Lego Star Wars II: La trilogia originale

Data distribuzione Data distribuzione 2006
Console Console DS
Genere Genere Azione-Avventura
Giocatori Giocatori 1-4
Produttore Produttore
Sviluppatore Sviluppatore Lucas Arts
Lego Star Wars (1)
Quando per la prima volta sentii parlare di Lego Star Wars, pensai che Lego e LucasArts non sapessero più cosa inventarsi per rimpinguare le casse aziendali. Il successo clamoroso del primo episodio, convertito in affannoso ritardo anche su Gamecube con strabilianti risultati di vendita, ha portato con puntualità matematica a questo secondo episodio che, in assenza di nuove versioni della saga di George Lucas, è andato a ripescare dallo spazio più profondo la vecchia trilogia che tanto aveva appassionato gli amanti della fantascienza.
 Visto però che il tutto nasceva da una gigantesca operazione commerciale, come ignorare il successo dilagante del Nintendo DS senza intervenire a proposito, limitandosi alle console da casa? Evidentemente non c'era motivo per farlo, ed eccoci dunque con un videogioco-patacca per DS tra le mani.
Lego Star Wars (2)

STAR TREK FOREVER (EH EH EH...EHM)



 L'episodio di Lego Star Wars per DS ha davvero delle ottime premesse. La grafica è interamente poligonale, la struttura delle missioni è tutto sommato piacevole, la libertà d'azione e la simpatica atmosfera che pervadono il mondo Lego sono un ottimo inizio.
 Inoltre la grossa mole di missioni da compiere e le discrete feature presenti permettono di gridare al mezzo miracolo, visto che sembra quasi di trovarsi di fronte ad un titolo per console casalinga.
 Inutile dire che queste prime buone impressioni vengono spazzate via da una meccanica di gioco e da un gameplay almeno discutibili. L'azione si svolge attraverso il movimento di uno dei personaggi presi dalla trilogia di Lucas al quale è permesso, entro certi limiti, di scorrazzare per stanze, strutture ed in generale ambientazioni, riprese anch'esse dai tre capitoli originali. Con i tasti del DS è possibile interagire con l'ambiente, sparare e compiere in generale tutte le azioni possibili. Il Touch screen viene invece asservito, o meglio umiliato, a funzioni del tutto secondarie e poco utili: spostamento della telecamera, selezione di opzioni, visione a doppio schermo in rare circostanze.
 Diciamo che Lego Star Wars, o meglio questo Lego Star Wars, non è stato sviluppato pensando alle caratteristiche che rendono unico il DS, ma piuttosto è il risultato di un montaggio frettoloso e qualitativamente scadente. Lo scarso sfruttamento delle features del DS non è però un motivo sufficiente per bocciare un software. A penalizzare il titolo LucasArts ci pensano le meccaniche di gioco, piuttosto simpatiche nel breve periodo ma alla lunga tediose ed incredibilmente semplici, la generale povertà del gameplay (peraltro derivativo nella struttura: soliti enigmi, soliti interruttori, casse da spostare...) e diversi problemi congeniti alla produzione del gioco (bugs), capaci di rendere frustrante la visuale 3D.
 Dunque il problema di Lego Star Wars non è nella confezione, come ci si potrebbe aspettare, bensì risiede proprio nell'intrinseco midollo dell'esperienza ludica: passare del tempo su questo titolo mi ha dato una diffusa sensazione di tedio, di indeterminatezza e di disorientamento. Gli spunti simpatici, presentati già dal primo episodio o mutuati da altri titoli, fanno l'effetto di un momentaneo diversivo rispetto al costante meccanismo di sparo-salto-azione che domina tutta l'avventura.
Lego Star Wars (3)

STAR GATE FOREVER (...)



L'aspetto tecnico di Lego Star Wars II è sicuramente il punto che più merita rispetto dell'intera produzione. La grafica è interamente poligonale, gli effetti dei mattoncini sono divertenti e, seppure i colori siano un tantino smorti e slavati e le textures pixellose, siamo di fronte ad un buon prodotto, rovinato solo da qualche misterioso bug che porta il difetto del bad clipping a degenerare in una sparizione di pareti e strutture.
 Le musiche, prese dalla saga, offrono una buona impressione anche all'orecchio meno abituato ai temi sonori presi da Star Wars e sono dunque promuovibili con una piena sufficienza.
Stesso discorso per la longevità, decisamente elevata grazie all'ampio bagaglio episodico fornito dai tre film della serie presi in esame. Vi sono inoltre degli extra decisamente niente male ed un impianto multigiocatore capace di rallegrare coloro che si fossero intristiti in singolo. Resta l'interrogativo se, usando come antipasto la modalità storia, sarà possibile per qualcuno giungere fino al multiplayer senza essere dissanguato dalla frustrazione.

STAR(FY) FOREVER (...e con questa finisco °_°)



Di fronte a Lego Star Wars II per Nintendo DS possiamo fare due valutazioni. Quella economica vede il gioco come un'uscita di sicuro appeal per il diffuso Nintendo DS. La valutazione di carattere qualitativo, però, non può essere altrettanto positiva: la struttura di gioco scialba, mal costruita ed affetta da bugs non offre margini alla clemenza nel voto. Qualora siate fan di Guerre stellari all'ultimo stadio con la disponibilità del solo DS e qualora abbiate già sviscerato il capitolo La vendetta del sith, vi posso anche concedere l'acquisto. Per tutti gli altri ci sono lidi migliori verso i quali migrare.

Divertimento Divertimento 4
Non invoglia ad esser giocato.
Sonoro Sonoro 6.5
Musiche di Guerre Stellari.
Grafica Grafica 6
Tutto in 3D discreto.
Colori bruttini, bugs visivi.
Giocabilità Giocabilità 4
Alcune idee carine.
Tedioso alla lunga e troppo semplice.
Touch screen "umiliato e offeso".
Longevità Longevità 6.5
Molte possibilità di gioco.
Difficile avere la costanza di terminarlo.
Totale 4.5

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Lego Star Wars II: La trilogia originale

Rob 02/01/2013 alle 10:44

Questa discussione raccoglie i commenti per l'articolo Lego Star Wars II: La trilogia originale