Autore Topic: Il topic delle opinioni controverse  (Letto 7501 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sidvicious85

  • Moderatore
  • ZOIDBERG
  • ****
  • Post: 7967
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #90 il: Ottobre, 01, 2017, 10:27 »
idem per me, un bel mischione di duck tales, castlevania e megaman. La cosa che è legnoso è vera, nel senso che molti platform 2d venuti dopo Sonic cercavano di avere una certa fluidità ("flow") che chiaramente i platform dell'epoca nes non potevano avere. Avendo vissuto direttamente il periodo (più lato game boy che nes, ma comunque..) ho trovato che avrebbe potuto passare tranquillamente per un platform dell'epoca, anche se ovviamente non è altrettanto frustrante. Sull'aspetto collectathon.. mah. Comunque su game boy erano usciti platform che erano abbastanza così, vedi wario land. In ogni caso non è un aspetto eccessivo, non è dk64 sicuro.

Offline Lord Ridley

  • Newser
  • ZOIDBERG
  • ***
  • Post: 7741
  • リドリー
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #91 il: Ottobre, 01, 2017, 11:33 »
Ah, sì. Che non sia eccessivo non ci sono dubbi, ma resta comunque uno dei punti focali del gioco.
Wario Land è un caso un po' diverso: il primo a me fa davvero schifo, mentre il 2 è sì un "arraffatutto", ma lo è in modo assai ragionato in un contesto di esplorazione non lineare che non è del tutto platform (tant'è che l'evoluzione naturale di questo, Wario Land 3, è praticamente un metroidvania).
In WL esplorare serve letteralmente a trovare la fine del livello (che non è quasi mai un semplice "a destra"), oltre a trovare uscite segrete che conducono a nuovi livelli (un po' come in Super Mario World).
In Shovel Knight, invece, se vuoi raccogliere, raccogli, ma se tiri dritto a destra è (quasi) uguale, solo che non diverte granché; è molto più simile a Yoshi's Island (gioco che trovo abbastanza noioso per gli stessi motivi: livelli lunghi e pallosi, pieni di roba da raccogliere).
Gli oggetti da raccogliere mi danno soddisfazione quando sono un bonus in un livello già di per sé divertente. Una sfida EXTRA a ragionare e capire dove sta il segreto. Se decido di ignorarli del tutto, però, il gioco deve comunque reggere a prescindere.
Prendi un qualsiasi Super Mario o DKC. Se ignori del tutto le aree bonus, è comunque divertente?
Decisamente!
Yoshi's Island e Shovel Knight, a modo loro, sì, ma molto meno. Sono molto più dipendenti dalla ricerca degli oggetti. Ma almeno Yoshi's Island variava un sacco con chiavi da trovare, trasformazioni strane, percorsi particolari... SK, invece, boh... Dai un colpo di pala in un punto e si butta giù un muro, dopodiché trovi una schermata con uno scrigno a due-tre salti/nemici da te. È davvero così entusiasmante?

L'unica cosa che mi è piaciuta tanto è la Danse Macabre (che ho in testa da giorni :laughing7:).
Citazione da: Masahiro Sakurai
Remember, no matter how big you may be, there is always someone bigger.

ENGAGE RIDLEY, MOTHERFUCKER!

La mia ludoteca

I miei livelli di Super Mario Maker

Offline Sidvicious85

  • Moderatore
  • ZOIDBERG
  • ****
  • Post: 7967
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #92 il: Ottobre, 01, 2017, 12:00 »
quello che mi piace di quei platform, e ora sto per dire l'esatto contrario di quello che avevo detto prima (perché nel frattempo ho giocato a super ghoul and ghost), è la componente puzzle: come concatenare una sequenza di salti, evitare i colpi etc. in altre parole il fatto che non si tratta tanto di saper controllare il tuo personaggio (tipo super Mario, wario land) o di acquisire nuove abilità (tipo metroid) o risolvere puzzle (tipo wario land II), ma di imparare una sequenza precisa di movimenti in base alle interazioni con il contesto. Tra gli esempi migliori appunto, megaman, duck tales, in parte i primi castlevania, e più in là metal slug (almeno fino al 3). Questa secondo me era l'anima dei platform 8 bit, che il "gioco" vince se tu perdi, e che si è persa col tempo (ma vedi per esempio dark souls) e secondo me è la chiave migliore per capire qual è il fascino di shovel Knight, anche se questa componente non è così forte come in altri titoli affini. Cioè messa semplice si trattava di titoli che scimmiottavano gli arcade e il tipo di divertimento che hai in sala giochi, mentre nintendo era fuori da quei giri da un pezzo e poteva fare roba diversa.

Tempo fa ho ripreso metal slug 1, lo conosco così bene che dopo 10 anni che non ci giocavo sono riuscito a completarlo con l'esatto numero di continue di anni fa.
(mi sto scaldando per finire super ghoul and ghost, titolo incompreso)

Offline Lord Ridley

  • Newser
  • ZOIDBERG
  • ***
  • Post: 7741
  • リドリー
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #93 il: Ottobre, 01, 2017, 14:35 »


non si tratta tanto di saper controllare il tuo personaggio [...], ma di imparare una sequenza precisa di movimenti
Ma la differenza quale sarebbe, scusa?
Non ho capito cosa intendi...
Cioè, controllare il personaggio = muoverlo = movimenti.

A Super Ghouls 'n Ghost devo dare una seconda occasione. Ultimamente mi son drogato con Contra III e più o meno siamo lì come livello di sfida, da quanto ho capito.
Citazione da: Masahiro Sakurai
Remember, no matter how big you may be, there is always someone bigger.

ENGAGE RIDLEY, MOTHERFUCKER!

La mia ludoteca

I miei livelli di Super Mario Maker

Offline Sidvicious85

  • Moderatore
  • ZOIDBERG
  • ****
  • Post: 7967
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #94 il: Ottobre, 01, 2017, 15:44 »
la differenza è che generalmente in un platform hai abbastanza libertà di movimento su come affrontare i livelli, in quel genere di giochi devi memorizzare cosa succede in certi momenti, capire come affrontare la situazione, e ogni volta che quella situazione si ripete fare allo stesso modo. La tua creatività nell'affrontare il gioco è molto ristretta dalle scelte degli sviluppatori, che hanno in mente una particolare sequenza di azioni che devi compiere per superare i livelli.


Offline Arles

  • Redattore Master
  • TOTO CUTUGNO
  • ***
  • Post: 9638
  • Sesso: Maschio
  • dimensione oscura inghiotti Dragha!
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #95 il: Ottobre, 02, 2017, 22:35 »
Super Ghouls 'n Ghosts è un capolavoro.

Sid, Mega Man però è diverso dall' impostazione che giustamente accrediti ad altri titoli quali Castlevania o Ghouls 'n Ghosts. Specialmente nei primi tre per Nes, la gestione dei poteri consente una pluralità di approcci ai vari livelli che non si inquadra in uno schema "trial and error".

Yoshi's Island era strepitoso, aveva un level design sopraffino. Idem per Wario Land 1, che ho trovato superiore a Wario Land 2 e, in misura minore, al 3.

Circa i titoli indie, devo dire che il fenomeno in toto mi sembra davvero sopravvalutato. Sento gridare al capolavoro ma in moltissimi casi trovo solo un bel gioco e basta (eclatante in tal senso il caso di Shantae).
Nin-ten-do

Eastmost peninsula is the secret

The princess is in another castle

I am Error








Offline Sidvicious85

  • Moderatore
  • ZOIDBERG
  • ****
  • Post: 7967
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #96 il: Novembre, 20, 2017, 09:40 »
pensavo fosse solo sonic, ma proprio non riesco a farmi piacere nessun gioco del mega drive. Non è che non mi piacciano i giochi sega in generale, dal sega cd e Saturn in poi hanno fatto delle belle cose, ma i giochi del mega drive proprio no.

Sonic: I livelli veloci sono praticamente uno spettacolo visivo e nient'altro, quelli lenti sono una pena per l'inerzia del personaggio.

Altered beast: il sistema di collisioni è incomprensibile, è strafrustrante

Outrun: mi ricorda che a 8 anni avevo l'epilessia

Space harrier: "mindless", non capisco dove sia la sfida

e via così.

In generale sono giochi con un'ottima grafica, soluzioni visive (il finto 3d, la velocità) incredibili per l'epoca, ma appunto, con meccaniche di gioco poco mature, poco ragionate, poco divertenti. Il paragone coi giochi nintendo dell'epoca è impietoso.
Durante l'era 16bit tifavo nintendo. Però pensavo che a distanza di anni potessi rivalutare i giochi sega. Invece, mentre all'epoca tutto quello sfarzo era in grado di farmi provare un po' di invidia, oggi, con un po' di anni di distanza e nessun livore, il mio giudizio è ancora più impietoso: mi sembrano degli specchietti per allodole, con davvero poca sostanza. Sono il testamento dell'estetica radical anni 90, ma a parte questo non hanno niente da dirmi.

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11878
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #97 il: Novembre, 20, 2017, 11:13 »
Concordo. Ho provato a giocare tutti e tre i Sonic classici e li ho trovati noiosissimi.
Quando vai veloce, o il gioco si gioca da solo, o dopo poco sbatterai sicuramente addosso a un muro o a un nemico perché il campo visivo è troppo stretto, quindi l'unico modo per andare veloce è memorizzare i livelli.
Quando vai piano ti fai due coglioni così perché Sonic ha una fisica fatta per la velocità che si comporta in modo orrendo a ritmi più lenti.
E francamente trovo assurdo pure il sistema degli anelli.

Non capisco proprio dove stia l'appeal. Anche in DKC puoi farti i livelli a velocità assurde dopo che li hai memorizzati, la differenza è che DKC è divertente anche se lo giochi con pazienza. E ha un level design molto più ragionato, Sonic è veramente dispersivo e confusionario.
Magari dovrei giocarci di più ma proprio non capisco dove sia l'appeal.

Peccato, perché da pischellino Sonic Adventure 2 lo adoravo, con i livelli di Sonic spettacolari, la storia alla Dragonball Z e la colonna sonora che andava dal glam metal all'hip-hop.
Ma adesso penso che a Sonic il salto in 3d non sia riuscito bene come a Mario perché già in 2d aveva dei difetti preponderanti.
Boh, povero Sonic.


Elite Smash:

Offline Super Luigi

  • BOWSER
  • **
  • Post: 2631
  • Sesso: Maschio
  • Triumviro del NintendoClub
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #98 il: Novembre, 20, 2017, 13:13 »
Concordo. Ho provato a giocare tutti e tre i Sonic classici e li ho trovati noiosissimi.
Quando vai veloce, o il gioco si gioca da solo, o dopo poco sbatterai sicuramente addosso a un muro o a un nemico perché il campo visivo è troppo stretto, quindi l'unico modo per andare veloce è memorizzare i livelli.
Quando vai piano ti fai due coglioni così perché Sonic ha una fisica fatta per la velocità che si comporta in modo orrendo a ritmi più lenti.
E francamente trovo assurdo pure il sistema degli anelli.

Non capisco proprio dove stia l'appeal. Anche in DKC puoi farti i livelli a velocità assurde dopo che li hai memorizzati, la differenza è che DKC è divertente anche se lo giochi con pazienza. E ha un level design molto più ragionato, Sonic è veramente dispersivo e confusionario.
Magari dovrei giocarci di più ma proprio non capisco dove sia l'appeal.

Peccato, perché da pischellino Sonic Adventure 2 lo adoravo, con i livelli di Sonic spettacolari, la storia alla Dragonball Z e la colonna sonora che andava dal glam metal all'hip-hop.
Ma adesso penso che a Sonic il salto in 3d non sia riuscito bene come a Mario perché già in 2d aveva dei difetti preponderanti.
Boh, povero Sonic.
Di sonic non mi piacevano neanche gli episodi per DS. L'unico Sonic che mi è piaciuto è Colours (a tratti Lost World). È una saga che effettivamente non capisco perché sia così esaltata, mah

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11878
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #99 il: Novembre, 20, 2017, 14:11 »
Direi che ormai come serie è considerata abbastanza universalmente una barzelletta, è solo che vende ancora tanto.


Elite Smash:

Offline Giotto 100

  • Super Moderatore
  • SINDACO DEL MONDO
  • *****
  • Post: 22191
  • Sesso: Maschio
  • MI SONO COMPRATO IL GAMEBOY! TETRIS! SCEMO! WOF!
    • Giotto 100 Blog
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #100 il: Novembre, 21, 2017, 11:56 »
Su Megadrive comunque di giochi particolari si trovano, ma in generale quelli che reputo di qualità migliore non sono proprio quelli mainstream (o in genere tra questi preferirei totalmente altri: gli Streets of Rage ad esempio sono una bella cafonata).
Però su tutte le classifiche dei giochi Genesis manca sempre Rocket Knight Adventures che a mio modesto avviso è un titolo che andrebbe sul podio a mani basse. Sicuramente utilizza in maniera più sensata il processore ultraveloce della console rispetto a Sonic.
E' un titolo Konami che si rifà tantissimo ad un'altra gemma sconosciuta del canto del cigno del NES, Bucky O'Hare. Sono titoli che straconsiglio, probabilmente quest'ultimo è un bel po' più difficile, ma sono titoli che danno davvero soddisfazione.
L'anno prossimo punterò però all'Oscar:

Alla fine quest'anno niente Oscar, devo accontentarmi di questo:


Qual è il mio destino Drago palla? :bonjons0:

sei del novecento VECCHIO! Fatti una postapay e rendi il tuo Radio mobile terminale ricetrasmittente per la comunicazione in radiotelefonia sull'interfaccia radio di accesso di una rete cellulare un protagonista della contemporaneità  :angry4:

Offline Diddy Kong

  • Moderator
  • VINCITORE DEL PREMIO OSCAR LUIGI SCALFARO
  • ****
  • Post: 18902
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #101 il: Novembre, 23, 2017, 18:02 »
CUT sui giuochi Sega

È che i titoli Sega del periodo sono ancora ancorati alle meccaniche arcade, oggi invecchiate in maniera irrecuperabile. Su SNES la sperimentazione si era già spostata su aspetti del videogioco (il design dei livelli, la trama) che sono quasi gli stessi su cui si sperimenta oggi. Giocare Space Harrier mi dà quasi la stessa sensazione di giocare Pacman o Dig Dug.

Su Sonic, ho sempre detestato l'incontrollabilità del porcospino, ma se in 2D era abbastanza facile riparare agli errori (e i primi tre Sonic io li ricordo con molto piacere) in quelli 3D provi dolore fisico. Nemmeno Sonic Forces è esente da questi gravi problemi.
Oh via su internet scrive chiunque pure frate indovino. che ci sia un sito dove si dice che perché ha vinto rutte ha vinto la paura, mentre la democrazia vinceva solo qualora avesse prevalso quell'impomatato in stile wolf of wall stress, non mi scandalizza molto.
Lasciamoli scrivere, il loro candidato "crociato" l'ha preso in culo e allora cercano di dare un senso più grande e meno degradante alla loro sconfitta, che invece si giustifica col semplice fatto che sono solo dei poveri dementi, votati da altri poveracci con la bava alla bocca: per fortuna in Olanda non sono molti, visto che il tanto odiato  "sistema" ha portato benessere, lavoro, rum e cocaina a tutti.

Offline Super Luigi

  • BOWSER
  • **
  • Post: 2631
  • Sesso: Maschio
  • Triumviro del NintendoClub
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #102 il: Novembre, 23, 2017, 23:02 »
È che i titoli Sega del periodo sono ancora ancorati alle meccaniche arcade, oggi invecchiate in maniera irrecuperabile. Su SNES la sperimentazione si era già spostata su aspetti del videogioco (il design dei livelli, la trama) che sono quasi gli stessi su cui si sperimenta oggi. Giocare Space Harrier mi dà quasi la stessa sensazione di giocare Pacman o Dig Dug.

Su Sonic, ho sempre detestato l'incontrollabilità del porcospino, ma se in 2D era abbastanza facile riparare agli errori (e i primi tre Sonic io li ricordo con molto piacere) in quelli 3D provi dolore fisico. Nemmeno Sonic Forces è esente da questi gravi problemi.
In Colours c'erano questi problemi ma...non so come...ricordo comunque con molto piacere quel gioco.
In ogni caso è una serie che ha delle potenzialità elevatissime. Se lasciassero sviluppare alla nintendo un gioco di Sonic ne verrebbe fuori un capolavoro, peccato.

Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11878
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #103 il: Novembre, 23, 2017, 23:10 »
Anche a me i Sonic 3d piacciono, per quanto pure gli episodi migliori non siano curati quanto un qualsiasi gioco Nintendo.
Basterebbe che invece di farne uno all'anno si prendessero il loro tempo e cacassero un bel gioco ben pensato e curato da cima a fondo, come fa Nintendo con Mario.


Elite Smash:

Offline WaluigiRacer

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11660
  • Sesso: Maschio
  • ᶰʸᵒ
Re:Il topic delle opinioni controverse
« Risposta #104 il: Novembre, 23, 2017, 23:26 »
Chi osa gettare merda su Shovel Knight???? :angry4:

Stilisticamente continua a sembrarmi ineccepibile: quanto è ben realizzata la pixel art ma sopratutto che roba la ost!


E poi la lore e la storia le ho trovate entrambe veramente deliziose, soprattutto della route di Plague Knight.
Gameplay forse un po' trial and error, però come composizione di vari classici è venuta fuori una bella mistura. Personaggio legnoso? Può darsi, ma comunque niente a che vedere coi giochi del NES eh. I vari quadri sono grandi e pochi, più sullo stile Mega Man che Super Mario però almeno sono tutti ispirati e ognuno con qualche particolarità. L'approccio collectathlon è uno dei possibili (anche se non mi pare assolutamente così snervante come lo descrivevi), ma si può anche completare il gioco senza usare alcun power-up (io l'ho fatto qualche mese fa ed è stata una bella sfida).
Concordo sul fatto che tu sei effettivamente parecchio forte in generale, però comunque le morti non mancano e le boss battle più avanti trovano il modo di ammazzarti tranquillamente, fidati :laughing7:
Che altro dire? Beh ci sono ben 3 modalità di gioco piuttosto differenziate fra loro (tutte valide fra l'altro) e verso fine anno arriverà pure la storia di King Knight, quindi saliamo a quota 4.
Quella sensazione quando le chiavi di casa sono in macchina
Le chiavi della macchina sono in casa
E la chiave della felicità è intrappolata nella tua prigione emozionale di eterno dolore e ripudio verso se stessi.
Ciao F-Zero, insegna agli angeli a YOU'VE GOT BOOST POWAH


 

Privacy Policy