Animal Crossing: New Leaf

Data distribuzione Data distribuzione 14/06/2013
Console Console 3DS
Genere Genere Simulatore di vita
Giocatori Giocatori 1-4
Produttore Produttore Nintendo
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo
Wi-Fi Connection Wi-Fi Connection Presente

Ormai sono grande e ho deciso di andare a vivere da solo, saluto il papà e la mamma, che mi ha promesso di mandarmi delle lettere ogni tanto, e prendo il treno.
Una città e degli amici nuovi... sono così emozionato, chissà come sarà vivere con le proprie forze in un posto dove non si conosce nessuno.
Mentre rimurgino sul mio futuro, noto che un gatto mi sta fissando, poco dopo stiamo già parlando. Si chiama Girolamo, mi fa delle domande, come mi chiamo, qual'è la mia destinazione, io gli rispondo e il tempo passa più velocemente. In un batter d'occhio sono già arrivato a destinazione. Una scimmietta simpatica mi da il benvenuto nella nuova città e io esco dalla stazione.
Appena fuori mi si presenta un comitato di benvenuto, ma che cittadina simpatica, gli abitanti sembrano un po' sconvolti però, c'è una cagnolina vestita da segretaria: “Sindaco! Siamo così contenti che tu sia qui!”
Come, come, come? Dev'esserci un errore! Io non posso essere il sindaco di questa città! Non ho fatto nulla per diventarlo, eppure tutti mi trattano come tale.

Mi viene subito mostrata la cittadina, gli abitanti sono dei simpatici animaletti e ognuno di loro ha una casetta qui in città, spero di diventare loro amico nonostante sia il sindaco.
Mi viene presentato Tom Nook che mi farà costruire una casa, insieme scegliamo il luogo più adatto.
Provvisoriamente Tom allestisce una cassetta della posta con del cartone, per ora me lo farò bastare. Metto apposto le ultime cose e ho un po' di tempo libero.

Gironzolando un po' trovo un negozietto interessante, è gestito da due alpaca, la ragazza è gentile e cortese, comprerà tutto quello che avrò da vendere e gestisce anche un mercatino dell'usato, così se avrò dei mobili che non uso più potrò darli a lei e magari guadagnarci qualcosa. Dall'altra parte del del negozio vedo un alpaca blu, ma sta dormendo, meglio non disturbarlo. Intorno a lui vedo degli attrezzi, probabilmente modificherà o costruirà dei mobili se gli porterò la materia prima.

Decido di andare in Via degli Acquisti, c'è una piccola bottega gestita da due procioni, Marco e Mirco, non sono sempre entrambi nel negozio ma si alternano, sembrano due tipetti simpatici. Oltre ai mobili vendono anche degli attrezzi molto utili, penso che ci tornerò.
Un altro negozio interessante che trovo è quello gestito da due ricci, Agostina e Filomena, Filomena è una sarta e la vedo sempre lavorare alla sua macchina da cucire, ho provato a parlarle ma sembra troppo impegnata nel suo lavoro, forse venendo qui tutti i giorni si aprirà di più. Agostina invece fa da commessa e mi mostra i vari vestiti che guardo, sono molto carini ma non ho molti soldi con me.
C'è anche un museo in questa città, è un gufo ad occuparsene, ma non c'è molto da vedere, accettano donazioni, pensò che tornerò per donare qualcosa.
Camminando vedo anche l' ImmoNook, l'agenzia immobiliare da cui ho comprato la casa, per fortuna non mi ha fatto pagare tutto il prezzo della casa ora, ma potrò pagarla a rate e se vorrò potrò espanderla, non vedo l'ora di avere qualche Stellina in più.

La mia vita in questa nuova città è appena iniziata, ci sono molte cose da scoprire, personaggi strambi da incontrare, amici da visitare o accoglierne altri, abitanti da aiutare, mobili da collezionare e giochi con cui divertirsi.
Ma non devo dimenticare di essere il sindaco di questa città, ormai non ho altra scelta, dovrò impegnarmi per rendere la mia città la più bella, gli abitanti faranno affidamento su di me, dovrò sempre mantenere tutto in ordine, senza spazzatura o erbacce. Non sarà un lavoro facile, ma so di potercela fare.


Un mondo su misura



Animal Crossing sembra proprio un mondo idilliaco fatto su misura per te, potrai decidere ogni cosa, dalla bandiera della tua città, al suo inno, al tipo di ordinanza, alle opere pubbliche e la loro collocazione, potrai anche cambiare look se lo vorrai, provare vestiti nuovi o cambiare pettinatura da Bigodina.
Il punto chiave di questo gioco non è di certo il realismo, qui è tutto quasi perfetto, i cittadini sono tutti simpatici ed onesti e saranno pochi i personaggi che vorranno fregarvi (in realtà solo Volpolo).
Perciò se non è questo il punto di forza di questo gioco, qual è?
In Animal Crossing potrai decidere tu su cosa concentrarti, potresti avere una casa fantastica con tutti i mobili di una collezione in una stanza, posti in modo da poter fruttare il massimo del punteggio alla Accademia delle Belle Case, oppure riuscire a costruire tutte le opere pubbliche, creare una città bella e accogliente, piena di fiori, collezionare tutti gli insetti, i pesci e i fossili. Insomma, avrete veramente moltissime cose da fare, spetta a voi decidere su cosa concentrarsi.
Se vi impegnerete e farete delle determinate cose potrete sbloccare alcuni negozi in Via degli Acquisti, come il negozio di scarpe, il fioraio, la parrucchiera e tanti altri.
Ovviamente il gioco rispetterà l'orario e la data reale, quindi i vari negozi avranno degli orari di apertura e di chiusura (che in ogni caso dipenderanno dall'ordinanza in vigore), alcuni eventi ci saranno solo in alcuni giorni e a ogni festività ci sarà un personaggio speciale che vi farà fare un mini-gioco specifico.
Ma non finisce qui, ad un certo punto potrete recarvi sull'isola, verrete accompagnati da Remo, un kappa che per “sole” 1.000 Stelline vi farà salire sulla sua barca verso l'isola. Lì è sempre estate, troverete quindi insetti e pesci tipici del periodo estivo, potrete anche dilettarvi con vari mini-giochi gestiti da Tortimer, l'ex sindaco ormai in pensione della vostra città.


Le differenze con gli episodi precedenti



Ogni episodio ha delle sue peculiarità, in questo sarà presente una fantomatica isola e Via degli acquisti, al posto del centro città presente in “Let's go to the city”. Oltre ai soliti pesci, insetti e fossili potrete anche indossare una muta e immergervi nelle profondità marine per catturare polpi, alghe o conchiglie.
Un' altra novità è la varietà dei vestiti del crosser, non vi limiterete a comprare magliette, occhiali o cappelli nuovi, ma personalizzerete il vostro crosser come meglio preferite; scarpe, calzini, gonne, vestiti, pantaloncini, pantaloni, canotte, T-shirt e maglie a maniche lunghe, ne avrete di tutti i gusti. Potrete anche creare voi stessi un capo d'abbigliamento, creando il capo nei minimi particolari.
Un altro nuovo negozio è “Casa del Sogno”, gestito da Sonia, ogni città avrà un codice sogno e potrete visitare le città dei vostri amici o di perfetti sconosciuti, prendere spunto oppure avventurarvi in qualche folle città, un chiaro esempio sono Aika's village, Sugarpie Crossing e tante altre.
L'unica pecca è la mancanza della carta di credito, nel titolo per Wii era possibile fare acquisti con la carta di credito che prendeva le stelline direttamente dal conto in banca, in questo modo era possibile comprare senza doversi portare una mole enorme di Stelline, ma in New Leaf non è presente.


Musiche da sogno e cura per i particolari



Un altro fattore molto apprezzato di questo gioco sono le musiche, ogni ora ha una sua melodia ed è diversa dall'altra. La mattina sarete deliziati da musiche dolci, man mano sempre più a allegre, ma rimanendo sempre delicate, fino al pomeriggio, poi verso sera sono più rilassanti, quasi vi culleranno mentre vi troverete da soli in riva al mare con la vostra canna da pesca. Anche se le ascolterete ogni giorno non vi stuferete mai, anzi imparerete ad apprezzarle e non riuscirete a non alzare, anche di poco, il volume del vostro 3DS mentre giocate ad Animal Crossing.

Come scritto prima vi sarà data la possibilità di creare un vostro inno cittadino, questo lo sentirete ovunque senza rendervene contro; lo suoneranno le campane a ogni ora, quando parlate coi cittadini , quando entrate in una casa, ma sarà a ritmi e con strumenti diversi e non ve ne accorgerete nemmeno. Alla fine farà anch'esso farà parte del gioco e difficilmente lo cambierete più.

Potrete anche aprire una discoteca in Via degli Acquisti dove un cane bianco di nome K.K. Slider vi suonerà una canzone ogni sabato sera, questa potrete inserirla in uno stereo a casa vostra e abbinare una canzone al vostro stile o semplicemente mettere quelle che vi piacciono di più.


StreetPass e SpotPass



Sarà possibile visitare anche le città dei propri amici attraverso la stazione dei treni da cui si è arrivati in città, tutto ciò che bisogna fare sarà parlare con Ciuf Ciuf, la scimmietta alla stazione, che vi illustrerà le condizioni per poter permettere ad altri crosser di visitare la propria città o di prendere il treno. Le altre città avranno una mappa e un frutto diverso dal vostro e tutto ciò che porterete dalla vostra città varrà qualche Stellina in più, ad eccezione dei mobili.
A volte capiterà che vi chiederanno di andare in un altro villaggio per vari motivi; per esempio, un vostro abitante potrebbe chiedervi di fare una raccolta firme in un altro villaggio, oppure troverete gironzolare una gattina bianca senza volto che vi chiederà di portarvi in un'altra città, eccetera, eccetera.
Purtroppo però, l'online sulle console 3DS non è dei migliori e spesso cadrà la connessione facendovi perdere tutti i progressi e gli oggetti ottenuti, catapultandovi davanti la vostra stazione, perciò vi consiglio di salvare spesso.

Rispetto allo StreetPass, in Via degli Acquisti potrete sbloccare il Quartiere Sbirciacase, lì troverete tutte le case che avrete incontrato facendo StreetPass, sarà anche possibile comprare alcuni oggetti di quelle case per decorare la vostra.


Conclusioni finali



Animal Crossing non è un gioco molto impegnativo, lo si può tranquillamente giocare quei 15 minuti sul tram mentre andate a lavoro, oppure nella pausa pranzo o dopo scuola, prima di fare i compiti.
Ma non per questo può essere definito un gioco adatto a tutti, ci sono persone che lo trovano noioso e si stufano dopo pochi mesi di gioco, altri invece che continuano per qualche anno. Dipende con quale spirito lo si gioca, potrebbe diventare una piacevole abitudine come un noioso passatempo.

Quindi, se state cercando un gioco semplice e simpatico con cui passare qualche minuto o un'oretta di svago, magari perché avete poco tempo e una vita impegnata, eccolo qua.
Se invece state cercando un gioco poco impegnativo ma a cui potete dedicare molte ore senza stancarvi, è proprio Animal Crossing quello che state cercando.
Si adatta senza problemi a vari tipi di giocatori, potrete anche condividerlo con qualcun altro, fino a un massimo di quattro persone nella stessa cittadina, aiutandovi con i fiori o con i mobili da collezionare, spesso gli abitanti diranno qualcosa riguardo a un altro crosser o vi mostreranno delle lettere che hanno ricevuto, quindi sarà proprio come vivere nella stessa città.
Però il fatto che sia semplice non vuol dire che vi sarà offerto tutto su un piatto d'argento, ci saranno delle condizioni da soddisfare per sbloccare o ampliare i negozi e per fare tante altre cose, forse ci riuscirete per caso, oppure  sul Nintendo Club abbiamo una guida che vi aiuterà a collezionare tutti i pesci e gli insetti, come distinguere le opere d'arte originali da quelle contraffatte, come far aprire nuovi negozi nella vostra città e tanti altri aiuti.


Divertimento Divertimento 9
Avrete sempre qualcosa da fare
Ci sono molti eventi durante l'anno
A volte può sembrare ripetitivo e noioso se non c'è nessun evento particolare
Sonoro Sonoro 10
Musiche fantastiche ogni ora
K.K. Slider spacca di brutto
Grafica Grafica 9
Personaggi simpatici e dolci
Ambientazione curata e varia in base alle stagioni
Giocabilità Giocabilità 10
Il menù è veloce ed ordinato col touch screen
Online instabile
Totale 9.5

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti