Autore Topic: I dispositivi provocano danni allo sviluppo dei bambini?  (Letto 420 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Super Luigi

  • BOWSER
  • **
  • Post: 2604
  • Sesso: Maschio
  • Triumviro del NintendoClub
    • Nintendo ID
      • Mostra profilo
I dispositivi provocano danni allo sviluppo dei bambini?
« il: Novembre, 20, 2017, 21:32 »
Ragazzi scusate, ma non avevo minimamente idea di dove scriverlo, guardate questo...
http://lospillo.info/la-rabbia-dei-pediatri-italiani-basta-cellulari-e-tablet-ai-bambini-i-danni-sono-nefasti/
Mi sembra non dica niente di nuovo,ma io mi sono posto questo dubbio:
Fino a 16 anni non ho mai avuto uno smartphone (avevo massimo quei nokia stravecchissimi, e meno male a a quanto pare). Però...dagli 8 - 9 anni ho giocato praticamente ogni giorno a Wii e DS. Non può essere che a me e anche ad altri ragazzi può aver effettivamente, nell'arco della crescita, provocato problemi di concentrazione o memoria? ( io non ho mai avuto problemi di concentrazione, ma ho sempre trovato difficoltà in effetti con la memoria, al contrario di mia sorella che riesce a imparare a memoria libri interi e non ha mai toccato una console).
« Ultima modifica: Novembre, 20, 2017, 21:43 da ERap320 »

Offline ERap320

  • Super Moderatore
  • GINO BRAMIERI
  • *****
  • Post: 5472
  • Sesso: Maschio
  • Mastah of Graphics
    • Mostra profilo
    • ERap's KB
Re:Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #1 il: Novembre, 20, 2017, 21:40 »
Ragazzi scusate, ma non avevo minimamente idea di dove scriverlo, guardate questo...
http://lospillo.info/la-rabbia-dei-pediatri-italiani-basta-cellulari-e-tablet-ai-bambini-i-danni-sono-nefasti/
Mi sembra non dica niente di nuovo,ma io mi sono posto questo dubbio:
Fino a 16 anni non ho mai avuto uno smartphone (avevo massimo quei nokia stravecchissimi, e meno male a a quanto pare). Però...dagli 8 - 9 anni ho giocato praticamente ogni giorno a Wii e DS. Non può essere che a me e anche ad altri ragazzi può aver effettivamente, nell'arco della crescita, provocato problemi di concentrazione o memoria? ( io non ho mai avuto problemi di concentrazione, ma ho sempre trovato difficoltà in effetti con la memoria, al contrario di mia sorella che riesce a imparare a memoria libri interi e non ha mai toccato una console).

Io son cresciuto a pane, ghémboi e pléistescion e ho sempre trovato particolarmente facile memorizzare grandi quantità di informazioni.
Ovviamente considerare tre casi non ha nessun significato statistico, bisognerebbe valutare la serietà della ricerca alla base dell'articolo. Comunque a me sa di solita cavolata che torna comoda per raccogliere click.
:shucky:
Denudatevi e venerate Da Mastah! NAU!

Offline Super Luigi

  • BOWSER
  • **
  • Post: 2604
  • Sesso: Maschio
  • Triumviro del NintendoClub
    • Nintendo ID
      • Mostra profilo
Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #2 il: Novembre, 20, 2017, 21:42 »
Forse era il caso di aprire un topic nuovo.
Me ne scuso, comunque credo di aver avuto la risposta che cercavo, grazie Erap

Offline Rin

  • Redattore Master
  • MANDINGO
  • ***
  • Post: 12382
  • Sesso: Femmina
    • Nintendo ID
      • Mostra profilo
Re:Re:Apple: iPhone, iPod, Mac & Co.
« Risposta #3 il: Novembre, 20, 2017, 21:48 »
Dall'articolo a me sembra di capire che il problema siano i campi elettromagnetici rilasciati dai dispositivi, non il tablet in sé.
« Ultima modifica: Novembre, 20, 2017, 21:51 da ERap320 »

Offline Hero of Sky

  • LINK
  • ***
  • Post: 3082
  • Sesso: Maschio
  • Non chiamarmi Paperino, chiamami Vendetta!
    • Mostra profilo
Re:I dispositivi provocano danni allo sviluppo dei bambini?
« Risposta #4 il: Novembre, 20, 2017, 22:06 »
Io da bambino giocavo quasi ogni giorno, ho da quattro anni lo stesso cellulare scrauso che non ho alcuna intenzione di cambiare e ho sempre avuto una memoria non comune...

Offline Shoker

  • TONIO CARTONIO
  • ****
  • Post: 4864
    • Mostra profilo
Re:I dispositivi provocano danni allo sviluppo dei bambini?
« Risposta #5 il: Novembre, 21, 2017, 12:13 »
Il discorso campi elettromagnetici va un po' capito.
In termini di carica un telefono, un nintendo o un televisore ha un campo elettromagnetico molto più debole di un traliccio, un condizionatore, forno o in realtà anche le guide elettriche della casa sviluppa in campo magnetico immensamente maggiore di un telefono.
Se fosse quello il problema un bambino andrebbe tenuto in una stanza riscaldata con una stufa a legna e candele per illuminazione; tuttavia un fattore è la distanza dalla testa allo strumento elettronico.
Ovviamente più lo si ha appiccicato più si è esposti alle sue onde, così come non abbracciamo il forno quando sviluppa un kw abbiamo invece quasi sempre uno strumento elettronico davanti la faccia.

Piccolo esperimentino casalingo, se volete farvi un idea e in casa avete una chitarra elettrica (ovviamente non con isolamento faraday, normalissima chitarra possibilmente con singol coil, gain dell'ampli a zero mi raccomando se no non ha senso) attaccatela all'ampli e avvicinate il telefono al pickup e sentite quando il magnete inizia a captare il disturbo, vedrete che il disturbo c'è sempre ma diventa maggiore di quello della stanza solo quando avvicinate il telefono di un palmo (la chitarra non è uno strumento di rilevamento efficace ma da un idea del disturbo generale dentro casa), girate invece per la stanza e avvicinate lo strumento qua e la per vedere cosa fa cosa (magari vedrete che il vostro schermo in standby fa un bordello per dire).
Per quanto riguarda le radio frequenze alla fine l'uso del telefono vicino la testa per chiamare è sempre meno presente e soprattutto i bambini non lo fanno.
Insomma controller alla mano, distanti dallo schermo sarete abbastanza lontani da non subirne gli effetti o meglio di non avere un amplificazione del problema reale dello stare giornalmente esposti a forti campi elettromagnetici (che sono ancora dubbie).

Ora il disturbo dell'attenzione esiste dalla generazione di chi ha scritto quell'articolo, dicono che sia sempre più presente e i bambini sempre più scemi a me invece sembra siano semplicemente sempre più stimolati e spesso se non sempre, più svegli della nostra generazione.
C'è anche da dire che il fattore noia diminuisce sempre di più nella vita quotidiana e insomma prima le alternative erano poche oggi siamo tutti tanto stimolati da interessarci di meno a ciò che non ci colpisce.

Io sono abbastanza facile a distrarmi quando si tratta di roba che non mi interessa e ancora non ricordo il nome esatto delle chiese della mia città, però allo stesso tempo per quello che invece mi interessa e mi stimola tendo ad essere anche troppo chiusino.
Quindi sinceramente ho smesso di provarci, tipo non assimilo informazioni che non mi interessano, poi se è colpa del game boy fa anche un po' ridere l'idea sinceramente.
Tipo "Il game boy mi ha rovinato la vita!"
Vice: "Questo ragazzo è incredibilmente scemo e pensate la colpa è di pokemon oro"
« Ultima modifica: Novembre, 21, 2017, 12:15 da Shoker »

 

Privacy Policy