Okamiden

Data distribuzione Data distribuzione 2010
Genere Genere Avventura
Giocatori Giocatori 1
Produttore Produttore Nintendo
Sviluppatore Sviluppatore Capcom
okamiden
Come suggerisce il titolo, Okamiden è il seguito di Okami, storico flop della Clover Studio, gioco che cercò di portare uno “Zelda” su Playstation 2.
Tentativo fallito, nonostante il marketing invadente e sfarzoso e l’strema fantasia del titolo, e il grande progetto di creare un gioco che conquistasse i cuori di giocatori orientali e occidentali.
A tre anni di distanza Kuniomi Matsushita, direttore della conversione di Okami per Wii, e Motohide Espiro, famosi per Onimusha 2 e Ace Attorney Investigations: Miles Edgeworth, ci riprovano riportando quello che sostanzialmente è lo stesso gioco, su DS.
Stesso gioco, vero, ma in trama e gameplay, modificata per adattarla alla console Nintendo, in quanto il DS ovviamente, non ha la potenza hardware del secondo monolite Sony.
Okamiden Chisaki Taiyo(titolo originale) narra le avventure di Chibiterasu, cucciolo di lupo albino nonché reincarnazione della dea del sole, impegnato in un’avventurosa odissea per riportare la vita in un mondo corrotto dagli spiriti maligni
Grazie al touch screen del DS il mondo, quello del gioco, diventa ancora più interattivo. Con rapidi tocchi e strisciate dello stilo potremo combattere e riportare colore dove è grigio in maniera più coinvolgente rispetto alla versione Playstation 2.
Ma anche in questo gioco ci sono novità. 
okamiden2
Eshiro ha dichiarato che il lupo sarà solo un cucciolo e che quindi dovremo fare a meno della forza di Amaterasu, affidandoci così all'aiuto di svariati personaggi che ci accompagneranno nel corso dell'epopea (già confermato Kuninushi, figlio dello spadaccino Susano visto nell'originale). Rendendo il gioco più simile ad un rpg e, soprattutto, ricco di quest e di personaggi.
L’aspetto più strabiliante del gioco è il comparto grafico. Capcom è riuscita a riprodurre molto bene la particolare grafica, ben più vicina ad un quadro in cell shading che ad una grafica realistica. Affermazione alquanto strana  parlando di una console che, quando si parla di comparto grafico, non brilla certo per potenza.
Nonostante tutto Okamiden è, almeno per ora, seriamente candidato al titolo di “gioco dell’anno 2010” .
Sempre che, nel frattempo, non esca il nuovo Zelda...

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti