Doom

Console Console GameBoy Advance
Produttore Produttore
Doom

DOOM, IL GBA DIVENTA UN LIBRO DI STORIA!



Le nuove caratteristiche del piccolo gioiellino portatile stanno portando non solo giochi nuovi (piu' di 100 gia' usciti a meno di un anno…) ma anche GENERI nuovi.

Sparatutto 3d, quale sconosciuto per i possessori del solo game boy ! Proprio per questo motivo, prima di scrivere la recensione voglio dare una piccola lezioncina di "storia" e ricordare i particolari piu' importanti di questo genere che per la prima volta si materializza per la nostra felicita'.

Avanti bimbi, smettete di giocare con gli aerei di carta , sedetevi e occhio (orecchio) a quello che il professore vi dice.

SPARARE IN UN MONDO TRIDIMENSIONALE



Cosa significa sparatutto? Come dice la parola, si tratta di un gioco in cui dobbiamo sparare a tutto quello che si presenta davanti ai nostri occhi, senza distinzione di eta', sesso, provenienza sociale. In base a questa definizione potremmo dire che sparatutto e' Space Invaders, galaga, metal slug… e tantissimi altri giochi "vecchi". Ma se aggiungiamo la sigla 3d, significa senza ombra di dubbio che il suddetto gioco deve muoversi in un ambiente tridimensionale, molto piu' difficile da "realizzare" per i programmatori, molto piu' difficile da "muovere" per la console in cui gira. Doom e' quindi uno sparatutto 3d, ma giocato in prima persona, non vedremo il nostro eroe bensi' direttamente quello che vede.

Da tutta questa mia confusionaria spiegazione possiamo concludere che lo scopo principale del gioco e' di coinvolgere completamente il giocatore, grazie alla presenza di ambienti "credibili" (per quanto possibile) e di una visuale diretta di quello che accade.

CARNE DA MACELLO



Sul gioco che ha inaugurato la serie degli sparatutto 3d ci sono pareri discordanti… alcuni sostengono Doom come "originale", altri invece indicano un certo "wolfestein3d". Io posso solo dirvi questo: in ordine di tempo Wolfestein e' sicuramente il primo ad essere uscito, ma in quanto a successo e profondita', doom regna incontrastato.

Proprio per questo l'approdo di un gioco come doom nel gba diventa "storico". E' storico il fatto di ritrovarci a giocare un titolo simile in un portatile, e' storico il momento in cui si accende la console, e' storico il primo "essere" che butterete a terra premendo il grilletto !!

Quello che dovrete fare infatti e' semplice: muovervi attraverso piu' livelli alla ricerca dell'uscita, eliminando tutti i nemici, attivando alcuni interruttori e trovando alcune "card" che vi permetteranno di aprire alcune porte.

Nessun lavoro di cervello quindi, se non la ricerca e la memorizzazione di alcuni "luoghi" determinanti al proseguimento delle missioni.

FINE DELLA LEZIONE



In poche righe vi ho spiegato quello che succede in questo genere di giochi. Preciso inoltre che nel tempo ne sono usciti moltissimi, la grafica si e' evoluta tantissimo fino a diventare importantissima (gia' lo era), i nemici sempre piu' agguerriti ed intelligenti, le situazioni sempre piu' cervellotiche e complicate. Alcuni titoli (presi fra i piu' famosi e belli): Duke Nukem (spiritoso e spassoso), Half life (notevole dettaglio grafico), Goldeneye ( non solo sparatorie ma anche enigmi), Turok (ambientazioni preistoriche), Quake ( il vero seguito di Doom) .

Titoli incredibilmente giocabili, ma tutti devoti all'originale Doom.

FINALMENTE POSSIAMO ACCENDERE IL GBA



L'accensione e' traumatica: nessun suono e 5 scelte iniziali: gioco nuovo, opzioni, carica gioco, multiplayer ( ! ) e gli "inutili" credits.

E' il caso di dire pero' "tanto arrosto e poco fumo" ! Queste scelte nascondono una giocabilita' sicuramente alle stelle: nel gioco potremo impostare diversi fattori:

  • difficolta': 4 livelli che vi elenco in quanto troppo divertente - i'm too young to die (facilissimo - per prendere confidenza con i comandi) - not too rough ( facile, ma ancora fattibile) - hurt me plenty (molto difficile, il massacro - nostro - e ' assicurato) - nightmare (il titolo dice tutto).
  • possibilita' di togliere i messaggi, gli effetti o la musica
  • luce: questa opzione e' grandiosa, potremo decidere per una luce dinamica o meno (questo influisce sul frame rate)
  • luce 2: usando la luce dinamica potremo ulteriormente modificare il brightness, inutile dire che queste ultime regolazioni saranno utili a chi lamenta una scarsa illuminazione (viziati ! ).
  • configurazione tasti: come in uno sparatutto che si rispetta, potremo decidere configurazione dei tasti che ci e' piu' congeniale - personalmente mi son fidato della prima, ma anche le altre non sono male.

Comincia il gioco! Finalmente ci siamo…. Come si controlla il tutto?

Come "default" vi spiego velocemente la configurazione principale. Con la croce direzionale vi sposterete avanti, indietro, destra e sinistra., tasto A sparo, tasto B azione (apertura di porte, spinte ecc), tasto START per visualizzare le opzioni, tasto SELECT per visualizzare la mappa ( bella e utile anche se non sempre chiarissima…peccato perche' verso gli ultimi grandi livelli servirebbe). I tasti laterali servono per gli spostamenti laterali a desta e a sinistra (indispensabili in questo genere), mentre se premuti insieme ci daranno la possibilita' (tramite croce direzionale) di cambiare l'arma del delitto !!! Per velocizzare l'azione bastera' tenere premuto il tastino B mentre ci muoviamo.

Inutile nasconderlo: c'e' tutto quello che serve per divertirsi, tutti i movimenti sono possibili. E gia' questo e' un piccolo miracolo.

Ma a questo punto vi state chiedendo….ma com'e' 'sto "doom" ???

LA GRAFICA FUNZIONA



Gli ambienti sono scarni, e gli oggetti decorativi sono rari. Ma il tutto si muove alla perfezione. Per la prima volta nel gba sono presenti dei poligoni, rozzi e scarni, con delle textures primitive, ma ci sono e si muovono (attenzione pero' : la mia ignoranza in materia non mi ha permette di essere sicuro di questa affermazione). I nemici invece sono dei bitmap semplici (ma era proprio cosi' anche nell'originale). Un effetto piacevole presente nel gioco e' "la camminata" dell'eroe. I movimenti dell'arma (che non e' statica nello schermo) ci daranno proprio l'impressione di una persona che cammina. Nella parte inferiore dello schermo e' presente una serie di informazioni sullo stato del personaggio : proiettili a disposizione, salute, faccetta simpatica dell'eroe che ci avvisa da dove arrivano i nemici, numero massimo delle munizioni trasportabili (inutile) ed un indicatore "armor" per la vostra resistenza.

Sinceramente a livello grafico il gba puo fare di piu, ma e' comunque notevole lo sforzo dei programmatori di portare un gioco cosi' grande in un sistema cosi' piccolo. A volte (a causa dei colori scuri) non si riesce bene a capire dove si sta andando, altre lo saprete ma solo per intuizione. Tuttavia si tratta di cose perdonabili se pensiamo al lavoro che il processorino sta facendo. I nemici sono ben visibili, anche questi non sono ben definiti, ma potremo capire sempre la distanza che li separa dal nostro fucile (cosa fondamentale) e quindi dal loro destino (eheheh).

C'e' da dire che man mano che passerete i livelli le cose migliorano notevolmente, e le ambientazioni risultano sempre piu' curate e suggestive (e difficili, e carogne ecc. ecc. )

IL SONORO C'E'



Il lato piu' scadente del gioco e' dato dal sonoro: le musiche sono efficaci ma alquanto scadenti, alcuni effetti ( quando prendiamo un oggetto) sono terribili, mentre alcune urla sono veramente impressionanti, e in generale, il suono degli spari e' abbastanza credibile. Niente di incredibile comunque, anche sotto questo profilo si sente il "peso del semplice porting".

LA GIOCABILITA' E' INCREDIBILE



Doom si lascia giocare alla grande. Dal primo stage sarete conquistati dall'atmosfera del gioco, i nemici sono numerosi ( a parte i primi livelli) e sara' un piacere vederli cadere sotto i colpi delle nostre armi !!! (crudelta'). Inoltre alcuni sono nascosti veramente bene, e ci sorprenderanno creando un sottile brivido di paura ( ho detto sottile). Altri sono belli tosti, e dovrete utilizzare gran parte delle vostre munizioni per buttarli giu. Posso tranquillamente affermare che dopo i primi livelli non vi staccherete piu' dal gioco, che vorrete terminare senza pause (cosa fra l'altro possibile per i giocatori piu' smaliziati). Alla fine di ogni stage vi verranno presentate le statistiche dei nemici uccisi, dei segreti e degli oggetti raccolti.

Tutto al posto giusto, tutto al momento giusto. Incredibile.

MI VIEN DA RIDERE A PARLARVI DI QUESTA COSA



Penso di avere analizzato tutto il gioco, e rileggendo il tutto penso pure che avrete una gran voglia di giocarci a questo doom…vero?

Mancano solo alcuni tasselli . Il primo tassello riguarda l'intelligenza artificiale (il primo che ride finisce dietro la lavagna). Ogni recensione di "sparatutto 3d prima persona" deve parlare anche di questa cosa, e visto che sono in uno stato di completa esaltazione in quanto ho appena fatto fuori il Minotauro…. ..

Dunque dicevamo…l'intelligenza…beh…non c'e'.

Semplicemente la carne da macello effettua delle routine abbastanza semplici da individuare, e quando vi individuano vi verranno incontro a braccia spalancate, e voi potrete spappolarli tranquillamente con l'arma migliore in vostro possesso.

Tutto qui? Certo…cosa vi aspettavate…. per me l'importante era parlare dell' I.A., l'ho fatto ed ora passo ad altro !!

QUANDO PROPRIO SIETE STANCHI



Ultimissimo tassello: il multiplayer.

Inutile dire che rappresenta l'ulteriore conferma di come doom sia un titolo da acquistare subito. Inutile spiegarvi di quanto bello sia collegare altri 3 gb al vostro, e bastarvi allegri in compagnia….Inutile dirvi che con un vostro amico potrete completare in coppia l'avventura….

Insomma, il multiplayer non e' perfetto, ma da soddisfazione e aumenta di molto la longevita' del gioco.

LE ARMI DEL DIVERTIMENTO



Anche sotto il profilo "varieta' delle armi" doom se la cava alla grande. Passo a descrivervele perche' meritano sicuramente:

  • fist: per chi vuole sporcarsi le mani veramente…
  • pistol: arma standard, non molto efficace, vi accompagna nel primo livello, poi la archivierete
  • shotgun: beh, icona degli sparatutto…. il fucilone ha un carisma unico !
  • chaingun: cannoncino che spara palle di fuoco…. carino …
  • rocket launcher: ecco, arma risolutiva e unica per eliminare velocemente alcuni nemici veramente pericolosi
  • plasma rifle: fucile al plasma, vi giuro non ho mai capito la sua utilita'….
  • bfg 9000: mitraglietta che vi permettera' di fare piazza pulita senza rovinare il vostro pollicino… non rientra fra le mie preferite ma mi e' arrivata utile in molte situazioni (le piu' affollate)
  • chainsaw: ovvero LA MOTOSEGA !! una sorpresa per me, divertentissima…. e' un piacere tagliuzzare gli alieni , e sentire il suono che produce quando e' in funzione. Spassosa.

STOP



Basta, ho cercato di essere chiaro, e' giunto il momento delle conclusioni finali.

Consiglio l'acquisto a tutti, dall'utente gb che mai ha giocato ad un first person, all'utente pc che ha la possibilita' di giocare ad un classico in una nuova dimensione. Non guardate i voti: sono stato "bassetto" pur trovandomi di fronte ad un capolavoro solo perche' penso che i programmatori potevano fare qualcosina di piu', e soprattutto perche' sono convinto che presto arriveranno nuovi capolavori di questo tipo (da rare…speriamo) . Quindi ho voluto prendere un "margine" per premiare di piu' giochi piu' attuali, graficamente piu' appaganti (ne sono sicuro) e piu' profondi.

Perdonate questa mia "eccentricita' ", doom resta un caposaldo da giocare e da apprezzare.

Totale 9.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti