Autore Topic: Il topic della politica  (Letto 539125 volte)

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline ElTigno

  • Moderator
  • PISTULINO INTURGIDITO
  • ****
  • Post: 6384
  • Sesso: Maschio
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #45 il: Dicembre, 15, 2006, 16:07 »
Concordo.

Offline Nintendosa

  • WARIO
  • *
  • Post: 1994
  • Sesso: Femmina
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #46 il: Dicembre, 15, 2006, 16:38 »
Il problema del lavoro c'è stato, c'è e ci sarà sempre e come ha scritto Shandon, in effetti ormai non se ne parla più di tanto. A tal riguardo però  penso che in "alcuni" ragazzi/e che si affacciano o vorrebbero affacciarsi al mondo del lavoro manchi lo spirito di sacrificio, mi spiego meglio riportando la mia esperienza lavorativa di ormai 10 anni e che ovviamente non può fare da esempio all'intero "problema del lavoro", ma credo che sia comunque significativo in parte.
Quando mi sono diplomata, 10 anni fa, ho avuto un'enorme fortuna a trovare subito un commercialista che cercava dei neodiplomati per fare un pò di pratica, ovvero ti assegnano quei lavori "secondari" che il personale già all'interno dello studio non riesce a sbrigare quotidianamente, ma che comunque vanno svolti. Ho accettato, senza neanche pensarci un minuto in più, di lavorare per 6 mesi senza ricevere neanche una lira, almeno questi erano gli accordi e passato questo tirocinio avrei cominciato a prendere qualcosa e così è stato. Dopo aver acquisito esperienza di ragazzi/e "sotto" di me ne sono passati molti e nessuno e ribadisco nessuno, ha mai accettato di fare la cosidetta gavetta gratis oppure "pretendono" già l'intero stipendio.
Personalmente sono dell'idea che la pratica iniziale debba essere remunerata da subito così si incentiva il personale ad impegnarsi, ma senza avere alcuna esperienza a mio avviso non si può pretendere uno stipendio che prende una persona "qualificata", che per arrivare a quel determinato livello, scusate l'espressione, si è fatto un mazzo tanto come si dice.
Chiusa questa mia parentesi personale torno a ripetere che sicuramente il problema del non trovare lavoro c'è, ma non mi sento di addossare la colpa solo ai politici o a chi dovrebbe produrre posti di lavoro, che comunque hanno l'onere di migliorare questa situazione, ma mi permetto anche di dire che di gente svogliata in giro ce n'è molta.
« Ultima modifica: Dicembre, 15, 2006, 17:20 da Nintendosa »

Offline John Silver

  • SERGENTE HARTMAN
  • ******
  • Post: 6552
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #47 il: Dicembre, 15, 2006, 17:18 »
2 certo che sono legittime, ma non avresti il timore di ssere insultato se fossi u leader sicur e fermo che ragiona bene prima di avviare una piccola osa che si chiama finanziaria , la quale danneggia parecchio tutti gli italiani, secondo me si doveva avviare una politica di controllo del pagamento delle tasse e non di aumento...

Ritorniamo ancora a questo problema, vorrei pero' che mi spiegaste come risolvere i problemi economici dell'italia senza fare sacrifici. A mali estremi, estremi rimedi, l'italia ha un debito pubblico mostruoso e questo e' un problema che va risolto, di sicuro non possiamo spendere e spandere come pazzi. Non sto dicendo che la finanziaria sia perfetta (va che secondo me doveva essere pure piu' tosta, ma ci sono stati troppi no pure da sinistra, sopratutto radicale), solo che abbiamo un problema e in molti sembrano non volerlo riconoscere.

Offline Shandon

  • Moderator
  • SCILIPOTI
  • ****
  • Post: 16620
  • Sesso: Maschio
  • Il demone meschino
    • NC
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #48 il: Dicembre, 15, 2006, 18:06 »
Provo io (non parlo di economia eh):
-Patente a punti;
-Legge contro il fumo;
-Alta velocità (almeno ci hanno provato)

Sono d'accordo. Le ritengo tutte cose positive.

Citazione
chiedi a Diddy che è siciliano se la disoccupazione è cosa superata...
hai scritto indirettamente che fa tutto schifo, perchè citi solo cose negative (enfatizzandole pure, ma questo ci sta essendo tu di opposta casacca)

Come vedi non intendevo quello che hai capito tu. La mia critica era volta a dire che non c'è per il governo attuale non c'è nessun alloro economico sul quale alloggiarsi, in quanto il paese non viene da un quinquennio di crescita del 3% costante, bensì da una situazione di crisi(attualmente la chiamano "declino industriale") non secondaria.

Evitiamo inoltre di stemperare le idee attraverso il filtro della "casacca". Non ho pregiudizi di sorta, la mia critica va a chi sbaglia. Se critico Forza Italia o la lega non è perchè sono contro di loro, ma perchè ritengo sbaglino. Faccio lo stesso con rifondazione, l'Udeur o con chiunque altro.
Persino il partito che ho votato, che stimo parzialmente (i Radicali), ha delle proposte con non condivido e che sono pronto a lapidare.
Spero che sia così anche da parte degli altri. Ovvero che la croce sulla scheda o la tessera di partito non implichino per forza certe giustificazioni.


Offline Nintendosa

  • WARIO
  • *
  • Post: 1994
  • Sesso: Femmina
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #49 il: Dicembre, 15, 2006, 18:06 »
Ritorniamo ancora a questo problema, vorrei pero' che mi spiegaste come risolvere i problemi economici dell'italia senza fare sacrifici. A mali estremi, estremi rimedi, l'italia ha un debito pubblico mostruoso e questo e' un problema che va risolto, di sicuro non possiamo spendere e spandere come pazzi. Non sto dicendo che la finanziaria sia perfetta (va che secondo me doveva essere pure piu' tosta, ma ci sono stati troppi no pure da sinistra, sopratutto radicale), solo che abbiamo un problema e in molti sembrano non volerlo riconoscere.
La penso esattamente come John, tra lo Stato ed il cittadino non c'è che un semplice rapporto di scambio, lo Stato mi offre dei servizi in cambio delle tasse pagate; che poi ci sono migliaia se non milioni di persone che non le pagano è un altro discorso ed ovviamente è un enorme problema quantomeno da migliorare, perchè eliminarlo è impossibile. Di questa finanziaria in moltissimi si stanno lamentando dei controlli che ci saranno sui conti correnti bancari e postali e ben venga, così verranno alla luce i movimenti di denaro non fatturati e non dichiarati. Sappiate che chi evade le tasse non è di certo il pensionato o il dipendente, che ogni mese le paga avendo le trattenute, ma chi ha un'attività di certo ha molteplici modi di sottrarsi al fisco; quindi se lo Stato si trova nelle proprie casse meno soldi è normale che si introducono nuove tasse o aumentare quelle già esistenti.

Offline Sidvicious85

  • Moderatore
  • ZOIDBERG
  • ****
  • Post: 7971
  • Sesso: Maschio
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #50 il: Dicembre, 16, 2006, 16:55 »
Il problema del lavoro c'è stato, c'è e ci sarà sempre e come ha scritto Shandon, in effetti ormai non se ne parla più di tanto. A tal riguardo però  penso che in "alcuni" ragazzi/e che si affacciano o vorrebbero affacciarsi al mondo del lavoro manchi lo spirito di sacrificio, mi spiego meglio riportando la mia esperienza lavorativa di ormai 10 anni e che ovviamente non può fare da esempio all'intero "problema del lavoro", ma credo che sia comunque significativo in parte.
Quando mi sono diplomata, 10 anni fa, ho avuto un'enorme fortuna a trovare subito un commercialista che cercava dei neodiplomati per fare un pò di pratica, ovvero ti assegnano quei lavori "secondari" che il personale già all'interno dello studio non riesce a sbrigare quotidianamente, ma che comunque vanno svolti. Ho accettato, senza neanche pensarci un minuto in più, di lavorare per 6 mesi senza ricevere neanche una lira, almeno questi erano gli accordi e passato questo tirocinio avrei cominciato a prendere qualcosa e così è stato. Dopo aver acquisito esperienza di ragazzi/e "sotto" di me ne sono passati molti e nessuno e ribadisco nessuno, ha mai accettato di fare la cosidetta gavetta gratis oppure "pretendono" già l'intero stipendio.
Personalmente sono dell'idea che la pratica iniziale debba essere remunerata da subito così si incentiva il personale ad impegnarsi, ma senza avere alcuna esperienza a mio avviso non si può pretendere uno stipendio che prende una persona "qualificata", che per arrivare a quel determinato livello, scusate l'espressione, si è fatto un mazzo tanto come si dice.
Chiusa questa mia parentesi personale torno a ripetere che sicuramente il problema del non trovare lavoro c'è, ma non mi sento di addossare la colpa solo ai politici o a chi dovrebbe produrre posti di lavoro, che comunque hanno l'onere di migliorare questa situazione, ma mi permetto anche di dire che di gente svogliata in giro ce n'è molta.

io sono d'accordo con questo, il problema è che un neodiplomato è diverso da un neolaureato: anche io dopo il diploma ho lavorato per uno stipendio basso in una palestra..ho imparato a lavorare in ufficio e a trattare con la gente.. ma questo perchè nn avevo particolari preoccupazioni economiche. uno che esce dall'università si suppone sia già fuori di casa..non può lavorare gratis 6 mesi!

Offline poison

  • TONINO CAROTONE
  • ****
  • Post: 4550
  • Sesso: Maschio
  • a love supreme
    • bobbylong blues/jazz forum
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #51 il: Dicembre, 17, 2006, 14:21 »
ma questo sicuramente non cambierà col governo attuale anzi credo proprio che con questo governo aumenterà il lavoro in nero e quindi ci sarà una penalità d'occupazione maggiore causata proprio dalla finanziaria.



Offline John Silver

  • SERGENTE HARTMAN
  • ******
  • Post: 6552
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #52 il: Dicembre, 17, 2006, 18:25 »
ma questo sicuramente non cambierà col governo attuale anzi credo proprio che con questo governo aumenterà il lavoro in nero e quindi ci sarà una penalità d'occupazione maggiore causata proprio dalla finanziaria.

In che modo pensi che la finanziaria avra' questi effetti?

Offline Yoshi

  • BAMBINO PACIOCCOSO CON LE MANI SPORCHE DI NUTELLA
  • *****
  • Post: 5985
  • Sesso: Maschio
  • Personalmente, di videogiochi me NINTENDO...
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #53 il: Dicembre, 17, 2006, 18:42 »
credo che l'unica risposta di poison potrebbe essere: touchè.  :laughing7:

Offline Nintendosa

  • WARIO
  • *
  • Post: 1994
  • Sesso: Femmina
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #54 il: Dicembre, 18, 2006, 12:48 »
ma questo sicuramente non cambierà col governo attuale anzi credo proprio che con questo governo aumenterà il lavoro in nero e quindi ci sarà una penalità d'occupazione maggiore causata proprio dalla finanziaria.
Scusami ma chi ha introdotto i famosi CO.CO.CO., che poi sono stati trasformati in contratti a progetto, ossia sempre contratti di precariato?

Offline poison

  • TONINO CAROTONE
  • ****
  • Post: 4550
  • Sesso: Maschio
  • a love supreme
    • bobbylong blues/jazz forum
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #55 il: Dicembre, 18, 2006, 12:52 »
non ho detto che in questo è stato meglio il governo precedente.
 :thumbsup:



Offline Gigrobo d'acciaio

  • Super Moderatore
  • SCILIPOTI
  • *****
  • Post: 16812
  • Sesso: Maschio
  • La drupacea luce nelle tenebre del cesso
    • http://www.drupacei.too.it
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #56 il: Dicembre, 22, 2006, 17:34 »
Provo io (non parlo di economia eh):
-Patente a punti;
-Legge contro il fumo;
-Alta velocità (almeno ci hanno provato)

OK, grandi cose, ma mi sembrano tutti provvedimenti marginali o comunque assolutamente di secondo piano, rispetto a temi come la disoccupazione (che è stata puntellata con il precariato, e il precariato NON è occupazione) o al debito pubblico disastroso (che Berlusconi non ha assolutamente ridotto).
Poi, ok, la patente a punti, ma vogliamo parlare dei conati di vomito che vengono neggendo il testo di leggi come la salva-Previti o la Gasparri?



Ero in Finlandia. Trovate parte delle mie avventure su
http://olenitalialainen.wordpress.com/

epaejaerjestelmaellistyttaemaettoemyydellaensaekaeaen

Homo homini lupus, foemina foeminae lupior, sacerdos sacerdoti lupissimus

Offline -Alex-

  • ATTELA FLAGGELLO DI DDIO
  • ******
  • Post: 6721
  • Sesso: Maschio
    • JPN League
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #57 il: Dicembre, 22, 2006, 18:15 »
La legge sullla patente a punti l'hanno firmata fassino e d'amato.
Per il resto ormai sono convinto che bisognerebbe scendere per le strade e mandarli tutti a casa, indipendentemente da sinistra e destra, due termini ormai alieni alla realtà politica del nostro paese.
« Ultima modifica: Dicembre, 22, 2006, 18:22 da -Alex- »
Playing now:
Tekken Prime as Feng Wei
Dead or Alive Dimensions as Genra / Alpha 152
Super Street Fighter 4 3Ded as Blanka / Ryu

FC: 1032 1852 5055

Offline Yoshi

  • BAMBINO PACIOCCOSO CON LE MANI SPORCHE DI NUTELLA
  • *****
  • Post: 5985
  • Sesso: Maschio
  • Personalmente, di videogiochi me NINTENDO...
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #58 il: Dicembre, 22, 2006, 18:58 »
OK, grandi cose, ma mi sembrano tutti provvedimenti marginali o comunque assolutamente di secondo piano, rispetto a temi come la disoccupazione (che è stata puntellata con il precariato, e il precariato NON è occupazione) o al debito pubblico disastroso (che Berlusconi non ha assolutamente ridotto).
Poi, ok, la patente a punti, ma vogliamo parlare dei conati di vomito che vengono neggendo il testo di leggi come la salva-Previti o la Gasparri?

ora mi massacrerete, ma vedendo la situazione in italia trovo che la bossi-fini sia una legge più he giusta.
per la salva-previti io non trovo che sia così stupida, magari fatta ad hoc, ok, ma entro certi limiti è applicabile in maniera giusta.

Offline Shandon

  • Moderator
  • SCILIPOTI
  • ****
  • Post: 16620
  • Sesso: Maschio
  • Il demone meschino
    • NC
Re: Parlatemi di politica ragazzi.
« Risposta #59 il: Dicembre, 22, 2006, 19:01 »
La legge sullla patente a punti l'hanno firmata fassino e d'amato.
Per il resto ormai sono convinto che bisognerebbe scendere per le strade e mandarli tutti a casa, indipendentemente da sinistra e destra, due termini ormai alieni alla realtà politica del nostro paese.

Parole sante, amico mio.

Sul governo Berlusconi: a mio avviso la sua mancanza più grave dal punto di vista teorico e pratico è stata l'assenza di una politica realmente liberale, nonostante FI sia il partito che più si richiama a simili ideali. La Gasparri che Gig citava, giustamente, è una legge oligopolistica, inoltre non ho capito questo sperperio di soldi in periodi di magra (vedi sovvenzione al digitale) nè l'oscillazione tra tagli in settori tutto sommato al limite e sovvenzioni a profusione verso istituzioni inutili(vedi le assunzioni di massa tra gli statali in sicilia).

Sulla Bossi Fini detta da Yoshi non mi esprimo, in quanto non la conosco bene.


 

Privacy Policy