Terranigma

Data distribuzione Data distribuzione 19/12/1996
Console Console SuperNintendo
Genere Genere Jappo RPG
Giocatori Giocatori 1
Produttore Produttore Enix / Nintendo
Sviluppatore Sviluppatore Quintet
Salvataggio Salvataggio Interno

L’eterna lotta tra il bene e il male viene riproposta sul nostro SuperNes, anche questa volta trionferà il bene o finalmente le forze del male avranno il sopravvento su questo nostro piccolo mondo???

Descrizione


Terranigma (1)
Terranigma si presenta subito bene, ogni singolo aspetto sembra ben curato e nulla sembra essere lasciato al caso. Potremmo definire questo gioco come un gioco di ruolo alla giapponese, con la visuale a volo d’uccello in cui i personaggi, buoni o cattivi che siano, sono rappresentati mediante lo stile super deformed, che ha reso famosi capolavori quali i vari capitoli della saga di Zelda. Ed è proprio a questa bellissima saga che Terranigma rifà il verso.
Terranigma (2)
La storia non è certo originalissima, dato che narra dello sviluppo parallelo sulla nostra terra di due stirpi, una buona e una naturalmente malvagia. Mentre quella buona, il genere umano, progrediva ed incrementava il suo livello di civiltà con scoperte e invenzioni, la controparte malvagia era sconquassata dal perenne caos e dalla perfidia dei tiranni che riuscivano a governarla. Inevitabile il giungere allo scontro diretto e in questa epica sfida rientrerete anche voi, o meglio il vostro alter ego Ark, protagonista di questo bel gioco. Ecco quindi che da giovane ragazzino dispettoso e disobbediente vi dovrete trasformare in indomito eroe, unica speranza per la cittadina di Crysta, piombata come il resto del mondo, in una sorta di nuova glaciazione, dalla quale solo voi la potrete salvare.

Accanto ad Ark faranno la loro comparsa tutta una serie di personaggi di varia natura e spessore, alcuni buoni e sempre pronti a schierarsi dalla vostra parte, altri malvagi e sempre all’erta per tendervi tranelli e trappole. Per non parlare poi degli indicibili mostri che incontrerete lungo il vostro cammino.
Terranigma (3)
Come in ogni buon gioco di ruolo che si rispetti infatti, vi ritroverete a girovagare per un mondo di chiara impostazione fantasy, infestata dalle più incredibili creature e popolata da temibili guerrieri e inquietanti maghi. La magia sarà un fattore determinante per il raggiungimento del successo finale, la sola forza bruta o la agilità non saranno infatti sufficienti a farvi superare tutti gli ostacoli che incontrerete e le locazioni che visiterete. Sarà inoltre necessario utilizzare una certa dose di materia grigia per risolvere i vari enigmi, oltre che un po’ di diplomazia per uscire dagli incontri o dalle discussioni più spinose. Parlare con i personaggi che incontrerete sarà infatti di vitale importanza per capire bene cosa fare e come farlo.

I combattimenti saranno la vera spina nel fianco del gioco, ogni volta che ucciderete un nemico troverete al suo posto una moneta o un oggetto particolare che questi custodiva. Le modalità di combattimento sono molteplici e vi offrono diverse possibilità, in modo da personalizzare al massimo difese ed attacchi, queste semplici operazioni sono descritte, oltre che sul manuale, in una particolare sezione del gioco che potrete attivare con il tasto Select. Si tratta di una sorta di inventario generale in cui sono raggruppate la mappa, le armi, gli oggetti e tante altre informazioni sul vostro personaggio, il quale è caratterizzato da alcuni valori di esperienza e capacità di combattimento, soggetti ad aumentare man mano che andrete avanti nell’avventura.
Terranigma (4)
Il potenziamento del personaggio sarà anche possibile raccogliendo determinati oggetti, quali armature, artefatti magici o acquistando e barattando cose di varia natura. In tutti i mondi che visiterete infatti, troverete nei villaggi particolari negozi destinati alla compravendita di una grande quantità di oggetti. Nel suo pellegrinare Ark, non dovrà solo guardarsi dai terribili nemici, ma dovrà prestare molta attenzione alle trappole di cui le torri del male sono piene, a questo fine tornerà utile la possibilità di lanciare e spostare determinati oggetti.

Le magie possono essere divise in due gruppi fondamentali, di attacco o di evocazione, mentre le armi e le armature sono presenti in grandi quantità e varietà.

La grafica è magistralmente realizzata, i personaggi sono ben realizzati e colorati e gli scenari di gioco sono molto dettagliati, per quanto riguarda il sonoro le musiche sono le tipiche del genere, ma alla lunga possono risultare stancanti. Buona anche la giocabilità, semplice la gestione dei dialoghi e dei combattimenti e i comandi sono immediati. Per la longevità niente da dire, l’avventura è lunga e parecchio varia.

Secondo me…



Terranigma sarà sicuramente apprezzato dagli amanti di questo genere e la grafica dettagliata e colorata, le musiche evocative e perfettamente a tema nonché la giocabilità elevata ne decreteranno di sicuro il successo.

Sonoro Sonoro 8
Grafica Grafica 9
Giocabilità Giocabilità 8.5
Longevità Longevità 8.5
Totale 8.5

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti