Autore Topic: Perdita di interesse per il Videogioco  (Letto 29094 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11917
  • Sesso: Maschio
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #225 il: Settembre, 07, 2017, 14:16 »
Mi sembra un ottimo motivo :2mdknie:


Elite Smash:

Offline massi82

  • KOOPA
  • Post: 199
  • Nintendo Club
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #226 il: Settembre, 07, 2017, 17:11 »
è quello che mi sta succedendo ormai da molti mesi. Non so cosa mi trattenga dall'amazzarmi...
Ma non scherziamo dai.....
Neanche si dicono certe cose.

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk


Offline Awakening

  • GOOMBA
  • Post: 308
  • Sesso: Femmina
  • Old School
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #227 il: Settembre, 16, 2017, 00:15 »
Vi racconto la mia esperienza. Io gioco praticamente dal 1986 circa...in pratica ho iniziato coi game e watch e sale giochi passando poi al NES e da li in avanti. i videogiochi nel mio universo,nacquero per intrattenere gli adulti in giochi elettronici in cui il cervello veniva stimolato da una sfida. Il problema era che gli adulti avevano poco tempo per giocarci. quindi chi ci giocava secondo voi? Noi bambine e bambini. Questo credo sia stato un fenomeno mondiale tant'è che ai tempi in cui esistevano Atari Sega Nintendo se notate le pubblicità erano tutte indirizzate ai bambini-ragazzini. i videogiochi tempo addietro quando ho iniziato io erano un giocattolo.Qua in italia erano distribuiti dalla Mattel e poi Gig che commercializzavano giocattoli per bambini. Tuttavia i giochi erano fatti molto bene ed è proprio in quell'era che nascono i migliori videogichi del mondo...Sonic,Zelda,Mario,Final Fantasy...

Col tempo però io mi sono ritrovata con lavoro e impegni da adulti e giocare sempre meno ma non è scomparso l'interesse. Io ho sempre cercato un passatempo che mi teneva attivo il cervello,cercavo una sfida qualcosa che mi tenesse il cervello allenato..un po' come giocare a scacchi e risolvere problemi matematici,ecc.ecc. I videogiochi col tempo però sono cambiati. se un tempo la maggioranza ti facevano usare il cervello perché essendo di grafica povera dovevano arrichirlo con un idea cervellotica di base senno giocavi coi pixel in bianco e nero staccando il cervello....col tempo però la stragrande maggioranza di videogicoh ora possiede una grafica ultrarealistica ma il cervello lo stacchi tenendo solo l'istinti di pigiare un tasto a ripetizione spostando un cursore,pg,auto ecc.ecc.

In questo modo la gente che non ha voglia di usare il cervello gioca...cosi anche tanti adulti si sono avvicinati e tutto è cambiato...anche se alla fine chi gioca di più sono i ragazzini perché finche non vai a lavorare di tempo ne hai quanto ne vuoi.

Per noi di vecchia data...o almeno per me...rimangono quei pochi giochi fatti come una volta che in realta sono i migliori. Oggi io compro si e no 20 giochi in tutta una vita della console perché ritengo che ci siano solo quelli per cui ne vale davvero la pena giocare e che mi tengono e danno le sensazioni di un tempo.Quelli che mi fanno adoperare il cervello.

I videogiochi cono cambiati di molto....quello è il problema e cosi come la gente e le esigenze. Anche i soldi per le aziende contano.

Morale: io sono ancora appassionata come un tempo ma i giochi che mi piacciono come una volta ce ne sono pochi.

Una cosa voglio dirvi: Io ho la ASSOLUTA CERTEZZA che i videogiochi una volta erano fatti meglio ed erano di più rispetto ad oggi.
Sapete come faccio a dirlo? è presto detto.
Ho provato diverse volte a procurarmi un gioco per NES o supernes e N64 che non ho  MAI giocato in vita mia...quindi un gioco NUOVO per me. Giocandolo....c'è una differenza abissale.Una volta c'era passione,amore,i programmatori ci mettevano il cuore e l'anima...cosa che accade poco o nulla oggigiorno. La grafica fa pietà...non sempre comunque perché se si calcola i tempi che erano anche la grafica fa paura.Basta guardare per esempio Zelda ALTTP o links awakening...era il 1990 circa eppure avevano una grafica e certe animazioni spettacolari...che gli costavano ai tempi mesi e mesi di duro lavoro .
Questa la mia esperienza. Fate anche voi questo esperimento.
Compratevi un gioco per supernintendo che non avete mai giocato ne sentito nominare,guardate qualche recensione e vedete se il gioco era considerato almeno buono e poi vedete cosa provate.
Io ho provato questo e con questo vi dico che giochi come una volta oggi si contano sulle dita di una mano...forse due mani AL MASSIMO.

è per questa ragione che gli fps e gta e moltissimi giochi che sono tra i più venduti in assoluto oggigiorno non i attirano. Io sono fatta cosi non è colpa mia ma lasensazione di entrare in una stanza ammazzare tutti prendere la chiave lasciata li a terra in bella evidenza ,aprire la porta e ripetere il tutto fino alla fine di un agioco che dura al massimo 30 ore....per me è la morte cerebrale...

Per quello dico sempre che se Nintendo dovesse chiudere e cessare di fare videogiochi io non giocherei più a videogame perché senza esagerare il 90% dei videogiochi di oggi non sono videogiochi...ma sono solo spazzatura usa e getta...spazzatura costosa che rende un sacco di soldi e per questo esiste. :)

Offline NINTENDARO.DOC

  • VAMAVVO MAVVONE MAVAMALDO
  • *******
  • Post: 7423
  • Sesso: Maschio
  • Wake up, Link
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #228 il: Settembre, 16, 2017, 00:52 »
Comprendo il tuo discorso, ma non lo condivido. I videogiochi sono sempre stati fatti per soldi. È chiaro che le grandi aziende desiderano che il prodotto che stanno vendendo sia di un certo livello, che poi dovrebbe diventare lo standard. Ti faccio un esempio, ogni gioco di Mario (parlo di quelli principali, togliamo i vari Party ecc) sono dei gioconi? Si. Sono fatti per passione? Si. Sono fatti per soldi? Anche, e soprattutto. Dove secondo me sbagli tu è che pensi che una cosa escluda l'altra. I videogiochi sono fatti con passione per soldi. Anche prima, se non avessero voluto guadagnare in che modo sarebbero riusciti a creare altri giochi? È chiaro che qualcosa di esclusivamente commerciale adesso lo troviamo, prendi per esempio i vari Fifa ma un GTA, per quanto anche per me non rientri nella cerchia dei miei videogiochi preferiti, non si può dire sia fatto solo per soldi perchè altrimenti non ne uscirebbe uno ogni 5 anni e non avrebbe il livello qualitativo altissimo che ogni episodio ha oggettivamente. Poi non dovresti generalizzare sugli FPS, i commerciali sono Cod e Battlefield praticamente, perchè anche se guardiamo solo negli ultimi anni i rilanci di Doom e Wolfenstein (entrambi gioconi) oppure i vari Bioshock (altissimo livello). Se poi facciamo il discorso che Nintendo abbia la cosiddetta "Nintendo Difference" non posso che essere d'accordo, il loro modo di creare è inimitabile anche con tutta la passione del mondo. Secondo me sono stati i tuoi gusti ad essere cambiati o a parlare per te è la nostalgia di quei tempi (e lo capisco) perchè i videogiochi non sono cambiati, si sono evoluti e continueranno a farlo.
« Ultima modifica: Settembre, 16, 2017, 00:55 da NINTENDARO.DOC »
"I AM THE ONE WHO KNOCKS!"
OMG!!!(Oh My Ganon)
:Q____ E' STREPIZELDOSA!!!!!!
«Credo che potrei darvi una lista delle specifiche tecniche. Credo che apprezzereste, ma non lo farò per una semplice ragione: non hanno davvero importanza.»
Cit. di Iwata.
«Un gioco posticipato potrebbe essere alla fine un buon gioco, un cattivo gioco è cattivo per sempre.»
Cit. di Miyamoto.

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11917
  • Sesso: Maschio
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #229 il: Settembre, 16, 2017, 04:27 »
Mah boh, Pac-man fa davvero usare il cervello più di GTA?
O Zelda 1 "metti una bomba in tutti i muri che trovi sperando che qualcuno nasconda un passaggio", rispetto a un Breath of the wild "hai abilità X, Y e Z, cerca di usarle in modo creativo"?


Elite Smash:

Offline Awakening

  • GOOMBA
  • Post: 308
  • Sesso: Femmina
  • Old School
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #230 il: Settembre, 16, 2017, 13:37 »
Il discorso è un po' delicato: Io non penso che passione e soldi si escludano l'uno con l'altra.Si legano ma non sempe è come dici tu.Anzi diciamo che NON DOVREBBE essere come dici tu.Una volta non era cosi.Oggi invece la maggioranza purtroppo ragiona come fai tu. "I videogiochi si fanno solo per soldi"...ed è con questo ragionamente che ci siamo riempiti di spazzatura. I videogiochi ai primordi sono nati come una sfida;voler creare con la tecnologia qualcosa di nuovo ..un gioco elettronico....Poi ovviamente hanno trovato il modo per venderli perché chi li faceva aveva il brutto vizio di mangiare. Ma primariamente i videogiochi sono nati come giocattoli per passione per evolversi in qualche modo nel mondo dei giocattoli e dell'intrattenimento.
Detto questo ai tempi del NES per esempio i giochi erano fatti con passione e poi di conseguenza dovevano guadagnarci.Guadagnarci è una conseguenza. Loro facevano giochi perché avevano qualcosa da dire e volevano mostrarlo al mondo.Capisci? oggi c'è ancora qualcuno cosi ma son pochi.I videogiochi non sono stati fatti per soldi  ma il guadagna è una conseguenza. Loro creavano qualcosa che li rendesse fieri per poter dire "questo gioco l'ho fatto io ed è mio e le persone si divertono col  mio gioco" e poi ovviamente  hanno provato a renderlo un mestiere per vivere ovviamente. Quindi dove sta la differenza? Oggi ma stragrande maggioranza dei videogames è fatta SOLO per soldi...e non per passione e di conseguenza ci si guadagna soldi.Oggi uno si mette a fare il programmatore per fare soldi.Un po' come nel calcio,nella musica ecc, ecc. Finche i videogiochi non li cagava nessuno chissenefrega.Appena hanno visto che chi faceva gioch i per passione venivano apprezzati e quindi pagati,sono arrivati gli avvoltoi ed è stato tutto rovinato. Gente che faceva giochi col cuore è morta come Sega Atari...Nintendo è dovuta correre ai ripari anch elei con wii e i suoi giochi commerciali.(anche se nonostante tutto persino wii sports mostra una chiara superiorità nel fare i videogiochi rispetto alle concorrenti attuali inventando ed innovando nonostante tutto)Semplice.Oggi giochi come GTA sono fatto SOLO per soldi..la passione non esiste. Prendo GTA per esempio. è il gioco più stupido ed inutile di questa terra che io abbia mai provato.Un ammasso di luoghi comuni..mafia puttane ladri assassini, delinquenti...il tutto ammassato senza alcun senso solo per attirare masse di esseri umani medi. Ci metti professionisti delle computer grafica e programmatori di prim'ordine(e non significa che siano anche artisti) e via il gioco è fatto.Tecnicamente è fatto bene cosi nessuno ha nulla da rididre e qualcuno lo considera pure un capolavoro. Ma il gioco in se..il cuore del gioco in cosa consiste? Struttra da cane casa gatto. Roba che Nintendo con Zelda ha buttato via decine di anni con innovazione e idee originali e stimolanti. Non so perché nintendo si è dovuta scomodare ad invetarsi un idraulico italo americano che basa tutto sul salto....quando bastava cogliere la merda(scusate la parola) dalla relatà e metterla su schermo.Struttra di gioco.Semplica fai il delinquenta ammazza tutti ruba tutto vai a puttane e qesto è quanto. A ben vedere son dei geni...han fatto soldi con NIENTE con ZERO idee...
Dove sta l'arte?
una volta c'erano giochi violenti ma avevno un senso erano messi in un universo fantastico irreale.GTA ti mette in un mondo fondamentalmente reale ma completamente stravolto ed amplificato senza senso alcuno.Io non riesco a divertirmi il mio cervello muore davanti a quel gioco.Eppure davanti alla prospettiva di andare a puttane rubare investire i pedoni in auto o in pullamn,fare parte della mafia sparare e cose cosi attira la gente...solo l'idea...perché poi messa in game è una cosa vecchia di almeno 20 anni...ma un gioco brutto di 20 anni fa.Oggi è identico solo che è meglio graficamente e tecnicamente.
Ma come gta sai quanti ce ne sono? Niente a che vedere con Zelda o Mario o final fantasy.

PAC MAN.
Prima di tutto devi calcolare i mezzi che avevano negli anni in cui usciva. Poi pac man aveva un senso raccogliere le biglie nei corridoi. Non era uno di quelli in cui dovevi usare più cervello ma comunque dovevi usare una strategia per non farti beccare. Ti dava da pensare. Ma GTA cosa devi pensare? Devi solo sparare nel mucchio e investire la gente.Oh toh devi riuscire a scappare...usiamo un millesimo di neurone forse...mamma mia...
in Gta ovviamente ci sono degli "enigmi" (chiamiamoli cosi) dove il tuo cervello si smuove dopo ore e ore di vagabondaggio zombi ma sono cose che veramente...un bambino di 5 anni ce la fa lo stesso.
è imbarazzante.
Calcolando che l'ultimo gta è stato fatto nel 2013 se non erro mentre pac man nel 1980 direi che è abbastanza palese vedere l'evidenza. è ovvio che pac man comunque non era uno di quei giochi in cui usavi molto il cervello ma era semplice e divertente e diverte ancora oggi anche in multi. Quella è una genialata oltre al fatto che dimostrano buon gusto...al contrario di gta che è una cosa veramente vomitevole...scusate se ve lo dico...non tanto per i temi trattati che nel modo iin cui vengono trattati ed affrontati è proprio da bambino delle scuole medie,ma tanto e soprattutto per il gameplay povero,scrauso,patetico. Almeno PER ME.


Zelda 1 e BOTW
Entrambi i giochi sono stimolanti per noi giocatori.
Ma tu devi calcolare gli anni che erano. Ti rendi conto di che gioco avevi in mano nel 1987? Forse non ha ben la concezione di quello che era e che è. Ancora oggi stupisce e sfida il giocatore. Ovviamente bisogna avere un occhio di riguardo ai tempi che furono.
Ti pare che mettere bombe a caso ai muri finche trovi un passaggio sia una descrizione reale ed obiettiva di Zelda1?

Lo sai che Zelda prendeva spunto dai videogiochi di avventura esplorativa che ai tempi giravano solo su pc o forse anche su Commodore.... ma erano veramente fatti da cani.Nintendo ha preso questo genere gia esistente che ai tempi era di nicchia e lo ha rivoltato creando un genere a se stante.L'idea del open world in cui dovevi risolvere vari enigmi per accedere ad un dungeon era il massimo.Ogni dungeon nascondevi enigmi e trabocchetti innovativi ed avveniristici per i tempi. Ma era anche il 1987. Per chi c'era Zelda 1 non solo era come BOTW oggi ma era pure meglio...per il semplice fatto che il tutto era nato dal poco o nulla e che non avevano quasi niente su cui lavorare se non quei giochi difficili da digerire che giravano sui pc dell'epoca...quei giochi con l cassette....i nastri magnetici per intenderci.
Ogni gioco va preso nel contesto temporale...Poi ovvio che col tempo ogni Zelda è sempre migliorato anche se...oggi Zelda è li...statico...ma è naturale.Una volta non avevi niente e con quello ti inventavi tutto e se eri capace la gente lo vedeva subito....oggi coi mezzi che abbiamo la gente "si fa i videogiochi in casa a momenti..." ( si fa per dire eh)
« Ultima modifica: Settembre, 16, 2017, 13:53 da Awakening »

Offline Hero of Sky

  • LINK
  • ***
  • Post: 3108
  • Sesso: Maschio
  • Wake up Link, open your eyes
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #231 il: Settembre, 16, 2017, 18:52 »
Awakening, io capisco il tuo discorso. Concordo al 100% quando dici che la maggioranza dei videogiochi commerciali sono spazzatura (e in fondo questo è uno dei motivi per cui ho smesso da tempo di seguire l'universo videoludico, limitandomi a quello che può incontrare i miei gusti, ma questo è un altro discorso) concordo quando dici che l'industria è cambiata in peggio, ma secondo me c'è anche un altro fattore da considerare. Ovvero il fatto che anche noi siamo cambiati e non vediamo più i videogiochi, ma anche tutto il resto, con gli stessi occhi. Questo porta a fare considerazioni come le tue, che sono legittime e sensate, per carità, ma è importante tener conto che anche noi siamo cambiati
Perché di questo mondo siamo solo ospiti, fra i tanti. E non i padroni. Insieme abbiamo dimostrato tante cose, ma la più importante è che non esiste l'impossibile. Il mio più grande timore è diventare mediocre

Offline Izanagi

  • MARIO
  • ***
  • Post: 3341
  • Sesso: Maschio
  • You are slave. Want emancipation?
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #232 il: Settembre, 16, 2017, 19:07 »
Mah, che i tempi sian cambiati e che ci siano molte commercialate in giro non si può discutere, ma da qui a dire che a parte Nintendo nessuno mette più passione nei giochi ce ne passa. A partire dallo sconfinato universo indie, che rappresenta esattamente quello che tu consideri andato - una singola persona o un piccolo team, che fanno un gioco su un budget striminzito non tanto per soldi quanto per far divertire il mondo con il loro lavoro. Undertale, per quanto non sia il capolavoro assoluto sbandierato da gran parte della fan base, è senza dubbio uno dei videogiochi più "arte" di sempre, ed e' uscito 2 anni fa. Ma la passione si trova anche in progetti più grandi (non tutti ovviamente): andatevi a vedere qualche intervista a Jeff Kaplan (uno dei director di Overwatch) e ditemi che non ama il proprio gioco con tutta l'anima. E' vero che tante cose, anche molto popolari, che sono in giro se ne potrebbe fare tranquillamente a meno, ma dire che ormai è tutta merda è fare di tutta l'erba un fascio imho

Discorso scorrelato: io tutto sto odio per FIFA non lo capisco. Cioè, è un simulatore di calcio realistico, cosa mai potrebbero cambiare da un anno all'altro? :laughing7:

"Thinking of you, wherever you are. We pray for our sorrows to end, and hope that our hearts will blend.
Now I will step forward to realize this wish.
And who knows: starting a new journey may not be so hard, or maybe it has already begun.
There are many worlds, but they share the same sky —
one sky, one destiny."
- Kairi, Kingdom Hearts II

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11917
  • Sesso: Maschio
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #233 il: Settembre, 17, 2017, 02:18 »
Guarda, Zelda 1 l'ho giocato il mese scorso e mi è piaciuto molto, ma sì. La bombetta nel muro a caso ogni tanto ce la devi piazzare (voglio dire, nell'ultimo dungeon praticamente non fai altro). Gli enigmi sono molto più onesti e quindi più stimolanti da Alttp in poi. In qualsiasi Zelda.

Francamente mi sembra il solito discorso da "una volta era tutto meglio" che viene fatto in qualsiasi epoca e che di conseguenza non è vero.
Nella musica lo fanno di continuo e mi dà un po' noia, sì grazie al cazzo che i Led Zeppelin non tornano più, ma oggi ci sono gli Ulver, i Tool, i Gorillaz e i Kayo Dot e un sacco di altra roba e mi pare che a qualità non ci sia proprio nulla di cui lamentarsi.
La verità è che merda e qualità si presentano più o meno sempre in quantità costanti, poi certo che se ripenso al mio Nintendo 64 mi vengono in mente Mario e Zelda, non certo Superman 64. Ma Superman 64 comunque c'era, e fa più schifo del gabinetto di un treno interregionale.

Comunque confermo, Undertale è bellissimo, ha tutte le caratteristiche che servono a un grandissimo gioco: tanta originalità, tantissimo cuore e Spider Dance nella colonna sonora.


Elite Smash:

Offline NINTENDARO.DOC

  • VAMAVVO MAVVONE MAVAMALDO
  • *******
  • Post: 7423
  • Sesso: Maschio
  • Wake up, Link
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #234 il: Settembre, 17, 2017, 19:21 »
Guarda, Zelda 1 l'ho giocato il mese scorso e mi è piaciuto molto, ma sì. La bombetta nel muro a caso ogni tanto ce la devi piazzare (voglio dire, nell'ultimo dungeon praticamente non fai altro). Gli enigmi sono molto più onesti e quindi più stimolanti da Alttp in poi. In qualsiasi Zelda.

Francamente mi sembra il solito discorso da "una volta era tutto meglio" che viene fatto in qualsiasi epoca e che di conseguenza non è vero.
Nella musica lo fanno di continuo e mi dà un po' noia, sì grazie al cazzo che i Led Zeppelin non tornano più, ma oggi ci sono gli Ulver, i Tool, i Gorillaz e i Kayo Dot e un sacco di altra roba e mi pare che a qualità non ci sia proprio nulla di cui lamentarsi.
La verità è che merda e qualità si presentano più o meno sempre in quantità costanti, poi certo che se ripenso al mio Nintendo 64 mi vengono in mente Mario e Zelda, non certo Superman 64. Ma Superman 64 comunque c'era, e fa più schifo del gabinetto di un treno interregionale.

Comunque confermo, Undertale è bellissimo, ha tutte le caratteristiche che servono a un grandissimo gioco: tanta originalità, tantissimo cuore e Megalovania nella colonna sonora.
Fixed.

Comunque oltre all'odio per fifa, quello che proprio non riesco a capire è quello per GTA. Non capisco il senso di dire che non si usa il cervello, questo fa parte del suo genere ed è divertente lo stesso. Davvero, ok le opinioni personali ma bisogna riuscire a riconoscere la qualità di un titolo anche quando non ci piace. E comunque io credo che ci stiamo trovando nella migliore epoca per i videogiochi, ragazzi. È ovvio che ormai siano diventati anche di massa e quindi le "commercialate" aumentino a dismisura ma ci troviamo in un'epoca in cui hai infinite possibilità di gioco, infiniti generi che ormai si mescolano anche tra di loro, ogni anno (specialmente questo 2017 ha fatto impressone) siamo pieni di titoli di altissima qualità! E poi i giochi brutti ci sono sempre stati, non volete farmi credere che prima uscissero solo i vari Zelda, Mario ecc..? Qui siamo in un forum Nintendo, è chiarissimo che siamo tutti un po' di parte, ma bisogna avere occhio critico e riconoscere i meriti a tutte le altre SH che sfornano titoloni su titoloni.
Sinceramente concordo con Zanze, mi sembra un discorso più dettato dalla nostalgia che da altro.
"I AM THE ONE WHO KNOCKS!"
OMG!!!(Oh My Ganon)
:Q____ E' STREPIZELDOSA!!!!!!
«Credo che potrei darvi una lista delle specifiche tecniche. Credo che apprezzereste, ma non lo farò per una semplice ragione: non hanno davvero importanza.»
Cit. di Iwata.
«Un gioco posticipato potrebbe essere alla fine un buon gioco, un cattivo gioco è cattivo per sempre.»
Cit. di Miyamoto.

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11917
  • Sesso: Maschio
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #235 il: Settembre, 17, 2017, 19:57 »
Don't fix what's not broken :angry4:
Spider Dance > Megalovania :2mdknie:
Anche se la più bella è proprio Undertale.


Elite Smash:

Offline Izanagi

  • MARIO
  • ***
  • Post: 3341
  • Sesso: Maschio
  • You are slave. Want emancipation?
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #236 il: Settembre, 17, 2017, 22:46 »
Raga basta, è un pò OT.....

E comunque Ma anche Battle Against a True Hero e Death by Glamour non scherzano

"Thinking of you, wherever you are. We pray for our sorrows to end, and hope that our hearts will blend.
Now I will step forward to realize this wish.
And who knows: starting a new journey may not be so hard, or maybe it has already begun.
There are many worlds, but they share the same sky —
one sky, one destiny."
- Kairi, Kingdom Hearts II

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11917
  • Sesso: Maschio
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #237 il: Settembre, 18, 2017, 00:28 »
Beh, visto che siamo a dirsele...
Io ho sempre avuto un debole anche per questa:


E confermo Death by glamour, anche solo per il titolo.
Però no, Undertale e Spider Dance dominano su tutte, pochi cazzi.
Spider Dance mi sa che il mese prossimo la infilo di sgamo in un dj set, voglio vedere che effetto fa :2mdknie:

...Vabbè. Torniamo su quanto i giovani d'oggi siano sregolati i videogiochi moderni facciano schifo.


Elite Smash:

Offline Awakening

  • GOOMBA
  • Post: 308
  • Sesso: Femmina
  • Old School
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #238 il: Settembre, 20, 2017, 23:08 »
Sono d'accordissimo con voi su quello che dite. Posso dire che anche io sono cambiata ovviamente e i videogiochi si sono evoluti. Non faccio di tutta un erba un fascio. In poche parole sto solo dicendo che è nata una tipologia di videogiochi che una volta non esisteva e cioè la tipologia di videogames fatta SOLO per soldi che è quella del gioco sfatto e scialbo che tratta tematiche alla moda/in voga al momento. Una volta non mi pare esistesse.

Tutto è cominciato dall'era della play 1. Non sto dicendo che sia colpa della play 1. Ma ho notato che tutto è iniziato da li.

L'ultima era decente è stata quella N64 poi il declino.

Qual è il gioco pre era GC fatto solo per soldi ma che in realtà fa schifo? Ma nemmeno i giochi fatti su licenza per film...mi ricordo terminator ,caccia a ottobre rosso day of thunder per NES...fatti male sfruttando la licenza del film ma son durati poco perché non vendevano niente...perché facevano schifo...uno ci cascava una volta...la secondo non lo fregavi più.E comunque non erano i più venduti. oggi vende di più GTA e Call of duty di Zelda o Super Mario.

Non vorrete davvero venirmi qua a dire che GTA e Call of Duty siano veramente meglio di Zelda e MArio?! Ma nemmeno se me li regalano con 100.000 euro attaccati..(ok con 100.00 euro li prendo mi tengo i soldi e butto i giochi nel cesso  spezzettandoli prima per bene per non farlo intasare. :D )
Insomma la mia perdita di interesse per i videogames è appunto legata a questa tipologia di videogiochi che ormai compone almeno il 50% dei titoli.
Stiamo tornando ai giochi indie per far credere che si fanno giochi di qualità. Alcuni lo sono. Ma con tutta la tecnologia che abbiamo oggi vorrei che la usassero di più per fare titoli che facciano avanzare non solo la qualità grafica ma anche il modo di giocare.

Basta vedere che a parte Nintendo le altre cose fanno? pompano grafica e stop(ok anche potenza di calcolo da 20 anni) sempre le stesse cose da 20 anni. Almeno Nintendo ci mette il wii mote il doppio schermo il 3d il touch screen il paddone la console ibrida. Questo parlando solo di console.
E i giochi? Forse voi non lo sapete ma conosco un sacco di gente che non capisce nulla di videogiochi e ha una console.Volete sapere qua in italia che giochi hanno? Calcio-guerra(fps)-macchine.
Stop. E se non giochi a quei giochi li sei un ...boh un'alieno...gli parli di mario giochi per bambini gli parli di metroid zelda non sanno nemmeno chi siano e parlo di gente di 30-40 anni...lasciamo perdere quelli sotto i 30 a cosa giocano...che comunque sono meglio degli adulti che per lo meno giocano a Pokemon che è mille volte meglio di un Halo,Fifa,forza motorsport,gta,call of duty....

Quello è il punto. Ormai le aziende han capito e se un tempo facevano un gioco che voleva stupire oggi lo fanno per far soldi. E quello è colpa si dell'utenza ma anche di chi produce videogames che non gliene frega nulla di far capire alla gente cosa sia un videogioco vero. Tanto loro basta fare soldi e stop. Quante volte abbiamo letto sulle riviste che Nintendo rischiava a fare una politica completamente differente dagli altri?

Ecco dove sta la differenza.

Una volta facevano giochi per passione e i soldi venivano di conseguenza.
Oggi almeno la meta dei titoli sono fatti solo per far soldi...e chi ne capisce un attimino lo vede. La maggioranza ,almeno qua in italia non capisce un tubo. E i giochi fatti male ma solo per soldi sono qualli che vanno per la maggiore e vendono di più...danno alla gente quello che vuole la gente. Vogliono la cacca? e gli danno la cacca. Meno male che Nintendo in linea di massimo non fa questo ragionamento...oggi esistono due schiere primarie di giocatori.Gli esperti e i niubbi. Nintendo è specializzata per gli esperti...tuttavia non è esente di giochi da niubbimmai giochi niubbi Nintendo non raggiungeranno mai la niubbaggine dei titoli di concorrenza...probabilmente la più grande niubbaggine per far soldi è il continuo restyle del 3ds...ma anche del ds ma anche del gba...quella credo sia l'unica cosa vergognosa ma forse non lo è mai come lo sono le "concorrenti". Alla fine non so se veramente serviva un 2ds però tutto fa cassa. Preferisco comuqnue i restyle continui che un gioco di cacca solo per far soldi. Ovviamente ci sono le eccezioni.Vedi Pokemon go...ma alcuni dicono che non è stato fatto per far soldi e che nintendo non era sicura di fare centro ..altri dicono che è andata a colpo sicuro...io che ne so...ma questo è un altro discorso.


Offline Lord Ridley

  • Newser
  • ZOIDBERG
  • ***
  • Post: 7773
  • リドリー
Re:Perdita di interesse per il Videogioco
« Risposta #239 il: Settembre, 21, 2017, 09:40 »
Ragazzi, è tutto vero.
Ai tempi c'erano giochi per adulti che ti facevano mettere in moto il cervello, come Sonic:
Spoiler (click to show/hide)
Adesso son tutte commercialate stupide che giochi senza dover riflettere neanche un attimo.
Prendete i giochi in arrivo per 3DS. Cosa abbiamo? L'ennesimo Layton e Brain Training, che si fanno entrambi premendo A a caso senza logica. Ah, quanto valeva un bel Final Fantasy o Dragon Quest su Famicom...!
Per non parlare di saghe come Zero Escape, che in quanto a profondità di contenuti rasentano lo zero assoluto
Paradosso della nave di Teseo?
Dilemma del prigioniero?
Roba da bambini senza cervello, proprio!
Ma la verità è che l'industria è cambiata. Ormai gli sviluppatori puntano solo alla grafica e se ne fregano dei contenuti.
Guardate come hanno ridotto Sonic!
Spoiler (click to show/hide)
Neanche lo riconosco più...
Tutta grafica e niente strategia.
Penso anche a vaccate della generazione Wii, tipo Fire Emblem: Radiant Dawn...
Sono sicuro che se mettessero online quel gioco su un qualche sistema di streaming, dando la possibilità alle persone di dare input a casaccio tramite una chat, e tutti giocassero assieme, in quel caos di anarchia pura si riuscirebbe lo stesso a finire il gioco in una decina di giorni o poco più.
Nel '96 non se ne facevano di giochi così!
Prima dell'era Wii/GameCube, i giochi erano tutti belli e fatti con passione.
Non si nascondevano dietro commercialate, facendo giochi brutti cercando di venderli solo perché basati su serie famose.
Cito giusto un capolavoro per ogni generazione, perché a scomodarli tutti dovrei fare un post troppo lungo:
- ET per Atari
- Ghostbusters 2 per NES
- Batman Forever per SNES
- Superman per Nintendo 64
Giochi che trasudavano passione e divertimento.
Oggi ci ritroviamo con porcate commerciali senza cervello come Snipperclips o Pullblox, che puntano tutto sui personaggi accattivanti e sul graficone, ma che poi non richiedono la minima logica.
Bah! Non c'è più mondo!
E ora, scusate, ma vado a rifarmi il cervello con un sano Excite Bike:
Citazione da: Masahiro Sakurai
Remember, no matter how big you may be, there is always someone bigger.

ENGAGE RIDLEY, MOTHERFUCKER!

La mia ludoteca

I miei livelli di Super Mario Maker

 

Privacy Policy