Autore Topic: Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.  (Letto 166937 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Dragha

  • Administrator
  • SINDACO DEL MONDO
  • ******
  • Post: 22967
  • Sesso: Maschio
  • Il primo amore, non si scorda mai...
    • Nintendo Club
    • E-mail
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1410 il: Marzo, 15, 2015, 16:33 »
Io ho sempre in mente il caso di una mia amica del liceo, che non riusciva nemmeno ad installare Microsoft (pronunciato come si scrive) Word sul suo Mac (regalatole), però non aveva problemi a navigare con l'iPhone. Ma facendo un caso meno estremo: quante gente non ha mai avuto un Tomtom ma usa regolarmente Google Maps sul proprio smartphone? Ovviamente internet, con tutto il mondo di applicazione e funzionalità collegate ad esso, esisteva già prima, ma la mia impressione è che sia diventato davvero di massa e "familiare" con la rivoluzione degli smartphone (operata ovviamente non solo da Apple, ma "iniziata" dalla Mela).
Dipende anche qui dai punti di vista. Mio padre a 75 anni e mia suocera a oltre 80, col PC navigano tranquillamente. Mia suocera fa bonifici bancari ai figli all'occorrenza, prenota biglietti per il treno, biglietti per l'opera all'arena di Verona online, si guarda una replica di "Chi l'ha visto?" in streaming perchè non l'ha vista in diretta. Se però gli dai uno Smartphone in mano, tribolano a "capirlo" essendo abituati alla facilità d'uso di un sistema PC. Fenomeni loro o tuonata la tua amica?

Citazione
Sì Apple ha sempre (almeno post-iPod) giocato sulla moda, ma l'iPhone non era solo moda: è stato una rivoluzione, era (è) proprio utile. iTunes ha rivoluzionato la distribuzione della musica e l'App Store del software.
Non sono d'accordo sull'utilità di uno Smartphone, proprio anche legata al fatto che i siti Mobile sono versioni ridotte e striminzite degli originali. Insomma una grossa comodità, quella sì di avere accesso a internet ovunque e tante altre cose, ma l'utilità la vedo più col PC di casa.
Insomma, dovendo scegliere rinuncio a uno Smartphone, non di certo a un PC.
« Ultima modifica: Marzo, 15, 2015, 16:37 da Dragha »


Giochi attuali:
Wii U: XENOBLADE CHRONICLES X

La sola e unica...

...alabarda spaziale!
Non importa cosa scrivi, ma come lo scrivi...
Miglior Moderatore: 2008, 2009, 2010, 2011, 2012!

Offline Giotto 100

  • Moderator
  • SINDACO DEL MONDO
  • ****
  • Post: 22196
  • Sesso: Maschio
  • MI SONO COMPRATO IL GAMEBOY! TETRIS! SCEMO! WOF!
    • Giotto 100 Blog
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1411 il: Settembre, 09, 2015, 22:12 »
Opinioni veloci sul keynote di quest'anno:

1) L'iPad Pro toglierà parecchia utenza a Microsoft che lavora nell'ambito professionale, ma quando è comparso Apple Pencil Steve Jobs deve essersi rivoltato nella tomba;

2) L'Apple TV è una figata ed è ad un prezzo più che abbordabile (la cosa che mi ha convinto meno è il lato gaming);

3) L'iPhone di quest'anno è un vero top gamma dove ogni componente hardware è stato approfondito sul lato software e il 3D Touch, seppur il video di Ive facesse abbastanza cagare, nella prova vera e propria hanno mostrato parecchie potenzialità interessanti;

Paradossalmente è stato il keynote meno spocchioso e irritante che abbia mai visto da Apple dopo la morte di Steve Jobs.
L'anno prossimo punterò però all'Oscar:

Alla fine quest'anno niente Oscar, devo accontentarmi di questo:


Qual è il mio destino Drago palla? :bonjons0:

sei del novecento VECCHIO! Fatti una postapay e rendi il tuo Radio mobile terminale ricetrasmittente per la comunicazione in radiotelefonia sull'interfaccia radio di accesso di una rete cellulare un protagonista della contemporaneità  :angry4:

Offline spiny

  • Redattore
  • BOWSER
  • ***
  • Post: 2649
  • Sesso: Maschio
  • Ones who does not have Triforce can't go in
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1412 il: Settembre, 09, 2015, 23:38 »
Opinioni veloci sul keynote di quest'anno:

1) L'iPad Pro toglierà parecchia utenza a Microsoft che lavora nell'ambito professionale, ma quando è comparso Apple Pencil Steve Jobs deve essersi rivoltato nella tomba;

2) L'Apple TV è una figata ed è ad un prezzo più che abbordabile (la cosa che mi ha convinto meno è il lato gaming);

3) L'iPhone di quest'anno è un vero top gamma dove ogni componente hardware è stato approfondito sul lato software e il 3D Touch, seppur il video di Ive facesse abbastanza cagare, nella prova vera e propria hanno mostrato parecchie potenzialità interessanti;

Paradossalmente è stato il keynote meno spocchioso e irritante che abbia mai visto da Apple dopo la morte di Steve Jobs.

L'apple tv  non è malaccio come prodotto però secondo me, riferendomi  al mercato italiano, è un buon acquisto solo se si fa l'accoppiata con account Netflix ed inoltre si usa anche intensamente Itunes per tutto ( video, foto, musica). Interessante l'uso di Siri  e del nuovo telecomando che in un certo senso "dovrebbero" fare concorrenza a kinect e wii u, un piccolo passo in avanti nel gaming da parte di Apple.
Clicca qui  per scaricare ISO e ROMz a volontà!
Citazione
23:18:18 ‹spiny› ma Feffe
 23:18:21 ‹spiny› mi dici una cosa
 23:18:29 ‹spiny› ma come cazzo posso andare in libreria
 23:18:31 ‹spiny› è dire
 23:18:46 ‹spiny› "vorrei il libro chiamato "Addio e grazie per il tutto il pesce"
 23:18:50 ‹spiny› mi prendono per un pirla
 23:18:56 ‹spiny› per un ubriacone
 23:19:10 ‹Feffe› Beh
 23:19:17 ‹Feffe› lo stesso autore ha scritto Il Salmone del Dubbio
 23:19:25 ‹Feffe› "Scusate, avete per caso il Salmone del Dubbio"?

Offline Diddy Kong

  • Moderatore
  • VINCITORE DEL PREMIO OSCAR LUIGI SCALFARO
  • ****
  • Post: 18902
  • Sesso: Maschio
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1413 il: Settembre, 10, 2015, 00:59 »
ma quando è comparso Apple Pencil Steve Jobs deve essersi rivoltato nella tomba

La stessa cosa che ho pensato io.

In generale sono curioso di sapere come funzionerà l'Apple TV, sull'iPhone aspetto di poterne maneggiare uno per vedere come hanno implementato il 3D Touch. Sono stati molto intelligenti a introdurre questa caratteristica per primi, che credo influenzerà in positivo il gaming (fino ad oggi su Apple fattibile ma macchinoso, su Android del tutto improponibile) su Smartphone e Tablet.
Oh via su internet scrive chiunque pure frate indovino. che ci sia un sito dove si dice che perché ha vinto rutte ha vinto la paura, mentre la democrazia vinceva solo qualora avesse prevalso quell'impomatato in stile wolf of wall stress, non mi scandalizza molto.
Lasciamoli scrivere, il loro candidato "crociato" l'ha preso in culo e allora cercano di dare un senso più grande e meno degradante alla loro sconfitta, che invece si giustifica col semplice fatto che sono solo dei poveri dementi, votati da altri poveracci con la bava alla bocca: per fortuna in Olanda non sono molti, visto che il tanto odiato  "sistema" ha portato benessere, lavoro, rum e cocaina a tutti.

Offline Feffe

  • Moderatore Emerito
  • L'ORSETTO RICCHIONE
  • **
  • Post: 14605
  • Sesso: Maschio
  • Think with portals
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1414 il: Settembre, 10, 2015, 15:01 »
Apple e Nintendo sono due facce della stessa medaglia. Entrambe non inventano niente di nuovo, ma propongono utilizzi inediti di tecnologie già esistenti e, sopratutto, si sforzano per integrare queste tecnologie nella vita di tutti i giorni. Da qui l'attenzione quasi maniacale all'immediatezza, ad un design minimalista, ad una UI confortevole. Apple e Nintendo seguono la stessa filosofia, ma in campi diversi, per quanto ultimamente convergenti. Ci si può scrivere un manuale sopra, volendo. Che si può dire invece della linea di pensiero di Sony o Samsung? Boh.
Peccato che sia Apple che Nintendo siano in crisi d'idee e, pur di rilasciare qualcosa, vadano contro la loro filosofia. Il 3DS e Watch sono in antitesi con tutto ciò che queste due grandi società abbiano fatto. Degli abominii che si spera spariscano il prima possibile della circolazione. Oppure propongano sì le loro idee sul mercato, ma quando quel mercato ha ormai preso una direzione diversa, meno immediata, più frammentata. L'Apple TV è il Wii U di Apple: un prodotto interessante, ma arrivato in ritardo per davvero influenzare il mercato. Cosa fa Apple TV che una console o Fire TV non faccia/possa fare previo aggiornamento? Come poteva stupire il Wii U in piena era tablet?
"Secondo voi, perché un uomo insegue i sogni?"
"Domanda da talk show notturno. Qual è la risposta?"
"Per amore... solo per amore."

"Per quanto tu possa sforzarti non troverai mai i confini della tua anima, tanto profondo è il suo logos."

"La gente ama le scimmie, e continuerà a farlo, almeno sinché le scimmie non si organizzeranno e conquisteranno il mondo. A quel punto la gente le amerà ancora, ma solo perché non farlo sarà illegale."

So long, and thanks for all the fish.
Haward!

Offline Iacosimo

  • IL COGLIONE
  • ******
  • Post: 6865
  • Sesso: Maschio
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1415 il: Settembre, 10, 2015, 20:02 »
Apple Pencil ha senso di esistere perchè a differenza di un iphone ci sono 9 pollici di differenza ed esigenze diverse

Offline niko92

  • ZOIDBERG
  • *******
  • Post: 7522
  • Sesso: Maschio
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1416 il: Settembre, 10, 2015, 21:40 »
Nel mondo, va tutto bene.

Offline Giotto 100

  • Moderator
  • SINDACO DEL MONDO
  • ****
  • Post: 22196
  • Sesso: Maschio
  • MI SONO COMPRATO IL GAMEBOY! TETRIS! SCEMO! WOF!
    • Giotto 100 Blog
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1417 il: Settembre, 10, 2015, 22:14 »
Comunque ragazzi prima di scandalizzarci troppo ragioniamo anche meglio sul contesto di quelle ere digitali: nel 2007 l'avvento di iPhone e quel famoso discorso di Steve Jobs distruggevano altre barriere per cui per potere avere accesso ad un certo genere di dati (email, sms e navigazione internet) su un dispositivo mobile si era costretti ad utilizzare un'interfaccia single-touch con un pennino, quasi come se fosse un obbligo da accettare e la domanda di Steve Jobs al pubblico, per quel contesto, è sensata: "chi vuole un pennino per avere accesso a quei dati?". Tant'è che i Note (smartphone, non tablet) di Samsung non hanno fatto faville all'utente su quest'aspetto (a tal punto che quest'anno il nuovo Note non dovrebbe nemmeno arrivare in Europa). Per cui per il prodotto degli smartphone, come fa notare Iaco, ha un senso che non ci sia il pennino.
Veniamo all'iPad Pro, appunto, Pro. E' un tablet Professionale, in poche parole un prodotto tecnologico (quasi di) lusso affacciato per il mercato professionale, ovvero, per chi lavora, per migliorare la qualità del lavoro; tant'è che la presentazione si è concentrata sulla presentazione di una nuova suite Office presentata da Microsoft in persona (per cui la cosa non è per nulla banale), da Adobe con Photoshop per i designer e addirittura un'applicazione da parte di non so quale software house che si occupa del campo sanitario. In poche parole: professioni, non (solo) cazzeggio. Siccome ancora oggi non sono sufficienti le interfacce di tutti i terminali che si hanno a disposizione nel mercato - Mac compresi - per migliorare la qualità del lavoro, si cerca allora di dare accesso alle informazioni oppure di potersi sentire il più liberi possibili nella creatività nella massima precisione, con l'aggiunta di un pennino. Che comunque, se avete visto il video di presentazione, mostra un'accuratezza ed una precisione nei dettagli mai vista prima da nessun altro prodotto tecnologico in questo contesto (e soprattutto con questa diffusione ed estensione di pubblico). Quindi, che piaccia o meno, Apple in questo contesto ha cercato di migliorare la situazione ad un pubblico con cui con la tecnologia si interfaccia in un contesto quotidiano, dove tendenzialmente è abbastanza frustrante averci a che fare. Non sarà un'innovazione o una rivoluzione, ma il fatto che abbia collaborato in questo modo sia con Microsoft (eterna rivale) che con Adobe, fa sperare in un prodotto che possa migliorare davvero la qualità del lavoro, anche grazie all'implementazione di quel pennino, visto che non è necessaria per avere accesso alle altre informazioni di tutti i giorni (mail, sms e navigazione) grazie al multitouch.


Riguardo il discorso di Feffe, non mi ci vedo nella valutazione né di Apple Watch, né del 3DS. Sono dell'idea che siano prodotti che si rifacciano più a dei capricci dei consumatori affezionati e fedeli che da delle idee proprie, ma che non hanno portato innovazione è assolutamente falso. Il primo è un prodotto che si affaccia su due campi: l'utilizzo dello smartphone e la salute. Per il primo cerca di limitarne l'utilizzo su azioni di cui possiamo farne effettivamente a meno durante l'arco della giornata (ed eticamente trovo che sia anche un concetto interessante) e il secondo, se è una cosa che ti interessa e lo metti alla prova, ti garantisce dei risultati avendo accesso a dei dati sul tuo corpo che prima non avevi. A tal proposito, quest'anno ho usato il Fit Meter di Nintendo seriamente, un prodotto che non si caga nessuno, mettendomi quotidianamente degli obbiettivi avendo accesso a dei dati che prima non avevo manco pensato che cosa avrei avuto che farmene; ho perso 22 Kg in 5 mesi e il merito non lo dò soltanto alla mia buona volontà, ma anche ad uno strumento tecnologico che mi ha stimolato a mettermi alla prova; questi oggetti dipendono sicuramente dalla volontà e l'interesse dell'utente, ma se l'utente è in grado di mettersi in gioco senza pensare che debba subire sempre un ruolo passivo, avrà comunque i suoi risultati e l'Apple Watch, per quel che ho visto, sarebbe in grado di raggiungere gli stessi risultati con modi diversi. Il 3DS invece ha portato lo StreetPass che penso sia l'unica vera forma social applicata che abbia mai visto nel mondo dei videogiochi e per me è innovazione a calci in culo che un tempo era impensabile, Pokémon Go si baserà sui stessi concetti ma su una base installata molto più vasta, finalmente avrà il successo che si merita.
E' sbagliato vincolare il giudizio della tecnologia solamente alla forma (se minimalista) e all'integrazione della sincronia tra hardware e software, quanto in quello che fa nelle sue reali potenzialità. Qualsiasi prodotto non sarà mai completo su tutti gli aspetti, ma il progresso è in grado di arrivare in più campi passo per passo: ieri era nelle interfacce perché quelle precedenti facevano cagare, oggi sono sulla salute e il campo professionale (perché quello che c'è ora fa cagare).
 

EDIT: A riguardo di iPad Pro, ho appena trova su Wired quest'articolo molto interessante scritto da Giacomo Bevilacqua, fumettista professionista ('nsomma quello di A Panda Piace) e appassionato di tecnologia. Dateci un'occhiata se vi interessa.
« Ultima modifica: Settembre, 10, 2015, 22:52 da Giotto 100 »
L'anno prossimo punterò però all'Oscar:

Alla fine quest'anno niente Oscar, devo accontentarmi di questo:


Qual è il mio destino Drago palla? :bonjons0:

sei del novecento VECCHIO! Fatti una postapay e rendi il tuo Radio mobile terminale ricetrasmittente per la comunicazione in radiotelefonia sull'interfaccia radio di accesso di una rete cellulare un protagonista della contemporaneità  :angry4:

Offline Feffe

  • Moderatore Emerito
  • L'ORSETTO RICCHIONE
  • **
  • Post: 14605
  • Sesso: Maschio
  • Think with portals
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1418 il: Settembre, 10, 2015, 22:57 »
Giotto, penso che quell'utilizzo, interessante, di Watch sia quasi accidentale. Nel senso: Watch penso sia più pensato, e comprato, per pura moda e per la pigrizia di "non dover tirare fuori il telefono di tasca per controllare le notifiche": è un effetto fighetto assolutamente inutile, la soluzione a quello che non è nemmeno classificabile come un first world problem. iPod, iPhone e, in misura minore, iPad avevano un loro scopo ed una loro particolare utilità: la differenza fra la comodità offerta da un WalkMan e quella dell'iPod sono abissali, e l'iPhone ha praticamente unificato in un solo, più immediato, strumento cellulare, PDA, GPS... Watch è, invece, sostanzialmente inutile. Apple è passata dall'uso della tecnologia per semplificare la vita di tutti i giorni all'uso della tecnologia per fare i fighetti tutti i giorni.
Il 3DS è invece un prodotto nato in modo contraddittorio: console portatile nell'era degli smartphone, successore del DS che ha rinunciato alla Touch Generation, abbastanza potente da far girare giochi 3D ma privo di un secondo analogico (e di tasti secondari), con schermo 3D ma dotato di giroscopi, non si sa bene cosa voglia dire. Lo stesso parco titoli, qualitativamente ottivo, ha inoltre rinunciato alla carica innovativa/rivoluzionaria dell'illustre precedessore con un approccio piuttosto conservatore. La Nintendo di Mario 64 o del WiiMote si è così un po' chiusa in se stessa dopo aver progettato una console senza davvero crederci. Tanto che StreetPass, come idea, risale ai tempi del DS (ed in forma rudimentale in effetti alcuni giochi come Yoshi Touch & Go o TWEWY lo presentavano), frutto di un brainstorming con il creatore di Seaman.

Comunque sul 3DS mi piace ormai fare un po' il personaggio e devo citarlo come IL MALE (da qui la frase iperbolica: "Degli abominii che si spera spariscano il prima possibile della circolazione."). E' ormai un tormentone. :2mdknie:
"Secondo voi, perché un uomo insegue i sogni?"
"Domanda da talk show notturno. Qual è la risposta?"
"Per amore... solo per amore."

"Per quanto tu possa sforzarti non troverai mai i confini della tua anima, tanto profondo è il suo logos."

"La gente ama le scimmie, e continuerà a farlo, almeno sinché le scimmie non si organizzeranno e conquisteranno il mondo. A quel punto la gente le amerà ancora, ma solo perché non farlo sarà illegale."

So long, and thanks for all the fish.
Haward!

Offline Giotto 100

  • Moderator
  • SINDACO DEL MONDO
  • ****
  • Post: 22196
  • Sesso: Maschio
  • MI SONO COMPRATO IL GAMEBOY! TETRIS! SCEMO! WOF!
    • Giotto 100 Blog
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1419 il: Settembre, 10, 2015, 23:39 »
Giotto, penso che quell'utilizzo, interessante, di Watch sia quasi accidentale. Nel senso: Watch penso sia più pensato, e comprato, per pura moda e per la pigrizia di "non dover tirare fuori il telefono di tasca per controllare le notifiche": è un effetto fighetto assolutamente inutile, la soluzione a quello che non è nemmeno classificabile come un first world problem. iPod, iPhone e, in misura minore, iPad avevano un loro scopo ed una loro particolare utilità: la differenza fra la comodità offerta da un WalkMan e quella dell'iPod sono abissali, e l'iPhone ha praticamente unificato in un solo, più immediato, strumento cellulare, PDA, GPS... Watch è, invece, sostanzialmente inutile. Apple è passata dall'uso della tecnologia per semplificare la vita di tutti i giorni all'uso della tecnologia per fare i fighetti tutti i giorni.
Il 3DS è invece un prodotto nato in modo contraddittorio: console portatile nell'era degli smartphone, successore del DS che ha rinunciato alla Touch Generation, abbastanza potente da far girare giochi 3D ma privo di un secondo analogico (e di tasti secondari), con schermo 3D ma dotato di giroscopi, non si sa bene cosa voglia dire. Lo stesso parco titoli, qualitativamente ottivo, ha inoltre rinunciato alla carica innovativa/rivoluzionaria dell'illustre precedessore con un approccio piuttosto conservatore. La Nintendo di Mario 64 o del WiiMote si è così un po' chiusa in se stessa dopo aver progettato una console senza davvero crederci. Tanto che StreetPass, come idea, risale ai tempi del DS (ed in forma rudimentale in effetti alcuni giochi come Yoshi Touch & Go o TWEWY lo presentavano), frutto di un brainstorming con il creatore di Seaman.

Comunque sul 3DS mi piace ormai fare un po' il personaggio e devo citarlo come IL MALE (da qui la frase iperbolica: "Degli abominii che si spera spariscano il prima possibile della circolazione."). E' ormai un tormentone. :2mdknie:
Continuo a non essere parzialmente d'accordo. E' indubbio quali siano gli obbiettivi di marketing di Apple e su quale utenza deve focalizzarsi (di cui ho una scarsa stima e che penso sia un vero cancro perché sono l'unica via per cercare di convincere gli investitori nel puntare sulle startup), nonostante tutto i loro prodotti nella UX rimangono sempre di prima fattura. Steve Wozniak, che fino a luglio proprio nei confronti di Apple Watch sull'utilità non la mandava a dire, proprio ieri ha fatto marcia indietro. Semplicemente perché, nonostante si possa sindacare sulle politiche di marketing, gli obbiettivi di quando si realizzano i prodotti Apple ancora oggi hanno le stesse ambizioni e nel caso di Apple Watch si concentrano su quegli aspetti basandosi sempre su regole di design rigorose e funzionali pensate esclusivamente per l'utente finale (al contrario del paragone che hai fatto con Wii U, che ha un'UX disastrosa, la Apple TV per quello che farà non mostrerà nessuno dei limiti di Wii U, anzi, e voglio vedere gli ingegneri di Fire TV ad imitare Siri con quelle prestazioni e tempi di risposta da fare con un semplice aggiornamento, è tecnicamente impossibile).

L'Apple Watch inoltre nel campo degli smartwatch ha innovato creando una nuova generazione su quel genere di prodotto, tant'è che adesso per via della sua complessa microarchitettura elettronica, ha spinto tanti OEM a rivedere i prodotto precedenti ad Apple Watch che sostanzialmente non se ne salvava uno. Questo perché dietro Apple comunque ci sono menti davvero brillanti e attenti ai problemi di un singolo prodotto, seppur nel presentare questi prodotti risultano sempre fighetti, spocchiosi ed irritanti.


Poi non vorrei dire, la Nintendo tra il Nintendo64 e Wii ha fatto anche Gamecube e GBA che di progresso tecnologico vero e proprio nel campo ludico ne hanno portato quanto il 3DS, ma risultano degli effettivi prodotti di qualità Nintendo. Semplicemente perché l'obbiettivo è rimasto sempre uno: offrire intrattenimento di qualità. E il 3DS offre intrattenimento di qualità degno del marchio Nintendo.
« Ultima modifica: Settembre, 10, 2015, 23:43 da Giotto 100 »
L'anno prossimo punterò però all'Oscar:

Alla fine quest'anno niente Oscar, devo accontentarmi di questo:


Qual è il mio destino Drago palla? :bonjons0:

sei del novecento VECCHIO! Fatti una postapay e rendi il tuo Radio mobile terminale ricetrasmittente per la comunicazione in radiotelefonia sull'interfaccia radio di accesso di una rete cellulare un protagonista della contemporaneità  :angry4:

Offline niko92

  • ZOIDBERG
  • *******
  • Post: 7522
  • Sesso: Maschio
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1420 il: Settembre, 11, 2015, 01:01 »
Non so Giotto, io voglio solo dire che sul discorso del "pro" sono in disaccordo. L'iPad (e in generale il tablet) è, secondo me, l'emblema del superfluo tecnologico; la quasi totalità dell'utenza si limita all'insieme di browser+client di posta+apps per socials (se proprio son dei gran professionisti mettiamoci dentro........................... Excel).
Queste - numericamente poche - funzionalità hanno già un'ottima resa in termini di UX su smartphone; se devo lavorare con esigenze di trasporto compro un notebook, siccome al prezzo dell'iPad mi esce uno zenbook e mi avanza un'ora con una escort di lusso. L'iPad non ha, scientificamente, molte ragioni di esistere.

Merito o infamia di Apple è stato quello di trasformare uno strumento in accessorio: nessun carpentiere sano di mente comprerebbe mai un martello in oro massiccio, ma di persone - forse un po' sciocche - che spendono centinaia (o migliaia?) di euro per un Rolex piuttosto che per un orologino al quarzo da 10€ è pieno il mondo.
Nel mondo, va tutto bene.

Offline Feffe

  • Moderatore Emerito
  • L'ORSETTO RICCHIONE
  • **
  • Post: 14605
  • Sesso: Maschio
  • Think with portals
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1421 il: Settembre, 11, 2015, 01:38 »
Non so Giotto, io voglio solo dire che sul discorso del "pro" sono in disaccordo. L'iPad (e in generale il tablet) è, secondo me, l'emblema del superfluo tecnologico; la quasi totalità dell'utenza si limita all'insieme di browser+client di posta+apps per socials (se proprio son dei gran professionisti mettiamoci dentro........................... Excel).
Queste - numericamente poche - funzionalità hanno già un'ottima resa in termini di UX su smartphone; se devo lavorare con esigenze di trasporto compro un notebook, siccome al prezzo dell'iPad mi esce uno zenbook e mi avanza un'ora con una escort di lusso. L'iPad non ha, scientificamente, molte ragioni di esistere.

Merito o infamia di Apple è stato quello di trasformare uno strumento in accessorio: nessun carpentiere sano di mente comprerebbe mai un martello in oro massiccio, ma di persone - forse un po' sciocche - che spendono centinaia (o migliaia?) di euro per un Rolex piuttosto che per un orologino al quarzo da 10€ è pieno il mondo.
Un tablet è, generalmente, più comodo da portare in giro e per la fruizione di contenuti (fruzioni, non creazione) è preferibile ad un portatile. Vedere video a letto è molto più comodo con un tablet, leggere PDF con un laptop è improponibile. Sono cose fattibili anche con un telefono, certo, ma in questo caso le dimensioni contano. L'iPad Pro, con il Surface prima di lui, tenta di estendere il tablet ad un ambito professionale... di fatto decretando la morte dei PC portatili.
Continuo a non essere parzialmente d'accordo. E' indubbio quali siano gli obbiettivi di marketing di Apple e su quale utenza deve focalizzarsi (di cui ho una scarsa stima e che penso sia un vero cancro perché sono l'unica via per cercare di convincere gli investitori nel puntare sulle startup), nonostante tutto i loro prodotti nella UX rimangono sempre di prima fattura. Steve Wozniak, che fino a luglio proprio nei confronti di Apple Watch sull'utilità non la mandava a dire, proprio ieri ha fatto marcia indietro. Semplicemente perché, nonostante si possa sindacare sulle politiche di marketing, gli obbiettivi di quando si realizzano i prodotti Apple ancora oggi hanno le stesse ambizioni e nel caso di Apple Watch si concentrano su quegli aspetti basandosi sempre su regole di design rigorose e funzionali pensate esclusivamente per l'utente finale
Aspetta chiariamoci: per quanto possano essere dei prodotti discutibili, Watch e 3DS rimangono comunque prodotti Apple e Nintendo. Chiaramente la qualità rimane quella, alta, a cui ci hanno abituato queste grandi case. Il loro problema è, piuttosto, nel concept, che tende a tradire parte della filosofia aziendale (almeno per come io la percepisco): Watch diventa pura moda rinunciando ad una reale utilità pratica, 3DS una console confusa e reazionaria.
Citazione
(al contrario del paragone che hai fatto con Wii U, che ha un'UX disastrosa, la Apple TV per quello che farà non mostrerà nessuno dei limiti di Wii U, anzi, e voglio vedere gli ingegneri di Fire TV ad imitare Siri con quelle prestazioni e tempi di risposta da fare con un semplice aggiornamento, è tecnicamente impossibile).
Mi riferivo piuttosto all'impatto con il grande pubblico: Apple TV e Wii U hanno, in ambiti diversi, feature esclusive, ma queste non sono abbastanza per sorprendere secondo me. Siri è un "qualcosa in più", ma basicamente ciò che fa Apple TV lo fa Fire TV. QUESTA versione di Apple TV, la quinta, probabilmente avrebbero dovuto rilasciarla nel 2010, per far rimanere tutti a bocca aperta. Allo stesso modo se il Wii U fosse stato rilasciato uno o due anni prima, quando i tablet non erano ancora "di massa", sarebbe forse riuscito a ritagliarsi uno spazio maggiore. Ciò non toglie che sicuramente Apple TV offrirà un'ottima UX, così come lo streaming del Wii U funziona benissimo.
Citazione
Poi non vorrei dire, la Nintendo tra il Nintendo64 e Wii ha fatto anche Gamecube e GBA che di progresso tecnologico vero e proprio nel campo ludico ne hanno portato quanto il 3DS, ma risultano degli effettivi prodotti di qualità Nintendo. Semplicemente perché l'obbiettivo è rimasto sempre uno: offrire intrattenimento di qualità. E il 3DS offre intrattenimento di qualità degno del marchio Nintendo.
Vero, però il Cubo propose Mario Sunshine al posto di Mario 64 2.0, Wind Waker in luogo di Ocarina 2.0 (TP venne in un secondo momento), un franchise nuovo come Pikmin, riuscite nuove interpretazione di Luigi e Samus. Prendendo atto che, ormai, il passaggio in tre dimensioni era stato compiuto, Nintendo su Cubo adottò una strategia molto poco prevedibile, "alternativa" e terribilmente creativa. Su GBA invece ebbero modo di vivere i videogiochi 2D, realizzati secondo regole di design moderne: una sorta di risposta alla domanda "Come sarebbero i videogiochi per SNES se fossero sviluppati nel ventunesimo secolo?", offrendo così esperienze di gioco aliene a qualsiasi altra console (dove dominavano, ormai, i giochi 3D). Su 3DS Nintendo ha avuto invece un approccio piuttosto conservatore: ad eccezione di Paper Mario, qualche progettino con un budget minore, ma i BoxBoy e gli S.T.E.A.M. ci sono sempre stati, e, in parte, Mario e Zelda (ma la struttura di 3D Land e ALBW è "in nuce" in Galaxy 2 e ALTTP) tutte le altre serie hanno visto versioni 2.0, rivedute e corrette, di titoli precedenti. Kirby Triple Deluxe è un bel gioco, ma poteva essere tranquillamente Kirby Wii 2. Kid Icarus? Sin & Punishment 3. Yoshi's New Island è l'ennesimo pseudo-remake di Yoshi's Island, esattamente come l'episodio DS. Attenzione che non critico la qualità (alta come da tradizione), ma l'ambizione di sperimentare qualcosa di nuovo che su 3DS, generalmente, manca (mentre su Wii U abbiamo avuto ad esempio Splatoon, Captain Toad, uno Yoshi con una propria identità, Hyrule Warriors).
"Secondo voi, perché un uomo insegue i sogni?"
"Domanda da talk show notturno. Qual è la risposta?"
"Per amore... solo per amore."

"Per quanto tu possa sforzarti non troverai mai i confini della tua anima, tanto profondo è il suo logos."

"La gente ama le scimmie, e continuerà a farlo, almeno sinché le scimmie non si organizzeranno e conquisteranno il mondo. A quel punto la gente le amerà ancora, ma solo perché non farlo sarà illegale."

So long, and thanks for all the fish.
Haward!

Offline Diddy Kong

  • Moderatore
  • VINCITORE DEL PREMIO OSCAR LUIGI SCALFARO
  • ****
  • Post: 18902
  • Sesso: Maschio
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1422 il: Settembre, 11, 2015, 11:56 »
Spezzo una lancia in favore di Giotto per quanto riguarda Watch. l'Apple Watch credo sia (sono serio) l'unico Smartwatch che sembra funzioni davvero e sia davvero utile. Il resto degli Smartwatch sono prodotti veramente trash e banali, forse la Apple pensava di rifondare questa piattaforma in modo da dargli una certa dignità, anche se questo sta accadendo solamente in piccolo.

Invece sono un po' dubbioso sull'uso veramente professionale dell'iPad Pro. A parte che ho sempre pensato che Pro si riferisse semplicemente alle specifiche tecniche più avanzate, ma come dice giustamente Feffe un prodotto del genere dovrebbe come minimo sostituire i portatili (MacBook incluso), cosa che sinceramente non mi aspetto da un Tablet che in termini tecnici è inferiore a un portatile di quella fascia. Passi per alcune funzioni (disegno e software d'ufficio), ma se su portatile si lavora facilmente su CAD, montaggi Video o persino programmazione (quindi anche CGI), perché questo accada su un iPad dev'essere molto più potente.
Oh via su internet scrive chiunque pure frate indovino. che ci sia un sito dove si dice che perché ha vinto rutte ha vinto la paura, mentre la democrazia vinceva solo qualora avesse prevalso quell'impomatato in stile wolf of wall stress, non mi scandalizza molto.
Lasciamoli scrivere, il loro candidato "crociato" l'ha preso in culo e allora cercano di dare un senso più grande e meno degradante alla loro sconfitta, che invece si giustifica col semplice fatto che sono solo dei poveri dementi, votati da altri poveracci con la bava alla bocca: per fortuna in Olanda non sono molti, visto che il tanto odiato  "sistema" ha portato benessere, lavoro, rum e cocaina a tutti.

Offline Joseph

  • Moderatore
  • TONINO CAROTONE
  • ****
  • Post: 4403
  • Sesso: Maschio
  • Jesus doesn't want me for a sunbeam
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1423 il: Novembre, 14, 2017, 11:19 »
Non so più cosa fare, aggiornamento iOS 11 disastroso. Nessun bug in particolare, ma la durata della batteria si è ridotta in maniera indecente. Anche dopo la versione 11.1, che doveva risolvere il problema, la situazione sembra addirittura peggiorata.
Esperienze simili?
"Il tragico della vita è che tutti hanno le loro ragioni"


Offline Sidvicious85

  • Moderatore
  • ZOIDBERG
  • ****
  • Post: 7971
  • Sesso: Maschio
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1424 il: Novembre, 14, 2017, 11:32 »
sì, con l'iPad 2 che ho. Dopo averlo aggiornato a 9.3.5 era inutilizzabile, internet con un lag mostruoso, navigazione pessima etc. a un certo punto mi sono davvero rotto i coglioni e ho deciso di sbloccarlo. La procedura è semplicissima, e sull'iPad 2 ho avuto la possibilità di re installare iOS 6. Ok il supporto delle applicazioni è miserrimo, ma quelle che mi servono (kingdom rush, youtube, qualcosa per i fumetti) funzionano bene, internet è una scheggia e la batteria dura ere geologiche. Funziona come quando era nuovo di zecca, in altre parole. Se delle app te ne frega poco e usi safari per navigare ti consiglio di verificare se puoi downgradare (con le dovute precauzioni: back up etc.) almeno a iOS 8.

 

Privacy Policy