Pokèmon Battle Revolution

Data distribuzione Data distribuzione 07/12/2007
Console Console Wii
Genere Genere RPG
Giocatori Giocatori 1-2
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo
poke0
Dopo i precedenti  Pokèmon colosseum e pokèmon XD  per GameCube, arriva anche il momento per i Pokèmon di sbarcare sulla bianca console nintendo.  Nintendo propone un titolo che richiama molto l’attenzione verso gli storici Stadium e Stadium 2, mettendo principalmente in risalto le sfide tra i nosti amati animaletti.
poke1

COME I VECCHI TEMPI?



Inserito il disco nella nostra console e dopo aver inserito il nostro profilo, verremo subito catapultati nel  mondo di Pokètopia. Pokètopia è un isola del mondo dei pokèmon dove i migliori allenatori di tutto il mondo si radunano per confrontarsi e mettersi alla prova. Finito il filmato d’avvio che permette di vedere una panoramica totale dell’isola, ci ritroveremo in una sorta di centro medico per pokèmon, dove una signorina ci inviterà a selezionare la modalità di gioco disponibili che adesso andremo ad analizzare nel dettaglio.

MODALITA' SFIDA: è la modalità principale del gioco, da qui verremo collegati direttamente alle arene che ci permetteranno di sfidare gli allenatori e i master arena. Le sfide che potremo affrontare hanno vari regolamenti che terranno vivo il gioco e non ci annoieranno “quasi” mai; la nostra squadra pokèmon sarà di 6 componenti, di cui dovremo sceglierne 3 se la sfida sarà in singolo e 4 se la sfida sarà in doppio. Durante le sfide non avremo la possibilità di curare i nostri beniamini (a meno che non si abbiano abilità, oggetti, mosse e quant’altro) quindi preparatevi a pennello le squadre che non sempre sarà una passeggiata arrivare alla vittoria. Battuto il master arena verremo premiati con alcuni punti che fungeranno da moneta per acquistare determinati oggetti, ma di questo parleremo più avanti.

DEPOSITO: se avete una cartuccia di pokèmon diamante, perla, platino, oro cuore o argento anima questa modalità fa per voi; grazie ad essa potrete trasferire i vostri  campioni nel gioco, e utilizzarli per i combattimenti.

PASS: Il pass non è altro che il nostro tesserino su pokètopia, li verranno scritte tutte le vittorie e tutte le sconfitte, e grazie ad esso avremo la possibilità di personalizzare il nostro personaggio, di cambiarne l’abbigliamento e l’aspetto; potremo cambiare: scarpe, capelli, pantaloni, maglietta, guanti e marsupio; peccato però che gli oggetti siano pochi e non molto diversi tra loro per creare un allenatore unico nel suo genere. Poi avremo un’altra opzione che ci offrirà la possibilità di far dire al nostro allenatore ciò che vogliamo, grazie al servizio che ci permetterà  di modificare le frasi che dirà il nostro beniamino.

NEGOZIO: Come già citato prima il negozio permette al giocatore di acquistare oggetti, tra cui capi d’abbigliamento e doni segreti da trasmettere al gioco su ds.

MODALITà WI-FI: Il cuore del gioco, grazie a questa modalità potremo sfidare allenatori che provengno da tutte le parti del mondo e misurarci con loro sia in sfide in singolo che in doppio. Alla fine della lotta potremo decidere se dare la rivincita o riceverla dal nostro avversario e potremo anche scambiare il nostro pass amico. Avremo anche la possibilità di aggiungere un certo numero di codici amico per le cosiddette “sfide in famiglia”. In più la modalità wi-fi è esente da fastidiose LAG, il che permettera sfide emtusiasmanti e spettacolari.
poke2

LE DOLENTI NOTE



Se fino a qui il gioco potrà sembrarvi carino e ben strutturato, non fatevi ingannare, perchè non è esente da difetti, e quelli che ha sono molto pesanti. In primo piano c’è da citare la mancanza di una modalità storia, infatti sfidare gli allenatori di pokètopia all’inizio vi sembrerà spassoso, ma poi comincerà ad essere frustrante e ripetitivo. Altro difetto grave ed inspiegabile è la non possibilità di utilizzare pokèmon a piacimento se non si possiede una versione portatile del gioco; sì, avete capito bene, se non possedete una versione portatile di pokèmon non avrete la possibilità di trasferirvi i mostriciattoli sul gioco e vi dovrete accontentare dei pass noleggio offerti da pokètopia (cioe avrete a disposizione pokèmon imbarazzanti).

TECNICAMENTE PARLANDO



Graficamente il gioco propone alti e bassi; i modelli poligonali dei pokèmon dell’ultima generazione sono ben strutturati e compatti, ma lo stesso non si può dire delle precedenti generazioni. I nostri cari programmatori sono stati un po’ pigri stavolta, e per risparmiare energia hanno riproposto gli stessi modelli poligonari dei giochi Pokèmon XD e Colosseum; c’è da ammettere che sono un po’ revisionati e sistemati, ma sempre quelli sono. Però non tutto è perduto, infatti il motore grafico offre ambientazioni varie e ben realizzate (anche se qualche texture potevano sistemarla meglio, ma non facciamo i pignoli) e riproduzioni di mosse davvero spettacolari.
Il comparto audio arriva alla sufficienza grazie a qualche brano orecchiabile, ma vi deluderà sapere che i versi dei nostri pokèmon non c’entrano nulla con quelli che sentiamo nel cartone animato, in PBR sentirete per lo più lamenti come quelli che ci sono nel gioco per DS.

CONCLUSIONE



PBR è un gioco solo per appassionati, sconsiglio vivamente ai nuovi entrati nel mondo dei pokèmon di acquistarlo, sprechereste soltanto soldi.
Le idee base per un ottimo gioco ci sono, ma al momento non va oltre la sufficienza: peccato andrà meglio la prossima volta.

Divertimento Divertimento 6
Online ben sturutturato ed esente da difetti
Molte sfide sono impegnative e divertiranno gli appassionati…
...ma per i novellini potrebbe diventare frustrante
Sonoro Sonoro 6
Colonna sonora orecchiabile
Le voci dei pokèmon fanno rabbrividire
Grafica Grafica 6
Ottime arene ed effetti speciali
Modelli poligonari mediocri
Giocabilità Giocabilità 7.5
Sono i pokèmon!
Longevità Longevità 5
Tante, tantissime sfide…
che a lungo andare potrebbero annoiarvi
Totale 6.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti