Rosso - Blu - Giallo

Pokémon
Lanciati per la prima volta nel 1998, Pokèmon Blu e Pokèmon Rosso sono i capostipiti della serie e rappresentano l'entrata trionfale di Pokèmon nell'universo videoludico. Le fondamenta sulle quali i due giochi basano il loro successo sono varie:
 
 1) JRPG. Pokèmon è infatti un esponente, anche abbastanza classico, dei giochi di ruolo in stile giapponese, con combattimenti a turni e casuali(parzialmente). Il genere, già entrato nell'immaginario occidentale grazie ai vari Final Fantasy, si rivela perfetto per le altre caratteristiche del marchio.
 
 2) Design. Il cuore pulsante del marchio Pokèmon è rappresentato, per l'appunto, dai mostriciattoli tascabili. Questi sono curati in ogni minimo dettaglio e presentano, in generale, un livello qualitativo altissimo. Sono ispirati, chi più chi meno, a creature naturali, riviste in prospettiva manga.
 
 3) Collezionismo. "Gotta catch 'em all", così recità il più celebre slogan del marchio Nintendo. Bisogna riconoscere che, pure stavolta, Nintendo ha precorso i tempi intuendo quelli che erano i desideri di milioni di videogiocatori. Pokèmon è dunque anche una versione ampliata delle vecchie collezioni di figurine, di francobolli. Solo che stavolta si collezionano animaletti molto carini e soprattutto capaci di darsele di santa ragione tra di loro, dando vita a scontri esaltanti.
 
 4) Strategia. Pokèmon, al di là dell'aspetto pacioccoso, nasconde un'anima profondamente strategica. Le statistiche dei Pokèmon, sulle quali accennerò qualcosa, unite alla casualità di alcune varianti e alle tipologie, rendono il gioco un vero e proprio misto di formule classiche, come la morra cinese o gli scacchi.
 Tutto questo, senza rendere l'avventura ostica a nessuno, anzi, concedendo pure un "double coding", un doppio codice che può essere interpretato in modo semplice dai meno pretenziosi e in maniera più complessa dagli appassionati.
 
 
In questa sezione dedicata a Rosso, Blu e Giallo (R,B,G) troverete il Pokédex dei primi 150 mostri, uno speciale sulla costruzione di un team efficace e una pagina dedicata al mutamento dello status.

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti