Primo Raduno NintendoClub


Genova 8-9-10 Dicembre 2006

Eccoci qua ragazzi.

Non so bene da dove cominciare, vista l’unicità dell’articolo. Contro ogni previsione e dopo innumerevoli tentativi, invani finiti nel vuoto nel corso degli anni, finalmente il NintendoClub ha avuto un suo raduno di alcuni membri: il primo raduno ufficiale! Nessuno ci avrebbe scommesso più di una buccia d’arancia sull’effettiva realizzazione dello stesso, in virtù del fatto che è da tanti anni che cerchiamo di farlo (circa 6) e non ci siamo mai riusciti , ma invece è avvenuto l’incredibile e proprio in concomitanza del lancio del Wii. Il tutto si è svolto a Genova, dopo un sondaggio di preferenze sul forum, nei giorni 8/9/10 dicembre 2006.

I componenti che hanno partecipato sono questi, classificati rigorosamente in ordine alfabetico:

Adam, Artiglio del falco d’argento (d’ora in avanti Arty), Dragha (il sottoscritto che vi scrive), Felian, Mushra, Nick e Yoshi Blu (d’ora in avanti Yoshi). Inoltre si è aggregata anche la ragazza di Felian, Francesca, che abbiamo scoperto essere un vero e proprio “Lurk”, visto che segue il forum senza avere mai postato né essere iscritta… Si fa per scherzare Francesca, ovvio.

Adam e Nick venivano da Merano e si sono sorbiti 7 ore circa di treno; Arty e Mushra da Aosta, con poco più di 4 ore di treno (accompagnate da Paola, mamma di Mushra); io da Modena e in circa due ore e mezza di macchina sono arrivato; Felian e Francesca da Ovada (a nord di Genova, raggiungibile in mezz’ora circa di treno); Yoshi è di Genova.

Si sperava che l’affluenza fosse maggiore, ma per un motivo o per l’altro, vi sono state alcune disdette dell’ultimo minuto: sarà per la prossima volta.

Sotto potete vedere due foto di gruppo, una scattata da me e l’altra da Felian.
Senza nome
Da sinistra: Francesca, Arty (dietro a Francesca), Mushra, Adam, Nick, Yoshi e Felian
Senza nome
Da sinistra: Arty, Francesca, Mushra, io, Adam, Nick e Yoshi
Venerdì 08/12/2006

Venerdì è stato giorno di arrivi ovviamente. Partito poco dopo alle 11, mi sono ritrovato a Genova nelle 14,30. Avevo appuntamento con Yoshi, che mi ha dato delucidazioni più che esaurienti per trovarlo (in mezzo alla strada, in un incrocio…), solo che sono arrivato prestino e ci siamo un po persi, ma poi tutto ok. Una volta caricato, ci siamo diretti alla stazione Principe, dei treni, per attendere l’arrivo di Adam e Nick, che sono arrivati circa un’ora dopo accompagnati dal padre di Nick che, da buon tifoso del Genoa, ha visto di malocchio la felpa Sampdoriana di Yoshi! Dopo i saluti ci siamo diretti in centro a Genova, sotto una pioggia che era un tantino di troppo. Yoshi, da buon cicerone di casa, ci ha fatto fare una passeggiatina per tutto Via XX Settembre e poi ci siamo fermati in un bar a prendere qualcosa da bere, ma soprattutto da mangiare per Nick, perché se ne è saltato fuori con: “Ma voi non sentite un po fame, perché io sono a digiuno!”. “Date da mangiare agli affamati!”, diceva qualcuno, quindi sosta panino! Dopo siamo entrati in due negozi di musica e videogiochi, Fnac e Ricordi Mediastore, ma non c’è stato verso di vedere il Wii, tutti spariti! Ero curioso di vederlo in azione, ma niente da fare. L’unico acquisto è stato il nuovo Album di Fabrizio De Andrè da parte di Nick.

Finita questa piccola escursione, siamo tornati alla macchina, sempre sotto la pioggia... Il sottoscritto ha accompagnato i suoi compagni di viaggio a casa di Yoshi e si è diretto di nuovo alla stazione per l’arrivo di Arty, Mushra e Paola da Aosta nelle 19. Dopo aver sistemato la macchina in posteggio (vi tralascio l’incomprensione con l’hotel, chiamiamola così!), ci siamo diretti in hotel, mentre Adam, Nick e Yoshi, stavano testando le mirabilie del Wii. In serata Yoshi ci è venuto a prendere all’hotel con la macchina, solo che eravamo in sei con una cinque posti: e ora che si fa? Da prima si pensava di far fare due giri a Yoshi, il quale partii subito con Adam e Nick, poi è tornato indietro con quest’ultimo nascosto nel bagagliaio sotto ad una giacca, per far in modo di non fare due giri. Sotto potete vedere alcune foto.
Senza nome Senza nome
Il bello è che ci siamo dati appuntamento alla stazione dei treni, dato che l’hotel dista cento metri o poco più e il fato ha voluto che in quel momento, ci fossero 3 pattuglie della polizia proprio lì vicino a noi, per cause a noi ignote, ma c’erano... Tutto bene, non ci hanno beccato e ci siamo diretti al ristorante pizzeria Il Baluardo, sempre sotto la pioggia battente, che per chi se ne fosse dimenticato, non ci ha mollato neppure la sera.

Abbiamo fatto delle chicchiere, parlato del più e del meno, dei rispettivi viaggi, sparlato di alcuni e elogiato altri, come da copione si sapeva. Sotto alcune foto del ristorante.
Senza nome Senza nome Senza nome
Finita la serata, Yoshi ci ha riaccompagnato all’hotel e si è diretto verso casa con gli altri due compagni d’avventure, per iniziare una notte in bianco con Wii, GameCube, panettoni, pandori, e chi più ne ha più ne metta! Sotto potete vedere alcune foto a testimoniare il tutto…
Senza nome Senza nome Senza nome Senza nome
Senza nome Senza nome Senza nome Senza nome
Senza nome Senza nome
Questo è quanto avvenuto il primo pomeriggio/sera, ora veniamo al sabato…

Sabato 9/12/2006

Sabato mattina ci siamo divisi in due gruppi: Arty, Mushra, Paola e io, ci siamo diretti in visita all’acquario di Genova, visto che non l’avevamo mai visto (chi non c’è mai stato ci faccia un salto se passa per Genova: merita!), mentre Adam, Nick e Yoshi, sono rimasti a casa di quest’ultimo a polleggiarsi davanti alle varie console Nintendo, Wii in primis, ma soprattutto per riprendersi dalla nottata passata sempre davanti alle suddette console… Fonti ufficiali, dichiarano di averli visti per strada alle 4 di notte, maneggiare coi controller del Wii, come se fossero spade laser! Il Wii, ti immedesima proprio…
Senza nome
Nel pomeriggio, le ragazze ed io, ci siamo trovati con Felian e Francesca alla stazione dei treni e ci siamo diretti a piedi in piazza De Ferrari, dove avevamo appuntamento con gli altri. Durante la camminata subito c’era un po di silenzio, poi Felian e io abbiamo cominciato a scambiare quattro chiacchere; Francesca si è aggregata ad Arty e Mushra e ci siamo accorti che si trovavano molto bene loro tre, facevano proprio gruppo!
Senza nome
Mentre loro parlavano di passioni in comune, tra cui ovviamente Nintendo, Felian mi faceva da cicerone, spiegandomi i vari palazzi di Genova che abbiamo incontrato durante il tragitto, in direzione piazza De Ferrari. Una volta arrivati lì, dovevamo incontrarci col resto del gruppo, che però è arrivato un pochino in ritardo. Felian, preoccupato, ha provato a contattarli.
Senza nome
Dopo poco sono arrivati dicendo che avevano avuto alcuni problemi di parcheggio. In realtà lo sappiamo tutti cosa stavano armeggiando! Scherzi a parte, ci siamo diretti lungo le vie del centro di Genova addentrandoci nei vicoli stretti detti “Carruggi”. Abbiamo anche visto il negozio di musica, dedicato a Fabrizio De Andrè. Una volta visitato il centro, siamo usciti e ci siamo diretti alla stazione dei treni per recarci ad un centro commerciale chiamato Fiumara, raggiungibile in cinque minuti di carrozza! Lì abbiamo visto che il Wii era completamente esaurito, così come lo è stato per tutte le festività natalizie. In ogni caso, Arty è riuscita a prendere Starfox Assault che cercava da tempo, ma il suo negoziante di fiducia (?) non riusciva a trovarglielo, mentre Yoshi si è impossessato di una nuova fiammante copia di Zelda per Wii. Ad un certo orario Felian e Francesca ci hanno lasciato, visto che dovevano prendere il treno per tornare a casa e poco più tardi i rimanenti si sono divisi anche loro: Adam, Nick e Yoshi sono tornati a casa, mentre Arty, Mushra e io, dopo essere rimasti a fare un giro per il centro commerciale, siamo tornati in hotel. Da segnalare la telefonata di Gigrobò d’acciaio al sottoscritto, che non essendo potuto venire per problemi che non sto ad elencare, si è salvato in corner facendosi sentire per dei saluti. Qualcun’altro non si è nemmeno reso rintracciabile, ma non facciamo nomi e stendiamo un velo sul tutto!

In serata ci siamo ritrovati tutti quanti, senza Felian e Francesca, sempre nella solita piazza e ci siamo diretti al Retro Cafè, noto punto di ritrovo genovese, a bere qualcosa senza ubriacarci, questo mai!

All’uscita, siamo tornati in piazza e dopo i saluti e convenevoli, ci siamo lasciati per tornare ognuno ai propri alloggi.

Domenica 10/12/2006

Domenica ogni gruppo è rimasto a sé, non ci siamo ritrovati. Noi dell’hotel, abbiamo fatto un giro per il porto e mangiato qualcosa velocemente in un bar, mentre gli altri sono rimasti da Yoshi fino a quando quest’ultimo non aveva appuntamento con la sua amata…Sampdoria. Dopo pranzo ognuno è tornato ai propri mezzi per fare ritorno verso casa.

Commenti dei partecipanti

Dragha: "Che dire?! Sono molto contento di questo raduno e se riusciremo a farne un altro, magari saremo di più. Nessuno ci credeva che saremmo riusciti a farlo e invece abbiamo stupito tutti, anche i più scettici! Altre cose da dire, oltre quello scritto, non ne ho molte, quindi lascio la parola ai partecipanti che vogliono dire la loro."

Felian: "Il mio arrivo accompagnato dalla mia ragazza è stato intorno alla 14.30 presso la Stazione Principe di Genova. Lì, ad attenderci c'erano Dragha, Artiglio del Falco d'Argento e Mushra. Lungo la strada per incontrarci col gruppo di Yoshi io e Dragha abbiamo tentato di abbozzare un dialogo e spezzare il pesante silenzio che regnava tra le ragazze. Però poi, dopo pochi minuti, parlando di manga e videogiochi si sono scoperte amicissime e non hanno più smesso di parlare e ridere fino al momento di salutarci. Incontrati gli altri in Piazza de Ferrari è partito il nostro tour dei vicoli sino al ritorno in stazione dove ci siamo poi diretti al centro commerciale Fiumara. Dato che eravamo in zona ero tentato di portare tutti a casa di Rai (ovviamente senza invito), ma poi sono stato buono!!!
Verso le 17.30 purtroppo io e la mia ragazza abbiamo dovuto congedarci dal simpaticissimo gruppo per fare ritorno a casa.
"

Note finali e ringraziamenti

Un ringraziamento speciale va a Yoshi, che si è reso disponibilissimo da subito sino alla fine dei 3 giorni, offrendo anche ospitalità ad Adam e Nick (riguardo a questo, un grazie anche al padre che ha avuto pure lui il suo bel da fare, portando letti e materassi nel futuro alloggio di Yoshi, per non dover lasciare dormire in terra questi 3 nintendari), ed essendo sempre presente nelle veci del “padrone di casa”.

Si ringrazia -Alex-, per il lavoro di ridimensionamento e ritocco delle foto.

Se qualcuno fosse interessato a ricevere le foto in alta qualità, così come sono state fatte dalle rispettive fotocamere, le puo richiedere direttamente al sottoscritto.

Altre foto
Senza nome Senza nome Senza nome Senza nome Senza nome
Senza nome Senza nome Senza nome Senza nome
Senza nome Senza nome
Questo è quanto successo nei tre giorni del raduno, nient’;altro da dire. Un grazie a tutti i partecipanti, ai lettori e un arrivederci alla prossima.

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti

Aggiungi un commento →