo per cui i bonus sono così accennati probabilmente è perché si tratta del primo episodio, che in generale è sempre il più sperimentale di una saga, ma dal momento che è chiaro fin da subito che per completarlo al 100% è necessario trovarli non si tratta di "vaghezza". Il terzo ha avuto la sfortuna di uscire dopo il secondo (ahahahahahahahaha), perciò anche se è un titolo Ottimissimo sfigura a confronto con il 2, è troppo più solare e spensierato, pieno di idee interessanti e ogni volta che rigioco la trilogia non me lo faccio mancare mai.

E visto che siamo in tema parliamo anche di Returns. Lo finì esattamente l'anno scorso, mi era piaciuto un botto anche se giocarlo una sola volta non basta per poter avere  un parere preciso. Credo che a breve dovrò ricominciarlo.
Oh via su internet scrive chiunque pure frate indovino. che ci sia un sito dove si dice che perché ha vinto rutte ha vinto la paura, mentre la democrazia vinceva solo qualora avesse prevalso quell'impomatato in stile wolf of wall stress, non mi scandalizza molto.
Lasciamoli scrivere, il loro candidato "crociato" l'ha preso in culo e allora cercano di dare un senso più grande e meno degradante alla loro sconfitta, che invece si giustifica col semplice fatto che sono solo dei poveri dementi, votati da altri poveracci con la bava alla bocca: per fortuna in Olanda non sono molti, visto che il tanto odiato  "sistema" ha portato benessere, lavoro, rum e cocaina a tutti.

Offline Felian

  • TOPO GIGIO
  • *****
  • Post: 5384
  • Sesso: Maschio
  • Nintendo Fan & Player since 1989
    • On the Road to Game Design
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #112 il: Agosto, 07, 2012, 18:03 »
non so se è solo una mia opinione, ma il return, in confronto ai 3 originali, è una chiavica...
nessun livello acquatico, un solo animale compagno, in single usi solo dk....
sembra un country originale amputato

poi, per carità, bello è bello!
e se non hai giocato agli originali te lo godi alla grandissima!




Se passate da Londra, fatemi un fischio, che ci becchiamo!

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11999
  • Sesso: Maschio
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #113 il: Agosto, 07, 2012, 18:19 »
In effetti Returns è il primo Country che ho giocato e sicuramente ho sentito meno le assenze, ma bollarlo come chiavica mi sembra un po' eccessivo. Dopotutto in Jungle Beat l' unica cosa che hanno tenuto dai giochi di Donkey Kong è... appunto, Donkey Kong :laughing7: ed è cmq un ottimo gioco.
E i livelli acquatici hanno fatto bene a non farli tornare, perché non li sopporto :laughing7:

Cmq nonostante tutto, mi sembra che Returns catturi in pieno lo spirito dei Country: esplorazione, tanti segreti, e una discreta difficoltà, anche se in quest' ultimo aspetto forse a volte i Retro hanno esagerato :laughing7: insomma io credo che il "nocciolo" ci sia, mancano aspetti che alla fine sono secondari, come gli amici animali, i vari Kong e i Kremling. Certo un po' pesano... soprattutto il non poter intercambiare tra Donkey e Diddy, ma vabbè. Resta un gran gioco. Sicuramente è molto più Donkey Kong Country di quanto non lo fosse DK64, nonostante fosse sviluppato da Rare, in cui rimane l' esplorazione ma perde tutta l' istintività (il contrario di Jungle Beat).

Il problema dei bonus di DKC1 è che servono solo per il 100%. Negli altri Country, Returns compreso, servono a sbloccare il mondo segreto, è un incentivo un po' più motivante...


Elite Smash:

Offline Felian

  • TOPO GIGIO
  • *****
  • Post: 5384
  • Sesso: Maschio
  • Nintendo Fan & Player since 1989
    • On the Road to Game Design
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #114 il: Agosto, 07, 2012, 18:39 »
considera che il primo country era, appunto, il primo!  :2mdknie:
e realizzato quanti anni fa? Molti utenti di questo forum probabilmente neanche erano ancora nati all'epoca, o quasi  ;)

a mio parere il returns invece è fin troppo facile rispetto agli originali....  :icon_tongue:




Se passate da Londra, fatemi un fischio, che ci becchiamo!

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11999
  • Sesso: Maschio
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #115 il: Agosto, 07, 2012, 18:47 »
considera che il primo country era, appunto, il primo!  :2mdknie:
e realizzato quanti anni fa? Molti utenti di questo forum probabilmente neanche erano ancora nati all'epoca, o quasi  ;)

a mio parere il returns invece è fin troppo facile rispetto agli originali....  :icon_tongue:

Vabbè sì per carità, non ho niente da togliere al primo Country, però ad esempio già in Super Mario World (ma anche in Bros. 3), più vecchi di diversi anni, scoprire i segreti ti dava qualche premio un po' più tangibile.
Cmq a me Returns è parso molto più difficile degli originali... il primo l'ho finito in due pomeriggi... anche il 2 a parte l' ultimo mondo è abbastanza fattibile, secondo me negli originali non c'è quasi niente difficile quanto certi livelli nei templi di Returns, quelli erano davvero allucinanti e non ti lasciano nessun margine di errore, negli originali invece almeno un pochino ne avevi sempre.


Elite Smash:

Offline WaluigiRacer

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11720
  • Sesso: Maschio
  • ᶰʸᵒ
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #116 il: Agosto, 07, 2012, 19:01 »
a mio parere il returns invece è fin troppo facile rispetto agli originali....  :icon_tongue:
Premetto che della trilogia originale ho giocato solo al primo Country del SNES, però io ho trovato quest'ultimo più "facile" (per modo di dire) rispetto al Returns... Nel gioco del Wii ci sono alcuni livelli (quelli che si sbloccano con le lettere del KONG) davvero davvero impegnativi...
Quella sensazione quando le chiavi di casa sono in macchina
Le chiavi della macchina sono in casa
E la chiave della felicità è intrappolata nella tua prigione emozionale di eterno dolore e ripudio verso se stessi.
Ciao F-Zero, insegna agli angeli a YOU'VE GOT BOOST POWAH


Offline Sidvicious85

  • Moderatore
  • ZOIDBERG
  • ****
  • Post: 7976
  • Sesso: Maschio
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #117 il: Agosto, 07, 2012, 21:08 »
Avevo giocato ai primi 2 su gb (quello in b/w) e tra il primo e il secondo mi era piaciuto di più il primo. All'epoca l'avevo trovato piuttosto difficile. Soprattutto le ambientazioni classiche gli donavano molto (giungla, montagna, città e i livelli subbaqqui).
Musica migliore: water music

Offline NINTENDARO.DOC

  • VAMAVVO MAVVONE MAVAMALDO
  • *******
  • Post: 7423
  • Sesso: Maschio
  • Wake up, Link
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #118 il: Agosto, 07, 2012, 23:05 »
Io non erano ancora nato all'uscita dei primi tre, ma li ho recuperati e non mi sembrano moooolto più difficili di Returns, sono quasi sullo stesso piano.
"I AM THE ONE WHO KNOCKS!"
OMG!!!(Oh My Ganon)
:Q____ E' STREPIZELDOSA!!!!!!
«Credo che potrei darvi una lista delle specifiche tecniche. Credo che apprezzereste, ma non lo farò per una semplice ragione: non hanno davvero importanza.»
Cit. di Iwata.
«Un gioco posticipato potrebbe essere alla fine un buon gioco, un cattivo gioco è cattivo per sempre.»
Cit. di Miyamoto.

Offline Diddy Kong

  • Moderator
  • VINCITORE DEL PREMIO OSCAR LUIGI SCALFARO
  • ****
  • Post: 18903
  • Sesso: Maschio
Re:Donkey Kong Country, La Trilogia
« Risposta #119 il: Agosto, 07, 2012, 23:46 »
Avevo giocato ai primi 2 su gb (quello in b/w) e tra il primo e il secondo mi era piaciuto di più il primo. All'epoca l'avevo trovato piuttosto difficile. Soprattutto le ambientazioni classiche gli donavano molto (giungla, montagna, città e i livelli subbaqqui).
Musica migliore: water music

DKL come difficoltà fa diventare isterici, veramente bello. Gli altri due ricordo che mi piacquero assai ma li ho finiti solo una volta e non erano difficili.
Oh via su internet scrive chiunque pure frate indovino. che ci sia un sito dove si dice che perché ha vinto rutte ha vinto la paura, mentre la democrazia vinceva solo qualora avesse prevalso quell'impomatato in stile wolf of wall stress, non mi scandalizza molto.
Lasciamoli scrivere, il loro candidato "crociato" l'ha preso in culo e allora cercano di dare un senso più grande e meno degradante alla loro sconfitta, che invece si giustifica col semplice fatto che sono solo dei poveri dementi, votati da altri poveracci con la bava alla bocca: per fortuna in Olanda non sono molti, visto che il tanto odiato  "sistema" ha portato benessere, lavoro, rum e cocaina a tutti.

 

Privacy Policy