Mario & Luigi Superstar Saga (GBA) - Soluzione completa

ml

Inizio


Il gioco comincerà con una scena iniziale nella quale un ambasciatore di pace, proveniente dal Regno di Fagiolandia, porterà un dono alla Principessa Peach offerto dalla Regina Fagiolona.
Alla fine il regalo si trasformerà in una trappola che farà svenire Peach. Poco dopo, Toad andrà a casa di Mario e Luigi. Dopo aver parlato con Luigi, Toad entrerà dentro casa. Questo è il vostro momento per muovervi e questa è anche l’unica parte del gioco in cui potrete usare Toad come personaggio! Se siete curiosi di vedere la mistica casa di Mario e Luigi, fatevi un giro perché non la potrete vedere più!! Appena avrete finito di curiosare, andate alla fine della casa verso sinistra, dove c’è il bagno. Là sentirete canticchiare e appena Toad sarà entrato vedendo chi c’è dentro, scapperà via tutto rosso dall’imbarazzo. Quando Toad sbatterà contro il mobile, vedrete uscire Mario (!!!) dal bagno. Toad dirà a Mario,come sempre, con una voce dal tono balbettante, che la Principessa Peach è in pericolo. Appena arriverete al castello troverete un Bowser “un po’ arrabbiato”. E la spinta alle spalle di Luigi diventerà la classica goccia che fa traboccare il vaso! E ora Bowser vuole combattere con voi! Visto che è la vostra prima battaglia, dovrete imparare a colpire e a schivare i vostri nemici. Uno dei due Toad affianco a voi vi spiegherà come si attacca e come si schiva, sempre che lo vogliate voi. Bowser sarà molto semplice da battere ma alla fine si ostinerà sempre a dire che è lui il più forte, come sempre!
Dopo aver accettato la missione di recuperare la voce della Principessa vi troverete nella Piazza Toadino.

Consigli per la battaglia: nessun consiglio, perché questa è una “battaglia” di apprendimento.

Piazza Toadino


Una piazza tranquilla con delle fontane al centro, a destra e a sinistra della piazza e tanti Toad dalla forma diversa, con caratteri diversi e argomenti diversi.
In questa piccola piazza i modi di procurarsi oggetti come Funghi, Super Funghi, Funghi Cura, ecc... sono tanti! Ecco cosa potete imparare parlando con i Toad:
Parlando al Toad vicino all’entrata, questi vi dirà che Bowser se ne è andato da un’altra uscita. Parlando con il Toad vicino alla fontana, potrete imparare le Icone Azione. Se volete saperle da lui ascoltatelo, ma cercate di non prenderlo in giro dicendo “No” se vi chiede di ascoltarlo.
Quando vi dirà che è l’ultima volta che ve lo chiede e voi risponderete di no lui vi dirà come risposta “Per informazioni sulle Icone Azione, leggi il Manuale di Istruzioni!”. E ora, indico i posti dove potete trovare i vari strumenti: Salendo le scale alla destra della fontana che sta al centro troverete un Fungo che ha perso il Toad lì vicino. Se glielo ridarete vi ricompenserà con un Super Fungo. Se invece vorrete fare i cattivi, avrete soltanto un Fungo. Andando sulla siepe lunga che percorre il Castello, sempre a destra, potrete trovare un Blocco Oggetto che contiene un Fungo. Alla fine ci avete guadagnato un Fungo e un Super Fungo invece che due Funghi!
Dopotutto, anche due Funghi sono meglio di un Fungo e un Superfungo, ma alla fine ognuno la pensa come vuole!
Andando dritti troverete un Koopa che sta cercando gli altri per andare all’adunata. Vi chiederà se sapete dov’è andato Bowser. Voi non sapete ancora niente di dove sia andato Bowser!
Per ora lasciatelo là.
Andate nella parte sinistra della piazza dove troverete un Toad che dirà a Mario che ha i baffi spettinati. Vi chiederà di fare un salto per fargli vedere se Mario sa veramente saltare benissimo come dicono tutti. Alla fine il Toad si complimenterà con voi e vi lascerà andare.
Andando più su troverete una siepe dove sopra c’è un Toad che ha perso una “Cosa Importante”. Portategliela e lui vi darà come ringraziamento un Fungo Cura.
Ora potrete dirigervi all’uscita dove troverete Luigi che vi dirà dove andato Bowser.
Ma attenzione! Ora avete l’opportunità di “cambiare” la trama! Ma non preoccupatevi, non cambierà niente nel gioco, è solo una piccola variante! Se volete dire al Koopa dov’è andato Bowser ditegli che è andato “Di lì”, cioè su, dove c’è l’uscita. Se gli darete un’altra indicazione lui farà tardi all’adunata mentre voi farete andare “la trama” per il “verso giusto”.
Se invece gli darete l’indicazione giusta, arriverà prima degli altri e succederà una cosa diversa... che non vi dico, cosi vi lascio la sorpresa!
Entrate in questa uscita (strano gioco di parole, vero?) dove troverete due Toad. Uno dei due vi racconterà cosa ha visto nel Regno di Fagiolandia mentre l’altro vi darà un consiglio.
Andando più su troverete Mastro Toad che vi darà la Valigia per mettere dentro tutti gli oggetti che volete e 100 monete in caso di necessità. Andando ancora più su troverete il Koopa di prima. Naturalmente lo troverete se gli avete dato l’indicazione giusta. Appena sarete arrivati vedrete Bowser sopra una macchina volante. Vi informerà che la macchina volante è il Tartaplano, una nuova ”arma”creata per lui, e non credo da lui! Appena finirà la discussione, Bowser chiamerà le sue truppe ma senza risultati. Troverà solo il Koopa di prima e Luigi. Come ho detto prima, se avete dato l’indicazione giusta, il Koopa ci sarà. Se non lo farete... scopritelo da soli!
Bowser vedrà Luigi e gli chiederà se si vuole arruolare. Luigi dirà di no ma Bowser lo auto-arruolerà lo stesso. E qui succede la cosa strana di cui ho parlato prima riguardo il Koopa, sempre se non avete dato l’indicazione giusta!
Bene, l’avventura può iniziare, finalmente!

Tartaplano


Vi trovate nel Tartaplano con Mario e Luigi. Ad un certo punto, l’altoparlante che è nella stanza vi dirà di raggiungere il Ponte. L’altoparlante vi suggerirà di ordinare le vostre cose nella valigia. Prima di aprirla, vi siete ricordati di andare a riportare la “Cosa Importante” a quel Toad in piazza, vero? Se la vostra risposta è “Sì”, buon per voi. Ma se la risposta è “No”, forse è meglio non guardare la valigia...
Rivolgendomi a quelli che si sono tenuti l’oggetto, era meglio se glielo riportavate!
Mi spiego meglio. Il Toad vi dava come ricompensa un Fungo Cura. E l’unico modo per averlo è ritornare in Piazza Toadino e riportarglielo. Insomma, se controllate nella valigia, troverete soltanto gli oggetti che vi siete “guadagnati” prendendoli dai Blocco Oggetto. Tornando al Tartaplano... Andate nella stanza a destra dove troverete dei Koopa che si allenano con dei Koopa Troopa. Si stanno esercitando a cambiare posto con START e saltare con A e B.
Se volete, ascoltateli pure e perfezionate le vostre abilità.
Quando avrete finito, andate più avanti per trovare altri soldati che si stanno esercitando a colpire il Blocco Fratelli. Ascoltateli, perché potrebbe esservi utile, soprattutto se è la vostra prima partita. Sotto di loro troverete un Blocco Fratelli “vero”, i soldati ne stavano usando uno per fare pratica.
Se salterete bene riceverete 8 monete ma se sbagliate a saltare ne riceverete 7 o giù di lì.
Naturalmente il risultato cambia sempre per il modo di saltare e per la velocità del ritmo.
Andando nell’altra stanza troverete un fotografo che sta per fare delle fotografie ai Koopa e ai Koopa Troopa che sono là. Se proverete ad andarvene, il fotografo vi fermerà chiedendovi se avete un passaporto. Visto che Mario e Luigi resteranno un po’ imbambolati per questa domanda, il fotografo li illuminerà dicendo loro che hanno una Valigia e che forse il loro passaporto è dentro! Perciò, apritela.
Il fotografo vi mostrerà i passaporti e vi farà notare che non avete fatto le fotografie.
Vi dirà anche che senza fotografie il Regno di Fagiolandia ve lo potete scordare!
Fortunatamente, potete fare le fotografie lì.
Il fotografo vi farà delle fotografie ma esigerà che voi stiate fermi.
Visto che una foto senza espressione è brutta perché non vi mettete in posa?
Il fotografo per la prima foto vi permetterà di mettervi in posa ma per la seconda foto vorrà che voi siate delle statue. Ovviamente potete fare una foto mossa, non se ne accorgerà!
Con i pulsanti Su, Giù e Sinistra sulla pulsantiera + potrete fare delle posizioni da impaurito mentre con il pulsante destra potrete fare un espressione da vero duro.
Potete anche decidere chi andrà per primo, non ci sono problemi.
Il fotografo farà degli avvertimenti prima di fare le foto, dandovi così il tempo di vedere velocemente le pose.
Fatte le foto, salite e colpite il Blocco Oggetto per ricevere un Fungo.
Se andate dritti e poi giù troverete un altro Blocco Oggetto e un Koopa che sta lavorando. Prima prendete il Fungo e poi parlate al Koopa.
Scoprirete che quel Koopa è lo stesso che avete aiutato a ritrovare la truppa.
Per ringraziarvi vi darà un Fungo Cura, ovviamente sempre se l’avrete aiutato prima!
Andate su per le scale e andate sempre dritti fino a quando non troverete un barile che ostacola la strada. Spingetelo e andate avanti. Troverete anche un piccolo barile che si muove.
Lasciatelo stare, per ora.
Un Koopa lì vicino vi dirà che prima di andare da Bowser è meglio imparare le tecniche per la battaglia a due. Accettate perché queste tattiche vi serviranno per tutto il resto del gioco, specie contro i nemici più forti.
Distruggete il barile per trovare due Goomba. Finito il tutorial, andate giù dove troverete un altro barile. Distruggetelo e dentro troverete altri due Goomba. Appena li avrete sconfitti andate avanti dove troverete un Koopa che sta cercando di catturare due Goomba. Il Koopa vi ricompenserà insegnandovi delle tattiche sulle battaglie. Appena avrete finito, andate su e salvate. Troverete dei barili che ostacolano la strada. Saltando sul Blocco che sta vicino ai barili potrete far partire la gru. La gru si prenderà Luigi e quindi rimarrà attaccato là per un po’. Dopo un po’ verrete attaccati da una palla di fuoco verde. Verrete a sapere che la ladra che ha rubato la voce della Principessa Peach è la Strega Ghignarda. La strega vi lascerà a combattere contro Sogghigno.

Consigli per la battaglia: quando Sogghigno griderà in rosso, toccherà a Mario schivare il colpo. Quando invece griderà in verde, toccherà a Luigi schivare il colpo. Il modo più veloce per sconfiggere Sogghigno è fare un doppio danno con il salto, premendo con il giusto tempismo il salto del fratello selezionato. A volte cambierà frase facendo un attacco combinato ai fratelli. Tenete d’occhio il colore per sapere chi colpirà per primo.
Ad un tratto il suo jet si romperà facendolo rimanere a terra. Non potendo lanciarvi niente, vi verrà direttamente addosso. Anche qui, attenti al colore.

Dopo aver concluso la battaglia, Sogghigno farà esplodere il Tartaplano e voi cadrete sul...

Piano Astrale - Regno dei Funghi


Dopo la scena, troverete dei Koopa quasi svenuti che vi daranno delle informazioni. Uno di questi vi dirà che Bowser è caduto dall’altra parte del confine. Andate quindi al confine dove dentro troverete i Fratelli Martelkoopa che vi spiegheranno come potrete passare giocando al loro minigioco.
Dopo aver finito, potrete andare nel Piano Astrale.
Se poi magari volete mettere alla prova la vostra mano ferma e la vostra abilità, potete cimentarvi in altri livelli del minigioco! Se riuscirete a vincere i Fratelli Martelkoopa vi daranno come premio... Fagioli.
Si, lo so, potrebbero sembrare inutili, ma visto che il loro utilizzo è ancora ignoto, teneteveli, anche perché non li potete buttare. Più in là vi serviranno.


Piano Astrale - Regno di Fagiolandia


Andate giù dove troverete un cartello dove c’è scritto un avviso riguardo la polvere stellare.
Trattasi di frammenti appuntiti che fanno da ostacolo. Basterà saltare sincronizzando i salti dei due fratelli. Non tolgono PV, quindi se non riuscite a passare subito, potete fare con calma.
Andando più avanti troverete un Blocco Oggetto con un Fungo. Andando ancora più giù troverete un altro Blocco Oggetto con dentro un altro Fungo. Scendendo ancora vedrete dei Blocco Oggetto che non potrete prendere. Lasciateli stare e andate avanti. Troverete un Blocco Salvataggio, salvate che non si mai. Salite le scale per trovare Bowser incastrato dentro un cannone.
Il Re del Piano Astrale, Magastro, vuole avere tutte le vostre monete per liberare Bowser. Sfortunatamente, le monete del Regno dei Funghi non valgono nel Regno di Fagiolandia.
E ora dovrete procurarvene altre 100! Le monete potrete procurarvele sconfiggendo nemici o colpendo i blocchi. Dopo aver combattuto i vari nemici che troverete e dopo aver preso le monete nei vari Blocchi ?, continuando a esplorare l’altopiano, troverete l’area 51 del Piano Astrale.
L’area 51 è una piccola base operativa dove il Generale Astro e il Sergente Astro lavorano sempre. Quest’ultimi vi impareranno delle nuove mosse che vi serviranno nel corso dell’avventura.
Fin qui, non mi dilungo, anche perché non credo che ci voglia una guida per dirvi che dovrete esplorare per combattere e raggiungere la quota di 100 monete! L’importante è battere tutti i nemici e colpire ogni Blocco Oggetto ed esplorare. Nulla di più. La strada è anche semplice.
Continuando l’esplorazione del Piano, troverete di nuovo il Generale e il Sergente che vi parleranno, facendovi iniziare un tutorial riguardo le nuove mosse che avete imparato.
Infatti, potrete usare queste mosse in battaglia! Ma non vi dico altro, scoprirete tutto da soli finendo la conversazione e il tutorial. Dopo aver finito la conversazione, continuate l’esplorazione. Proseguendo, ritornerete esattamente nel punto da dove avete cominciato.
E cioè da Bowser e Magastro.
Quando arriverete qui, accertatevi di esseri carichi di energia e di Punti Fratelli. E non dimenticatevi delle 100 monete! Capirete tutto tra poco.
Dopo aver dato i vostri sudati soldi a Magastro, capirete che era tutto un imbroglio.
Ora dovrete combatterlo e sconfiggerlo!

Consigli per la battaglia: come avrete notato, ora avete i PF (Punti Fratelli) che vi serviranno per usare nuove mosse più potenti del salto. Per usare al meglio i PF, usate solo Salto per tutta la durata della battaglia, fino a quando Magastro non dirà una frase (che non vi dico per non rovinarvi la sorpresa) che farà diventare la battaglia più difficile. Ecco, da quel momento in poi, usate le nuove mosse!
Altro consiglio: Se mettete alla velocità massima le mosse, sprecherete meno PF. C’è da dire però che aumentando la velocità, le mosse diventeranno un po’ più complesse.
Ovviamente è meglio imparare da subito a padroneggiare queste mosse alle velocità più alte.

Dopo aver battuto Magastro, Bowser lascerà il gruppo per colpa di un colpo del cannone in cui era incastrato, e dovrete continuare senza di lui. Perciò, procediamo verso la nostra nuova meta:
il Villaggio Tiritera.

Villaggio Tiritera


Questo grande villaggio, piccolo all’apparenza, è abitato dal popolo Tiritera, un popolo molto antico, compreso il villaggio. Se notate, sui muri ci sono delle iscrizioni lasciate dalle popolazioni che vi sono state, e se controllate bene il villaggio troverete un Tubo verde che vi riporterà qui quando volete.
Per mia sfortuna, non sono mai (mai ma proprio mai) riuscito a trovarlo e quindi non ho scritto la posizione. Ad ogni modo, la vostra missione principale è salvare il Principe Fagiolino che è stato rapito da uno sconosciuto. Il villaggio è grande e se volete esplorarlo, fate pure. Dopo aver esplorato, andate all’ingresso del villaggio e tenete sempre la sinistra per scendere fino ai piedi della montagna.
Se prenderete la strada giusta, arriverete dallo sconosciuto rapitore che altri non è che Sogghigno!
Per vostra sfortuna, vi intrappolerà nel villaggio mettendo un masso che ostruisce la strada e dovrete trovare un'altra via. Visto che vi serviranno dei martelli per abbattere il masso, andate a fare una visita ai Fratelli Fabbro, Picchio e Mazza. I fratelli vi chiederanno di portar loro un BloccooH, un materiale essenziale per creare i Martelli. Per andare alla Montagna Tiritera, ci vorrà un po’ di tempo per completare la strada. Sfortunatamente, il Drago Lingualunga non c’è e quindi dovrete a forza farvela a piedi. Tornate indietro da dove siete venuti per arrivare dai fratelli e ritornate di nuovo sul ponte. Dovreste trovare la strada completata. E ora, alla Montagna Tiritera!

Montagna Tiritera


La Montagna è piena di piccoli enigmi, ma niente di troppo difficile.
Un piccolo consiglio: battete tutti i nemici che trovate e cercate di usare pochi Funghi e pochi Sciroppi, perché vi serviranno più tardi. Appena entrati troverete delle piattaforme su cui dovrete saltare per continuare a salire. Come ho già detto prima, battete tutti i nemici che trovate. Dopo aver superato le piattaforme, vi troverete davanti un cartello che vi indica la strada.
Prima di andare a destra (direzione del cartello) salite a sinistra e prendete l’oggetto che troverete. Fatto ciò, andate a destra.
Prima di salire, battete tutti i nemici che trovate, cosi vi potrete assicurare un buon livello e la vittoria assicurata. Salendo troverete un piccolo tornado. “Prendetelo” e volate fino all’altra parte. Salite le scale, qui troverete il primo degli altri enigmi che troverete nella montagna.
Del fuoco, un “coso” strano con la faccia divertita e una fontana non funzionante non vi ispirano niente? Se la risposta è “No!”, non vi preoccupate, tanto ci sono io!
La soluzione dell’enigma sarà un po’ lunga e cercherò di riassumerla, sperando di non
“allungare il brodo”.
Arrivate al cartello e seguite le indicazioni. Appena entrati, troverete un Blocco Oggetto.
(Non vi devo dire di colpirlo, vero?)
Andate avanti, dove troverete un altro fuocherello, la faccia divertita e una fontana, questa volta, funzionante. Usate Mario per prendere l’acqua e spegnete il fuoco usando Luigi facendolo saltare su Mario. In questo modo, scoprirete che la faccia divertita altro non è che un generatore di tornado! Quindi, prendete il tornando, prendete l’oggetto che troverete vicino il Blocco di Salvataggio e salvate. Proseguite andando a sinistra, dopo la fontana, per trovare un Blocco Fratelli.
Sapete cosa fare!
Proseguite per l’unica via che vedete e ricominciate a fare lo stesse cose di prima, ma prima di prendere il tornado, andate a destra, battete i nemici, e rifate lo stesso procedimento!
Almeno cosi avrete il libero passaggio! Colpendo il Blocco ! farete funzionare la fontana.
E voi sapete cosa significa, vero?
Prima di continuare, colpite il Blocco Oggetto, e battete il nemico che sta in basso. Ora, invece di fare la strada a ritroso per ritornare alla fontana, prendete la scorciatoia che è sempre qui vicino al nemico.
Perciò, prendete l’acqua, spegnete il fuoco, battete i nemici che sono sul ponte, prendete i tornado (c’è ne sono due) e prima di continuare verso destra prendete il Fungo e le monete che si trovano nei Blocchi Oggetto.
In quello a sinistra c’è il Fungo e in quello a destra ci sono le monete.

Montagna Tiritera - Totem Tiritera
Sicuramente vi starete chiedendo cos’è e chi è il Totem Tiritera.
Il Totem Tiritera era (ed è ancora) l’arma dell’antica civiltà Tiritera. Ma non vi preoccupate!
Per ora è inoffensivo. Per ora.
Comunque sia, il Totem vi sfiderà in un minigioco.
La sfida consiste nel prendere in 30 secondi 10 sfere Spirito Tiritera senza toccare terra.
Quindi, prima di iniziare mettevi nella posizione Luigi-Mario per usare il Salto Avvitato.
Dopo aver vinto la sfida, il Totem vi proporrà un'altra sfida: Sconfiggerlo!

Consigli per la battaglia: Appena cominciate la battaglia, vedrete due pilastri.
Prima di attaccare, il Totem si nasconderà in uno di questi. Praticamente, se si nasconde in quello davanti a Mario, distruggete quello davanti a Luigi, cosi non si potrà nascondere e voi lo potrete attaccare. Al contrario, se invece si nasconde in quello davanti a Luigi, distruggete prima quello di Mario. Attenti anche ai laser che lancerà. Continuate così fin quando non vincerete la battaglia!

Bene, finalmente possiamo andare avanti! Colpite i Blocco Oggetto che si trovano su dei pilastri. Come avrete già capito, avete scoperto una nuova area. Il fatto è che quest’area ha sempre lo stesso enigma da risolvere!
Per iniziare l’enigma colpite il solito Blocco ! che farà funzionare la fontana, dove Mario si posizionerà per bere facendo si che la sua pancia diventi gigantesca per spegnere il solito fuoco che farà funzionare il solito generatore di tornado... Tutto uguale.
Quando arrivate alla fontana prendete il passaggio segreto che si trova sempre lì, cosi arriverete prima (anche se comunque è l’unica strada...).
Andate nella nuova area. Questa volta è tutto molto semplice: basta seguire il tornado e la strada. In quest’area le uniche seccature sono i nemici e il tornando che si deve prendere praticamente sempre. Mi spiego: Il tornado si muove e la capacità di volo di Mario e Luigi è limitata.
Quindi, ogni volta che state volando con il tornado, state un po’ fuori volando e ogni tanto rientrate per riprendere il volo. Arrivati alle scale, salite e percorrete la strada con l’aiuto del tornado.
Cosi facendo arriverete a due Blocchi Oggetto che potrete colpire.
Scendete cercando di entrare nella rientranza con le scale. Salite e vi ritroverete sulla cima della montagna.

Cima Montagna Tiritera
Finalmente in cima! Se volete, potete vedere il panorama di Fagiolandia con il telescopio.
Come avrete capito, qui c’è da fare poco e niente. Andate al salvataggio, ricaricatevi se dovete e salvate.
Scendete le scalette e... chi è quel drago sopra quello strano oggetto?
Esatto, è il Drago Lingualunga!
E la pietra che avete spostato prima altro non era che il BloccooH! Il drago vi spiegherà il fatto della sua scomparsa per causa del Principe Fagiolino e vi spiegherà che l’oggetto che covava era un uovo. Ora l’uovo si è schiuso e voi dovrete combattere contro quest’altro boss!

Consigli per la battaglia: Quando il Dragooh sputa il masso è meglio distruggerlo subito per evitare che ci salti sopra poiché i suoi attacchi diventano più difficili da evitare.

Dopo aver terminato lo scontro scoprirete che il DragooH era il Principe Fagiolino!
La strega Ghignarda e Sogghigno lo avevano trasformato in quel modo e poi rinchiuso nell’uovo.
Il Principe Fagiolino si congederà dandovi una Rosa per entrare al Castello di Fagiolandia, dicendovi che il prossimo obiettivo della Strega potrebbe essere proprio il Castello.
Tornando in paese, passate dai Fratelli Fabbro. Vi diranno che fortunatamente il BloccooH è sceso dalla cascata ed è atterrato proprio in casa loro e finalmente potrete avere i Martelli!
Dopo il tutorial sui Martelli, andate nella parte destra della casa,dove potrete provare il Martello e prendere una Nocciola. Ora uscite dalla casa e procedete in direzione del masso.

Montagna Tiritera - Discesa
Andando sul ponte troverete una Nocciola, ma la vera destinazione è la strada in basso.
Distruggete tutti i massi per farvi strada fino a un interruttore. Colpitelo (o schiacciatelo, come vi viene meglio dire) con il Martello.
Così farete funzionare la fontana. Fate bere l’acqua a Mario e fategliela spruzzare davanti al masso infuocato.  Piccola parentesi: Usando il Martello, Mario sputerà delle bolle d’acqua.
Tenetelo a mente!
Superato il masso, scendete e troverete un Blocco Fratelli. Scendendo le scale troverete un’entrata, che vi porterà al Vagoncino dei misteri (leggi il cartello). Rompete i massi per farvi strada ma non entrate. Scendete ancora fino a trovare un ponte, dove potrete trovare oggetti utili. Quindi, risalite e andate al Vagoncino. Prima di entrare salvate, non si sa mai.
Dentro troverete un vecchietto che vi dirà che potete usare i vagoncini e vi spiegherà un paio di cose. Insomma, alla fine è un mini-gioco! Come premio vi darà... indovinate? Fagioli!
Ma non ora, prima dovrete giocare di nuovo per averli.

Stazione Vagoncino del Mistero
Arrivati alla Stazione, troverete dei massi e dei Blocchi Oggetto. Sapete cosa fare. Dopo di che, proseguite. Ad un tratto, verrete fermati dai Fratelli Fabbro che si erano dimenticati di dirvi una cosa, facendovi iniziare un tutorial.
Continuando, vedrete tre strade con le loro rispettive stradine: prendendo le scale, troverete poco e niente, due Blocchi Oggetto e un Blocco Fratelli.
Qua troverete due stradine: quella a sinistra porta di nuovo al Villaggio Tiritera e la stradina che va su porta ad un vicolo cieco con un enigma che si potrà completare più tardi, perciò ricordatevi di questo posto! Ritornando al punto d’inizio, troverete due massi neri che ostruiscono il passaggio. E visto che i vostri Martelli non possono -ancora- romperli, ricordatevi anche di questo posto, perché potrete passare di qui più tardi! Rimane l’ultima strada.
L’ultima strada porta nel campo aperto di Fagiolandia. Il posto in cui vi trovate funge da labirinto, ma non è tanto difficile. Appena trovate l’uscita, leggete il cartello per le indicazioni, e perciò, al Borgo di Fagiolandia.
Durante il viaggio ricordate di battere più nemici possibili! So che è più seccante di una giornata di pioggia che costringe a stare chiusi in casa mentre in televisione trasmettono un film della Bosnia Erzegovina con i sottotitoli in svizzero, ma dovete aumentare di livello per gli eventuali boss. E poi parliamo sempre di un RPG, livellare è obbligatorio.

Borgo di Fagiolandia


Finalmente siamo arrivati al Borgo... di... Ma cos’è successo?! La città è distrutta!
Parlando con gli abitanti capirete cos’è successo. Se volete far compere andate verso la parte destra bassa della “città” dove troverete un negozio di vestiti, in cui la proprietaria del negozio di Funghi ecc vende la sua merce. Infatti, non troverete vestiti da comprare, proprio per il caos!
Appena avete finito di fare compere, andate al castello.

All’entrata del castello, a destra e a sinistra vedrete dei massi con spuntoni che ostruiscono il passaggio. Andate sempre diritto e troverete la porta del castello, ove ci sono due guardie che non vi faranno passare. Dopo la discussione, Luigi darà la Rosa per entrare e cosi non ci saranno problemi. Entrando nel castello, proseguite per le uniche strade aperte, fino a quando non troverete una persona sdraiata per terra. Appena gli parlerete (senza risultati) arriverà Lady Cecia, prima donna del castello e ministra della Regina.
Lady Cecia, non credendovi i veri Fratelli Mario, decide di farvi riparare l’acquedotto, per essere sicura. Che dire, al lavoro!

Acquedotto del castello
L’obiettivo è molto semplice: dovete tappare con i Martelli i tappi che servono a chiudere le perdite. E mentre fate questo servizio, dovete combattere contro i nemici per salire di livello!
L’acquedotto si divide in 4 aree e qua sotto sono elencate tutte in ordine.

1° area dell’acquedotto:
Nella prima area dovrete soltanto chiudere qualche buco e battere qualche nemico... Semplice, no?

2° area dell’acquedotto:
Nella seconda area dovrete fare le stesse cose di prima, soltanto che qua dovrete aprire un tubo con una manopola usando il Salto Avvitato, per poi richiudere i buchi che si sono aperti...
Non so perché, ma tutto questo mi ricorda la Montagna Tiritera con i suoi enigmi!

3° area dell’acquedotto:
Soliti obiettivi... L’area è divisa in due e nell’area in cui vi trovate c’è una manopola che fa scendere un nemico. Battetelo e andate nell’altra area che si trova facilmente.
Non riuscite a trovarla? Se non la trovate, forse siete davanti al cancello chiuso! Battute a parte, andate alla manopola fasulla e mettete Mario e Luigi nella maniera tale che si guardino a vicenda. Quindi andate sempre diritti in questa maniera e troverete l’altra area (dovete stare sul pavimento, non sopra i condotti). In quest’area dovete tappare i buchi in un certo ordine. Basta soltanto guardare con attenzione quando escono i tappi e il gioco è fatto. Salite sulla piattaforma e andate avanti. Troverete due Blocchi Oggetto e una manopola che serve a far funzionare i tubi che erano chiusi. Tornate indietro e chiudete i buchi per proseguire.

4° e ultima area dell’acquedotto:
In quest’area basterà chiudere un buco per finire il lavoro! Dopo di che, si aprirà il cancello da cui uscirà Lady Cecia, che vi chiederà... perché vi trovavate lì?! Gatta ci cova...
Dopo la scena si verrà a sapere che la Lady Cecia che hanno conosciuto altri non era che la Strega Ghignarda!
La vera Lady Cecia e gli altri sudditi erano rimasti lì per proteggersi da lei e per proteggere il Fagiolo Stella! Senza saperlo avete dato il Fagiolo Stella alla cattiva di turno. E adesso? Adesso prendete gli oggetti che sono dietro il cancello, vi ricaricate, salvate e andate all’attacco!

Stranamente, la Regina Fagiolona è diventata gigantesca e la Strega Ghignarda (come al solito) è scappata. Preparatevi a combattere contro la regina!

Consigli per la battaglia: prima di colpire la testa, il punto debole, colpite il braccio destro il braccio sinistro, rendendola più vulnerabile e rendendo gli attacchi possibili.
La corona vi ostacolerà e basta recandovi danno perché è appuntita.

Dopo aver battuto la regina, verrete a sapere che la Regina è malata perché ha mangiato un Bruco Ghigno e l’unico rimedio è farle bere la Gazzosa Ridolina che si trova nel Bosco Ghigno. Lady Cecia vi dirà di andare a Sud-Ovest verso la Cantina Ghigno per entrare nel Bosco. Lady Cecia, infine vi darà anche una Spilla Fagiolo che serve per passare i guardiani di fronte al cancello della Cantina Ghigno. Appena usciti dal Castello, un suddito vi darà la Tessera Cecia e vi farà un piccolo tutorial su come si usano le tessere. Visto che Luigi ci è rimasto male perché non ha ricevuto una Tessera anche lui, andate al negozio di vestiti e comprategli una Tessera che gli aumenti le caratteristiche al meglio.
Piccolo consiglio: Prendete la Tessera Fagiolino, è la migliore in questo momento!
Se volete comprare vestiti e non avete tanti soldi, suggerisco di comprare due Pantaloni Tiritera. E se invece siete ricchi, comprate un Pantalone Tiritera a Mario e un Blue Jeans a Luigi.
Se poi volete anche ricavare due spiccioli, vendete i vestiti che non indossate e che fanno abbassare le caratteristiche.
Bene, ora che le compere sono terminate, alla Cantina Ghigno!

Cantina Ghigno


Seguite tutti i cartelli fino ad arrivare alla Cantina Ghigno. Appena arriverete davanti un cancello, troverete le due guardie che vi fermeranno. Mario farà vedere automaticamente la Spilla e cosi potrete entrare. Percorrendo il passaggio, potrete leggere come si crea la Gazzosa Ridolina. Quindi, se siete interessati, accomodatevi! Appena supererete la porta vi troverete davanti milioni e milioni di botti di Gazzosa! E la cosa più bella è che è un labirinto! Fantastico, proprio.
Entrate nel labirinto e cercate di uscirne. -mi scuso per non aver scritto il percorso-
Appena usciti dal labirinto non vi siete accorti di quel tipo che sostituiva Luigi?
Salite sulle botti ed entrate nell’unica porta. Troverete cosi Champo, un famoso ladro fantasma, e al suo seguito il suo compagno di nome Recluta. Non vi ricorda qualcuno, per caso?
Ad ogni modo, ora dovrete combattere contro Champo e Recluta, dato che Champo vuole cosi.

Consigli per la battaglia: Battete per primo Champo e dopo Recluta, perché se durante la battaglia sconfiggerete prima Recluta, Champo scapperà.

Dopo aver sconfitto Champo e Recluta, loro vi lasceranno dicendo che il loro obiettivo è sempre quello di recuperare il Nettare Ridolino. Che dire? Buon per loro... Proseguendo, troverete un Blocco di salvataggio e un barile che ostruisce il passaggio. Prova a spingerlo e... troverete due persone intrappolate dentro! Le persone in questione sono Turacciolo e Etichetto. Turacciolo è il proprietario della cantina e Etichetto è il fratello minore di Turacciolo.
Dopo aver spiegato la situazione ai due fratelli, se ne andranno chiedendo venia. Però, che eleganza! Andate da loro e vi impareranno due nuove Azioni Martello, per averli salvati, che potranno servirvi nel bosco e più tardi negli altri posti che visiterete. Dopo il tutorial, avrete la possibilità di imparare a usare al meglio le tecniche appena imparate recuperando i due calici da gazzosa. Per recuperare il Calice Rosso, fate diventare Mario in Mini-Mario e fatelo entrare attraverso il piccolo buchino. Andando avanti, troverete un cancello che si può aprire dall’interno. Fateci entrare Luigi facendolo passare sottoterra e fatelo riemergere quando siete dentro.
Appena riemersi, colpite il pulsante a muro, e fate entrare Mario, per usare la mossa Salto Doppio, in modo da prendere il Calice Verde. Dopo di che, tornate da Turacciolo ed Etichetto per dar loro i due Calici. Fatto ciò, siete pronti per entrare nel Bosco Ghigno!
Uscite dalla Cantina e vi ritroverete nel...

Bosco Ghigno


Seguite le indicazioni per inoltrarvi e battete più nemici che potete!
Qui potete trovare un Blocco oggetto e dei nemici che si nascondo sugli alberi. Fate attenzione alle loro spine! Invece di iniziare lo scontro saltandoci sopra, colpiteli con il Martello e fate la stessa cosa in battaglia, a meno che non perdano le spine. Ora parliamo di strade. Prendendo la strada dove c’è un masso, potrete trovare dei Blocchi Oggetto e un Tubo verde, che serve a ritornare in un determinato posto in men che non si dica. Comodo, eh? Invece, prendendo la strada dove c’è la Mappa labirinto, mappa molto utile nel caso vi dovreste perdere, troverete un cancello chiuso che si può aprire con la solita procedura. Andate avanti usando il Salto Doppio.
Qui vi troverete due strade: la prima, dove c’è il salvataggio, e la seconda, dove ci sono due massi. Andando alla prima strada troverete un Koopa gigantesco che non vi farà passare e dei Blocchi Oggetto. Ci rimane la seconda strada, che vi vado a spiegare: come potete vedere, ci sono due siepi. Nella prima siepe troverete un pulsante da premere per andare avanti e nella seconda troverete gli immancabili Blocchi Oggetto. Andando avanti troverete un barile e una poesia d’amore di Frizzo, fondatore e proprietario della Gazzosa, ma anche della poesia! Mandate Luigi sottoterra e fatelo entrare nel barile. Spostatelo sul pulsante (dove c’è una piccola faccia sorridente)e guardate autodistruggere il dispositivo elettronico. Proseguendo troverete due strade, una che va a sinistra e l’altra che va su. La strada che va su porta in una piccola area con dei Blocchi oggetto mentre la strada che va a sinistra, quella con la mappa, conduce in un area con un altro indovinello, con tanto di poesia d’amore come aiuto. Ecco cosa dovete fare: Salite sopra fino ad arrivare al barile, scendete sotto, fate salire Mario sul barile per premere il bottone e salite sulla piattaforma appena uscita per continuare. Bene, ora siete arrivati da Vinghigno, l’albero che protegge il Bosco, e dietro di lui c’è la Vigna Ridolina Madre. Per proseguire dovrete trovare i 3 frutti della bacca ridolina: la bacca ridolina bianca, quella rossa e quella rosé.
Qua sotto troverete la descrizione per trovare i frutti in ordine.
Perciò, iniziamo con il frutto bianco.

Bacca Ridolina bianca
Cominciate col prendere la strada a destra. Evitate o combattete i nemici e prima di andare avanti, andate verso l’estrema destra in alto, vicino al Tipo Timido, dove troverete dei massi da distruggere, e sotto di essi troverete delle X con un contorno a cerchio. Non sapendo cosa fare, ricordatevi di questo posto, poiché sarà molto utile più tardi. Uscite da là e andate sempre diritti, fino a quando non arriverete davanti a una grande siepe e un cancello chiuso. A darci una mano, c’è sempre Frizzo, con la sua poesia d’amore. Iniziate a rimpicciolire Mario e fatelo entrare nel buco, cosi che possa aprire il cancello a Luigi. Successivamente, fate aprire a Luigi il cancello di Mario, cosi lo fa passare.
Ora con Mario stesso procedimento, con una differenza: ora dovete far passare Luigi sotto il cancello, che a sua volta aprirà il cancello chiuso di Mario, ma per un periodo limitato! Praticamente, appena Luigi colpirà il pulsante, partirà un timer di 15 secondi che, quando terminerà, farà richiudere di nuovo il cancello. Riuscendo a far arrivare Mario alla fine del percorso prima della fine del tempo, il frutto sarà vostro!

Bacca Ridolina Rossa
Tornate indietro al punto d’inizio, salvate (non si sa mai!), e questa volta, prendete la strada di sinistra. Colpite il Blocco Oggetto e scendete. Qui vi troverete due strade: se prendete la strada a sinistra troverete la Bacca Ridolina Rossa. E se prendete la strada a destra troverete la Bacca Ridolina Rosé. Appena scenderete, uscirà dal terreno la nipote di Vinghigno che vi spiegherà che cosa sono quelle X per terra. Ora, se volete, potete ritornare indietro per andare a prendere i Fagioli. Se poi volete farlo dopo, fate pure. Allora, ritornando alla Bacca... Quando arriverete al buco della siepe dalla quale potete entrare, troverete un Torcibruco.
Schiacciatelo con A e B, fino a quando non entrerà del tutto, cosi potrete entrare. Il Torcibruco però si è un po’ arrabbiato e adesso dovete combattere contro di lui!

Consigli per la battaglia: avete visto il corpo del Torcibruco che è diviso in quattro parti del corpo tutte colorate di rosso? Prima di colpirlo alla testa, cioè il suo punto debole, colpite tutti i punti del corpo fino a quando non diventano gialli, e dopo colpitelo a più non posso sulla testa con gli Attacchi Fratelli. Fate attenzione a non colpire di nuovo le parti del corpo se il Torcibruco è diventato tutto giallo, perché ritornerà come prima.

Dopo aver battuto il Torcibruco, prendete la Bacca, tornate indietro dove eravate prima e prendete l’altra strada per andare a prendere l’ultima bacca.

Bacca Ridolina Rosé
Occhio ai nemici e colpite il Blocco Oggetto in alto. La Bacca è vicina, e si trova dentro una grotta. Appena entrate, prendete i Blocchi oggetto e continuate. Andando sempre diritti senza salire le scale troverete un altro Blocco Oggetto. Salendo le scale a sinistra troverete una piattaforma che si può trovare anche al Piano Astrale, e verso le scale di destra troverete un Blocco Oggetto pieno di monetine. Prendete la piattaforma e trasportatevi dall’altra parte. Qua troverete dei blocchi oggetti e una piattaforma che potrete raggiungere usando il Saltotrivella. Qua troverete l’ultima Bacca. Ora, tornate indietro e portate le Bacche a Vinghigno, che vi farà passare.
Un momento... Colpo di scena! Champo e Recluta si erano appostati, aspettando che voi apriste la strada!

Vigna Ridolina Madre
Ebbene si, siete arrivati alla Vigna Ridolina Madre, quindi il Nettare Ridolino è vicino!
Andate sempre dritti fino a quando non trovate un salvataggio. Ricaricatevi e salvate. Entrate e andate sempre dritti. Troverete Frizzo che sta raccontando delle barzellette al Nettare Ridolino per ottenere “la gazzosa perfetta”. Mentre stavate arrivando, Frizzo aveva imprigionato Champo e Recluta, perché si volevano impossessare del Nettare Ridolino. Beh, una seccatura in meno.
Ma... un momento... la Gazzosa è viva! Preparatevi a combattere!

Consigli per la battaglia: attenti ai suoi colpi (che all’evidenza possono essere semplici da schivare) che vi lancerà e prima di colpirlo direttamente, distruggete lo scudo. Capirete che sta per morire quando diventerà più piccolo.

Dopo aver battuto il Nettare Ridolino, ritornerà al suo stato naturale in forma di gazzosa e Frizzo, arrabbiato per l’accaduto, farà crollare il pavimento. Adesso, Mario è dentro un barile e siete da soli con Luigi! Che aspettate, andate a recuperare Mario!
Prima di continuare, un “consiglio”. In questa parte del gioco userete solo Luigi e per chi, come me, ha sempre cercato di avere i Punti Esp. uguali per i due fratelli, almeno fin quando ha potuto,  per fare un esempio 1000 Mario e 1000 Luigi, NON fate combattere Luigi, perché prenderà solo lui i punti mentre Mario non ne prenderà e rimarrete sempre in questa situazione.
Se poi non v’importa, non fa niente, combattete pure.
Superato il ponte, salvate e proseguite il percorso andando su. Colpite i Blocchi oggetto, rompete i massi e superate/combattete il nemico. Superate il ponte per trovare altri massi e un nemico. Continuate a camminare, superate il ponte, superate/combattete il nemico, rompete i massi, superate/combattete l’altro nemico, rompete i massi e andate sempre a sinistra, facendo attenzione al nemico che si nasconde.
Andando avanti, troverete due Blocchi Oggetto con delle monete, e più avanti il barile in cui è finito Mario. Avvicinatevi e fatelo (per sua sfortuna) cadere in acqua.

Vi ritroverete davanti all’entrata del castello. Date il Nettare Ridolino alla regina per farla guarire, e dopo qualche secondo, la vedrete in piena forma. Dopo la spiegazione sull’utilizzo del Fagiolo Stella, arriverà il Principe Fagiolino.
Andategli incontro e vi dirà dove si trova la Strega Ghignarda.
Quando uscirete dal Castello, noterete subito che la città è stata ricostruita, quindi potrete fare compere, se vi serve. Prima di partire, una cosa che può essere utile...
Vi ricordate quegli ostacoli che ostruivano il percorso, vicino al Blocco di salvataggio, per andare al Castello? Recandovi lì, ora potrete passare da tutte e due le parti. Andando a sinistra, troverete la Casa dei Tubi, con un tubo verde che vi può riportare qui quando volete.
Andando a sinistra, appena fuori la Casa dei Tubi, troverete due buchetti.
Fateci entrare Mini Mario, e fategli fare tutto il percorso fino ad arrivare fuori. Appena fuori, capirete che avete perso secondi preziosi della vostra vita per niente. E’ ormai tradizione entrare lì dentro sperando di trovare chissà cosa per poi scoprire che non c’è niente.
Andando a destra, troverete un fotografo che chiede ben 100 monete per una foto.
Alla domanda del fotografo, se vi volete fare una foto, dite di no e il prezzo scenderà a 50.
Fate la stessa cosa per Mario o Luigi, a seconda di chi va per primo, giusto per risparmiare.
Dopodiché, recatevi all’Accademia Crepapelle, dove vi attende la Strega Ghignarda.
Seguite le indicazioni che troverete scritte sui cartelli per arrivarci.

Accademia Crepapelle


Appena arriverete davanti l’entrata dell’Accademia, salvate ed entrate. Appena entrati, vedrete una carica di persone venire contro di voi! Andate avanti.
Troverete una persona per terra. Parlandoci, egli vi dirà che la Strega Ghignarda si è infiltrata nell’Accademia e che è lei la fonte di tutti i guai che stanno succedendo là. Dopo la discussione, la persona si trasformerà in un Dott.Laser. Il nome è tutto un programma!
Dopo averlo battuto, andate avanti superando tutte le porte aperte fino a quando non troverete una stanza con due Blocchi !. Colpite quello a destra, e recatevi alla porta appena aperta. Come sempre, vi ricordo di battere tutti i nemici che trovate. Andando giù, troverete una porta chiusa e un Blocco di salvataggio. Dopo aver salvato, prendete il percorso a sinistra, battete i nemici, e prima di andare verso la “Porta del sole”, fatevi un giro al “Centro Ricerche sui Blocchi”. Dopodiché, prendete la strada per la “Porta del sole” e battete i nemici che trovate per la via. Poi, prendendo la via a destra, troverete dei Blocchi Oggetto da colpire per avere oggetti e monete. Uscendo, andate dritti, e continuate a destra, dato che la porta, per ora, è chiusa. Andando avanti, troverete un cartello con il “Codice apertura Porta del sole”. Avendo letto il cartello, vi sarete accorti che ci sono due codici, e non uno, come scritto nel cartello.
Ora vi spiego: il primo codice sul cartello è la stessa combinazione che troverete già inserita. La seconda, invece, sarebbe quella che dovrete inserire. Dopo aver inserito la combinazione esatta, vedrete un fascio di luce che punterà verso dei pannelli. Seguendo questo fascio, vi troverete davanti alla porta che prima era chiusa. Battete i nemici, usate il blocco Va e vieni per avere monete extra e poi salvate. Continuando scendendo, vi troverete in una stanza con delle porte chiuse e dei pulsanti dietro di esse.
Fate entrare Mini Mario nell’unico buchino aperto, per fargli premere il pulsante con il martello. Come avrete notato, Mario è rimasto intrappolato e la porta affianco si è aperta. Fate premere il bottone anche a Luigi e... rimarrà intrappolato anche lui.
Sopra la stanza di Mario comparirà un Blocco Oggetto ! rosso. Colpendolo inizierete un minigioco. Finendo il minigioco, sarete liberi! Se non riuscirete a finirlo al primo colpo, non disperatevi! Dopotutto, dovete soltanto far colpire a Mario e Luigi i blocchi che passano a velocità supersonica sopra le loro teste prima che scompaiano... niente di difficile, dopotutto!
Dopo aver terminato il minigioco, andate verso la fessura che sta li in basso.
Fate entrare Mario, e mandatelo in alto a destra, fino a quando non troverete un altro interruttore da premere, che si trova dentro un piccolo posticino con la porta chiusa. Dopodiché, prendete Luigi, andate nella stanza appena aperta, fatelo andare sottoterra per entrare nel barile e andate a premere il bottone con il martello facendo salire Mario di sopra! Capito tutto? Spero di si! Ora, tornate indietro da dove siete venuti, e seguite il fascio di luce che si è appena creato. Arriverete cosi alla porta che dapprima era chiusa.
Superato il portone, troverete dei Blocchi. Andando a sinistra (unica strada per proseguire), troverete un pannello per terra, un pannello elettrico al muro, un pannello fatto a forma di faccia accanto e una statua. Salendo sul pannello per terra, farete scattare un piccolo allarme indolore, che vi farà passare la voglia di risalirci! Non potendo fare niente, continuate sempre a sinistra. Vi troverete in un’altra stanza dove ci sono delle piccole piattaforme in aria. Appena entrati, noterete un Blocco Oggetto ! rosso che si è spostato, impedendovi, quindi, di colpirlo. Perciò, andate avanti. Si, avete capito bene: non dovete entrare nell’altra area accanto a voi.
Quindi, usate il Salto Doppio e colpite il pulsante che troverete andando un po’ avanti. Colpendo il pulsante, aprirete un piccolo passaggio, in cui Mario può entrare. Dentro, troverete un piccolo labirinto. Alla fine del labirinto, troverete un pulsante che abbasserà tutti gli ostacoli. Ora, scendete al piano inferiore. Battete i nemici, camminate fino alla porta in fondo, colpite il pulsante che vedrete, per far scendere un altro barile, e tornate su usando la via accanto a voi. Quindi, salvate. Fate entrare Luigi nel barile che non sta di fronte alla statua, per far si che la palla colpisca il pannello elettrico. Sfortunatamente, Luigi è stato preso (di nuovo) da una macchina per spostare i barili. Che aspettate, andate a recuperarlo! Prendete la stessa via di prima, cosi, potrete anche salvare, dato che non si sa mai. Arrivati al percorso dove c’era la macchina che ostruiva il passaggio, potete salire per prendere degli oggetti oppure andare dritti per arrivare da Luigi. Andando da Luigi, troverete dei bauli che rotolano per non farvi passare. Attenzione: se li colpirete, dovrete ricominciare da capo la salita. Quando arriverete da Luigi, la macchina se lo prenderà di nuovo, e voi potrete colpire un pulsante che farà abbassare un ostacolo. Quando l’ostacolo sparirà, Luigi colpirà il Blocco !, e cosi facendo farà comparire un altro fascio di luce. Seguendo il fascio di luce, arriverete in un’altra area, dove dovrete risolvere un altro enigma. Riempite la pancia di Mario con l’acqua e andate avanti. Vi troverete un topo meccanico vicino ad un tubo elettrico. Centrando il topo, riuscirete a far partire il ventilatore, che a sua volta, farà partire il Blocco ! che è davanti ad un ventilatore. Colpendo il Blocco !, farete uscire un altro fascio di luce, che naturalmente dovrete seguire fino ad arrivare al punto d’inizio. Colpite l’ultimo Blocco ! per aprire la porta. Capirete subito dopo che siete vicini alla Strega Ghignarda. Dopo la scena, preparatevi per il combattimento, dato che dovrete combattere contro di lei! Colpite tutti i Blocco Oggetto e salvate.

Consigli per la battaglia: attenti ai vari attacchi che vi lancerà. Uno tra questi è quello con le braccia. Aprendole in varie maniere, manderà dei fulmini a seconda “dell’angolazione”.
State attenti anche alle aperture che creerà sul pavimento, perché vi farà cadere per poi tornare con dei PV persi e con del “peso in più”. Praticamente, quando userete Salto, sarà difficile saltare bene. Comunque, per batterla al meglio, distruggetela di colpi con gli Attacchi Fratelli!

Dopo il combattimento, Sogghigno succhierà l’energia della strega per salvarle la vita. Ad un certo punto arriverà il Principe Fagiolino a risolvere la situazione! E ora, al Fagiolo Stella! Prendete la via per scendere e salvate. Scendete le scale, e prendete i Blocchi Oggetto. Dopo aver sceso tutte le scale, vi troverete sopra un pavimento tutto ghiacciato. Avanzate battendo i nemici e seguendo il percorso. Appena arriverete al cartello “Centrale Elettrica Sotterranea” salvate e proseguite. Proseguendo, troverete una serie di tubi elettrici scoperti. Riempite lo stomaco di Mario con l’acqua che troverete e sparatela verso i topi giocattolo. Tornate indietro ed entrate nella porta appena aperta. Salite, dove troverete il Fagiolo Stella e... indovinate chi c’è? Champo e Recluta!
Data la loro avidità, vorranno tenersi il Fagiolo tutto per loro, e questo non può accadere, naturalmente. Siete pronti a combattere (per l’ennesima volta) contro di loro?

Consigli per la battaglia: stessa solfa. Fate attenzione perché Champo vi potrebbe rubare qualcosa e perché Recluta che vi potrebbe sparare delle vampate di fuoco.
E naturalmente, prima Champo e poi Recluta.

Dopo aver sconfitto i due, scenderà dal cielo uno di quei robot che serviva per far risvegliare il Fagiolo Stella che lo farà nuovamente arrabbiare! Champo e Recluta cercheranno di fermarlo e Mario e Luigi invece cercheranno di salvarlo. Sfortunatamente, Champo, Mario e Luigi cadranno, e Recluta invece rimarrà sul Fagiolo Stella volante, dove avrà “una illuminazione”.
Recluta, in realtà, è... BOWSER! Ebbene si, cari miei!
Dopo aver capito chi fosse, Recluta (o meglio Bowser), cadrà anche lui, e il Fagiolo Stella si spezzerà in quattro parti, che andranno di qua e di là. Insomma, siamo punto e daccapo!

Risola


Ed ecco dove sono Mario e Luigi! Dopo esser precipitati, e dopo aver “salvato” Mario, l’unica cosa che potrete fare è esplorare. Lasciando a voi l’esplorazione, taglio corto, e vi dico subito dove dovrete andare per trovare due cose molto importanti... Salendo, troverete una radio (ci sono radio sparse dappertutto qui, sono racconti di ricercatori), un salvataggio e due statue.
Salvate e proseguite dritto attraverso quelle statue.

Palazzo del Tuono
Salendo le scale che vi troverete davanti, arriverete, appunto, al Palazzo. Dentro troverete due vie: quella a destra vi porterà ad un indovinello, e l’altra vi porterà ad un blocco. Al centro di esse un abitante dell’isola. Dovete sapere che tutti gli abitanti parlando un po’ strano.
Questo abitante vi farà capire che vi troverete nel Palazzo del Tuono e che dall’altra parte dell’isola c’è il Palazzo del Fuoco. Prendendo la via a sinistra, cioè l’unica per proseguire, troverete un altro abitante.
Entrate nella porta, andate a destra perché la porta davanti a voi è chiusa, parlate con l’abitante dell’isola che vi farà un mini-esempio di come parlano, e dopodiché fate passare Luigi da sotto la grata. Attraversando la porta, troverete un altro abitante, che vi dirà come si chiamano le persone che abitano sull’isola. Rompendo il blocco che troverete sulle scale, apparirà una persona che vi consiglierà di andarvene. Se volete andarvene, non vi blocco, ma vi dico già da ora che non potete andarvene e che se non finirete quello che ora avete iniziato, non andrete mai avanti nel gioco! Insomma, non vi conviene. Salite le scale, avvicinatevi alla sfera che contiene una strana luce e toccatela. Luigi si ritroverà con una specie di saetta in mano, e nel mentre, la persona di prima, che altri non è che il Signore del Tuono (!!!), rimarrà sbalordito per l’accaduto. Dopodiché, il Signore del Tuono vi insegnerà una nuova tecnica, la Mano di tuono. Con questa mossa, potrete fare determinate cose, come attivare vari meccanismi che prima non potevate attivare. Ora, uscite dalla porta sull’estrema sinistra, attivate il pulsante che troverete con la mossa di Luigi e uscite per andare a riprendere Mario. Uscite dal Palazzo e prendete la strada a sinistra per arrivare al Palazzo del Fuoco.

Palazzo del Fuoco
Il Palazzo del Fuoco sarebbe la stessa cosa del palazzo di prima, soltanto che non troverete il blocco.
Entrate dalla porta che questa volta troverete a sinistra, andate nuovamente a sinistra perché la porta è chiusa, fate diventare Mario piccolino, fatelo entrare, salite le scale, rompete il masso che vi blocca, assistete alla scena di prima con la variante di Mario che ritorna grande e con l’entrata del Signore del Fuoco che vi accoglierà meglio dell’altro. Dopo la conversazione, toccate la palla dove dentro c’è una fiamma per imparare la Mano di Fuoco.
Dopodiché, andate verso l’estrema destra, entrate nella porta che troverete, accendete il fuoco nello spazio che troverete, prendete Luigi e uscite dal Palazzo del Fuoco.

Ora che avete tutti e due i poteri, potrete fare una cosa molto simpatica... vi ricordate dei Sorridenti (abitanti di Risola), no? Ecco, c’è un modo per combattere contro di loro.
Contro il Sorridente Blu usate la Mano di Tuono e contro il Sorridente Rosso usate la Mano di fuoco. Ritornando a noi, tornate indietro al punto d’inizio, cioè al blocco di salvataggio, andate dove troverete due blocchi per i due poteri di Mario e Luigi e usateli per accenderli. Cosi facendo, farete uscire dall’acqua dei massi che vi faranno andare dall’altra parte. Entrate nel tubo e scendete!
Vi ritroverete nel fondale marino di Risola.
Colpite il blocco di salvataggio e salvate se volete.
Come avrete sicuramente notato, camminare sott’acqua è abbastanza impossibile, ma fortunatamente potete nuotare. Il cartello alle vostre spalle vi dirà tutto ciò che vi serve sapere.
Nuotare in coppia è ovviamente l’unica opzione. Fare piccoli salti e premere A e B insieme vi farà andare più veloce.
Andate verso sinistra e poi dritto, troverete un blocco da superare. Usate la mano di fuoco di Mario e andate avanti. Vi ricordo ovviamente di fare pratica con i nemici e di aumentare il vostro livello il più possibile.
Andando avanti troverete un’area piena di spuntoni ma non preoccupatevi se cadrete, non vi recherà danno. Tornerete solo al punto d’inizio.
Andando verso il basso sulla destra troverete una sporgenza dove sottoterra c’è un Fagiolghigno. Partendo da quella sporgenza, andate sempre dritti cioè a sinistra e superate l’arco, arrivando all’area successiva.
Qui c’è un altro blocco, come prima. Questa volta usate Luigi con la sua mano di tuono e andate avanti. Vi troverete davanti all’area di prima, ma un po’ più grande e con nemici in più. Andate all’estrema sinistra, arrivando così davanti ad una porta bloccata. Per ora lasciatela stare e andate dritti, entrando nella prossima area, dove troverete un enigma.
Dovrete accendere i fuochi nell’ordine che vi da.
L’ordine è: 14352. Così facendo vi si aprirà la strada alle vostre spalle.
Entrate e poi andando a sinistra. Salvate ed entrate nel tubo.
Salendo il tubo, ci sarà una cutscene, in cui si vedrà Sogghigno che prenderà il corpo di Recluta/Bowser per... beh, lo scoprite più in là, anche se le immagini parlano abbastanza da sole.
E finalmente siamo tornati in superficie!
Colpite il pulsante rosso con il martello, appena usciti troverete il Principe Fagiolino che vi chiederà dov’eravate finiti.
Mario e Luigi spiegheranno e il Principe vi dirà di andare all’Aeroporto di Fagiolandia, spiegandovi che la Principessa Peach arriverà presto nel Regno di Fagiolandia!
Salutato il Principe Fagiolino, è tempo di andare all’Aeroporto!
Proseguite verso sinistra per arrivare al Borgo e se volete fate delle compere. Dopodiché proseguite sempre a sinistra fino all’uscita dal Borgo. Poi prendete la strada per andare alla Cantina Ghigno e successivamente andate a destra per l’Aeroporto. L’ultimo cartello vi dirà di andare verso sud, dove troverete un blocco. Usate la mano di fulmine di Luigi e superate il ponte. Scendendo noterete che a sinistra c’è un altro ponte e due massi neri che non possono essere rotti. Potrete tornare più tardi, per ora proseguite.
Salvate se volete ed eccoci finalmente arrivati all’aeroporto!

Aeroporto di Fagiolandia


All’aeroporto vi diranno che la Principessa Peach è in ritardo e un suddito del regno vi dirà che Lady Cecia vi sta aspettando sulla pista di rullaggio. Meglio non farla aspettare!

Lady Cecia vi dirà che la Regina Fagiolona è entusiasta del lavoro svolto all’Accademia Crepapelle e vi avvertirà riguardo un problema per l’arrivo della Principessa Peach. Se poi può interessare, ci sono molti fagioli sotterrati e anche un blocco da usare con i due fratelli per fare qualche moneta.
Tornando al problema, sono nate tante Piante Piranha proprio sulla pista e l’aereo non può atterrare, senza contare l’apparizione di uno strano uovo. Sta quindi a noi distruggere tutte le piante!
Il problema è che dopo averne distrutta una, ritorna subito dopo. Dove sta l’inghippo?
Forse c’entra quello strano uovo che si trova anche in mezzo la pista?

La risposta alle piante ce la da un simpatico vecchietto (lo trovate sulla estrema sinistra della pista, proprio alla fine) che vi dirà -abbastanza indirettamente- che per distruggere le piante basterebbe dell’acqua e dell’elettricità. Semplice, no?
Se non ci siete arrivati nell’arco di dieci secondi, siete fortunati ad avere me!
Prendete Mario e portatelo alla fontana più vicina. Fate usare il martello a Luigi e inondate le piante di acqua. Se Mario ha ancora acqua, fategliela sputare. Poi mettete Luigi davanti Mario e usate la mano di tuono sulle piante e... fatto! La pianta sparirà e lo strano uovo avrà una crepa.
Infatti se notate le piante erano collegate all’uovo. E dopo aver tolto tutto quanto, l’uovo si schiuderà ed ecco cosa c’era dentro! Una Pianta Piranha gigantesca che ovviamente dovrete combattere!

Consigli per la battaglia: se le Piante Piranha vi danno fastidio, eliminatele pure ma NON con le mani, perché ritorneranno lo stesso con un colore diverso, a seconda di come le uccidete. Se sono rosse e le uccidete con la mano di tuono, torneranno blu. Se sono blu e le uccidete con la mano di fuoco torneranno rosse. E cosa più importante: se per esempio una pianta è rossa, NON attaccatela con la mano di fuoco. Le darete soltanto PV in più. Stessa cosa se è blu, con la mano di tuono darete PV in più.
Una buona strategia è quella di ammazzare una pianta e basta, per poi martellare di Attacchi Fratelli l’uovo. Tanto la battaglia durerà poco se avete un buon livello.

Piante Piranha e Uovo Piranha sistemati, possiamo tornare da Lady Cecia che ci avvertirà dell’arrivo della Principessa Peach!

L’aereo è finalmente atterrato e ci ritroviamo nei giardini del Castello di Fagiolandia.
A quanto pare la voce della Principessa Peach non è mai stata rubata, bensì è stata tutta una messinscena per proteggerla dalla Strega Ghignarda e in realtà la “Principessa Peach” era... Strutzi.
La rivedremo più in là, per ora scapperà inseguendo dei sudditi.
Finita la scena, il Principe Fagiolino vi dirà che andrà a cercare i pezzi del Fagiolo Stella mentre a voi lascerà il compito di fare un giro con la Principessa Peach.
Recatevi nella sala della Regina Fagiolona per incontrare la principessa che vi parlerà di una piccola comunità di Toad, chiamata Toadopoli. Per arrivarci bisognerà passare Val Sorriso e Mario e Luigi dovranno farsi trovare lì, così aiuteranno la principessa ad arrivare a Toadopoli sana e salva.
Se dovete fare compere fate pure.
Prossima fermata: Val Sorriso!... però c’è un piccolo problema.
La strada per Val Sorriso è bloccata. Ci sono dei massi grigi che i vostri martelli non possono distruggere. Nessun problema, basterà “aggiornarli” grazie ai fratelli Mazza e Picchio!
Non sono nemmeno tanto lontani, li potete trovare un po’ prima dell’entrata per Val Sorriso.
Questa volta uscite a destra del Borgo e poi andate a Nord. Appena vedrete un cancello con un blocco che si può aprire con la mano di tuono, apritelo subito ed entrate. Percorrete tutta la strada fino a quando non trovate una entrata.
Scendete le scale e troverete i fratelli che saranno lì per chiedervi se volete migliorare i martelli. Ovviamente la risposta sarà sì e riceverete i Super Martelli!
Ricordatevi di questo posto, perché a tempo debito vi daranno anche gli Ultra Martelli, l’ultima evoluzione dei Martelli. Sulla destra potete trovare dei massi da rompere, uno grigio (per il vostro Super Martello) e uno nero (per l’Ultra Martello) che ovviamente ora non potrete spaccare.
Per ora spaccate quelli grigi e salite. Troverete un Twomp che vi sfiderà in un gioco.
200 monete e la vostra fortuna.
Se vincete, ricevete una mossa nuova (qui solo per Mario) che non troverete da nessuna parte e quando rigiocherete potrete vincere delle monete. (lo sconsiglio perché pagate 200 monete e potete trovare 200 o 300 monete. Non ne vale la pena.)
Se perdete, dite addio alle 200 monete. Dovrete riprovare.
Sfortunatamente è tutto riguardo la fortuna, quindi io non posso aiutarvi. Posso solo dirvi buona fortuna e... sperate di non finire le monete.
Potete comunque riprovare quante volte volete. All’inizio c’era un salvataggio, se avete abbastanza soldi per fare più prove magari ci riuscite.
Detto ciò, usciamo fuori e andiamo a Val Sorriso. Continuate la strada di prima andando sempre dritto, poi rompete il masso e andate avanti.

Val Sorriso


I due fratelli e la Principessa Peach accompagnata da Mastro Toad discuteranno sul portare a Toadopoli la principessa sana e salva. Finito il discorso, Mastro Toad si dimenticherà di dire una cosa importante ai fratelli. E qui cominciano i dolori.

Da qui in poi, sappiate che sarà una cosa lunga, dolorosa e abbastanza seccante, a seconda di quanto conoscete questa parte. Chi come me c’è già passato, sa benissimo che la cosa sarà tosta e che non sarà una delle parti più belle del gioco.
Come vi dirà anche Mastro Toad, la principessa vi starà sempre davanti e voi dovrete proteggerla. Quindi sì, se ci sono nemici in vista, dovrete abbattere i nemici e stare attaccati alla principessa e sì, se ci saranno degli enigmi da risolvere, dovrete risolvere anche quelli.
Se perderete la vista della principessa, i nemici la rapiranno e dovrete andare a salvarla.
La porteranno nel tubo giallo più vicino, dove voi dovrete scendere per liberarla e portarla su.
Parliamo dei nemici.
Quelli che stanno nei tubi gialli NON sono obbligatori. Saltellano da tutte le parti ma se fate attenzione li potete superare. Ovviamente colpiteli con il martello o con le mani (se ci riuscite), hanno uno spuntone sulla testa e saltare è l’unica cosa che non vorrete fare.

Quelli che invece sono fuori dai tubi gialli e intralciano il percorso della principessa
SONO obbligatori. O li abbattete o si prendono la principessa. Quindi siete abbastanza obbligati.
Parliamo invece del percorso.
Il percorso della principessa è standard, voi dovrete semplicemente seguirla e non perderla d’occhio nel vero senso della parola. Se non l’avrete sullo schermo, state certi che spunteranno nemici che prima manco c’erano e la rapiranno.
Come detto da Mastro Toad all’inizio, potrete mandare indietro la principessa da dove è venuta parlandole. Questo potrà servirvi in caso dovrete finire un enigma particolarmente complesso.
C’è ovviamente la possibilità che si faccia rapire, ma almeno avrete del tempo per studiarvi tutto per riprovarci una seconda volta.

Ricapitolando: le uniche cose che dovrete fare saranno seguirla, non abbandonarla e abbattere i nemici che troverete e al massimo risolvere qualche enigma.
Il percorso è distribuito ad aree e ad ogni area che lascerete la principessa vi ringrazierà e vi dirà arrivederci, tranne nell’ultima area. Non chiedetemi perché. Mai capito.
Ad ogni modo, in ogni area ci sono solo dei mostri e in certe aree degli enigmi con i mostri.
Dato che è inutile dire il percorso o come uccidere i nemici (mani, martelli e Attacchi Fratelli saranno i vostri attacchi migliori, MAI il salto) scriverò gli enigmi che troverete lungo la via.
Le aree in totale sono 4, i nemici sono sempre 2, sia nei tubi che fuori.
Qui sotto troverete gli enigmi che si trovano nelle determinate aree.
Cominciamo.

Area iniziale: La principessa viene rapita (parte della storia) e non ci sono enigmi.

Seconda area: C’è un Blocco Oggetto da colpire per fare aprire la porta.
Colpitelo subito perché se la principessa troverà la porta chiusa tornerà indietro.

Terza area: Prima di salire sulla piattaforma che trovate appena entrate, seguite la principessa e abbattete i nemici che troverete, colpite il pulsante, fate andare la principessa avanti, abbattete l’ultimo nemico, aspettate che la principessa arrivi al cancello, tornate indietro e arrivati alla piattaforma dite alla principessa di tornare indietro. Mentre torna indietro, salite sulla piattaforma, mettetevi in modo che Mario faccia andare Luigi sottoterra, rompete il masso, fate entrare Luigi nel barile, scendete, seguite la principessa di nuovo fino al bottone, fate colpire il bottone a Mario e andate avanti.

Quarta e ultima area: Come nella terza area, prima dovrete battere i nemici, poi dovrete far tornare indietro la principessa, arrivati alle piattaforme ditele di tornare da dove è venuta (quindi il cancello) e prima di farlo preparatevi il Salto Doppio e il Salto Trivella così sarete pronti e più veloci.
Saltate sulla prima piattaforma con il Salto Doppio, dopo di che usate il Salto Avvitato e continuate a muovervi tenendo d’occhio la principessa. Alla fine troverete un blocco da colpire.
Colpitelo, scendete e seguite la principessa.
Complimenti, avete finalmente finito Val Sorriso. C’è da dire che ci sarà di peggio ma non sarà MAI seccante quanto Val Sorriso. Anzi, in futuro ci torneremo pure.
Ad ogni modo, la principessa leggerà il cartello e vi dirà che siete quasi arrivati.
Ricaricatevi se dovete, salvate e andate avanti.

Come se non bastasse c’è pure il boss da battere prima di arrivare a Toadopoli.
Si chiama pure Pietro! E ovviamente i due Toad non faranno niente. Ma non disperatevi troppo, è facile da battere se avete un buon livello. (e voi avete un buon livello, vero?)

Consigli per la battaglia: Molto semplice, colpite la bocca e lasciate stare l’alberello che ha in testa. Colpirlo equivale a chiamare la sua fonte di energia che gli ridarà PV persi e se non fate attenzione durante questa fase vi potrete far male ed essere avvelenati. Di farlo lo farà sicuramente, ma almeno evitate di sprecare PF o turni. Quando si sdoppierà in quattro saprete che sta per morire definitivamente. Agirà d’astuzia e si nasconderà per farvi confondere ma avrà in bocca il frutto che era sul suo alberello. Seguite quello con il frutto in bocca e colpite quello giusto. Capirete che è quello sbagliato quando diventerà un mucchietto di terra.

Distrutto Pietro, la principessa vi ringrazierà e i Toad vi spiegheranno che l’accesso alla città era bloccato da un mostro e che grazie al vostro aiuto tutto si è risolto.
È finalmente tempo di andare a...

Toadopoli


Toadopoli, piccola e ridente cittadina piena di Toad che sono emigrati dal Regno dei Funghi.
La principessa sarà scortata da due Toad per fare un giro, lasciando a voi la libertà di fare ciò che volete. Quindi già che ci siete date una occhiata alla città e familiarizzate con il posto, ovviamente non dimenticate di fare un giro anche nei negozi, soprattutto in quello per i vestiti e le tessere.
Questo posto può vantarsi di avere gli Ultrafunghi, un fungo che supera di gran lunga il Superfungo! Ricordate che potrete trovarli solo qui.
Se non sbaglio nei negozi le cose hanno pure un prezzo inferiore rispetto al negozio del Borgo di Fagiolandia, quindi se avete soldi, approfittatene. (se non fosse così, fate finta di nulla)

Appena avete finito il giro, vi consiglio di andare alla sala giochi. Un Toad fuori dal locale vi dirà che potrete vincere un Invincibilfungo, un mix fra il Fungo Cura e la Stella Invincibile, praticamente una bomba di vitalità. Perché non provare? Tentar non nuoce dopotutto!
Entrate e parlate con il gestore del locale che vi farà giocare. Salite e usate la postazione libera.
Il gioco è semplice, dovete usare A e B e superare il punteggio dei 200 punti. Appena farete la prima partita vi spiegheranno come funziona tutto quanto e premendo START avrete le regole.
Per andare avanti nel gioco DOVETE vincere. Quindi, buona fortuna!
Dopo aver vinto (era pure difficile perdere) Mario riceverà l’Invincibilfungo e scoprirà a sue spese che non era poi così tanto invincibile, tantomeno era buono.
Ora Mario è costretto a letto e a sentire il dottore pare che abbia preso la Febbre Fagiolina. Spiega anche che avendo finito le medicine non poteva fare niente e che in tre giorni sarebbe diventato un fagiolo, senza le dovute cure mediche.
Il dottore spiega che esiste un posto chiamato Rovine Sghignazzo dove cresce un’erba curativa adatta per questo tipo di malattia, l’Erba Esilarante.
La principessa chiederà a Luigi se andrà alle rovine e lui ovviamente risponderà sì, parliamo di suo fratello dopotutto!
Il dottore però fa cambiare subito idea al povero Luigi, raccontando di cosa succede nelle rovine.
La principessa però se ne frega altamente della fifa di Luigi e gli farà capire molto bene che dovrà andare alle rovine, sennò si ritroverà davanti qualcosa di peggio dei mostri...
E così, Luigi, preso da un sincero “attacco d’amore fraterno”, dovrà andare alle Rovine Sghignazzo.
Ma...c’è un problema. Avete visto come si muove? Di certo non potrà andarci così!
Uscite dall’ospedale e seguite l’unica strada che potete seguire, cioè quella senza salti, andando sempre in basso.
Arriverete davanti una casa, il Toad che sta fuori vi dirà che dentro abita Psico Kamek, una sorta di mago che adora ipnotizzare la gente.
Entrate e parlateci.
Nella scena seguente vedremo Psico Kamek che cerca di calmare Luigi e, successivamente, di “farlo diventare” Mario.
L’immagine nello specchio rassicurerà Luigi e quindi sarà pronto per andare a prendere l’Erba Esilarante.
Prendete di nuovo l’ascensore e tornate dov’eravate prima, troverete un altro ascensore che vi porterà a destinazione.
Vi troverete in un labirinto ma non è molto difficile. Anche se andrete a caso troverete comunque la strada. Diciamo che basterà sempre seguire la strada che va giù, curve a parte.

Appena arrivati andate a destra dove troverete un Blocco Oggetto contenente un Fungo Cura. Non andate oltre perché troverete un vicolo cieco e un masso che non potrete distruggere.
Scendete, prendete le scale e colpite i blocchi, andate a sinistra, salite le altre scale, rompete il masso con la faccia e preparatevi per un minigioco.
Colpite la pallina blu SOLO quando è di questo colore e MAI quando è rossa. Colpendola quando è rossa ricomincerete tutto da capo.
Appena avrete finito, uscirà un’altra statua con la faccia, con un bottone da premere.
Colpitelo con il martello e noterete che davanti a voi si è aperta una porta. Entrate.
Benvenuti alle Rovine Sghignazzo!

Rovine Sghignazzo


Prima di cominciare, un consiglio: Luigi è da solo e ci saranno nemici, c’è di nuovo in mezzo la storia dell’avere i Punti Esp. uguali. La scelta è vostra, ovviamente.

Sbloccate la porta usando la mano di tuono sui due pilastri ed entrate.
Andate sulla destra, scendete le scale ed entrate. Appena entrati, troverete un enigma da risolvere.
Salite sulle scale, colpite il blocco e saltate più velocemente che potete sui gradini che stanno in aria. Se starete troppo tempo su di loro cadranno, facendovi rifare tutto da capo.
Terminato l’enigma, entrate nella porta, dove troverete altri nemici. Andate di nuovo a destra, scendete le scale e prima di entrare andate di nuovo a destra. C’è un nemico con un Blocco Oggetto con dentro un Superfungo più sotto, se v’interessa o se vi serve prenderlo.
Tornate indietro ed entrate.
Troverete un altro enigma un po’ simile a quello di prima, soltanto che i gradini ora si muoveranno.
Con un po’ di pazienza si possono superare velocemente.
Entrando troverete un altro enigma, questa volta un po’ più ostico degli altri precedenti.

Rovine Sghignazzo - Interruttori
Ci sono determinati pulsanti che faranno alzare o abbassare determinate piattaforme, praticamente insieme allo stesso tempo.
Quindi per evitarvi tutti i procedimenti possibili e impossibili, vi scriverò cosa colpire in ordine.

Colpite il blu, salite, arrivate alla seconda piattaforma e colpite il verde, poi salite ancora e colpite il rosso. Dopodiché scendete e colpite di nuovo il verde, oltrepassate il muro e colpite il blu.
Detto ciò, salite di nuovo ed entrate.
Scendete le scale, fate attenzione al nemico, andate a destra ed entrate. Salite le scale e colpite il blocco, è in arrivo un altro enigma.
Dovrete evitare le fiamme del mostro per 30 secondi, saltando da piattaforma a piattaforma.
Se venite colpiti dovrete rifare tutto da capo.
Per saltare sul posto premete A e per saltare da piattaforma a piattaforma premete Sinistra o Destra a seconda della piattaforma su cui volete andare.
Dopo aver vinto la “battaglia”, scendete di nuovo ed entrate nella porta che si è appena aperta.
Finalmente abbiamo trovato l’Erba Esilarante!
Entrate nella porta che trovate un po’ più su e ed entrate nel tubo.
Vi troverete direttamente a Toadopoli, così potrete tornare direttamente da Mario.
Appena sarete quasi arrivati, un fulmine vi colpirà, facendo dimenticare tutto al povero Luigi cosa ha fatto, annullando così l’ipnosi.
Dopo aver parlato con il Toad, salirete e vedrete che un altro Toad vi dirà qualcosa riguardo la principessa, ma verrà subito interrotto.
La principessa è stata di nuovo rapita ma questa volta non da Bowser, bensì da... Ghigno Bowser!
Ricordate quando Sogghigno trovò il corpo di Bowser nel Piano Astrale del Regno dei Funghi?
Uso il suo corpo per ridare vita alla Strega Ghignarda!
E quindi siamo di nuovo al punto d’inizio. Questa volta la strega non ha preso solo la voce, ha preso direttamente tutto quanto. Andate a salvare Mario, non c’è tempo da perdere!

Tornerete al Castello di Fagiolandia per escogitare qualche piano.
Ad un tratto Ghigno Bowser manderà un messaggio a tutti. Per riavere la Principessa Peach dovrete riprendere i quattro pezzi del Fagiolo Stella. Quando li avrete tutti si farà risentire.
Il Principe Fagiolino sa a grandi linee dove potrebbero essere caduti i pezzi e ve li segnerà nella mappa. Mastro Toad vi consiglierà di andare a Val Sorriso.
Ma parliamo un attimo dei quattro pezzi.
Tecnicamente potete andare dove volete. Se volete andare negli altri tre posti potete farlo perché sono posti già raggiunti cioè Val Sorriso, il Bosco Ghigno e il Borgo di Fagiolandia (ci sono due posti da guardare).
Io ho cominciato con il pezzo di fagiolo consigliato da Mastro Toad ma se voi volete andare a cercare un altro pezzo di Fagiolo Stella, fate pure! Cercate qua sotto il pezzo che volete e seguite la guida. Ovviamente i vari “X pezzo del Fagiolo Stella” (dove X è il numero) seguono il percorso che ho fatto io, quindi se qualcuno vuole fare come ho fatto io, si ritroverà “al passo” della mia guida.
 
Bando alle ciance, prossima destinazione: Val Sorriso!

Val Sorriso - Primo pezzo del Fagiolo Stella


Arrivati a Val Sorriso, andate a destra, continuate sulla destra dove troverete un ripiano su cui saltare usando il Salto Doppio. Continuate sempre sulla destra, troverete una nave arenata nella sabbia. Andate verso destra dove troverete dei ripiani su cui saltare. Sulla nave troverete il pezzo del Fagiolo Stella.
...ma ovviamente così sarebbe stato troppo facile.
I due marinai (avete notato che sono scheletri?) si sono accorti del pezzo del Fagiolo Stella e non sapendo che cosa sia, hanno deciso di metterlo nella stiva. Fantastico, vero? Entrate e salvate.
Benvenuti all’interno della...

Nave Ridolina


Nave Ridolina, famosa nave conosciuta per il trasporto dell’altrettanto famosa Gazzosa Ridolina, come vi dirà il marinaio davanti a voi.
La nave affondò e nel frattempo il mare si trasformò in deserto e anche i corpi dei marinai (compreso il capitano che vi racconterà la storia della nave) si trasformarono, lasciandoli solo con le ossa.

Vi premetto che questa nave è una sorta di labirinto, perché ci sono scale dappertutto e molte vie diverse da prendere. Qui sotto troverete la via da prendere per finire tutto quanto in fretta e le altre strade per non perdervi.
All’entrata ci sono due rampe di scale che scendono, una a destra e una a sinistra. Queste due scale portano alla fine nello stesso punto, possiamo chiamarla “zona principale”.
La via di destra è quella più veloce perché non ha niente da vedere o fare.
Scendendo le scale troverete un blocco per far prendere monete ai due fratelli e andando più giù troverete questa zona principale, con la rampa di scale che vi fa tornare all’entrata, una porta dove dovrete andare più tardi e l’uscita per la stiva, dove stanno portando il pezzo di Fagiolo Stella.
La via di sinistra è veloce quanto quella di destra ma qui troverete due vie: una che va in alto e una che va in basso.
Quella in alto vi porterà dal capitano (parlandoci vi racconterà della nave) e dietro di lui ci sarà un’altra porta dove troverete degli strumenti e delle monete.
La via in basso invece vi porterà nella sopracitata zona principale dove si svolgerà tutto quanto.
Per ora andate nella stiva.
Vedrete il marinaio di prima che sta portando nella stiva il pezzo. Parlando con il marinaio che è davanti l’entrata, vi dirà che per entrare nella stiva vi serve un abbonamento e per averlo dovrete fare qualcosa di utile per la nave.
“Che cosa potrei fare?”, vi starete chiedendo. Beh, se avete parlato con i marinai, sicuramente saprete che c’è Mozzo Grandosso intrappolato nel muro. Potreste dargli una mano, a questo punto.
Tornate quindi nella zona principale e quindi entrate nella porta.
Troverete un paesano del Villaggio Tiritera che scappa spaventato.
Andate comunque avanti e parlate con il marinaio davanti alla porta che vi darà un lavoro.

Ed eccoci in compagnia di Binki e del suo (maledetto) minigioco.
Le istruzioni sono semplici, è il gioco che può risultare un po’ ostico per chi non ci prende la mano subito.
In sostanza (e come vi spiegherà anche lui) dovrete allineare i barili dello stesso colore in verticale e in orizzontale. Per vincere dovrete fare 10 punti e ovviamente tutto sarà a tempo.
Purtroppo non posso aiutarvi perché i barili arrivano casualmente e in ogni caso non sarei lì a darvi consigli.
Avete 180 secondi e fare 10 punti alla fine è semplice. Prendete tempo e fate con calma. E fate attenzione ai barili gialli che arriveranno più in là perché vi scombussoleranno le combinazioni.

Finito il minigioco, riceverete l’Abbonamento. Tempo di andare nella stiva, finalmente!
Entrati nella stiva, i due fratelli andranno a parlare con il marinaio per riavere il pezzo del fagiolo, spiegandogli tutto.
Il marinaio accetterà ma ad una condizione: dovrete liberare Mozzo Grandosso.
Parlando con Mozzo e con il marinaio vicino, verrete a sapere che c’è della dinamite nascosta nella nave, ma Mozzo (ovviamente) non ricorda dove potrebbe essere.
Come sempre, per fortuna, avete me!
Tornate nella zona principale e prendete la scala a sinistra, salite e troverete delle assi di legno.
Colpitele con il martello e poi ritornate nella stiva.
Appena siete davanti alla dinamite, usate la mano di fuoco di Mario e preparatevi a venire inondati da una marea di Gazzosa Ridolina!

Dopo giusto quattro-cinque secondi di mare vero per la nave, vi ritroverete di nuovo nel fondale che tanto amiamo.
Salite sulla nave e poi andate a destra. Vedrete una scena in cui il pezzo del fagiolo passa la porta bloccata. Proseguite sulla destra e seguite la strada. Troverete un buco da far accendere con la mano di fuoco di Mario.
Detto ciò, tornate indietro e oltrepassate quella porta. Scendete e andate a destra. Fate entrare Mini Mario nel buco, uscite e andate a sinistra dopo aver superato il conduttore elettrico.
Fate uscire una fiamma nel buco e riconciliatevi con Luigi. Usate la mano di tuono di Luigi facendo la porta e andate avanti. Saltate con il Salto Doppio ed entrate nel tubo giallo.
Salite e vi troverete alla...

Laguna Sorniona


Andate a destra e parlate con le due signore, se volete. Vi troverete con ben tre vie da scegliere.
Innanzitutto salvate, se dovete.
Parliamo delle tre vie.

Andando su troverete un masso nero e il tubo verde per tornare qui quando volete.
Andando giù troverete un vicolo cieco.
Andando a destra, l’unica strada per ora disponibile, verrete travolti da una signora che racconterà un pettegolezzo imperdibile alle altre due signore.
Parleranno di fagioli che brillano e dell’oggetto trovato da Gracchio. Verrete anche a sapere che questo fagiolo usato da questo Gracchio è diventato un albero di Natale.
E se ci pensate, il Fagiolo Stella è in grado di risolvere i desideri, quindi questo vuol dire che Gracchio ha il pezzo del fagiolo!
Appena vi rialzate, proseguite quindi a destra. Qui troverete due vie.
Andando su potrete andare dalle Sorelle Medusa e dato che ci sarà da pagare, andate SOLO se avete 200 monete, se non le avete cercatele, poi tornate. Anche perché siete obbligati, perché senza passare di qui non riuscirete mai ad andare avanti.
Senza dilungarmi oltre così spiego perché siete obbligati, le sorelle vi “potenzieranno” i poteri della mani dandovi nuove mosse, soprattutto mosse per gli Attacchi Fratelli. Le mosse che vi insegneranno saranno utili per determinati enigmi.
Alla fine è la stessa cosa dei due fratelli Turacciolo ed Etichetto. Loro aiutano voi, voi aiutate loro.
Finito il tutorial delle sorelle, dovrete appunto aiutarle. Troverete degli enigmi da risolvere per farvi impratichire con le nuove mosse, senza contare che sono degli enigmi che troverete più avanti.

Dopo aver aiutato le due sorelle tornerete nella sala da dove siete partiti. Uscite e tornate al bivio di prima. Prendete l’altra via e troverete una tartaruga che vi sbarra la strada. Ormai sapete come buttarla giù, quindi distruggetela e andate avanti. Praticamente dovrete solo andare verso destra fin quando non troverete un tubo giallo.
Trovato il tubo, scendete.
Superate l’ammasso verde (sembrano alghe) e prima di salire usando il vortice scendete e troverete degli strumenti. Dopodiché, usate il vortice con il Salto Trivella per salire su.
Sulla sinistra potete nuotare per prendere un Fungo.
Entrate nel tubo e salite. Scendete e superate gli ostacoli prima con Luigi e poi con Mario. Continuate a scendere.
Troverete un “Blocco rotante”. Lì vicino troverete anche una descrizione.
Usate il Salto Trivella per mandare il blocco a sinistra e poi usate il Salto Doppio per salirci su.
Scendete i gradini e andate avanti. Troverete tre vie.
Quella centrale è in realtà una strada con dei massi sommersi e dovete trovare un modo per far risalire i massi. Poi avete le strade a destra e sinistra. Per ora cominciamo con quella di destra.
Troverete un enigma da risolvere tutto incentrato sul Blocco rotante. (più a destra ci sono dei massi neri, teneteli a mente per il futuro)
Per iniziare mandatelo su, poi a destra e poi ancora su. Detto ciò, salite sui gradini alla vostra sinistra, saltate sul blocco con il Salto Trivella e andate avanti. Troverete un Boo da spingere.
Spingetelo e dei massi torneranno a galla.
C’è un blocco di salvataggio quindi se dovete salvare, è il vostro momento.
Ora che abbiamo finito la parte di destra, andiamo nella parte di sinistra.
Troverete un sacco di nemici da battere quindi fate attenzione. Troverete un bivio, con una strada che continua verso sinistra e una strada che va verso giù.
Per ora andiamo a sinistra. Scendete ed entrate nel tubo giallo.
Ci ritroveremo di nuovo in mare. Salite ed entrate nel vortice. Nella stanza potete trovare dei fagioli sottoterra. Andate avanti, continuate dritti, poi a destra e poi giù. Entrate nel tubo e salite.
Troverete un altro Boo da spingere.
Spinto il Boo, scendete e prendete l’altra via che prima non avete preso.
Qui troverete un altro enigma, questa volta dovrete correre dall’altra parte prima che il tempo scada. Vi consiglio di mettere Mario dietro Luigi con la mano di fuoco pronta.
Ora che il ponte è riemerso, passatelo e andate avanti. Se dovete salvate (c’è un Blocco Salvataggio proprio lì) e andate avanti.
Qui avrete un ennesimo enigma ed è pure bello tosto. Prima dovrete fare il procedimento di prima con la palla, poi dovrete usare il Salto Trivella per volare dall’altra parte per premere il bottone e per finire dovrete usare di nuovo la tecnica con la mano di fuoco e colpire l’ultimo pulsante.
Tutto in 20 secondi. Che dirvi, buona fortuna. Perdere all’ultimo è normale.
Passate l’altro ponte riemerso e spingete quest’altro Boo.
Gioite perché finalmente abbiamo finito!
Tornate indietro, ricaricatevi, salvate e oltrepassate questo dannato ponte, finalmente siamo da Gracchio.
Le tre signore saranno sopra di lui a dargli vari consigli sugli addobbi natalizi, ma ad un tratto daranno l’attenzione solo ai fratelli, facendo così arrabbiare Gracchio. Dato che ogni possibilità di trattare pacificamente con Gracchio è fallita, è tempo di combattere!

Consigli per la battaglia: prima di colpirlo in faccia colpite una chela a vostra scelta fin quando non si fascia, dopodiché distruggetelo di colpi, così lui non si rifugerà nel suo guscio per ricaricarsi e per togliere le fasce. In caso succeda, un attacco di fuoco di Mario andrà bene, anche solo la mano semplice e abbassategli la difesa con la mossa Fratelli Tuono.

Dopo aver battuto Gracchio, finalmente riceverete il pezzo del Fagiolo Stella.
Seguite la strada a sinistra e spingete il Boo. Vi ricordate dove avete trovato il tubo verde?
Entrateci e tornate direttamente al borgo, così se dovete fare compere o altro potete farlo.

Prossima destinazione: Atélier di Versaccio!

Atélier di Versaccio - Secondo pezzo di Fagiolo Stella


Per arrivare all’atélier di Versaccio, dovete prima arrivare all’ultimo cartello che vi indica la strada per l’Aeroporto di Fagiolandia e poi andare a destra. Troverete un cartello con la strada per l’atélier e un Boo da spingere.
Spinto il Boo, scendete, poi usate il Salto Doppio, salite, salvate e continuate a scendere.
Troverete il pezzo del fagiolo in una gabbia e appena proverete ad entrare nell’atélier una persona scapperà impaurita a causa del lavoro impossibile e un vecchietto uscirà dicendo che ha bevuto troppa acqua.
Dovrete aiutare Versaccio a creare delle nuove magliette con dei nuovi stili.
A seconda di cosa vorrà, vi dirà che colore usare e che motivo vorrà.
Mischiando i colori avrete anche colori mischiati e mischiando i motivi si ottiene sempre il motivo della stella.
Per iniziare vuole un vestito rosso e non importa il motivo, quindi fatelo come volete.
Ora vuole una maglietta gialla con il motivo a scacchi.
Poi vorrà una maglietta viola con il motivo a pois. (per fare il viola dovete mischiare rosso e blu)
E per finire vorrà una maglietta marrone con il motivo a stella. (semplicemente colpite tutti i colori)
E voilà, ecco il secondo pezzo di Fagiolo Stella.

Prossima destinazione: Bosco Ghigno!

Bosco Ghigno - Terzo pezzo di Fagiolo Stella


Dirigetevi al Bosco Ghigno. (potete anche usare i tubi verdi se l’avete trovato in precedenza) Quando siete dentro, a seconda di dove siete entrati, dalla Cantina Ghigno o dal tubo verde, andate a sinistra, poi usate il Salto Doppio e saltate, andate avanti, altro Salto Doppio e andate avanti.
Ora andate a sinistra, Salto Doppio e salvate. Andate avanti, fate cadere la tartaruga ed entrate.
Andate a sinistra, raccogliete gli strumenti e le monete e uscite.
Benvenuti nella:

Tribù delle Lumache
La lumaca all’entrata un po’ più su vi dirà che gli stranieri non possono entrare. Un po’ come nella Nave Ridolina.
Scendete, fatevi la strada che trovate, salite le scale ed entrate.
Siete nell’Arena Lumaca, vincere la battaglia equivale al farsi riconoscere dalla Tribù delle Lumache. E’ una sorta di rito di accettazione ai nuovi membri.
La sfida costa 500 monete, quindi se non le avete fate il giro dei nemici e cercate di ottenerle.
Date le monete, salite e dite alla lumaca all’entrata che volete entrare.
La sfida si chiama Ghigno Palla e consiste nel rimandare indietro le palle che lanciano le Rocce Ghigno.
Ogni tanto spunterà fuori un Fungo Barriera, un fungo in grado di dare l’invincibilità al fratello che lo prende. Quando la palla colpisce il fratello, la barriera rimanda il colpo indietro e con un po’ di fortuna potrete mandare il colpo ad una Roccia Ghigno, distruggendola. Il record è di 20 e ad ogni scossa che prendete la lumaca che tiene il tempo va un po’ più avanti quindi fate attenzione.

Dopo aver preso il Premio Lumaca che attesta la vostra appartenenza alla Tribù delle Lumache, tornate indietro e soprattutto salvate. Mostrato il premio, andate avanti. Sulla sinistra trovate una Nocciola.
Superate i vari gradini e... ma guarda chi c’è, il vecchio Champo, decisissimo nel metterci i bastoni tra le ruote! Beh, che dire, ha preso il pezzo. Mi sa che è ora di dargli una lezione!

Consigli per la battaglia: beh, è Champo ma senza Recluta/Bowser. Fate attenzione ai suoi attacchi ravvicinati perché vi ruberà qualcosa.

Battuto Champo, è finalmente arrivato il momento di andare a prendere l’ultimo pezzo che si trova al Teatro Yoshi. Eh già, avete capito bene! Anche in questo videogioco di Mario e Luigi c’è Yoshi!

Prossima destinazione: Teatro Yoshi!

Teatro Yoshi - Quarto e ultimo pezzo di Fagiolo Stella


Uscendo dalla parte sinistra del Borgo di Fagiolandia, andate verso su e seguite la strada di pietra che trovate. Appena la strada di pietra curva a destra, girate anche voi. Troverete un cartello che vi indica la via per il Teatro Yoshi. Seguitela e buttate giù la tartaruga.
Entrati nel teatro, noterete il pezzo del Fagiolo Stella.
Appena proverete a parlare con il signore, il suo segretario vi fermerà.
Dopo aver spiegato la situazione, il segretario dirà a Fracco (il nome del signore) che ciò che dicono i fratelli sono bugie.
Fracco come risposta butterà a terra il segretario facendo un piacere al mondo e deciderà di parlare direttamente con i fratelli.
I fratelli diranno a Fracco che assomiglia molto a Frizzo, l’inventore della Gazzosa Ridolina.
E’ così perché in realtà Fracco è il fratello minore! Fracco è il proprietario del teatro e il presidente del Fan Club degli Yoshi. Il teatro è stato fatto appositamente per loro.
Dopo queste presentazioni, i fratelli espongono il problema. E per non allungare il brodo perché sennò vi sto a dire tutto quanto quello succede rigo per rigo e onestamente non mi va di farlo dato che parlano tanto, voi aiutate gli Yoshi assetati con dei frutti e portando delle uova che brillano a Fracco e lui in cambio vi darà l’ultimo pezzo del fagiolo. Semplice, conciso e veloce.
Entrate nel teatro, sul palco c’è un signore che vi darà tutti i posti dei frutti e ve li segnerà sulla mappa e vi insegnerà pure qualche trucchetto per scoprire dove sono nascosti i frutti.
I frutti sono tutti nell’area circostante di Fagiolandia, formando un quadrato.
Metterò tutte le posizioni dei frutti a seconda di dove mi trovo qua sotto, quindi dato che mi trovo vicino al Teatro Yoshi, comincerò con il frutto che sta a destra di lì. Dato che potete cercare i frutti dove volete per iniziare, guardate la vostra mappa e dopo aver visto dove vi manca, cercate lì e cercate anche qua sotto, magari riuscite a capirci. Oppure semplicemente seguite i miei passi, ho fatto in modo di fare un cerchio veloce per tornare direttamente al teatro senza troppi problemi.

1)  Uscito dal teatro, sono andato a destra fin quando il puntatore sulla mappa non segnava che ero sopra il frutto. E’ vicino all’entrata per Val Sorriso, sulla destra. I fiori sono messi a rombo. Scavate al centro e troverete il frutto.

2) Essendo nelle vicinanze di Val Sorriso, ho deciso di andare a prendere quel frutto.
Vi ricordate dov’era la nave in precedenza? Dovete andare lì. Se non ricordate, andate sempre a destra. Appena arrivate scendete, andate a sinistra e salite i gradini. Fate passare Luigi di sotto (solo lui potrà passare), ricaricatevi se dovete e salvate perché tra poco ci sarà una battaglia. Si può considerare un mini-boss.
Dovrete combattere contro un Fagiolo Piranha che ha mangiato il frutto.
Anche qui mi raccomando di avere un buon livello o ci vorranno secoli per ucciderlo.

Consigli per la battaglia: usate le mani, è la cosa che gli fa più male in assoluto. Se saltate vi fate male e il martello serve a poco.

Dopo aver battuto il Fagiolo Piranha, scoprirete che dentro la pancia del mostro c’era il Principe Fagiolino (a quanto pare) rimpicciolito. Luigi lo aiuterà usando il martello come fa con Mario, il principe ringrazierà con il frutto che la pianta aveva mangiato e volerà via.

3) Sono tornato al Borgo di Fagiolandia (l’uscita a destra) e sono sceso. Nell’area vicino l’entrata per l’Accademia Crepapelle troverete il frutto. I fiori sono fatti a rettangolo.

4) Il prossimo frutto era proprio attaccato al precedente e ho preso la scorciatoia che si trova vicino le guardie sulla sinistra, arrivando quindi nella zona di Versaccio. Appena arrivate al ponte per andare da lui, continuate sulla sinistra, troverete un masso da rompere.
Rotto il masso, scendete e vicino al cactus troverete dei fiori. Scavate lì e troverete il prossimo frutto.

5) Anche questo frutto era vicino al precedente, quindi ho deciso di andare lì. Proseguite sulla sinistra, superate il cartello che vi manda all’Aeroporto di Fagiolandia e salite i gradini per il ponte che porta alla Cantina Ghigno. Volate sulla destra e troverete il frutto scavando lì.
Se non riuscite a vederlo o non trovate dove salire, appena entrate in quest’area vedrete il frutto. Quindi uscite e rientrate.

6) Ho risalito il ponte che sta più su, arrivando quindi all’uscita sinistra del borgo. Ho superato il muro di mattoni che mi sono trovato davanti rimanendo sempre sulla sinistra e tra gli alberi.
Il frutto si trova circondato da degli alberi e i fiori formano un quadrato.

7) Salite un po’ più su, state sempre sulla sinistra senza saltare sul ripiano al centro e troverete il frutto. I fiori formano un rombo.

Tornati al teatro, entrate dentro e date la frutta a tutti gli Yoshi che sono assetati, come ricompensa vi daranno le agognate uova.
Dopo averle portate a Fracco, lui le metterà sull’insegna e vi darà l’ultimo pezzo del Fagiolo Stella.
Tempo di tornare al castello, finalmente!
Tornati al castello, il Fagiolo Stella verrà rimesso insieme e arriverà un messaggio da Ghigno Bowser. Vuole che i due fratelli portino il Fagiolo Stella al Tempio delle Battute, alla fine del mare.
Dato che non si può camminare sul fondo del mare, dovrete trovare un modo per arrivarci. Il Principe Fagiolino suggerirà che sulla spiaggia c’è un luogo per fare surf. Ma se avete girato la spiaggia avrete notato che c’è un masso nero. E qui entrano in gioco i fratelli Mazza e Picchio.
Dopo aver ricevuto anche i miliardi di soldi (che in realtà sono solo 99 monete fagiolo), dirigetevi dai fratelli dove vi daranno l’ultimo martello.
Se volete tentare la fortuna e spendere tutti i vostri soldi, sulla sinistra c’è sempre il secondo Twomp per la mossa di Luigi.
Per arrivare alla spiaggia, uscite dal borgo dalla parte di destra e continuate sempre a destra, troverete la spiaggia lì. Il masso nero si trova proprio sotto il tubo giallo da dove siete usciti tornando da Risola.
Per far entrare Luigi nella fessura (perché sì, Luigi diventerà una tavola da surf come ha anche suggerito la signorina che trovate lì vicino) fate passare lui avanti e mandatelo sottoterra quando è sulla fessura.
Prossima destinazione: Tempio delle Battute!

Tempio delle Battute


Allora, Tempio delle Battute. Arrivarci è un po’ seccante. Dovete puntare verso Nord Est, la mappa vi aiuterà a capirci meglio. Durante il tragitto potrete trovare dei blocchi volanti che contengono monete.
Arrivare al tempio è una seccatura ma ciò che dovrete fare è semplicemente andare verso l’angolo della mappa. Quando troverete delle rocce che sembrano delimitare un perimetro, sarete quasi arrivati. Continuate sempre sulla destra da lì, seguendo le rocce. Se tutto va bene vi troverete su una striscia di sabbia che porta direttamente verso il tempio andando un po’ più su.
Rompete le varie rocce che trovate e usate il tubo verde a sinistra così la prossima volta non avrete problemi per tornare. Poi salite le scale. (potete usare il Salto Trivella per salire più velocemente)
Appena sarete saliti, una ragazza (chiamata Jojora) vi darà il benvenuto dicendovi che questo tempio è il suo parco dei divertimenti e quindi vi chiederà se vorrete giocare con lei.
Dirà anche che da qui in poi sarà difficile proseguire. E dato che io ne so qualcosa, vi do un consiglio.
La maggior parte dei nemici soffre il fuoco. Ci sono anche dei nemici che prendendo fuoco scapperanno direttamente (ovviamente non sempre) e c’è un nemico in particolare (chiamasi Glurp) che muore SOLO con il fuoco o con l’elettricità.
Insomma, le mani saranno i vostri più grande alleati qui dentro.
I nemici soprattutto dopo essere stati sconfitti non torneranno se cambierete area ma se uscirete dal tempio e rientrerete, torneranno di nuovo. Quindi è meglio per voi se li togliete di mezzo, così girerete meglio senza problemi.

Dopo la scena, entrate e accendete il fuoco nel buco a destra. Troverete due vie con una porta ognuna che portano nella stessa direzione.
Andando a sinistra senza entrare nella porta, troverete un vortice stile Montagna Tiritera che dovrete prendere per andare dall’altra parte. Troverete una talpa che vi darà un Pepe Rosso e un Pepe Verde.
Entrate in una porta qualsiasi (vi consiglio la sinistra così fate prima) e guardate la scena.
A sinistra potete trovare degli oggetti e davanti a voi c’è un blocco da rompere, con dietro l’unica strana al momento agibile. Rompetelo e andate avanti.
Salite le scale e proseguite. Troverete altre due vie.
A sinistra ci sono degli strumenti e una porta che conduce ad un punto impossibile da saltare.
Quindi andate a destra, usate il Salto Trivella e superate la porta. Usate la tecnica di Luigi per spingere Mario per le prossime due stanze, colpite il blocco che troverete e tornate indietro.
Gli ostacoli che si muovono alla velocità della luce possono essere superati velocemente, non disperatevi se non ci riuscite alla prima occasione.
I prossimi ostacoli si fermeranno per qualche secondo, quindi quando si fermano entrate nel buco che creano e usate la tecnica di Luigi, quando si muovono loro muovetevi voi e se dovete rifare la tecnica, fatela velocemente.
Superati gli ostacoli e superati i gradini, vi ritroverete di nuovo nella stanza di prima.
Per scendere velocemente, ritornate al punto dove avete fatto il Salto Trivella e buttatevi giù, così arriverete velocemente alla porta appena aperta. Anche qui ci sono due vie.
Andando davanti troverete un blocco di salvataggio per salvare e una parete da rompere.
Entrando ci sarà un Blocco Fratelli e un po’ più su un blocco nascosto che contiene un fagiolo.
A destra c’è un blocco per fare qualche moneta.
Tornate indietro e andate a sinistra, scendete le scale, colpite i due blocchi e accendete il fuoco.
Risalite e tornate alla zuppa di barzellette. Se avete parlato con il meteorologo che stava sulle scale, immagino avrete già una idea di cosa dovete fare.
Posizionatevi sopra il getto di vapore e usate il Salto Trivella. Dopodiché risalite e prendete il tornado che vi farà proseguire. Dopo la scena, salvate se dovete , fate passare Luigi sotto l’inferriata e fategli colpire il blocco.
Da qui, Mario e Luigi saranno separati per un po’ e dovranno fare cose diverse. Potete decidere chi usare per primo ma in determinate situazioni soltanto uno dei due potrà fare una determinata azione.
Cominciamo con Mario.
Proseguite dopo la porta e salite le scale, superate l’altra porta, prendete gli oggetti e oltrepassate i nemici (o combattete se vi sentite coraggiosi, qui c’è un blocco di salvataggio se vi serve e sotto c’è il punto dove dovrete aspettare che arrivi Luigi per fare in modo di colpire entrambi i blocchi.
Ora prendete Luigi, andate a destra e salite le scale, scendete, superate i nemici vari e poi andate su.
Colpite i blocchi allo stesso tempo dando la possibilità a Mario di continuare.
Torniamo quindi a Mario.
Fatelo scendere, poi andate a sinistra e fatelo posizionare sotto il blocco.
Prendete Luigi, tornate nella stanza di prima e andate a sinistra.
Mario colpendo il blocco farà cadere un barile e Luigi potrà salirci sopra per colpire il bottone.
Dopo aver colpito il bottone, si aprirà anche la porta di Mario.
Ora portate i fratelli al di là delle due porte e colpite i due blocchi che troverete.
Jojora farà partire un minigioco in cui dovrete colpire i blocchi a seconda della velocità che arrivano, arrivando a 30 punti.
Dopo il minigioco si apriranno le due porte e dovrete fare altre cose prima che i fratelli si ricongiungano.
Prendete Mario e fategli salire i gradini, superate la porta e salite le scale. Vi ritroverete circondato con quattro candele. Accendetele con la mano di fuoco.
Tornate al punto di prima e fate salire Mario sul blocco giallo che si è appena liberato.
Ora prendete Luigi e portatelo sotto il blocco giallo. Prendete il controllo di Mario e con B fate colpire il blocco a Luigi, facendo sì che Mario possa andare avanti. Portate Luigi più in giù e fatelo stare sotto il blocco.
Prendete il controllo di Mario e fatelo scendere. Prendete gli strumenti, attenzione ai nemici e fatelo arrivare al blocco. Come prima, colpiteli allo stesso tempo.
Non è ancora tempo di far tornare insieme i fratelli, quindi riprendete Mario e portatelo giù sotto il blocco. Poi prendete Luigi e portatelo giù. Mario colpendo il blocco farà cadere un barile e Luigi dovrà prendere la mira per infilarsi dentro. Quindi mentre usate Luigi, colpite B e mettetevi sopra l’ombra del barile.
Tornate su con Luigi e premete il pulsate che trovate per terra. Così facendo si aprirà un ponte.
Fate tornare entrambi i fratelli al ponte così li potrete riprendere.
Ora che sono tornati insieme, tornate indietro usando il ponte a sinistra e arrivate al blocco di salvataggio. Salvate se dovete e saltate con il Salto Doppio proseguendo. Salite le scale facendo attenzione ai nemici che potrebbero planarvi addosso senza farvi accorgere di nulla. Entrate nella porta e saltate sul gradino a sinistra, scendete le scale e guardate la scena. Finita la scena, ci saranno due vie e il solito pentolone.
Andando a sinistra troverete due strumenti e un blocco per fare qualche soldo.
Andando a destra scendete le scale, superate i nemici e accendete il fuoco. Poi tornate su e fate il solito tornado. Ora tornate su, fate riempire Mario d’acqua e sputatela nel tornado, facendo spegnere tutte le quattro fiamme. Togliete l’acqua rimasta e proseguite nella porta appena aperta.
Salite le scale, ricaricatevi, salvate e preparate Mario per fargli usare la tecnica della mano di fuoco per spingere Luigi.
Appena premete il pulsante usate subito la tecnica perché i blocchi spariranno dopo un po’.

E finalmente siamo arrivati da Jojora. Vi inviterà a sedervi e vi chiederà chi vorrete invitare tra i suoi quattro amici. Scegliete chi volete, uscirà sempre la stessa persona con il nome diverso.
Partirà così una battaglia. E chi l’avrebbe mai detto!

Consigli per la battaglia: Dato che la maggior parte del tempo Jojora non sarà in campo a causa della sua bacchetta lancia fuori dalla battaglia, lo scontro si concentrerà sull’amica. Il nome ovviamente cambierà a seconda di chi avete chiamato, quindi qui io la chiamo “amica”.
Innanzitutto sconfiggete direttamente l’amica che Jojora ha chiamato, così quando Jojora tornerà indietro vincerete automaticamente la battaglia. L’amica si trasforma in una palla di neve a volte e a seconda dell’occhiolino si lancia su uno dei due fratelli. Occhio sinistro Mario, occhio destro Luigi. Se Jojora torna indietro, quando voi colpirete l’amica, vi intrappolerà dentro la neve. Per togliere di dosso la neve premete A e B contemporaneamente fin quando non termina l’attacco.
Con gli attacchi di fuoco c’è la probabilità che l’amica rimanga scottata, facendole quindi perdere qualche PV a turno. A volte potrebbe cambiare acconciatura pensando che ad un determinato fratello lei piaccia. Per esempio se i capelli le diventano rossi, penserà di piacere a Mario.
In quel caso, NON lanciate attacchi di fuoco, le ridarete PV.

Sconfitte le due signorine, Jojora se ne andrà facendo una uscita drammatica. Illuminate le due bocche con la mano di fuoco e proseguite.
Nell’altra area troverete Sogghigno, pronto per ricevere il (finto) Fagiolo Stella.
Soltanto Luigi passerà, quindi fatelo passare da sotto. Luigi prenderà il finto Fagiolo Stella ma Sogghigno se ne accorgerà e prenderà quindi quello vero. Scapperà in men che non si dica, lasciando Luigi a terra.
Più avanti troverete una porta con dentro un bottone per aprire Mario. Dopo averlo aperto, gli verrà in mente una idea riguardo il vestito di Peach. Chissà che ha in mente... per ora, salvate e proseguite. Salite le scale, ci sarà un’altra scena in cui Sogghigno riferisce a Ghigno Bowser che hanno il Fagiolo Stella.
Mario vorrà indietro la principessa, ma ovviamente non succederà. Ad un tratto Mario si metterà a ridere facendo credere a Ghigno Bowser di aver preso la principessa sbagliata. Da notare soprattutto la mano davanti alla bocca per nascondere i baffi...
Ebbene sì, la grande idea di Mario era quella di far passare Luigi per la vera Principessa Peach. Senza contare che qui Luigi parlerà! Non è una cosa che capita in tutti i videogiochi di Super Mario! Ghigno Bowser ci crederà rilasciando la principessa che per lui è finta e prendendo quella che ritiene vera. Sì, è un po’ incasinato ma in sostanza prende Luigi rilasciando la principessa. Mario si prenderà cura della principessa riportandola al castello, quindi ora il problema è un altro. Far tornare Luigi indietro. E quindi ci spostiamo sul...


Tartaplano Riparato


Ghigno Bowser e Sogghigno discutono della riuscita del loro malefico piano costatando di essere stati fregati una seconda volta, avendo a bordo Luigi e non la vera principessa.
Luigi riuscirà a scappare e dopo un rapido cambio di vestito è pronto a cercare una via d’uscita.
Più in alto trovate un blocco di salvataggio, se serve.
Scendete e andate a destra. Troverete tre scatole da accendere con la mano di tuono che faranno apparire un blocco con dentro 5 Tirifagioli. Scendete le scale, ci saranno altre tra scatole da accendere e uno strumento su delle casse. Due scatole le trovate lì vicino, l’ultima è più avanti.
Accese tutte le scatole e presi altri 5 Tirifagioli, proseguite sulla sinistra e scendete le scale.
Ci sono tre strumenti, appena li avete raccolti tutti andate a sinistra. Ci saranno altre tre scatole che vi daranno i soliti fagioli. Salvate e continuate a sinistra. Accendete l’altra scatola per permettervi di prendere il Fagiolo Stella.
Luigi si lancerà dal Tartaplano usando come paracadute il vestito della principessa e atterrerà a Val Sorriso, ma non è caduto nel punto designato. Dopo la scena Mario dovrà riprendere Luigi.
Andate su a sinistra e rompete il masso. C’è un blocco di salvataggio quindi potete salvare se dovete. Continuando sulla sinistra troverete degli strumenti e delle monete. Tornate un po’ indietro, scendete e colpite il blocco. Nel frattempo ci sarà una scena in cui si vedrà Champo. A quanto pare la nostra vecchia conoscenza si è nascosta sottoterra.
Tornate indietro e salite sopra il gradino che si è appena abbassato. Proseguite sulla sinistra, troverete un gradino,  raggiungete il tubo giallo e scendete.
Andate avanti, troverete una fiaccola da accendere. Accesa la fiaccola, saltate i vari gradini e salvate. Superando la porta troverete Luigi. Champo ovviamente vorrà combattere e al suo fianco ci sarà la nuova Recluta, cioè Strutzi. Anzi Strizzy, come vuole essere chiamata lei.

Consigli per la battaglia: beh, il nostro Champo è sempre lui. Anche qui dovrete prima sconfiggere Champo e poi la recluta (in questo caso Strizzy o Strutzi, come vi viene di chiamarla).
Strutzi (prima di aver sconfitto Champo) aspirerà e lancerà uova esplosive contro i fratelli. Per evitare di essere colpiti dalle uova, saltate appena sta per cadere. Dato che uscirà una fiammata da sotto, non dovrebbe prendervi. Appena avrete sconfitto Champo diventerà più agguerrita e le uova le lancerà in ordine, a volte pure più velocemente del normale. Ovviamente con l’attacco elettrico di Luigi potrete abbassare le difese di entrambi.

Dopo averli battuti, Strutzi con un colpo di coda lancerà via Champo e parlando di chissà quale prova e di chissà quale uomo, se ne andrà.
Entrate nel tubo giallo un po’ più avanti, salite e tornate a Fagiolandia.
Tornati a Fagiolandia, scoprirete che per la seconda volta tutto sarà distrutto e la gente sarà nel caos totale. Vi consiglio caldamente di fare spesa, siamo arrivati alla parte finale del gioco e dato che il boss finale sarà bello tosto, vi consiglio di prendere anche i vari strumenti MAX, specialmente le Nocciole. Dopo le varie compere, tornate al castello. Verrete messi a conoscenza del fatto che il Castello di Bowser sta attaccando Fagiolandia dal cielo. In sostanza così non vi sto a dire tutto quanto, i due fratelli conoscono il castello come le loro tasche, saprebbero arrivare dal gabinetto fino al trono e quindi loro andranno a sconfiggere Ghigno Bowser per salvare il mondo. Come al solito, roba veloce. Dopo aver parlato e tutto, il luogo è stabilito, bisogna andare al Villaggio Tiritera per chiedere al Drago Lingualunga se può darvi un passaggio. Dirigetevi quindi al Villaggio Tiritera. Trovato il drago, è tempo di andare al...

Castello di Bowser


Okay, il castello. Preparatevi, siamo nella parte finale del gioco e qui sarà pieno di enigmi e nemici belli forti.

Arriverete davanti un ponte. A destra e sinistra ci sono degli strumenti. Prendeteli e salvate.
Oltrepassate il ponte e superate la porta.
La scena seguente farà vedere in rapida successione tutti i vari miniboss che dovrete sconfiggere più tardi. I Bowserotti sono i sette figli di Bowser, per chi non lo sapesse. Tutti e sette vi sfideranno prima in una piccola sfida, poi in una battaglia.
Salite i gradini e passate la porta. Saltate sulle piattaforme e all’ultima usate il Salto Trivella.
Oltrepassate la porta e andate avanti.

Stanza di Iggy
Come da titolo, siamo nella stanza di Iggy, primo figlio di Bowser. Preparatevi quindi a combattere.
Andate avanti per trovarlo.

Vi confonderà le idee girandovi intorno e per muovervi dovrete usare dei comandi diversi. Purtroppo sono casuali, quindi non vi posso aiutare su questo. Dovrete superare il percorso cercando appunto di non farvi colpire dalle fiamme. Appena arrivate da Iggy, andategli incontro per cominciare la battaglia.

Consigli per la battaglia: lancerà delle palle di fuoco che dovrete rimandare indietro con il martello e può farlo a tutti e due i fratelli nello stesso turno. Girerà anche su se stesso a volte e se non riuscirete a colpirlo in tempo vi confonderà. Usate un Ricostituente in caso succeda. Ovviamente potete usare il solito attacco di Luigi per abbassargli la difesa.

Battuto Iggy, entrate nel fascio di luce davanti a voi che vi riporterà indietro. Oltrepassate il ponte ed entrate nella porta. Andate direttamente a destra saltando gli ostacoli, superate il ponte e gli altri ostacoli, infine entrate nella porta. Troverete due piattaforme gialle da usare con A e B. Arrivati alla fine, aprite la porta ed entrate. Sulla destra c’è un blocco di salvataggio.

Stanza di Morton
Questa invece è la stanza di Morton, secondo figlio di Bowser. Tornate indietro e proseguite per trovarlo. Per raggiungerlo dovrete superare saltando le sue onde d’urto.

Consigli per la battaglia: a seconda delle giravolte che fa in aria, quando cadrà per terra emetterà delle onde d’urto. Anche lui, come Iggy, lancerà delle palle di fuoco.

Terminata la battaglia, entrate nel fascio di luce che vi porterà all’inizio, permettendovi di andare avanti. Saltate con il Salto Doppio e salite i vari scalini. Andando più su potete trovare un fagiolo nascosto in un blocco. Salite sugli altri gradini e usate il Salto Trivella per andare avanti. Aprite la porta ed entrate. Saltate i vari gradini e usate il Salto Trivella per andare avanti fin quando non trovate la porta.
Entrate e usate di nuovo il Salto Trivella per prendere i vari vortici. Nella prossima area c’è un tornado che va e viene, quindi calcolate bene il tempo. Entrate e salvate.

Stanza di Lemmy
Superate il ponte per arrivare da Lemmy, il terzo figlio di Bowser. Si sdoppierà non facendovi capire chi è il vero, senza contare che è casuale. Ho però una teoria al riguardo. Colpite uno a caso, non importa quale. Se poi è quello giusto, meglio. Colpitene uno, comunque.
Se è quello sbagliato, notate quello che ride e tenete a mente la sua posizione.
Se va come dico io, nella stessa posizione ci sarà di nuovo lui.

Consigli per la battaglia: come gli altri fratelli, anche Lemmy sparerà palle di fuoco.
Lemmy anche qui si sdoppierà e per trovare direttamente chi è il vero, usate l’attacco Fratelli Tuono di Luigi, così i falsi spariranno e rimarrà solo lui.

Entrate nel fascio di luce e tornate indietro. Andate a sinistra, riempite di acqua Mario e  fategli spegnere tutte le fiamme. Fate un Doppio Salto ed entrate. Superate i vari gradini fino ad arrivare alla prossima stanza. Riempite Mario d’acqua e preparatevi a far cadere calendari con santi sopra, perché come minigioco è abbastanza ostico.
Si tratta di lanciare i robottini che passano nei buchi dell’elettricità. Se sbagliate a prenderne uno, ricominciate da capo. Ci sono quattro possibilità ma facilmente si possono sprecare.
Il primo robottino è semplice da mettere nel buco.
Il secondo anche.
Il terzo è quello più schifoso, perché scende e non va giù. Sta fermo lì nella sua posizione a girare in tondo. Quindi armatevi di pazienza e colpitelo quando è centrato al buco.
Andate nella stanza successiva con Mario pieno d’acqua, ritornate in questa stanza e usate la mano di tuono sulla Pianta Piranha sulla sinistra e colpite il blocco. Il blocco della pianta a destra vi manderà soltanto un nemico. Andate avanti superando la porta.

Stanza di Ludwig
Eccoci nella stanza di Ludwig, quarto figlio di Bowser e personalmente quello che odio di più.
Il maledetto si rintana nel suo guscio per poi girarvi intorno intimandovi di saltare. Se lo beccate, ricominciate da capo. Appena vincerete, lui salterà via. Mentre ve ne andrete ritornerà, facendo partire la battaglia.

Consigli per la battaglia: come si è già visto, gli piace girare nel guscio e farà la stessa cosa qui, quindi fate attenzione a saltare. Ludwig, come Iggy, girerà su se stesso, quindi colpitelo subito.

Altro miniboss battuto, a voi il fascio di luce.

Andate a sinistra e fate entrare Mini Mario dentro il buco. Appena dentro, prendete gli strumenti e colpite il bottone. Dopodiché uscite e fate ritornare Mario grande. Fate un Salto Doppio ed entrate.
Andate avanti, appena siete davanti una inferriata, fate passare Luigi sotto e NON uscite fuori. Fatelo andare avanti facendogli passare i due cancelli che stanno a destra e quello a sinistra. Fatelo uscire fuori e premete il pulsante. Quindi uscite fuori, tornate da Mario, fatelo diventare mini e fategli fare tutto il giro fino ad arrivare al bottone che sta a sinistra. Ora che la porta è aperta, fate diventare Mario di nuovo grande e andate avanti.
Andate a sinistra e poi su, premete il pulsante e fate entrare Mini Mario nel buco. Fategli fare il giro per arrivare all’area che si trova sulla destra. Superate i vari ostacoli, fate cadere il Bowser di cartone grazie all’ascia (questi Easter Egg sono bellissimi) e scendete nel tubo verde.
Tornate indietro da Luigi e superate quella porta. Salvate e andate avanti.

Stanza di Roy
Siamo nella stanza di Roy, quinto figlio di Bowser. Per arrivare da lui dovremo prima spianare la strada colpendo i soliti blocchi da colpire insieme. E’ praticamente un quiz. Mario/Luigi (potete sempre scegliere chi far salire) dovrà sempre rimanere su e dovrete posizionarvi per colpire i blocchi insieme, senza far cadere Mario/Luigi.
Risolto il quiz, saltate fino a Roy che a sua volta salterà, dandovi la vittoria a tavolino. Ehm... Sì.
Beh, per ora entrate nel fascio di luce.
Andate a sinistra e superate il ponte avvicinandovi alla grata. Roy arriverà e ovviamente la battaglia inizierà. Sarebbe stato troppo bello per essere vero, no?

Consigli per la battaglia: come avete visto anche voi, c’è una Cronobomba. Finisce il tempo, finisce il gioco. E da qui in poi varrà per tutti gli altri figli rimanenti. Quindi vedete di battere Roy il più presto possibile. Anche Roy come Ludwig si farà odiare e copierà la sua mossa di rintanarsi nel guscio e di venirvi addosso.

Fate entrare Luigi nel barile e andate a premere il pulsante sotto la grata. Quando siete su, rompete il barile e andate avanti. Aprite la porta, superate i vari gradini, mettete Luigi nel barile e premete il bottone. Poi rimettete di nuovo Luigi nel barile e portatelo nell’area successiva, davanti alle statue.
Poi fate salire Mario e usate la mano di fuoco. Cosi facendo si aprirà la porta.
Ci sarà un ostacolo da superare che farete due volte con la mano di tuono. Superatelo, entrate nella porta, rompete i massi e colpite il bottone. Tornate indietro e questa volta entrate nell’altra porta.
Appena entrate, prendete gli strumenti, colpite il bottone e salvate.
Entrate e proseguite dritto.

Stanza di Wendy
Wendy è l’unica figlia femmina di Bowser. Dopo la scena, non vi buttate a capofitto su di lei. Prima fate in modo che Mario e Luigi siano divisi. Poi mettete uno dei fratelli dove sta Wendy e l’altro all’estrema sinistra, con il martello pronto. Appena Wendy esce da lì, premete START e datele un colpo.

Consigli per la battaglia: come gli altri fratelli, sputa palle di fuoco. Grazie ai suoi bracciali, può creare degli anelli in grado di stringervi in una morsa. Appena li vedete arrivare evitateli e quando sta per richiuderli saltate di nuovo. Potete vedere quando lo farà guardando direttamente lei.

Battuta Wendy, manca un solo figlio. Entrate nel fascio di luce.

Saltate a destra e accendete la palla con la mano di tuono. Usate il Salto Trivella per passare le due piattaforme e poi entrate.
Superate il ponte e tenetevi pronti la mano di fuoco per spingere Luigi, perché premendo il pulsante scatterà il timer. Superate tutti i muri e colpite il bottone. Poi entrate.
Ora qui i due fratelli si divideranno. Fate entrare Mini Mario nel buco e fatelo arrivare alla prima piattaforma gialla, stessa cosa Luigi. Poco a poco fate salire Mario fino a quanto non raggiungerà il bottone.
Il ponte è aperto, quindi fateci passare Luigi e fatelo ricongiungere con il fratello, poi usate il Salto Doppio e salite i gradini. Entrate e salvate.

Stanza di Larry
Siamo arrivati all’ultimo figlio di Bowser. Fate passare Luigi che automaticamente si ritroverà dentro un barile. Dovrete rimandare indietro le palle di fuoco che lancia Larry.
Dopo aver vinto la sfida, Larry aprirà la strada a Mario. Fate arrivare Mario e andate avanti.

Consigli per la battaglia: Larry come gli altri fratelli sputa palle di fuoco ma a parte questo è semplice da battere.

Tornate all’inizio con il fascio di luce e proseguite verso sinistra. Salite le varie scale e salvate, c’è un blocco di salvataggio sulla sinistra.
Dato che non bastavano soltanto i sette figli di Bowser, ora abbiamo anche Sogghigno da battere e questa volta è pure più forte!

Consigli per la battaglia: Sogghigno lancerà delle palle elettriche che rendono più pesanti, cercate di rimandargliele indietro. La maggior parte del tempo rimarrà rinchiuso dentro il suo bunker, quindi fintanto che sta lì, non usate Attacchi Fratelli. Lancerà anche delle palle elettriche che fluttuano rasoterra, toglietele di mezzo in fretta.

Tolto di mezzo Sogghigno che c’aveva fatto credere di essere finito, è tempo di andare a trovare Ghigno Bowser. Passate il ponte e aprite la porta. Prendete gli strumenti, salvate e... buona fortuna.

Battaglia finale -1° Tempo-


Finalmente è arrivata la resa dei conti. Dopo aver messo a fuoco e fiamme tutto quanto, la battaglia comincerà. (sì, il “primo tempo” ha un motivo)

Consigli per la battaglia: Le varie palle che Ghigno Bowser lancerà ai suoi piedi sono degli oggetti che gli faranno riprendere vita, ma non li userà mai. E se li userà, sarà un grande avvenimento. Tanto riprenderà pochi PV. Voi usate assolutamente la mossa Fratelli Tuono, così gli abbasserete la difesa. A volte vi metterà dei contatori sopra la testa, lo capirete guardando i suoi occhi. Appena compaiono i contatori, premete A e B alla velocità della luce facendo così abbassare il numero per farli sparire completamente. Dopo 3 secondi sparerà una fiammata gigantesca, quindi fate attenzione. Sempre se non muore prima (perché se siete forti è relativamente semplice finire questa battaglia subito) il suo corpo diventerà nero e comincerà a lanciare stelle di colore rosso e verde.
A seconda del colore colpirà il fratello di quel colore.

Dopo aver battuto Ghigno Bowser, colpo di scena! In realtà è ancora vivo e voi purtroppo siete morti. Vi ritroverete quindi nella pancia di Ghigno Bowser e dovrete combattere contro lo spirito della Strega Ghignarda!

Battaglia Finale -2° Tempo-


Ed ecco il motivo del secondo tempo. Lo spirito della Strega Ghignarda.
Se Ghigno Bowser lo avete trovato semplice, beh, lei non lo è.
Anzi, è pure peggio. Molto peggio. Sarà solo lo spirito ma è molto combattivo. Tanto.

Consigli per la battaglia: Usate IMMEDIATAMENTE una Nocciola MAX. Dai, sto aspettando. Fatelo. Scommetto che non l’avete fatto.
Spero per voi che l’abbiate fatto perché vi ritroverete con 1 PV per tutti e due i fratelli ed è la vostra unica chance usarla, specie se allo spirito girano le scatole e comincia a picchiarvi direttamente.
Innanzitutto, dopo esservi ricaricati, mirate alla braccia. Successivamente alla testa. Poi al cuore, appena esce.
Come attacchi con le braccia ha la possibilità di estenderle per poi colpirvi e farvi del male, le può girare per un tot di tempo e se non avete fortuna vi fa molto male.
Come attacchi con le mani, crea delle palle elettriche che dovrete colpire con i martelli fin quando non si distruggeranno e crea due file di fuochi che vi girano intorno, quindi cominciate a saltare.
Come attacchi con la testa ha una palla di energia che dopo 3-4 colpi cambia colore e si dissolve, può fermare il tempo e sparare laser dagli occhi (si vedrà direttamente dagli occhi dove punterà), in più creerà un Sogghigno fantasma e delle palle di energia che colpiranno il fratello in base al colore che hanno. Lo dicevo che era più combattiva di Ghigno Bowser.
Appena il cuore esce di fuori, COLPITELO SENZA PIETA’. Anche se ci sono gli altri arti, colpitelo. Anche perché se li colpite il cuore li rifarebbe tornare, quindi è inutile.
Dopo aver battuto lo spirito verrete gettati fuori, la Strega Ghignarda se ne andrà per sempre e Bowser tornerà com’era prima.
Il Principe Fagiolino si congratulerà con voi e vi dirà che ha messo un esplosivo nel castello, quindi avete 3 minuti per tornarvene all’ingresso. Sulla destra c’è una uscita, seguitela facendovi tutte le varie stradine. E’ semplice come via. Come enigmi ne troverete solo uno. Ci sono quattro scalinate che vanno verso il basso, dovete mettere Luigi sotto il barile che troverete verso sinistra e far premere il pulsante a Mario che trovate più a destra. E basta. Poi uscite dalla porta e seguite il percorso. Parlate con il Drago Lingualunga e tornatevene a casa.
Bowser si sveglierà non consapevole dell’esplosione e ad un tratto ce lo ritroveremo sullo schermo della console.

Dopodiché ci saranno i saluti, gli addii e gli arrivederci e infine i crediti. Ve li siete meritati se siete arrivati fin qui, con o senza di me.

E’ stata una bella esperienza, ho sempre voluto fare questa soluzione dato che su Internet in italiano fatta come si deve non si trova da nessuna parte. Spero di avervi aiutato al meglio e scusate per l’attesa. Tre anni sono tanti, giustamente.
Alla prossima, gente che mi ha seguito e che ha scoperto da un giorno all’altro che questa soluzione esiste e non è pura follia!

Come c’è scritto nel gioco “Grazie per aver giocato”, a voi io dico “Grazie per avermi seguito”.

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti

Aggiungi un commento →