10 Reasons


Salve a tutti,
vedendo avvicinarsi la fine dell'anno ho pensato che molta gente si sarebbe trovata a chiedersi quale console comprare per Natale tra GameCube, Ps2 e XBox. Secondo il mio personalissimo punto di vista la scelta migliore è il GameCube (chissà perchè me lo aspettavo... ndCeley) e ho quindi deciso di elencare alcuni punti (10 per la precisione) che testimoniano a suo favore. Ecco allora i Magnifici Dieci, non necessariamente in ordine di importanza:

1 - Il prezzo: attualmente il GameCube è la console più economica del trio Sony/Microsoft/Nintendo con un prezzo consigliato al pubblico di soli 99,99€.

2 - L'hardware: sebbene sia la più economica è appena al di sotto di XBox come potenza bruta e ben superiore a Ps2. Va detto però che questo fattore ad un vero giocatore (in gergo: hardcore gamer) dovrebbe contare relativamente. Infatti, credo che quando un gioco è davvero divertente e ben strutturato, sfoggia un gameplay e un design da urlo, o è solo frutto di un lampo di genio (chi ha detto Tetris?), non conta molto se l'impatto audio/visivo è il top ottenibile della tecnologia attualmente disponibile o meno. Anzi, non conta proprio. Inoltre è dotato "di serie" di 4 porte joypad, eliminando così il costo aggiuntivo del multitap (come per la Ps2) se si desidera giocare in 3 o in 4 amici.

3 - Il controller: progettato da Sua Maestà Shigeru Miyamoto il controller del GameCube è quanto di meglio sia possibile trovare in fatto di ergonomia, completezza dei comandi, precisione dei controlli e solidità costruttiva. Ideato con in mente la facilità di utilizzo ed evoluzione del rivoluzionario controller del N64, si compone di uno stick analogico e una croce direzionale per i movimenti sul lato frontale sinistro, di un tasto centrale (A) e altri tre (B, X e Y) a fargli da satellite sul lato frontale destro e di due leve analogiche (R e L) e un tasto (Z) nella parte superiore. Dispone ovviamente anche della funzione rumble (vibrazione) integrata. Proprio la particolare disposizione dei tasti nella parte destra, un pulsantone centrale e tre intorno, secondo Miyamoto sarebbero la soluzione migliore per coniugare facilità e velocità di localizzazione dei tasti.
Inoltre Nintendo ha commercializzato il Wave Bird, rivoluzionario controller senza fili in grado di comunicare con il GameCube tramite onde radio. Il vantaggio di non utilizzare i raggi infrarossi come tecnologia di comunicazione è di potere muoversi liberamente nella stanza e non essere costretti a mantenere costantemente il controller rivolto verso la console con visuale perfettamente sgombra per non pregiudicare il controllo di gioco. Il Wave Bird ha un raggio d'azione certificato di 9,1 metri dalla console, funziona a pile e come unico svantaggio non è dotato di funzione rumble.

4 - Il supporto di memorizzazione dei giochi: il GameCube legge speciali mini-DVD progettati e prodotti da Matsushita (Panasonic in occidente) che possono contenere 1,5GB di dati e incorporano un avanzato sistema anti-pirateria. Grazie a questo sistema e alla difficoltà nel reperire i mini-DVD vergini diffcilmente troverai giochi per GameCube masterizzati nelle bancarelle dei vu-cumprà fuori dai supermercati. Io questo lo metto come vantaggio in quanto odio visceralmente ogni forma di pirateria, poi naturalmente dipende dalla coscienza di ognuno.
Tra l'altro, lasciatemelo dire, con un diametro di soli 8cm sono veramente hi-tech!
Adottare questo formato è stata una precisa scelta filosofica di Nintendo. Sapendo bene che avrebbero precluso al GameCube la possibilità di leggere i film in DVD, lo hanno fatto per focalizzare l'attenzione e lo sviluppo su quello per cui una console deve essere progettata: giocare con i videogiochi.
Secondo la filosofia di Nintendo le console per videogiochi devono rimanere console per videogiochi, e non diventare stazioni multimediali, come invece la pensa Sony. Per quello, a mio parere, basta e avanza già il computer.
Senza contare che, effettivamente, coi soldi risparmiati ci si può comprare un bel lettore DVD stand-alone (in effeti i lettori DVD partono dagli 80€ e sono senza ombra di dubbio di qualità superiore a quelli contenuti in X-Box e Play Station 2 proprio perchè di uso unico ndCeley).

5 - Il collegamento col GameBoy Advance: tramite un apposito cavo è possibile collegare il GameBoy Advance (versione SP e versione "liscia") al GameCube per sfruttare questa connettività nei giochi che lo prevedono. In questo modo è possibile scambiare dati fra le due versioni di un gioco, quella per GBA e quella per GCN, scaricare mini-giochi da portarsi in giro sul GBA, utlizzare il GBA come secondo controller e tutte le altre possibilità che le software house potranno inventarsi.
Final Fantasy: Crystal Chronicles, l'episodio in esclusiva per GameCube basato sull'universo di FF in imminente uscita europea, sfrutterà questo collegamento in modo innovativo. Si potrà giocare fino in 4 contemporaneamente e ogni giocatore utilizzerà come controller un GBA (se disponibile, altrimenti andrà bene anche il normale controller del GCN). Su ogni GBA collegato al GCN verrano visualizzate informazioni utili al gioco che non saranno visibili sugli altri GBA o sullo schermo del televisore, costringendo così alla cooperazione per proseguire nel gioco.

6 - Il design della console: può piacere o non piacere (a me piace ^_^) ma il particolare design della console a forma quasi cubica e le dimensioni veramente esigue (11,4cm x 15cm x 16cm) la rendono estremamente poco ingombrante e il maniglione posteriore permette di prenderla e trasportarla con estrema facilità.
Non per niente è possibile acquistare un display LCD con batteria al litio che si incastra al di sopra delle console e permette di portarserla in giro e giocarci quasi alla stregua di una console portatile.

7 - Le Espansioni: il GameCube nella parte inferiore presenta 3 porte di comunicazione e gli alloggiamenti per le eventuali espansioni che andranno ad utilizzarli.
Attualmente sono stati rilasciati sul mercato:
- Il modem analogico: necessario per giocare online a chi dispone di una linea telefonica tradizionale (detta anchePSTN);
- L'adattatore di rete: necessario per giocare online a chi ha una linea ADSL;
- Il GameBoy Player: incastrandosi sotto al GameCube permette di giocare sul televisore e col joypad del GameCube (o con uno qualunque compatibile con il GameCube) TUTTI i giochi usciti per TUTTE le versioni del GameBoy, aggiungendo anche qualche colore ai primi giochi in bianco e nero e visualizzando perfettamente gli ultimi per GBA.

8 - I bundle: i bundle in offerta comprendenti la console abbinata ad altri prodotti sono molto allettanti e costano indicativamente 149€.
In ordine, dal più al meno recente, sono (i più vecchi potrebbero non essere più disponibili):
- Mario Kart Pack: disponibile da pochi giorni, contiene Mario Kart: Double Dash!! e lo Zelda Collector's Edition Disc.
MKDD!! è una corsa di kart un po' speciale in cui si deve arrivare al traguardo ostacolando in ogni modo gli avversari, richiedendo però anche buone capacità di guida. E' possibile giocare fino in 4 sulla stessa console o collegare fino a 8 GameCube (con relativi 8 televisori) per realizzare un torneo memorabile.
Chi l'ha provato in multiplayer sostiene che provoca assuefazione...
Il disco da collezione di Zelda contiene 4 giochi completi (The Legend of Zelda e The Legend of Zelda II: The Adventure of Link usciti per NES e The Legend of Zelda: Ocarina of Time e Zelda: Majora's Mask usciti per N64) più una demo di The Legend of Zelda: The Wind Waker.
Questo disco non sarà venduto separatamente se non sul Catalogo Stelle, dove è già disponibile.
- Zelda Pack: include l'edizione limitata di The Legend of Zelda: The Wind Waker, l'ultima incarnazione della famosa saga nata su Nintendo 8 bit (NES, per gli amici) ed osannata da pubblico e critica. Inoltre, l'edizione speciale contiene un mini-DVD bonus con The Legend of Zelda: Ocarina of Time, il primo episodio di Zelda uscito per Nintendo 64 e giudicato uno dei migliori videogiochi di sempre, e una sua versione più difficile, The Legend of Zelda: Ocarina of Time Master Quest.
- GameBoy Player Pack: include il GameBoy Player;
- Metroid Pack: include Metroid Prime, uno dei migliori first person shooter (sparatutto in prima persona) attualmente disponibili per console e con una grafica da urlo (Halo gli fa un baffo);
- Super Mario Sunshine Pack: include Super Mario Sunshine, ultima incarnazione di una serie e di un personaggio che spero non abbia bisogno di presentazioni: Mario!

9 - Il parco software: i titoli usciti per GameCube costituiscono ormai un parco software di tutto rispetto e, anche se in termini quantitativi è ancora inferiore a quello Ps2, sicuramente in termini qualitativi è almeno pari.
Nintendo può vantare il supporto di terze parti di indiscussa fama e storia come Sega, Namco, Capcom, UbiSoft, Lucas Arts con i Factor 5, Electronic Arts, Atari (ex Infogrames), Midway, Acclaim, THQ e Konami, solo per citarne alcune. Molti titoli prodotti da terze parti sono ormai multipiattaforma, ovvero escono nelle 3 versioni GameCube, XBox e Ps2, come ad esempio è stato il caso di Mortal Kombat V: Deadly Alliance, Beyond Good & Evil, Soul Calibur 2 e Tom Clancy's Splinter Cell. Inoltre, Nintendo (come tutte e tre le case, d'altronde) si è assicurata alcune esclusive come ad esempio la saga principale di Resident Evil di Capcom. D'altra parte, essendo Nintendo anche una software house di indiscussa fama (da molti giudicata la migliore) oltre che hardware house, può assicurare l'esclusività su GameCube di tutti i titoli da lei prodotti, dai nuovi episodi di saghe ormai famose (Super Mario Sunshine, Super Smash Bros. Melee, Metroid Prime, The Legend of Zelda: The Wind Waker, Donkey Kong, Star Fox Adventures, F-Zero GX, 1080° Avalanche, Mario Kart: Double Dash!!, Mario Party 4 e 5) a titoli completamente nuovi (come Pikmin, Luigi's Mansion, Wario World, Eternal Darkness). Come valore aggiunto si può citare Shigeru Miyamoto, leggendario game designer nato e cresciuto tra le fila della casa di Kyoto, papà di Mario, Zelda e Donkey Kong, solo per citarne alcuni, assicurazione di originalità, innovazione, magia Nintendo (la cosiddetta Nintendo Difference) e volontà di non adeguarsi meramente alla massa ma di tentare sempre nuove strade.

10 - Il sito: sul sito Nintendo italiano (www.nintendo.it) è possibile trovare news, schede dei giochi (non tutti, quindi se un gioco non compare non significa che non è uscito), un forum per discutere del mondo Nintendo e il Catalogo Stelle.
In ogni prodotto Nintendo (console, alcuni accessori, giochi) si trova una cartolina con un codice. Tramite questo codice è possibile, registrandosi prima sul sito Nintendo, ottenere un certo numero di stelle. Altri modi per guadagnare stelle sono anche visitare giornalmente il sito, rispondere a sondaggi, etc. Tutto questo perchè, tramite il Catalogo Stelle, è possibile aggiudicarsi vari premi, da quelli meno costosi e "utili", come screensaver, sfondi, musiche etc., a quelli più tangibili come giochi, accessori, poster autografati, etc., che verrano recapitati direttamente a casa. Questi premi maggiori sono solitamente disponibili in quantità limitata ma vengono periodicamente riforniti.

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti