Super Smash Bros. 3DS

Data distribuzione Data distribuzione 2014
Console Console 3DS
Giocatori Giocatori 1-4
Produttore Produttore Nintendo
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo
Wi-Fi Connection Wi-Fi Connection Presente
smash1

Esiste una scuola di pensiero per la quale l’importante non è cosa raggiungiamo, ma la serie di esperienze vissute durante questo periodo, durante questo tragitto, durante questa ricerca. Si può far risalire tale visione del mondo a Montaigne: questo filosofo francese viaggiò molto, ma piuttosto che un resoconto oggettivo di quello che ha visto ci ha lasciato una personale storia di come ha visto, di quello che ha provato vedendo, con modalità a metà strada fra il flusso di coscienza e la psicogeografia. L’idea in realtà però affonda le sue radici in Socrate: vissuto in un clima di estremo relativismo, secondo Socrate il fine ultimo della Filosofia non è tanto trovare risposte, ma la ricerca (skepsis, in greco) di tali risposte. L’incessante dialogo dell’uomo-filosofo con il suo interlocutore, che può benissimo essere il mondo esterno, forse meno perfetto e razionale di quanto crediamo, o se stesso, forse incapace di vedere il mondo per come effettivamente è perché accecato da pregiudizi, false credenze e idola, è il cuore della Filosofia. Il dialogo è mezzo e fine.

Nella cibernetica società dei consumi del XXI secolo cosa significa tutto questo? Significa che il testo è il culmine, l’epitome, il climax del paratesto. Il ché ci porta a considerare le terminologie “testo” e “paratesto” come erronee. Non sono gli elementi etichettati come paratestuali ad essere affini al testo (cosa che implica una centralità del testo: prima osservo il testo, poi quanto gli ruota attorno), è il testo che è solo una parte (molto importante, certo, ma solo una parte) di un lungo processo, le cui parti precedenti sono costituite dal paratesto. Il mondo va letto in virtù del paratesto, non del testo.

smash4

Ma un attimo. Cosa intendiamo per testo e paratesto? Il testo è Super Smash Bros. per Nintendo 3DS. L’opera, il prodotto finale. Quello che andiamo a comprare e che giochiamo. Il paratesto è tutto quanto inerente al gioco accaduto dal suo annuncio alla sua uscita (in realtà già da prima dell’annuncio, perché come idea Il quarto episodio di Smash Bros. esiste dal giorno stesso in cui è stato annunciato il terzo episodio, ma era un’idea assai vaga senza alcuna necessaria corrispondenza nel mondo reale): dichiarazioni, rumor, immagini e video rilasciati, conferenze, interviste ed anche e soprattutto commenti su forum e social network. Perché la società del XXI secolo non può che prescindere dalla rete e così il paratesto è qualcosa di per sé amorfo finché noi utenti non lo plasmiamo. Se il testo è statico (perché difficilmente Sakurai andrà a leggere i miei post sul nostro forum e cambierà idea su come realizzare Smash Bros.), il paratesto è dinamico: l’esperienza collettiva vissuta nell’attesa di Smash Bros. dipende da noi stessi. Io praticamente non gioco più videogiochi e sicuramente non comprerò mai questo episodio di Smash, per cui della mancata inclusione di Ridley e K. Rool non dovrebbe davvero importarmene niente. Eppure ho l’amaro in bocca, perché mesi e mesi e mesi e mesi di post in cui Banjo e Lord Ridley hanno parteggiato per l’inclusione di questi due personaggi mi hanno lasciato qualcosa. E’ stata una bella esperienza in fondo. In piena maturità partecipavo molto al topic di Smash, ricordo, era un simpatico modo per staccare un po’ dagli integrali e Schopenhauer.
E Ridley ha persino un topic tutto suo in Insanity! Non un topic di mezza pagina: un topic piuttosto grosso che conta ben 28 pagine! In queste pagine si è riso e scherzato postando talvolta immagini realizzate da competentissimi artisti sparsi per il web. Magari un tizio del Colorado un giorno non sapeva cosa fare ed ha pensato di realizzare un’immagine per esprimere il suo disappunto sul roster di Smash. L’ha postata su SmashBoards, Zanze l’ha vista, l’ha postata nel topic in Insanity e ci siamo fatti tutti due risate.
Per non parlare dei leak! Molti falsi, alcuni incredibilmente veri: proprio io postai il leak con Dr. Mario e Bowser Jr. definendolo “demenziale”. Poi s’è visto com’è andata. Altri ancora non sapremo mai come fossero: mi riferisco a quello famoso di Gematsu. Chissà chi era il leaker, chissà cosa sapeva, chissà cosa aveva visto. Mistero.
Ad un certo punto lo stesso Sakurai iniziò a giocare con noi. Sakurai qualche forum sicuramente lo legge, perché altrimenti non si spiega l’eterno temporeggiare su Ridley: non mostrarlo mai come boss, alludere all’inclusione di “personaggi grossi”, far vedere una foto con le ali di Meta Knight che potrebbero non essere di Meta Knight… Per non parlare di quando iniziò a circolare un rumor circa l’inclusione di Palutena (all’epoca la dea non era ancora stata confermata): le varie pic of the day sul Miiverse iniziarono ad essere a tema Kid Icarus, dicendo-e-non-dicendo.

smash2

Tutto ciò è il paratesto. Quell’insieme di eventi che ci hanno più o meno coinvolto avvenuti prima del testo. E che continuano a coinvolgerci: già, perché nel topic di Smash si parla più di rumor sulla versione Wii U e sulla possibilità che certi personaggi (Ridley è duro a morire!) possano essere sbloccabili connettendo le due console che del primo episodio di Smash per console portatile. Smash 3DS è uscito, ma importa (relativamente) poco: il paratesto (per Smash Wii U) è più importante e coinvolgente del testo (Smash 3DS).
Ma allora, come dicevamo prima, che non si parli più di testo e paratesto! Che sia dia al paratesto la dignità che merita! Che si parli di “fatto” e “fatturo”: qualcosa che è stato realizzato (ed ormai è andata, ci spiace, è così, non c’è più niente da fare, addio e grazie) e qualcosa che è in procinto di realizzarsi, ma ancora non l’ha fatto (e ci piace per questa sua incompiutezza: i suoi “vuoti” possiamo colmarli noi con la nostra fantasia, il suo amorfismo ci permette di creare qualcosa a nostra volta, ad ogni step compiuto verso il “fatto” –ad ogni immagine, news o dichiarazione- possiamo discuterne). Perché Smash come-ce-lo-immaginiamo-noi sarà sempre più bello di Smash per-come-effettivamente-è. Niente di nuovo sotto il sole: già Leopardi aveva capito che, alla fine, la gioia sta nell’attesa per il Sabato sera, non nel Sabato sera in sé e per sé.

smash3

Nintendo è una compagnia più all’avanguardia di quanto le si dia credito: ha perfettamente capito che il fatturo è parte dell’esperienza quanto, se non più, del fatto. Lo aveva capito già in epoca Wii-DS ed aveva tentato di coinvolgerci nello sviluppo dei giochi con gli Iwata Chiede. Una serie di interviste molto bella ed interessante, ma forse un po’ troppo nerd e “statica” (il fatturo viene osservato retrospettivamente a sviluppo completato… cioè quando è ormai diventato fatto). I Nintendo Direct rappresentano invece un approccio dinamico: ogni tot ci viene notificato come sta andando lo sviluppo di questo o quel gioco, ogni tot abbiamo una visione diversa di Nintendo. Fra un Direct e l’altro possiamo discutere come sarà il futuro… e plasmare questo futuro! Aonuma ha, ad esempio, dichiarato di aver controllato sul Miiverse le reazioni al primo trailer di Hyrule Warrior. E’ chiaro che i vari team Nintendo seguono il Miiverse ed in futuro forse la nostra percezione del fatturo potrà determinare il fatto…
Certo Nintendo non è l’unica. In campo videoludico ovviamente la regina è Valve: Valve gioca continuamente con la sua utenza, prima di un annuncio “grosso” fa partire ARG e nel web si diffondono folli teorie del complotto. Una linea di codice cambiata in un aggiornamento rilasciato solo in Turchia di Half-Life 1! Sul sito di Left for Dead è presente un’immagine da decifrare dove misteriosamente sembra esserci, girando la testa di 90 gradi e chiudendo un occhio, un “3”! I server di Team Fortress down, chiaro segnale che presto succederà qualcosa! Portal 2, facendo un esempio concreto, fu annunciato il 5 Marzo 2010. Ma già il 1 Marzo Portal era stato aggiornato con messaggi segreti sparsi nelle radio presenti nel gioco e cambiando il finale… L’esperienza Portal 2, il Portal 2 fatturo, è così iniziato il 1 Marzo (e davvero vennero rilasciate immagini da decifrare), oltre un anno prima il Portal 2 fatto (rilasciato l'11 Aprile 2011).

In altri campi possiamo prendere come esempio Sherlock. Sherlock è una bella serie televisiva britannica che reinterpreta in chiave moderna le avventure dell’eroe di Conan Doyle. Alla fine della seconda stagione Sherlock Holmes, esattamente come nei romanzi originali, muore. Ora, ovviamente la morte è inscenata… ma come è stata inscenata? Che trucco ha usato Sherlock? Per due anni i fan si sono scervellati con teorie più o meno plausibili, finché non è stata rilasciata la terza stagione dove nel pilot viene spiegato che…
No. Non viene spiegato niente. Vengono proposte diverse teorie, ma non viene detto nero su bianco in modo inequivocabile, certo e sicuro come Sherlock abbia inscenato la sua morte. Sherlock, alla fine dell’episodio, ad uno dei suoi fan da una spiegazione… e questo ribatte sottolineando come gli sembri poco plausibile: la sua teoria è molto, molto migliore – dice lui. Siamo nel meta allo stato puro: anche noi avremmo detto “che delusione, la mia teoria era molto migliore!” se ci fosse stata data una reale risposta. Perché mai il fatto può raggiungere il fatturo: tanto vale quindi accettare questa realtà intrinseca a qualsiasi prodotto abbia dietro un minimo di attesa e giocarci sopra, facendo assumere nuove connotazioni ai termini “cliffhanger”, “hype”, “attesa”. Connotazioni che sottolineano una partecipazione attiva del fruitore dell’opera anche mentre quell’opera non esiste. Il fatturo ha così una dignità pari, se non superiore, a quella del fatto. E Smash Bros. fatto sarà un po’ deludente per diversi motivi, ma Smash Bros. fatturo è stata una bellissima esperienza.

Divertimento Divertimento 10
Sonoro Sonoro 10
Grafica Grafica 10
Giocabilità Giocabilità 10
Longevità Longevità 10
Totale 10.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Re:Smash Bros for 3DS

Felian 19/10/2014 alle 00:24

sono riuscito, grazie!
usando la smart bomb nei fai esattamente 100

Re:Smash Bros for 3DS

Banjo 18/10/2014 alle 11:47

Felian: per la combo, imposta il dannometro dell'avversario a 999%, poi usa ness! afferra l'avversario ed inizia a picchiarlo a ripetizione. dico lui perché ness arriva a 120 circa, con altri non so :laughing7:

Re:Smash Bros for 3DS

aurora2000 18/10/2014 alle 11:32

Chi mi sfida?
Solo 1vs 1 senza oggetti. lol

Re:Smash Bros for 3DS

Felian 16/10/2014 alle 13:34

La fata in bottiglia funziona solo se hai il dannometro sopra il 100%.

La combo da 100 mi sembra difficile o_O prova a tirare 2-3 smart bomb addosso a un nemico pesante e grosso, tipo Bowser. Su Brawl in questo modo sono arrivato sull'ottantina, mi sembra. Oppure, sempre contro un personaggio pesante, dacci dentro di PK Fire sparati a ripetizione.

grazie dei consigli!

Re:Smash Bros for 3DS

Zanzegu 16/10/2014 alle 11:14

La fata in bottiglia funziona solo se hai il dannometro sopra il 100%.

La combo da 100 mi sembra difficile o_O prova a tirare 2-3 smart bomb addosso a un nemico pesante e grosso, tipo Bowser. Su Brawl in questo modo sono arrivato sull'ottantina, mi sembra. Oppure, sempre contro un personaggio pesante, dacci dentro di PK Fire sparati a ripetizione.