Yoshi Touch & go

Data distribuzione Data distribuzione 2005
Console Console DS
Genere Genere Avventure/Puzzle
Giocatori Giocatori 1-2
Produttore Produttore
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo
Yoshi Touch & Go (1)
Un gioco di Yoshi per il DS? Ma sarà come Yoshi’s Island, o sarà un nuovo genere di platform che usa il pennino e il touch screen del portatile Nintendo? Non proprio. Ma allora è un puzzle game, dove bisogna fare di tutto per migliorare i propri record, e collezionare punti su punti? Non esattamente. MA ALLORA CHE COS’E’? Una via di mezzo. Yoshi Touch & Go è un ibrido tra un Puzzle Game e un classico Platform/Adventure Game, e per capire se funziona basta leggere qui sotto.
 

MA CHI LI INVENTA STI GIOCHI



Yoshi T&G nasce inizialmente come demo tecnica del DS, presentata all’E3 del 2004 per mostrare le potenzialità del nuovo portatile Nintendo, con il nome di Ballon Fighter, dove bisognava salvare Baby Mario da gli attacchi dei nemici grazie all’uso del pennino.
 Vedendo che l’idea funzionava, e aggiungendo in più il sauro della grande N, ecco qua uno dei giochi più originali per il DS..
 

BASTA UN TOCCO DI STILO E LA PILLOLA VA GIU’



Yoshi fa della giocabilità il suo punto di forza. In effetti, questo gioco sfrutta al 100% le caratteristiche del DS, dal touch al microfono. Il gioco è suddiviso in 2 parti, una parte dove Baby Mario sarà in volo, e una in cui Yoshi, con il piccolo sulla schiena, dovrà affrontare le varie zone di terra.
 Zona cielo: il vostro scopo è quello di guidare Baby Mario a terra, dove lo aspetta Yoshi, senza che i tre palloncini posti sulle sue mutandine scoppino. Se tutti e tre fanno pouffff….la strega Kamek lo rapirà e il gioco andrà in Game Over. Per farlo arrivare sano e salvo dovrete disegnare un percorso di nuvole grazie allo stilo, cercando di far prendere al piccolo tutte le monete possibili, e disegnando un cerchio sui nemici sprovvisti di aculei per trasformarli in una bolla con all’interno i preziosi soldi (gli aghi rompono le bolle). Il fatto è che Baby Mario si trova sullo schermo superiore e voi agirete sullo schermo inferiore. Le bolle ottenute potete lanciarle verso l’alto in modo che colpiscano il Baby eroe cosi da accreditargli punti preziosi. In base al punteggio fatto nella modalità in volo, Yoshi cambierà colore e in base al colore potrete trasportare più uova e andare più veloci.
 Zona terra: sarà il prode destriero di Mario a prendere le redini del gioco arrivati al suolo. Lui si troverà nella parte inferiore dello schermo e non si fermerà mai. Se col pennino lo toccherete, lui salterà, se vedrete un burrone che vi blocca la strada, potrete disegnare il ponte con le solite nuvolette per spostarvi nell’altra sponda, potrete accerchiare i nemici e trasformarli nelle bolle sopraccitate o toccare lo schermo nella direzione in cui essi si trovano per lanciare le famigerate uova killer e stenderli, se per caso le nuvole vi bloccano la strada, con un semplice soffio voleranno via e voi potrete ridisegnare il tutto.
 Lungo il percorso troverete anche della frutta che se mangiata, vi ricaricherà delle uova sperperate. In alcune modalità, se Yoshi passerà per un checkpoint, passerà Baby Mario ad un altro Yoshi di colore diverso che potrà trasportare più uova e sarà un pochino più veloce. Riuscire a vedere l’ultimo colore di Yoshi non è molto facile.
 
Yoshi Touch & Go (2)

YOSHI, THANK YOU VERY MUCH



Quando si accende il DS, nello schermo superiore apparirà il logo del gioco con sotto la cicogna che tiene con il becco 2 fagottini con dentro Baby Mario e Baby Luigi mentre svolazza nel cielo, mentre nello schermo inferiore appariranno le 5 modalità disponibili. E’ inutile provare a premere qualsiasi pulsante o spostare il D-pad in qualsiasi direzione…tutto si svolgerà con il fido pennino.

Le 5 modalità sono:
 
A punti: L’ obbiettivo di questa modalità, come dice il nome stesso, consiste nel fare il maggior numero di punti in un percorso limitato. Partendo dal cielo si arriva fino al primo checkpoint.
 
Maratona: Ovvero la modalità principale, dove l’unico scopo è quello di arrivare il più a lungo possibile nella zona terra. Il display superiore segna i metri percorsi e ogni checkpoint è posto a mille chilometri dall’altro.
 
Duello: Classico modalità di sfida tra due giocatori, dove il primo che arriva al traguardo vince. Potete controllare cosa farà il vostro avversario guardando lo schermo superiore.

A tempo: Questa modalità si accede solo se battete il record nella modalità a punti (300 per l’esattezza). L’obbiettivo consiste nel salvare Baby Luigi dai perfidi Magikoopa più in fretta che potete, perché il punteggio diminuisce man mano che il tempo finisce. Dovete riuscire a salvare il pargolo prima che i cattivoni di turno raggiungano la fine della zona terra. Per salvarlo basta colpire ripetutamente i Magikoopa finchè Baby Luigi sarà salvo.
 
Fiato sospeso: Per accedere a questa modalità, dovete battere il record nella Maratona (3000 metri). Qui dovrete andare il più lontano possibile nella zona di terra ma ad un certo punto, quando il tempo scade, la strega Kamek vi attaccherà per portarsi via Baby Mario. L’unico modo per salvarsi è quello di fare più punti possibili, in modo da incrementare il cronometro e tenerlo lontano dallo zero, che indica l’inevitabile fine.

Ci sono altre cose presenti nel menu: la Classifica, dove potrete vedere tutti i record, la Guida, dove potrete imparare facilmente i comandi base, le Opzioni, dove potrete impostare suono, illuminazione, sensibilità del microfono, il verso di Yoshi (per i mancini) e l’opzione di ricerca per la PictoChat.
Yoshi Touch & Go (3)

YOSHIIIIIIIIIIIIIIIIIIII



Per concludere, il comparto grafico non si distacca dalla grafica in 2D usata per gli episodi precedenti del sauro. Vi troverete circondati dai classici colore pastello, da un paesaggio un po’ scarno (soprattutto nello schermo superiore), ma in fin dei conti in linea con lo spirito di semplicità del gioco. Le musiche sono le classiche melodie di Nintendo, dempre molto carine e orecchiabili (le fischierete durante il giorno senza accorgervene). La longevità….che dire della longevità. Questo è uno di quei giochi che la grande N definisce “mordi e fuggi”, cioè l’ideale per una partita veloce. In effetti questo è uno di qui giochi ambigui che se ti prende non lo molli più (la voglia di battere il proprio record è troppo alta)…ma se lo molli rischi di non giocarci per giorni.
 Non c’è dubbio che tutti i possessori di un DS dovrebbero avere questo gioco perché fa proprio quello che un gioco per portatile dovrebbe fare. Siamo forse davanti al puzzle del nuovo millennio?
 

Divertimento Divertimento 9.0
un nuovo tipo di puzzle
Sonoro Sonoro 8.0
melodie che catturano
a volte un po’ troppo ripetitive
Grafica Grafica 6.5
atmosfere familiari
fondali spogli.
Giocabilità Giocabilità 10
L'aspetto del gioco più riuscito
sfrutta a pieno le caratteristiche del DS
Longevità Longevità 7.0
può causare dipendenza se catturati dalla meccanica...
...se no ci giocherete di rado
Totale 8.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti