Autore Topic: Il topic della politica  (Letto 514373 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Shandon

  • Moderator
  • SCILIPOTI
  • ****
  • Post: 16620
  • Sesso: Maschio
  • Il demone meschino
    • NC
Re:Il topic della politica
« Risposta #7140 il: Gennaio, 27, 2018, 15:54 »
Ma secondo te perchè Dario Fo e altri intellettuali li hanno appoggiati? Perchè si erano rimbambiti? :icon_scratch:

Quali altri intellettuali?


Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11891
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic della politica
« Risposta #7141 il: Gennaio, 27, 2018, 16:01 »
Il grande giurista Paolo Becchi, l'immenso giornalista Paragone, il virile Travaglio e il talentuoso Andrea Scanzi che ne ha buscate da Pau dei Negrita, grande Pau.


Elite Smash:

Offline Super Luigi

  • BOWSER
  • **
  • Post: 2633
  • Sesso: Maschio
  • Triumviro del NintendoClub
Re:Il topic della politica
« Risposta #7142 il: Gennaio, 27, 2018, 17:20 »
Quali altri intellettuali?
Giotto ha usato il termine "Partecipazione di intellettuali", quindi ho pensato ce ne fossero altri a parte Dario Fo.

Offline Sidvicious85

  • Moderatore
  • ZOIDBERG
  • ****
  • Post: 7971
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic della politica
« Risposta #7143 il: Gennaio, 27, 2018, 18:19 »
beh, c'è stato un periodo (credo intorno al 2007-2008 che quel blog attirava nobel & nomi piuttosto notevoli (mi viene in mente Krugman, ma ce ne sono stati molti altri). In quel periodo mandavano affanculo i politici e presentavano come alternativa una specie di econocrazia/tecnocrazia che ha sempre un certo appeal qua in Italia, tra la classe media. Questo perché gli educati in italia sono straordinariamente ingenui e credono che la politica serva solo a distribuire mazzette. L'alternativa che delle persone semplici propongono alla cattiva politica è "l'assenza di politica", e questo è quello che fece la fortuna del fascismo negli anni 20 e del movimento 5 stelle oggi. Quindi l'idea dei 5 stelle è che la ricerca del consenso sia un gioco e l'amministrazione sia un esercizio tecnico, da dare nelle mani dei migliori intellettuali o tecnici, e questo è il motivo per cui c'era tanta offerta, sul blog di Grillo, di voci intellettuali. Gli intellettuali, dal lato loro, si sentono sempre ingiustamente sottovalutati rispetto all'importanza che la classe si autoattribuisce, e questo ha fatto sì che molti si incuriosissero e si prestassero a dare manforte a Grillo.
Detto questo, gli intellettuali non sono in genere degli idioti, e quando hanno visto che il m5s era un partito con tendenze autoritarie e incapace di implementare qualsiasi nuova idea, si sono tirati indietro. Nel forum abbiamo avuto qualcosa di simile, all'inizio c'erano persone che pensavano che il m5s fosse positivo per dare una scossa alla politica. Visto dove siamo ora, continuo a dubitarne: il m5s non ha portato nuovi modi democratici di fare politica, ma più populismo e centralismo, e ne potevamo fare a meno ieri come oggi.

Offline Shandon

  • Moderator
  • SCILIPOTI
  • ****
  • Post: 16620
  • Sesso: Maschio
  • Il demone meschino
    • NC
Re:Il topic della politica
« Risposta #7144 il: Gennaio, 28, 2018, 09:18 »
beh, c'è stato un periodo (credo intorno al 2007-2008 che quel blog attirava nobel & nomi piuttosto notevoli (mi viene in mente Krugman, ma ce ne sono stati molti altri). In quel periodo mandavano affanculo i politici e presentavano come alternativa una specie di econocrazia/tecnocrazia che ha sempre un certo appeal qua in Italia, tra la classe media. Questo perché gli educati in italia sono straordinariamente ingenui e credono che la politica serva solo a distribuire mazzette. L'alternativa che delle persone semplici propongono alla cattiva politica è "l'assenza di politica", e questo è quello che fece la fortuna del fascismo negli anni 20 e del movimento 5 stelle oggi. Quindi l'idea dei 5 stelle è che la ricerca del consenso sia un gioco e l'amministrazione sia un esercizio tecnico, da dare nelle mani dei migliori intellettuali o tecnici, e questo è il motivo per cui c'era tanta offerta, sul blog di Grillo, di voci intellettuali. Gli intellettuali, dal lato loro, si sentono sempre ingiustamente sottovalutati rispetto all'importanza che la classe si autoattribuisce, e questo ha fatto sì che molti si incuriosissero e si prestassero a dare manforte a Grillo.
Detto questo, gli intellettuali non sono in genere degli idioti, e quando hanno visto che il m5s era un partito con tendenze autoritarie e incapace di implementare qualsiasi nuova idea, si sono tirati indietro. Nel forum abbiamo avuto qualcosa di simile, all'inizio c'erano persone che pensavano che il m5s fosse positivo per dare una scossa alla politica. Visto dove siamo ora, continuo a dubitarne: il m5s non ha portato nuovi modi democratici di fare politica, ma più populismo e centralismo, e ne potevamo fare a meno ieri come oggi.

Tecnici ed esperti al governo, richiesti a gran voce fomentando il popolaccio nel momento in cui al governo c'era....Monti.


Offline Sidvicious85

  • Moderatore
  • ZOIDBERG
  • ****
  • Post: 7971
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic della politica
« Risposta #7145 il: Gennaio, 28, 2018, 09:56 »
Già. Quella di monti rientra nella tradizione elitista italiana: siamo l'unico stato del mediterraneo, che io sappia, a non aver mai fatto default. Il motivo è che quando siamo nella merda nasce sempre un eroe delle élite che tira fuori una bella tassa sul macinato o roba del genere (quintino sella, einaudi, giuliano amato, monti) facendo incazzare tutti e prendendosi l'odio di un'intera nazione. E' una soluzione d'emergenza. Per grillini e fascisti quella è la normale conduzione dell'economia. Tipo vedi anche quello che fece Pinochet negli anni 80: diede la gestione dell'economia cilena a Milton Friedman e altra gente simile. Stessa cosa la gestione economica del regime fascista in italia, e credo in Spagna con dei tecnici neoliberali.
« Ultima modifica: Gennaio, 28, 2018, 10:00 da Sidvicious85 »

Offline Shandon

  • Moderator
  • SCILIPOTI
  • ****
  • Post: 16620
  • Sesso: Maschio
  • Il demone meschino
    • NC
Re:Il topic della politica
« Risposta #7146 il: Febbraio, 12, 2018, 18:47 »
Oh ragazzi non voglio dire nulla. Solo una parola

RIMBORSOPOLI


Offline Gigrobo d'acciaio

  • Super Moderatore
  • SCILIPOTI
  • *****
  • Post: 16812
  • Sesso: Maschio
  • La drupacea luce nelle tenebre del cesso
    • http://www.drupacei.too.it
Re:Il topic della politica
« Risposta #7147 il: Febbraio, 20, 2018, 23:23 »
Sempre più indeciso se abbia davvero senso dare sto voto a un PD senza direzione. Oppure se semplicemente non votare e lasciare una speranza al governo Di Maio Salvini Meloni.



Ero in Finlandia. Trovate parte delle mie avventure su
http://olenitalialainen.wordpress.com/

epaejaerjestelmaellistyttaemaettoemyydellaensaekaeaen

Homo homini lupus, foemina foeminae lupior, sacerdos sacerdoti lupissimus

Offline Shandon

  • Moderator
  • SCILIPOTI
  • ****
  • Post: 16620
  • Sesso: Maschio
  • Il demone meschino
    • NC
Re:Il topic della politica
« Risposta #7148 il: Febbraio, 23, 2018, 18:11 »
Sempre più indeciso se abbia davvero senso dare sto voto a un PD senza direzione. Oppure se semplicemente non votare e lasciare una speranza al governo Di Maio Salvini Meloni.

Nel tuo post c'è già implicita la risposta di quello che devi fare...


Offline Gigrobo d'acciaio

  • Super Moderatore
  • SCILIPOTI
  • *****
  • Post: 16812
  • Sesso: Maschio
  • La drupacea luce nelle tenebre del cesso
    • http://www.drupacei.too.it
Re:Il topic della politica
« Risposta #7149 il: Febbraio, 23, 2018, 18:26 »
Si ma davvero il meno peggio nel lungo termine fa meno danni? Oppure livella tutto verso il basso?



Ero in Finlandia. Trovate parte delle mie avventure su
http://olenitalialainen.wordpress.com/

epaejaerjestelmaellistyttaemaettoemyydellaensaekaeaen

Homo homini lupus, foemina foeminae lupior, sacerdos sacerdoti lupissimus

Offline Sidvicious85

  • Moderatore
  • ZOIDBERG
  • ****
  • Post: 7971
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic della politica
« Risposta #7150 il: Febbraio, 23, 2018, 19:00 »
il discorso di Gig ha senso, ma visto che il PD riceverà una scoppola epocale qua non si tratta di votare il meno peggio, si tratta di equilibrare la situazione per evitare che chi vince abbia in mano le chiavi del paese. In ogni modo, guardando indietro (e come sa Zanze fino a due mesi fa la pensavo esattamente come Gig), non so cosa il PD potrebbe aver fatto meglio rispetto alla situazione in cui si è trovato a governare. Minoranza risicata, crisi economica, crisi dei migranti. Non serve neanche metterci uno degli altri partiti nella stessa situazione. Cosa avrebbe potuto/dovuto fare di diverso da quello che ha fatto?
« Ultima modifica: Febbraio, 23, 2018, 19:06 da Sidvicious85 »

Offline Shandon

  • Moderator
  • SCILIPOTI
  • ****
  • Post: 16620
  • Sesso: Maschio
  • Il demone meschino
    • NC
Re:Il topic della politica
« Risposta #7151 il: Febbraio, 23, 2018, 19:30 »
Si ma davvero il meno peggio nel lungo termine fa meno danni? Oppure livella tutto verso il basso?

Lasciando vincere il non meno peggio sicuramente avremo piu' danni e livellamento ancora piu' in basso.


Offline Zanzegù

  • Moderatore
  • MIKE BONGIORNO
  • ****
  • Post: 11891
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic della politica
« Risposta #7152 il: Febbraio, 24, 2018, 13:06 »
Io invece la vedo proprio all'opposto. Non avevo mai votato il PD prima d'ora (solo a quelle famose europee del 40%, ma son le europee...), stavolta invece lo voto, e lo voto pure con convinzione. Non è il meno peggio: è il migliore. Che non vuol dire che mi faccia sognare, ma che per quella che è la proposta politica attuale, è l'unica coalizione in grado di governare.
Le altre propongono asinerie assolute. Cioè Salvini ha nel programma la cazzo di flat tax. Oltre a quella cazzata non ha nessuna idea economica se non la legalizzazione della prostituzione, una grandissima priorità per il nostro paese.
I 5 stelle sono i 5 stelle, persone becere senza nessuna cultura o esperienza amministrativa che si ritroverebbero in dei posti di governo con un'azienda privata come unica guida. Solo a me inquieta un po'? Senza contare che il programma sostanzialmente è "taglio agli stipendi dei politici e vincolo di mandato"... Picciol cose.
Liberi e uguali non lo commento nemmeno.

Come si fa a non votare il PD?


Elite Smash:

Offline Giotto 100

  • Super Moderatore
  • SINDACO DEL MONDO
  • *****
  • Post: 22197
  • Sesso: Maschio
  • MI SONO COMPRATO IL GAMEBOY! TETRIS! SCEMO! WOF!
    • Giotto 100 Blog
Re:Il topic della politica
« Risposta #7153 il: Febbraio, 24, 2018, 13:21 »
Personalmente preferisco il PD attuale senza D'Alema, Bersani e compagnia cantante, che quello di 5 anni fa. Ed è uno dei motivi per cui lo voterò (almeno, cerco di addolcire la pillola amara della sconfitta che si beccherà).

Trovo che il PD stia pagando questo narcisismo dovuto al modo di comandare di Renzi. E in realtà vorrei che si prendesse molto di più le sue responsabilità su questo modo di fare, anziché fare certi spot di una tristezza assurda.

L'anno prossimo punterò però all'Oscar:

Alla fine quest'anno niente Oscar, devo accontentarmi di questo:


Qual è il mio destino Drago palla? :bonjons0:

sei del novecento VECCHIO! Fatti una postapay e rendi il tuo Radio mobile terminale ricetrasmittente per la comunicazione in radiotelefonia sull'interfaccia radio di accesso di una rete cellulare un protagonista della contemporaneità  :angry4:

Offline Joseph

  • Moderator
  • TONINO CAROTONE
  • ****
  • Post: 4404
  • Sesso: Maschio
  • Jesus doesn't want me for a sunbeam
Re:Il topic della politica
« Risposta #7154 il: Febbraio, 24, 2018, 14:24 »
Trovo che il PD stia pagando questo narcisismo dovuto al modo di comandare di Renzi. E in realtà vorrei che si prendesse molto di più le sue responsabilità su questo modo di fare, anziché fare certi spot di una tristezza assurda.

Secondo me è uno spot fatto benino, non è una roba che fa impazzire ma per essere uno spot elettorale con target l'italiano medio ci può stare. Si vede che non ci ha lavorato nessuno dello staff del PD  :D

Però concordo su Renzi, è stata una figura estremamente divisiva e ha polarizzato le opinioni in maniera eccessiva. Se all'inizio la sua spregiudicatezza poteva avere un senso, negli ultimi anni è stata controproducente e l'ha fatto diventare la parodia di se stesso.

   

"Il tragico della vita è che tutti hanno le loro ragioni"


 

Privacy Policy