Joypad e controller Nintendo - Volume II


Gli ottimi speciali di Feffe in materia di joypad e periferiche Nintendo sono un punto di riferimento della nostra enciclopedia. Questo "Volume II" nasce con l'intento di arricchirli, segnalando i controller "alternativi" più curiosi proposti da Nintendo nel corso degli anni.

Zapper


Zapper

Lezione I: la Zapper. La Zapper è stata l'antesignana di tutte le pistole per console. Disponibile in due colori, arancio/grigio e nero/grigio, la Zapper era in alcuni casi inclusa col NES e con l'indimenticato Duck Hunt. Il design, spartano e futuristico al tempo stesso, l'ha resa un oggetto di culto tutt'oggi in voga.
 

Power Pad


PowerPad
Lezione II: il Power Pad. Vero e proprio antesignano dei vari tappetini di Dance Dance Revolution della Konami, il Power Pad fu una periferica per NES conosciuta col nome di Family Fun Fitness. Ideato da Bandai e poi ripubblicato da Nintendo, questo tappetino ben si sposava con titoli come Dance Aerobics o Jogging Race: Wii Fit sarebbe arrivato solo ventidue anni più tardi, ma era già "in gestazione".

R.O.B.


Rob
Lezione III: R.O.B.. Robotic Operating Buddy, così si svela l'acronimo di tre lettere che da il nome al mitico robottino per NES. Nato per puri fini commerciali (pensate a quanta curiosità poteva destare venti anni fa un compagno di giochi Robot), R.O.B. è riuscito a mantenersi come un unicum nella storia videoludica, tanto che Nintendo lo ha sfruttato, anche recentemente, come vero e proprio personaggio all'interno di celeberrimi titoli.

Power Glove


Power Glove
Lezione IV: il Power Glove. Questo è uno dei controller più curiosi della storia dei videogiochi. Un guanto da calzare, con una tastierina collocata sul dorso dell'avambraccio: una vera perla di ergonomia e comodità (come no). L'indubbio fascino futuristico non riuscì tuttavia a supplire alla sostanziale inutilità di tale accessorio, veramente creato più per effetto che per reale necessità.

Super Scope


Super Scope
Lezione V: il Super Scope. Primo e forse ultimo caso di "accessorio bazooka". Abbandonate le velleità pistolettare della "modesta" Zapper, Nintendo pensò bene di proporre per il Super Nintendo un accessorio Super, quale appunto lo Scope. Ricordato per il consumo di batterie significativo (necessitava di ben sei stilo per funzionare) e per la non comune pesantezza, il Super Scope era dotato di un mirino e di due tasti. Fu sfruttato da pochi titoli, tra i quali Yoshi's Safari, Super Scope 6 (incluso in bundle nella confezione), Bazooka Blitzkrieg e Battle Clash.

Snes Mouse


Mouse
Lezione VI: il Mouse. Questo accessorio per Super Nintendo fu pubblicato da Nintendo nel 1992 e fu particolarmente legato al software Mario Paint (mai come in questo caso l'ambiguità del termine inglese "software" è adatta), col quale fu abbinato per il lancio americano. Tuttavia Nintendo sfruttò la periferica in questione insieme a molti altri titoli, tra cui Wolfestein 3D, Civilization e Populus II, giusto per citare i più famosi. La compatibilità, inoltre, si estese anche ad alcuni titoli giocabili con il Super Game Boy (l'accessorio che permetteva di giocare su TV i titoli Game boy, via SNES).

DK Bongos



 
Bongo
Lezione VII: i DK Bongos. Saltata la generazione a 64 bit, troppo austera e seriosa, Nintendo riparte con la creatività in fatto di joypad col Gamecube. Le Taru Konga, o DK Bongos che si vogliano chiamare, sono uno dei frutti più evidenti di questa creatività. Ispirati ai tamburi del celebre titolo Namco Taijko no Tatsujin, i bongos sono stati utilizzati sia per titoli musicali quali Donkey Konga, sia per platform rivoluzionari come DK Jungle Beat o per racing come DK Jet Race. Dotati di due sensori tattili e di uno sonoro, le konga sono senza ombra di dubbio uno di quegli accessori veramente riusciti in pieno, capaci di resistere persino ad un passaggio di console.

Microfono


Microfono
Lezione VIII: il Microfono. Nulla di troppo originale, nulla di troppo riuscito (per le sue forme è stato associato a tutt'altro), il Microfono Nintendo nasce con l'obiettivo di rinnovare Mario Party. L'ardua impresa riesce solo in parte... ed il microfono resta confinato ad una schiera molto limitata di giochi. Tra questi, oltre ai due soliti Party, degno di nota è il pazzesco Odama, flipper feudale pubblicato da Nintendo con un apposito supporto di plastica per agganciare il microfono al pad (bisognava infatti urlare i comandi giocando).

Action Pad


Action Pad
Lezione IX: l'Action Pad. Ecco un tipico caso di accessorio monouso. Legato a Dancing Stage: Mario Mix, ovvero la versione mariesca del classico DDR Konami, il tappetino in questione è appunto l'incarnazione Nintendo del tipico controller della serie: quattro frecce e due grossi bottoni, rappresentano tutta l'essenza di questa filosofia di gioco basata sul senso del ritmo.

Wii Wheel


Wheel
Lezione X: lo Wii Wheel. Lo sterzo ufficiale Nintendo per Wii si chiama Wii Wheel (nome originale), ed è un semplice simulacro che necessita di essere combinato col Wii Remote, pena l'inutilità. Forma ergonomica e design morbido, insieme con un bundle di indubbio successo (incluso nella confezione di Mario Kart Wii) ne hanno fatto e ne faranno la fortuna.

Wii Zapper


Zapper Wii
Lezione XI: la Wii Zapper. Per la serie "a volte ritornano", la Zapper torna a mostrarsi su Wii dopo venti anni e passa di assenza (si è giustificata dicendo che "era uscita a comprare le sigarette"). Questa nuova versione, diversa nel look e nell'impugnatura, necessita come lo sterzo della presenza del Wii remote. E' stata abbinata al lancio al discreto Link's Crossbow Training, ma il supporto di altri titoli è già assicurato e promette anche piuttosto bene.

Wii Balance Board


Balance Board
Lezione XII: la Balance Board. Ecco giunti a quella che è, per il momento, l'ultima incarnazione dei joypad alternativi Nintendo. La Balance Board è un'interessantissima piattaforma che rileva la pressione ed i movimenti del giocatore che vi si poggia sopra. Di dimensioni insospettabili (dal vivo è più grande e solida di quanto sembri), è venduta insieme a Wii Fit ed ha un buon futuro in molte altre produzioni, sia come accessorio portante che come controller facoltativo.

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti