Autore Topic: Non toccatemi la Nintendo-Difference  (Letto 2253 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Rob

  • Visitatore
Non toccatemi la Nintendo-Difference
« il: Gennaio, 02, 2013, 10:44 »
Questa discussione raccoglie i commenti per l'articolo Non toccatemi la Nintendo-Difference

Stefano Danese

  • Visitatore
Re: Non toccatemi la Nintendo-Difference
« Risposta #1 il: Novembre, 15, 2012, 12:37 »
Sono d'accordo con questa visione. A dirla tutta, inizialmente gli Achievements mi parevano una trovata molto interessante, perche' avevo avuto l'occasione di vederne delle serie veramente eccezionali e stimolanti(solo quelli di Halo, davvero solo quelli). Poi sono diventati piu' un peso che altro: accendi un nuovo gioco e ti trovi gia' con 50 obiettivi che dovresti leggere e gia' un peso enorme per un vero gamer; poi cominci a leggerli. Per la maggior parte dei giochi sono messi cosi' tanto per dire che ci sono: sono fatti male, ma davvero male, uno schifo che vorrei distruggerli. Non c'entrano quasi mai un piffero col gameplay. Sono FELICE che non ci siano. Solo in Halo li ho trovati tutti davvero interessanti: gli sviluppatori hanno avuto idee che c'entrano al cento per cento con la meccanica e le sensazioni che il gioco trasmette. Poi non parliamo dei giochini su iOS che li' e' una presa per il sedere gigantesca.

Offline Maligno

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11778
  • Sesso: Maschio
  • Ser Jaime Lannister
Re: Non toccatemi la Nintendo-Difference
« Risposta #2 il: Novembre, 15, 2012, 19:34 »
D'accordo pure io, gli achievements non servono a nulla fuori dal gioco...un tempo tra veri uomini si faceva davvero a gara a chi ce l'aveva più lungo, non a chi aveva più trofei. Dannazione!


Quando hai una cosa, questa può esserti tolta. Quando tu la dai, l'hai data. Nessun ladro te la può rubare. E allora è tua per sempre.      James Joyce

Tutti gli imbecilli borghesi che pronunciano, continuamente le parole "immoralità, moralità dell'arte"
...mi fanno venire in mente Louise Villedieu, prostituta da cinque franchi, che accompagnandomi una volta al Louvre domandava, dinanzi a quelle statue e a quei quadri immortali, come si potevano esporre pubblicamente simili indecenze. Baudelaire



Offline lupinIII

  • GOOMBA
  • Post: 212
  • Sesso: Maschio
Re: Non toccatemi la Nintendo-Difference
« Risposta #3 il: Novembre, 16, 2012, 03:09 »
D'accordissimo, alla fine non li guarda nessuno e come dice Stefano non c'appiccicano niente con il gameplay a parte halo, anche se anche li certi obbiettivi lasciano un pò a desiderare! (halo 4 per intenderci).
Nintendo non ha più confini

 

Privacy Policy