Mario Slam Basketball

Data distribuzione Data distribuzione 2006
Console Console DS
Genere Genere Sportivo
Giocatori Giocatori 1-4
Produttore Produttore
Sviluppatore Sviluppatore Namco
basket
E adesso sono proprio tutti...non manca più nessuno sport, a meno che Nintendo non voglia proporci Mario Curling o Mario Cricket.. eheheh... Finalmente Nintendo e Square-Enix tornano a collaborare in un progetto che riguarda il Mondo dei Funghi dopo il grande capolavoro del 1995 su SNES: Super Mario Rpg.
 

Quindi dopo le stupende gare automobilistiche di Mario Kart, le divertenti risse di Super Smash Bros Melee, le sfide a Mario Strikers, i tornei di Mario Tennis e Mario Golf ecco arrivare anche la visione Mariesca del Basket. Mario Slam Basketball è un buon gioco arcade con pochissime e semplici regole: si gioca tre contro tre, e lo scopo è riuscire ad accumulare più monetine possibili prima di fare canestro, quindi non è detto che vinca chi fa più canestri ma chi riesce a gestire meglio le monetine...Per recuperare monetine ci sono diversi modi: il più semplice è quello di palleggiare sopra le mattonelle con il punto interrogativo che coprono il campo di gioco in maniera casuale, ad ogni palleggio una monetina, un altro metodo è quello di eseguire delle Super Schiacciate cercando di imitare Micheal Jordan restando sospesi in aria più tempo possibile. Si potranno accumulare un massimo di cento monetine, a cui ne verranno aggiunte altre venti nel caso riusciate a fare canestro in modo normale o quaranta in caso di un Super Attacco: quindi con un canestro è possibile realizzare un minimo di venti punti(senza aver raccolto neanche una monetina) ed un massimo di centoquaranta. Le partite sono divise in due tempi da due minuti ciascuno. Ovviamente come da tradizione Nintendo, non mancheranno i vari colpi speciali, i power up sia per migliorare l'attacco che per migliorare la difesa, campi che riportano alla mente grandi classici della saga di Super Mario, trabocchetti e personaggi storici della Grande N.
 
 
basket1

 

La prima volta che giocherete dovrete seguire un ricco e ben fatto tutorial che vi spiegherà alla perfezione come utilizzare l'innovativo sistema di controllo che sfrutta perfettamente l'accoppiata touch screen più pennino.
 Tutto viene eseguito attraverso il pennino: tirare, dribblare, rubare la palla, stoppare e passare la palla ad un compagno. Solamente il D-Pad viene usato per muovere il nostro "atleta", ed il tasto "L" per cambiare il personaggio.
 
 Anche se può sembrare spiazzante all'inizio, dopo qualche partita vedrete che disegnare linee verticali o orizzontali, e cambiare il ritmo di palleggio attraverso tocchi con il pennino sul touch screen vi sembrerà normalissimo anche se un pò stancante.
 Appena diventerete esperti il tutto diventerà molto gratificante ma soprattutto divertente.
 
 I vari personaggi presenti nel gioco come: Mario, Luigi, DK, Peach, Yoshi, Wario e tuti gli altri hanno caratteristiche e colpo speciale differenti, ed ognuno eseguibile in maniera diversa dagli altri. Per esempio il colpo speciale di Mario va fatto picchiettando una "M" sul touch screen in maniera molto veloce.
 Portare a segno un colpo speciale non è certamente facile, o forse sarebbe meglio dire che non è sicuramente comodo visto che spezza l’azione di gioco e quindi occorre un pò di tempo prima di riuscire ad eseguirli alla perfezione senza correre il rischio di perdere la palla o le monetine faticosamente accumulate.
 

Dal punto di vista grafico ci troviamo davanti ad uno dei giochi più colorati ed impressionanti visto sul piccolo gioiello Nintendo. I personaggi sono realizzati benissimo e sembrano proprio quelli apparsi in Super Mario 64. La telecamera è mobile e quindi segue sempre l’azione di gioco con una visuale in terza persona.
 
 
 
basket2

 

Il vero problema di questo gioco è la Longevità. Purtroppo ci sono solamente quattro tornei composti da tre partite ognuno: ogni partita si svolge su di un campo diverso...
 I fondali sono "Vivi", ovvero interagiscono con noi: come nel caso del campo ispirato al giardino di Daisy, il canestro si trova all'interno della bocca di una pianta carnivora, ed ogni volta che proveremo a fare una schiacciata ci attaccherà facendoci perdere tutte le monetine raccolte, oppure nel castello di Bowser saremo attaccati da palle di cannone, e nel campo di Boo verremo presi di mira da tanti mini Boo.
 
 Altro difetto è la penuria di extra sbloccabili: ci sono solamente qualche campo in più, un paio di minigiochi, e i colori dei palloni uniti alla possibilità di sbloccare alcuni personaggi della Square come Mago Nero e Moogle.
 Un altro dei difetti che purtroppo limita il titolo ad essere un discreto gioco invece di essere un capolavoro è la mancanza di una modalità online che ne avrebbe certamente allungato la vita.
 In un titolo frenetico e divertente come pochi questa mancanza si fa sentire, soprattutto considerando che il gioco è veramente molto corto, e a sbloccare tutto occorrerà poco meno di 8/10 ore.
 

CONCLUDENDO



 Tirando le somme, la scarsa longevità, i pochi extra sbloccabili e la carenza di modalità di gioco alternative come l'online rendono il titolo meno appetibile, e questo dispiace perchè aveva le potenzialità per diventare un vero capolavoro.
 

Divertimento Divertimento 7.5
Molto gratificante e piacevole appena fatta un pò di esperienza
Troppo breve per prendere di più
Sonoro Sonoro 7
Musiche brillanti che accompagnano piacevolmente il gioco
Non sono tantissime
Grafica Grafica 9
Campi, fondali e personaggi magnifici
WOW
Giocabilità Giocabilità 7
Originale il sistema di controllo
Forse anche troppo. Dopo un pò può risultare stancante.
Longevità Longevità 4
Troppo breve
Manca l'online
Pochissimi extra
Totale 7.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti

Aggiungi un commento →