Autore Topic: Fire Emblem: Awakening  (Letto 49501 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline WaluigiRacer

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11660
  • Sesso: Maschio
  • ᶰʸᵒ
Re:Fire Emblem: Awakening
« Risposta #465 il: Agosto, 24, 2016, 17:58 »
Principalmente, come avete già detto voi, i maggiori difetti del titolo sono: design delle mappe carente di inventiva, quelle interessanti si contano sulle dita di una mano penso); pochezza delle modalità, tutte le missioni sono riassumibili con le parole "ammazzali tutti"; personaggi piatti come una tavola da surf (Lucina lo è in tutti i sensi :laughing7:) e infine trama che man mano che si sviluppa diventa sempre più assurda e pure thrash [Spoiler di uno dei capitoli finali]
Spoiler (click to show/hide)

Che poi se uno se lo gioca senza star a fare tanto l'analista alla fine è discreto ad hard e il comparto audio/video è ottimo, infatti non stento ad immaginare che chi non si è mai avvicinato a un FE lo possa trovare un capolavoro (io ero uno di quelli, poi ho recuperato i 3 capitoli GBA e ho ridimensionato di molto). Solo che i capitoli vecchi sono molto più interessanti, tutto qui.
Quella sensazione quando le chiavi di casa sono in macchina
Le chiavi della macchina sono in casa
E la chiave della felicità è intrappolata nella tua prigione emozionale di eterno dolore e ripudio verso se stessi.
Ciao F-Zero, insegna agli angeli a YOU'VE GOT BOOST POWAH


Offline Feffe

  • Moderatore Emerito
  • L'ORSETTO RICCHIONE
  • **
  • Post: 14606
  • Sesso: Maschio
  • Think with portals
Re:Fire Emblem: Awakening
« Risposta #466 il: Agosto, 24, 2016, 21:42 »
Tutto godibile tranne una cosa: la narrativa. Davvero, 'sto gioco dopo aver giocato Mother 3 mi fa proprio ribrezzo sotto questo aspetto. E' pieno e zeppo di giappominkiate anime senza senso, senza un minimo di azione o di pathos che non si può minimamente ritenere credibile. Trovo davvero scandaloso che a livello mediatico e di critica non si sia segnalato come un limite questo approccio, ma al massimo l'hanno segnalato gli utenti affezionati alla saga (e io non ho giocato gli altri FE, ma questo è davvero una schifezza sotto quest'aspetto).
I dialoghi non sono per nulla curati: non danno un carisma ai personaggi e gli eventi non vengono fatti vivere per quello che rappresentano.
Spoiler (click to show/hide)
Ma oltre a quelli della trama principale (dove a volte non ne potevo davvero più e ho saltato la scena perché era davvero tutto poco coinvolgente), anche quelli delle relazioni tra i personaggi dire che sono superflui è un complimento fatto da Dante in persona. Rispetto a questi, ho trovato le puntate più brutte della prima stagione dei Pokémon più profondi.
Però anche tu Giotto se giochi Awakening dopo Mother 3 ti vuoi male eh :D
La trama è una serie di idee fighe blandamente concatenate fra loro: e il re cattivo, e il viaggio nel tempo, e l'invasione dell'altro continente, eccetera eccetera. Il gioco non si deve prendere troppo sul serio, è un po' come una sessione fatta male di Dungeon & Dragons: ora facciamo che il pg di prima in realtà è tua figlia del futuro che è tornata indietro per salvare il mondo ed ora attacca un drago antico MUORI DRAGO MUORI BASTARDO MUORIIII oh non ce la faccio più aiuto aiuto AIUTO NOOOOO MUOIO NOO AHH SIII CE L'ABBIAMO FATTO GRAZIE AMICO MIO e grazie anche a te figliola SIII ABBIAMO SCONFITTO IL DRAGO CHE GRANDI CHE SIAMO ed ora facciamo che si unisce al gruppo una maga figa, così me la sposo, ecco che ora arriva una mega figa, ciao maga figa ehy dobbiamo andare a sconfiggere il capo dei briganti, è la quest che ci ha dato tua figlia venuta dal futuro (ti ricordi?)

Il gioco intero è una carnevalata, una costruzione di cartapesta che non vuole realmente coinvolgere facendo entrare lo spettatore in un (coerente) mondo immaginario ma dare la sensazione di coinvolgere buttando lì delle idee che poi la fantasia del giocatore può sviluppare. In questo senso rientrano anche i dialoghi di supporto fra i personaggi: ogni personaggio è una macchietta che ripete ad nauseam la sua caratteristica (e c'è Tharja la stalker, e c'è il ladro che vive di caramelle, e c'è il cavaliere di cui tutti si dimenticano). E' qualcosa di totalmente irreale che di per sé non racconta niente, ma offre delle bamboline con cui il giocatore può, beh, giocare fuori dal gioco.
E' una evoluzione questa delle meccaniche del primissimo Fire Emblem in cui la trama era molto, molto blanda ed i personaggi si univano al party dicendo due parole e poi tacevano per sempre. Però ogni personaggio aveva un nome, aveva una faccia tutta sua, se moriva non tornava più ed inevitabilmente il giocatore tendeva a creare storie. Anche se il gioco vero e proprio non suggeriva che ci fosse una relazione fra, boh, la maga ed il mercenario, se il giocatore li mandava sempre a combattere assieme iniziava lui a pensare che i due personaggi si conoscessero, avessero una relazione, si volessero bene. Creava storie nella sua testa. Pian piano i videogiochi hanno iniziato ad avere una narrativa sempre più forte e da questo approccio Fire Emblem si è pian piano discostato, pur senza mai realmente negarlo. Nell'era di internet in cui ogni opera pubblicata (film, videogioco, romanzo, serie TV che sia) porta i consumatori a creare opere derivate a loro volta (fanfic, fanart, manga doujishin, cosplay e così via) è un approccio che da anacronistico torna paradossalmente di moda.
In sostanza Giotto se vuoi davvero giocare Awakening devi trovare un gruppetto di cosplayer ed andare a Lucca vestito da Chrom. :2mdknie:

Io, di mio, ero molto appassionato della serie, Awakening non mi ha detto davvero NIENTE, mi sono reso conto che le caratteristiche per cui mi piaceva non erano più il centro dell'attenzione, ho salutato e me ne sono andato. Cosa che suggerisco di fare anche a Dario. Fire Emblem Awakening, Fates, Tokyo Revelations e probabilmente i prossimi episodi (fra cui, ricordiamolo, uno per MOBILE) non sono brutti giochi, semplicemente sono giochi che si rivolgono ad un target di cui io (e penso voi) in linea di massima non facciamo parte. Però non faccio fatica a capire perché il ragazzo o la ragazza appassionato/a di anime e manga apprezzi Awakening e non Path of Radiance. Le esigenze di questo pubblico sono altre e non vi rientra il map design.
A Giotto suggerisco di provare Fire Emblem per GBA (il settimo episodio, chiamato in occidente semplicemente così) o Path of Radiance per GameCube per avere un'idea di un approccio molto diverso a Fire Emblem. :2mdknie:
"Secondo voi, perché un uomo insegue i sogni?"
"Domanda da talk show notturno. Qual è la risposta?"
"Per amore... solo per amore."

"Per quanto tu possa sforzarti non troverai mai i confini della tua anima, tanto profondo è il suo logos."

"La gente ama le scimmie, e continuerà a farlo, almeno sinché le scimmie non si organizzeranno e conquisteranno il mondo. A quel punto la gente le amerà ancora, ma solo perché non farlo sarà illegale."

So long, and thanks for all the fish.
Haward!

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11891
  • Sesso: Maschio
Re:Fire Emblem: Awakening
« Risposta #467 il: Agosto, 24, 2016, 22:16 »
Dopo Mother 3 l'unica storia di un videogioco che sono riuscito a prendere sul serio è quella di Tropical Freeze, fate un po' voi... :D

Quoto sull'invito a giocare Path of Radiance comunque, le missioni sono molto variegate, la storia è fatta a modo e i personaggi sono sì un po' macchiette ma raramente appiattiti. E poi c'è Ike. Quando Fire Emblem aveva una dignità... :'(


Elite Smash:

Offline Feffe

  • Moderatore Emerito
  • L'ORSETTO RICCHIONE
  • **
  • Post: 14606
  • Sesso: Maschio
  • Think with portals
Re:Fire Emblem: Awakening
« Risposta #468 il: Agosto, 24, 2016, 23:00 »
Sì i personaggi di PoR non spiccano troppo di per sé, ma hanno un bel ruolo inseriti nella trama generale ed i dialoghi di supporto rivelano di ciascuno certi tratti della personalità. Non è Shakespeare, ma è un gioco molto gradevole. Tanto più che la trama riesce a costruire un mondo plausibile con una situazione geopolitica interessante ed un passato tutto da scoprire.
RD un po' si perde nella tramona politica, che alla fine risolve con un deus ex machina, in cui i personaggi non riescono a respirare. Ma riesce a vivere di rendita da PoR.
FE7 è l'opposto di RD: ha una trama molto più semplice, quasi banalotta, ma si focalizza tantissimo su come i personaggi la vivono ed anche quelli minori (tipo il ladro Matthew) continuano ad avere un ruolo anche fuori dai support, cosa che raramente in FE accade. E' l'episodio che più riesce a trasmettere l'idea di una grande famiglia coinvolta in una guerra.
Seisen no Keifu e Thracia 776 sono Game of Thrones.
"Secondo voi, perché un uomo insegue i sogni?"
"Domanda da talk show notturno. Qual è la risposta?"
"Per amore... solo per amore."

"Per quanto tu possa sforzarti non troverai mai i confini della tua anima, tanto profondo è il suo logos."

"La gente ama le scimmie, e continuerà a farlo, almeno sinché le scimmie non si organizzeranno e conquisteranno il mondo. A quel punto la gente le amerà ancora, ma solo perché non farlo sarà illegale."

So long, and thanks for all the fish.
Haward!

Offline WaluigiRacer

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11660
  • Sesso: Maschio
  • ᶰʸᵒ
Re:Fire Emblem: Awakening
« Risposta #469 il: Agosto, 25, 2016, 14:51 »
Fire Emblem Awakening, Fates, Tokyo Revelations e probabilmente i prossimi episodi (fra cui, ricordiamolo, uno per MOBILE) non sono brutti giochi, semplicemente sono giochi che si rivolgono ad un target di cui io (e penso voi) in linea di massima non facciamo parte. Però non faccio fatica a capire perché il ragazzo o la ragazza appassionato/a di anime e manga apprezzi Awakening e non Path of Radiance. Le esigenze di questo pubblico sono altre e non vi rientra il map design.
Fates però è da provare, per la versione Conquista. Quest'ultima infatti (stando a quello che ho letto in giro, io ancora non ci ho giocato) è più simile come stile ai vecchi capitoli, con accenni di map design, difficoltà alta ma fattibile non randomica e poi manca anche il grinding (a meno che non ti vai a prendere i DLC appositi). Retaggio al limite si può evitare perché è davvero l'Awakening 2.0. Su Rivelazione boh, nel dubbio giocatelo solo se avete finito entrambe le vie principali.
Quella sensazione quando le chiavi di casa sono in macchina
Le chiavi della macchina sono in casa
E la chiave della felicità è intrappolata nella tua prigione emozionale di eterno dolore e ripudio verso se stessi.
Ciao F-Zero, insegna agli angeli a YOU'VE GOT BOOST POWAH


Offline Giotto 100

  • Moderator
  • SINDACO DEL MONDO
  • ****
  • Post: 22197
  • Sesso: Maschio
  • MI SONO COMPRATO IL GAMEBOY! TETRIS! SCEMO! WOF!
    • Giotto 100 Blog
Re:Fire Emblem: Awakening
« Risposta #470 il: Agosto, 27, 2016, 11:56 »
Finito ieri notte. Che dire: la formula di gioco di Fire Emblem mi piace parecchio. Probabilmente quella di questo gioco è la più banalotta e semplificata ma nei suoi limiti mostra benissimo che si può espandere in tantissimi modi.
Mi piace parecchio questo mix tra strategia e gioco d'azzardo con la vita dei personaggi. Mantiene alta la tensione ad ogni turno, e il fatto che puoi combinare i personaggi insieme dove possono avere un'affinità che cresce in battaglia, dà una buona profondità alle opzioni strategiche (considerando inoltre anche il sistema delle classi e delle armi). Insomma, reputo comunque l'offerta ludica divertente e di qualità (o almeno per un neofita della serie come me) e degna del marchio Nintendo.
Prima di giocare i Fates, voglio comunque esplorare i precedenti (magari partirò da quello per GBA che consiglia Feffe, spero che questa possibilità venga offertà nell'idea ibrida tra console portatile e fissa di NX, se poi fanno la VC del GC con PoR non ci sputo affatto sopra) perché la formula narrativa di questo gioco per me è stata a tratti nauseante. Sul finale poi quando ogni cazzo di personaggio doveva dire la sua su Daraen con luoghi comuni degni di un dinosauro onesto sono stato davvero tentato di spegnere la console.


Per quanto riguarda Fates: lo giocherei e siccome la formula di gioco mi piace, li giocherei tutti e tre; ma a quei prezzi mi sembra davvero uno sproposito. Posso attendere o comunque farmene una ragione se non fanno una ristampa della Limited. Certo che comunque questa direzione anime giappominkia mi spaventa. Anzi, trovo sia il fattore determinante a non farmi venire la voglia di comprare il gioco ad occhi chiusi.

Sicuramente mi cimenterei prima su Codename S.T.E.A.M.
L'anno prossimo punterò però all'Oscar:

Alla fine quest'anno niente Oscar, devo accontentarmi di questo:


Qual è il mio destino Drago palla? :bonjons0:

sei del novecento VECCHIO! Fatti una postapay e rendi il tuo Radio mobile terminale ricetrasmittente per la comunicazione in radiotelefonia sull'interfaccia radio di accesso di una rete cellulare un protagonista della contemporaneità  :angry4:

Offline Feffe

  • Moderatore Emerito
  • L'ORSETTO RICCHIONE
  • **
  • Post: 14606
  • Sesso: Maschio
  • Think with portals
Re:Fire Emblem: Awakening
« Risposta #471 il: Agosto, 27, 2016, 14:29 »
Codename STEAM è un gioco molto bello e interessante. Narrativamente parlando penso lo troverai interessante, sopratutto per la fusione fra trama e stile (è un fumetto della golden age sotto forma di videogioco).
Comunque sulla Virtual Console del Wii U dovresti trovare i due Fire Emblem per GBA e Shadow Dragon per DS. "Fire Emblem" come dicevo prima è molto bello, Sacred Stones è un compitino e Shadow Dragon, essendo il remake del primo capitolo NES, è piuttosto acerbo (però narrativamente si prende molto sul serio per quanto riguarda il mondo del gioco e potresti trovarlo interessante).

EDIT: E' interessante come in questo post abbia abusato della parola "interessante".
« Ultima modifica: Agosto, 27, 2016, 14:33 da Feffe »
"Secondo voi, perché un uomo insegue i sogni?"
"Domanda da talk show notturno. Qual è la risposta?"
"Per amore... solo per amore."

"Per quanto tu possa sforzarti non troverai mai i confini della tua anima, tanto profondo è il suo logos."

"La gente ama le scimmie, e continuerà a farlo, almeno sinché le scimmie non si organizzeranno e conquisteranno il mondo. A quel punto la gente le amerà ancora, ma solo perché non farlo sarà illegale."

So long, and thanks for all the fish.
Haward!

Offline Giotto 100

  • Moderator
  • SINDACO DEL MONDO
  • ****
  • Post: 22197
  • Sesso: Maschio
  • MI SONO COMPRATO IL GAMEBOY! TETRIS! SCEMO! WOF!
    • Giotto 100 Blog
Re:Fire Emblem: Awakening
« Risposta #472 il: Agosto, 28, 2016, 10:57 »
Comunque sulla Virtual Console del Wii U dovresti trovare i due Fire Emblem per GBA e Shadow Dragon per DS. "Fire Emblem" come dicevo prima è molto bello, Sacred Stones è un compitino e Shadow Dragon, essendo il remake del primo capitolo NES, è piuttosto acerbo (però narrativamente si prende molto sul serio per quanto riguarda il mondo del gioco e potresti trovarlo interessante).
Sì ma non avendo fretta di giocarci, preferisco aspettare di capire cosa sia NX se mi dà la possibilità di giocare lo stesso gioco sia su un portatile che dal televisore. Anche perché se lo comprassi ora su Wii U sono certo che questi stronzi di Nintendo mi farebbero ripagare il gioco. Per cui, possono benissimo attendere!
L'anno prossimo punterò però all'Oscar:

Alla fine quest'anno niente Oscar, devo accontentarmi di questo:


Qual è il mio destino Drago palla? :bonjons0:

sei del novecento VECCHIO! Fatti una postapay e rendi il tuo Radio mobile terminale ricetrasmittente per la comunicazione in radiotelefonia sull'interfaccia radio di accesso di una rete cellulare un protagonista della contemporaneità  :angry4:

Offline WaluigiRacer

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11660
  • Sesso: Maschio
  • ᶰʸᵒ
Re:Fire Emblem: Awakening
« Risposta #473 il: Agosto, 28, 2016, 21:23 »
Sul finale poi quando ogni cazzo di personaggio doveva dire la sua su Daraen con luoghi comuni degni di un dinosauro onesto sono stato davvero tentato di spegnere la console.
Uno dei cliché veramente più brutti della storia :laughing7:
Quella sensazione quando le chiavi di casa sono in macchina
Le chiavi della macchina sono in casa
E la chiave della felicità è intrappolata nella tua prigione emozionale di eterno dolore e ripudio verso se stessi.
Ciao F-Zero, insegna agli angeli a YOU'VE GOT BOOST POWAH


 

Privacy Policy