Autore Topic: COMUNICATO STAMPA NINTENDO ITALIA: Ordinanza del tribunale (MI) sui Game Copier  (Letto 8437 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Dragha

  • Administrator
  • SINDACO DEL MONDO
  • ******
  • Post: 22973
  • Sesso: Maschio
  • Il primo amore, non si scorda mai...
    • Nintendo Club
    • E-mail
Nintendo Italia ci ha fatto pervenire il c.s. per annunciare l'ordinanza del tribunale di Milano sul ritiro dei cosidetti Game Copier, tipo l'R4 per NintendoDS.
Per chi si fosse perso il precedente c.s., che Nintendo ci ha fatto pervenire riguardo l'inizio dell'azione legale, potrà trovarlo a questo indirizzo.




GAME COPIER: IL TRIBUNALE DI MILANO ORDINA
L’IMMEDIATO RITIRO DAL COMMERCIO
DEI DISPOSITIVI R4 PER CONSOLE NINTENDO


Vimercate, 22 gennaio 2009 – La Sezione proprietà industriale e intellettuale del Tribunale Civile di Milano ha ordinato l’immediato ritiro dal commercio dei dispositivi illegali per console Nintendo, come l’R4 Revolution per Nintendo DS, venduti dalla società PCBox Srl di Firenze. Nello scorso novembre, Nintendo aveva depositato un ricorso cautelare presso il Tribunale Civile di Milano contro la PCBox Srl, che aveva messo in vendita questi dispositivi, noti comunemente come Game Copier, i quali permettono di aggirare le misure tecnologiche di protezione delle console Nintendo e di utilizzare videogiochi duplicati scaricati illegalmente da Internet che non potrebbero essere normalmente utilizzati con la console stessa.

Questo fenomeno illecito non solo danneggia in modo significativo Nintendo, ma ostacola lo sviluppo e la crescita dell’industria videoludica nel suo complesso. Secondo i dati dell’Entertainment Software Association (IIPA Special 301 Report), infatti, in Italia la percentuale di pirateria nel settore dei videogiochi è salita dal 40% nel 2006 al 67% nel 2007 con un mercato illegale del valore di oltre 556,5 milioni di euro.

“Siamo ovviamente soddisfatti di questa ordinanza, che considera i videogiochi come opere dell’ingegno complesse e multimediali e che tutela il diritto di proprietà intellettuale”, ha dichiarato Andrea Persegati, Direttore Generale di Nintendo Italia.

Nintendo ha un approccio globale contro la pirateria e nell’ultimo anno ha intrapreso azioni legali in 11 paesi contro il fenomeno dei game copier. Nintendo ha collaborato inoltre con le autorità competenti di Belgio, Cina, Danimarca, Francia, Hong Kong, Italia, Korea, Olanda, Spagna, Gran Bretagna e USA ottenendo il sequestro di quasi 30.000 game copier e assumendo iniziative contro i relativi produttori e distributori.
« Ultima modifica: Gennaio, 26, 2009, 23:23 da Dragha »


Giochi attuali:
Switch: DOOM

La sola e unica...

...alabarda spaziale!
Non importa cosa scrivi, ma come lo scrivi...
Miglior Moderatore: 2008, 2009, 2010, 2011, 2012!

Offline WiiSwiss

  • ZELDA
  • *
  • Post: 1504
Buon per loro. A me non cambia niente visto che non ne ho mai posseduto uno. :)

Offline Miguel

  • TENDENZIALMENTE N00b
  • Post: 18
  • Sesso: Maschio
secondo voi con questa ordinanza ci sarà realmente un ritiro dal mercato delle suddette schede(R4,M3 ecc)????
oppure, come succede spesso in italia, si dice una cosa e poi si fa un po come ci pare???

Offline Sensei_Link

  • Moderatore
  • GINO O' NANISTA
  • ****
  • Post: 17720
  • Sesso: Maschio
secondo me.....la seconda..





Offline DarkAngelCube

  • SAMUS
  • **
  • Post: 2553
  • Sesso: Maschio
Mi trovo d'accordo sul combattere la pirateria in quanto ovvia fonte di mancati guadagni da parte degli sviluppatori e di poco rispetto verso il loro lavoro.

D'altra parte non concepisco il ritiro dal mercato delle R4 et similia: è vero che per nella maggior parte dei casi vengono utilizzate per emulazione illegale, ma a rigor di logica comprando l'oggetto DS ognuno è libero di farci ciò che vuole, che sia giocare a giochi pirati o utilizzare homebrew. Per lo stesso principio bisognerebbe allora vietare internet, dato che senza programmi di sharing non esisterebbe la pirateria (almeno quella domestica).

Volendo spostare il discorso su un altro piano, reputo ovvia una considerazione che in gran parte vale anche per la musica: diminuissero il costo dei videogames e noteranno un sostanziale aumento delle vendite. Per di più, non capisco come un gioco la cui programmazione richiede lavoro per una manciata di Mb possa essere venduto ad una differenza di prezzo minima rispetto a videogiochi che richiedono vari Giga di lavoro. In soldoni: 40 € per un gioco DS a mio avviso sono troppi.
"Agli amici assenti, agli amori perduti, agli antichi dei, e alla stagione delle nebbie; e che ognuno di noi possa sempre dare al diavolo ciò che gli spetta."

Offline Giotto 100

  • Super Moderatore
  • SINDACO DEL MONDO
  • *****
  • Post: 22200
  • Sesso: Maschio
  • MI SONO COMPRATO IL GAMEBOY! TETRIS! SCEMO! WOF!
    • Giotto 100 Blog
Mi trovo d'accordo sul combattere la pirateria in quanto ovvia fonte di mancati guadagni da parte degli sviluppatori e di poco rispetto verso il loro lavoro.

D'altra parte non concepisco il ritiro dal mercato delle R4 et similia: è vero che per nella maggior parte dei casi vengono utilizzate per emulazione illegale, ma a rigor di logica comprando l'oggetto DS ognuno è libero di farci ciò che vuole, che sia giocare a giochi pirati o utilizzare homebrew. Per lo stesso principio bisognerebbe allora vietare internet, dato che senza programmi di sharing non esisterebbe la pirateria (almeno quella domestica).
Guarda sono d'accordo con tutto quello che hai scritto, tranne nella parte in grassetto. Giocare con giochi piratati è un reato ed una propria responsabilità, poi sei tu che te la vedi giustamente contro la legge (che in fin dei conti, in fatto di controlli è proprio una barzelletta).
Però è vero e legittimo che uno, dopo che COMPRA una console, come per qualsiasi cosa, è libero di fare quel che vuole, poi devono essere imposti dei fini che siano veramente illegali.

Poi trovo anche piuttosto ipocrita da parte dei possessori di flashcard lamentarsi, sostenendo che le usano esclusivamente per usare homebrew, per carità, li useranno anche, ma di certo non si compra una flashccard per quello, obbiettivamente. O almeno quei pochi che sono così rappresentano allora lo 0,1% del mercato delle flashcard, se non pure di meno.
L'anno prossimo punterò però all'Oscar:

Alla fine quest'anno niente Oscar, devo accontentarmi di questo:


Qual è il mio destino Drago palla? :bonjons0:

sei del novecento VECCHIO! Fatti una postapay e rendi il tuo Radio mobile terminale ricetrasmittente per la comunicazione in radiotelefonia sull'interfaccia radio di accesso di una rete cellulare un protagonista della contemporaneità  :angry4:

Offline LinkCS

  • Redattore Junior
  • TONIO CARTONIO
  • ***
  • Post: 4937
  • Sesso: Maschio
  • ♪♪ Yohohoho...
Citazione
Poi trovo anche piuttosto ipocrita da parte dei possessori di flashcard lamentarsi, sostenendo che le usano esclusivamente per usare homebrew, per carità, li useranno anche, ma di certo non si compra una flashccard per quello, obbiettivamente. O almeno quei pochi che sono così rappresentano allora lo 0,1% del mercato delle flashcard, se non pure di meno.
Quoto. E' la stessa storia di chi vende i cd musicali,i cd vergini e i masterizzatori insieme...se non vuoi che ti copino la musica non vendere masterizzatori,sai già che il 99,9% delle persone ci farà cd audio/mp3 e non li userà solo per i dati






ah,ovviamente qualsiasi riferimento non è affatto casuale XD



Offline WiiSwiss

  • ZELDA
  • *
  • Post: 1504
Quoto Giotto, è stupido dire che la r4 è usata per scopi legali, quindi non è per forza un reato...ma ditemi chi la ascolta la musica su un cosone come il ds?E poi, se è per questo c'è il prodotto ufficiale nintendo. Ma ancor di più, con l'arrivo del dsi compatibile con schede sd per musica, foto e video per la r4 non ci saranno più scuse. :laughing7:

Offline Giotto 100

  • Super Moderatore
  • SINDACO DEL MONDO
  • *****
  • Post: 22200
  • Sesso: Maschio
  • MI SONO COMPRATO IL GAMEBOY! TETRIS! SCEMO! WOF!
    • Giotto 100 Blog
Per carità non ho nulla in contrario con chi si compra le R4 e compagnia (anche perchè così io stesso sarei ipocrita), ma mi sembra patetico che chi le compra si lamenti, significa solamente non prendersi le proprie responsabilità, perchè è ovvio a cosa si va incontro comprandole.
L'anno prossimo punterò però all'Oscar:

Alla fine quest'anno niente Oscar, devo accontentarmi di questo:


Qual è il mio destino Drago palla? :bonjons0:

sei del novecento VECCHIO! Fatti una postapay e rendi il tuo Radio mobile terminale ricetrasmittente per la comunicazione in radiotelefonia sull'interfaccia radio di accesso di una rete cellulare un protagonista della contemporaneità  :angry4:

Offline MASTER XxX

  • DONKEY KONG
  • **
  • Post: 2958
  • Sesso: Maschio
  • <<Haters gonna hate!>>
ottenendo il sequestro di quasi 30.000 game copier e assumendo iniziative contro i relativi produttori e distributori.
30.000 copie sequestrate da chi le produce o da chi le compra?

nel caso fosse la seconda sapete per caso chi sono i 30.000 pirla? :laughing7:


Offline DarkAngelCube

  • SAMUS
  • **
  • Post: 2553
  • Sesso: Maschio
30.000 copie sequestrate da chi le produce o da chi le compra?

Da nessuno dei due, dato che li produce è cinese - non certo italiano. Le 30.000 copie sono state sequestrate al negozio sotto accusa.
"Agli amici assenti, agli amori perduti, agli antichi dei, e alla stagione delle nebbie; e che ognuno di noi possa sempre dare al diavolo ciò che gli spetta."

 

Privacy Policy