Brain Training del Dr. Kawashima

Console Console DS
Produttore Produttore Nintendo
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo
Brain Training (1)
Brain Training del Dr. Kawashima è un programma d'intrattenimento che sta diventando un vero e proprio fenomeno di costume. Più di quattro milioni di copie vendute in Giappone con sole due versioni del gioco, migliaia di non giocatori convertiti alla DS-filosofia dal pigro faccione del Dr. Kawashima e un successo in fieri anche in Europa e USA: questi sono i numeri di Brain Training.
 Per ottenere tutto questo non c'è stato bisogno di creare uno sparatutto con esplosioni a catena e donne seminude, non c'è stata la necessità di un budget milionario. Brain Training è la versione digitale di un passatempo di massa che riesce ad essere ancor più appetibile per i non giocatori di quanto non lo sia già stato Nintendogs. Se i cuccioli di cane piacciono a molti e in tanti hanno desiderato coccolarsene uno digitale, l'ultimo titolo Nintendo si fa corifeo di materie che il 99,9% della popolazione manovra quotidianamente: la lingua, la matematica, la logica. Per questo e per altri motivi che mi appresto a spiegarvi, Brain Training è la risposta Nintendo ad un tipo di intrattenimento che stava scomparendo e che adesso ritorna di prepotenza alla ribalta.

LA SETTIMANA ENIGMISTICA



Brain Training ha la sua motivazione nelle teorie dell'ormai celebre nipponico Kawashima. Secondo questo dotto uomo, il cervello umano tende a fossilizzarsi qualora non venga stimolato nel modo corretto. Per tenerlo all'erta non serve poi più di tanto, basta allenarlo per "un minuto al giorno". Quale migliore modo può sussistere per conciliare l'utile al dilettevole, il gioco all'impegno, se non un passatempo per DS? Nessuno. E infatti i nostri amici della Nintendo l'hanno pensata molto bene. Brain Traning è un software nel quale si dispongono ordinatamente una buona quantità di esercizi da svolgersi quotidianamente o saltuariamente, in una manciata di secondi. Basta accendere la console, fare una ventina di operazioni matematiche, per esser sicuri di avere il bel timbro di Kawashima sul programma giornaliero.
 Il punto di forza della filosofia di Brain Training è proprio quello di fornire un passatempo fulmineo e salutare per un qualsiasi momento morto della giornata, per quanto breve esso sia. Il Nintendo DS, ovviamente, è il medium perfetto per un simile stile di gioco. Ma ve lo immaginate Brain Training su Gamecube o sulla PSP? Accendi la console, aspetta il caricamento, seleziona la modalità e, dulcis in fundo, divertiti in un gioco dove il massimo della vita è selezionare la risposta con la croce direzionale o scorrere un listone di numeri. Su DS tutta questa sovrastruttura "burocratica" è abbattuta dall'uso del pennino e dall'assenza dei caricamenti, che permettono al giocatore di volare da un passatempo all'altro, da una scrittura calligrafica ad un disegno sbilenco, da una lettura ad alta voce ad un gioco di logica. Eccezionale.
 Non per nulla, provare per credere, Brain Training risulta molto più accessibile anche a chi solitamente disprezza i videogiochi. Provate a farci giocare i vostri parenti o qualcuno di assolutamente restio all'intrattenimento elettronico: in un attimo sarà già internato a capire i meccanismi del gioco e a tentare di risolvere quel dannato "contagente".
Brain Training (2)

LE MIE UNIVERSITA'



 
 All'interno del software in questione vi sono varie possibilità di gioco. Le principali modalità sono quelle denominate "Allenamento giornaliero" e Sudoku", ma sono comunque importanti anche le altre due, ovvero "Multiplayer" e "Demo".
 La modalità Sudoku è un vero e proprio gioco a sè per tutti gli appassionati di questo passatempo. Gli schemi da risolvere sono tantissimi e ordinati secondo il limello di difficoltà. Inoltre il modo di giocare, tutto affidato al touch screen è rapido, agile e ricorda molto la prassi dell'enigmistica da giornale. L'allenamento quotidiano è il vero e proprio cuore pulsante di Brain Training. Al suo interno vi è la possibilità di fare il famigerato test sull'età celebrale e quella di allenarsi in varie prove di abilità. Tutti gli esercizi si svolgono col pennino, utilizzato come vera e propria matita digitale o come stilo per selezionare le opzioni. Le abilità richieste dal gioco che poi verranno migliorate con l'allenamento sono il calcolo matematico semplice e rapido, la capacità di memorizzare parole e numeri e, in generale, l'elasticità di pensiero e di ragionamento. Come detto in precedenza, tutte le prove sono molto rapide da essere portate a termine, tanto che spesso ci si ritrova a dover spegnere il DS dopo un quarto d'ora perchè, volenti o nolenti, il gioco non ci consente di registrare i records più di una volta al giorno.
 In generale, il touch screen svolge un ottimo lavoro. Spesso, nella foga del calcolo, qualche numero storpiato può non essere riconosciuto dalla macchina, ma nel 90% dei casi il gioco è assai preciso. Meno puntiglioso il microfono che, qualche volta, specialmente nel test vocale sull'età celebrale (dove bisogna pronunciare ad alta voce il colore di una scritta), provoca qualche momento di frustrazione.
 La varietà delle prove è comunque buona e ben presto ci si troverà ad avere una serie di esercizi preferiti rispetto agli altri. Col passare del tempo, si sbloccano nuovi gradi di difficoltà e nuovi quiz, mentre un'apposita sezione dedicata ai grafici ci tiene costantemente aggiornati sui nostri progressi in materia di attività cerebrale.
 Mi preme sottolineare che, nonostante non a tutti possano piacere queste caratteristiche, a mio avviso la brevitas e la schiettezza di Brain Training sono due dei principali motivi che invogliano quotidianamente a prendere in amno il DS tanto per farsi una "partitina", senza mai annoiarsi alla lunga e senza mai impelagarsi per ore su un determinato punto di gioco. Per coloro che comunque preferiscono passare più tempo sul gioco, c'è comunque il Sudoku, che non rappresenta certo un'opzione da poco.
Brain Training (3)
BIANCO PERLA
 
 Far incidere l'aspetto grafico/sonoro sulla valutazione di Brain Training sarebbe come valutare il messaggio etico/filosofico di un libro dalla sua copertina: inutile quanto controproducente.
 Guardiamo dunque alle caratteristiche tecniche con sguardo attento ma parzialmente disinteressato. Le parole d'ordine per la realizzazione di un simile titolo sono sobrietà e chiarezza, e Nintendo ha colto perfettamente questa linea di pensiero traducendola in una prassi sobria e nitida. In Brain Training è infatti privilegiata, sia a livello visivo che a livello auditivo, l'essenzialità e la precisione, caratteristiche che ben si confanno ad un titolo di abilità logiche. Non ci sono glosse cromatiche, esagerazioni o inutili vezzi. Tutto è ricreato in maniera funzionale e perfetta, in modo tale da risultare piacevole e utile al tempo stesso.
 Lo stile delle illustrazioni e degli effetti sonori è a metà tra le atmosfere da manuale e quelle dei giochi di abilità. L'aspetto relativo alla longevità è invece più soggettivo e molto meno delineabile. Brain Training è un titolo potenzialmente infinito, da rigiocare durante i momenti liberi della giornata. Le partite non durano solitamente molto, ma non stancano mai e offrono veramente le motivazioni per continuare a lungo l'eperienza proposta dal Dr. Kawashima. Come in Nintendogs, probabilmente nel lungo periodo arriveranno i momenti di stanca, di rigetto. Fatto sta che, al prezzo budget di 29 euro, è davvero difficile chiedere di più ad un titolo simile, considerando anche la modalità multiplayer, un po' troppo limitata ma comunque simpatica, e l'opzione davvero corposa del già citato Sudoku.
 

CONCLUDENDO



Insomma, questo Brain Training se li merita o no i nostri quattrini? A mio parere non ci possono essere dubbi. Brain Training va premiato con l'acquisto qualora questo venga fatto con coscienza. Ovvero: è inutile comprarlo se si hanno in odio i passatempi logico-enigmistici e se si ricerca un bel gioco di piattaforme o un buon RPG. Ma, dando per scontato che nessuno sia così miope da acquistare per sbaglio un titolo simile, vi dico che sì, questo gioco è la risposta alla vostra richiesta di un tipo di divertimento differente che è fuori dai canoni videoludici ed al tempo stesso incasellabile nelle tipologie dei passatempi classici.
 
 P.s. Brain Training, come alcuni titoli particolari per DS, è valutato con un'apposita griglia. Per saperne di più leggete il nostro sistema di valutazione, cliccando Qui.

Efficienza Efficienza 8
Creato appositamente per il DS. E si sente.
Qualche piccola frustrazione col microfono.
Longevità Longevità 8.5
Teoricamente eterno.
Sempre molto divertente, seppur a brevi sorsi.
Comparto audio-visivo Comparto audio-visivo 7
Semplice e funzionale.
Esperienza Esperienza 9
Un'assoluta novità che attinge dalla tradizione.
Totale 8.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti