Periferiche sconosciute


Le quattro "console/periferiche" Nintendo più strane e strambe in assoluto. Nonché rare, costose e ONLY JAP. (tranne l'e-Reader)
Non sono vere e proprie console a dire la verità... si potrebbero definire "espansioni". Sono il Famicon Disk System, il Satelliview, il 64DD e l'e-Reader.
 

Famicon Disk System


Famicon Disk System
  • Uscita: 1986
  • Espansione del: Famicon [FAMily COMputer], il NES Giapponese
  • Abbreviazione più comune: FDS
  • Giochi famosi: Metroid, Super Mario Bros.: The Lost Levels (Super Mario Bros. 2 in Giappone), Zelda I & II

Dopo l'enorme successo di Super Mario Bros. [1995] e di conseguenza del Famicon, Nintendo pensò di rilasciare una espansione della sua console. Il "Famicon Disk System".
Come suggerisce il nome, si trattava di un sistema per far leggere al Famicon dei dischetti simili a Floppy [che non vanno nel lettore Floppy del PC, preciso]. I Giapponesi richiedevano a grande voce un sequel di Super Mario Bros., e per lanciare il FDS cosa c'era di meglio?

Ecco cosa c'era di meglio: Zeruda no Densetsu: Hyrule Fantasy. Un nuovo franchise che da li a poco sarebbe diventato famosissimo. E così il 21 Febbraio 1986 fu lanciato in Giappone il primo Zelda, il FDS e la ri-edizione di SMB per FDS. Mesi dopo, il 9 Giugno, venne lanciato Super Mario Bros. 2. E il 6 Agosto Metroid.

Cosa c'era di speciale in questi giochi? Si poteva salvare. Niente più Password. Il FDS contribuì alla morte della Password [per fortuna, direi!].
Ovviamente questi titoloni andavano convertiti per il mercato USA (ed Europeo, ma il NES uscì in Europa solo nel 1987). Tant'è che anche gli americani volevano il seguito di Super Mario Bros..

Il problema stava nell'architettura. Il NES è diverso dal Famicon. Di conseguenza era impossibile portare il FDS in America. Una soluzione c'era: la batteria tampone!
Così si fece con Zeruda no Densetsu: Hyrule Fantasy, che divenne "The Legend of Zelda", mentre con Metroid si adottarono le Password. Super Mario Bros. 2 non fu mai distribuito: non per il problema "FDS-NES" ( lasciamo stare quello detto da Nintendo nel canale WiiShop, la storia è diversa), ma per l'eccessiva difficoltà! Inoltre era troppo simile a SMB1. Il resto è un'altra storia (Doki Doki Panic e co.).

Nota finale: Il FDS aveva la propria Mascotte! Mr. Disk/Disk-Un.
Mr.Disk è riapparso come trofeo in Smash Melee per GCN.
 
Diskun

Satelliview


Satelliview
  • Uscita: 1995
  • Espansione del: Super Nintendo Entertaiment System [SNES] versione Giapponese, ovvero Super Famicon
  • Abbreviazione più comune: BS-X, abbreviato da alcuni SAT
  • Giochi famosi: Gli Zelda, BS Dr.Mario, BS Super Mario Bros. 3 ed altri...

Strano aggeggio per il mitico SNES...
Uscito in Giappone nel '95 (alla fine del Ciclo di Vita del SNES, l'"Ultra 64" era alle porte e la PSX stava per uscire), il Satelliview permetteva all'SNES di andare online.
Dalla confezione usciva un adattatore con cui collegare il SNES ad un satellite (stile SKY, per intenderci), un cavo per fare in modo che i due si potessero scambiare informazioni ed una cartuccia di memoria.
Una volta collegato il SNES, si poteva ascoltare musica, vedere video dei giochi, ed addirittura scaricare alcuni giochi GRATUITAMENTE!
Tutto questo tramite un pratico menù-gioco: su muoveva un omino, si faceva entrare nelle case di un villaggio ed in queste si sceglieva cosa fare.
Ed i vari giochi non erano assolutamente dei "giochini": al lancio del Satelliview ecco niente meno che... il remake di Zelda: Hyrule Fantasy!
Purtroppo "BS Zelda" era facilitato rispetto all'edizione originale... un vero peccato...
Sempre BS Zelda aveva una particolarità: alcuni personaggi erano doppiati... mica male, no?

Purtroppo alcuni giochi scaricati dopo un po' andavano cancellati: infatti venivano rilasciate "settimane" [stile stagioni televisive, anni dopo -2005- i Teltalle Games riprederanno questo sistema con le Avventure per PC], ogni "settimana" conteneva TOT gioco, finita quella ecco la "settimana 2" che conteneva TOT gioco e così via.
Oltre BS Zelda, altri titoli per Satelliview erano, ad esempio, BS Super Mario Bros. 3 (porting della versione All-Stars), BS Super Mario USA (le settimane non furono mai rilasciate tutte, purtroppo), BS Dr.Mario (porting della versione uscita con Tetris. La compilation non è stata mai rilasciata in Giappone), BS F-Zero (porting) ed altri...
Per gli Zeldomani i giochi non mancavano: oltre al Remake di Hyrule Fantasy ecco BS Zeruda no Densetsu Kamigami no Triforce (A Link to The Past) e BS Zeruda no Densetsu Kodai no Sekiban , sequel del qui citato ALTTP. La storia di Kodai non Sekiban narra che, dopo che gli eventi di ALTTP, Ganon riuscì a liberarsi. Dato che Link era "per mare" (o sarebbe meglio dire a Koholint Island?), fu chiamato un eroe da un altra dimensione (la Terra). Il bello è che i personaggi di ALTTP continuavano a vivere (SPOILER: Il bambino trasformato in albero, ad esempio, continuava ad essere... albero!).

Anche i fan di Chrono Trigger dovevano essere felici: ci furono ben quattro giochi su Satelliview dedicati al mitico RPG. Tre erano una raccolta di musiche, una libreria sui personaggi ed un minigioco di corsa. Il quarto era un "semi-sequel": Radical Dreamers (un ringraziamento speciale a PaperMario per i Chrono Trigger).

Nintendo 64 Disk Driver


64DD
  • Uscita: 1999
  • Espansione del: Nintendo64 [N64]
  • Abbreviazione più comune: 64DD/N64DD
  • Giochi famosi: F-Zero X Expansion Kit, i Mario Artist, Sim City 64

Annunciato in grande stile nel '95, uscì in Giappone solo nel '99.
Permetteva al 64 di "espandere" i giochi. E secondo Miyamoto, molti utilizzi sarebbero derivati da questa funzione.
Basta dire che "Zelda 64" doveva uscire originariamente per 64DD, e doveva essere diverso da quello che conosciamo...
Innanzitutto sarebbe stato "personale", nel senso che se il giocatore avesse abbattuto un albero nel gioco, per TUTTO il gioco l'albero sarebbe rimasto abbattuto. Inoltre ci sarebbero state altre tuniche per Link (nere e bianche) e la Triforce...

Ma dato che nel '98 la console aveva bisogna di un giocone con la G maiuscola, fu rilasciato per il "normale" Nintendo64.
Ma Miyamoto & Co. erano convinti dell'idea e svilupparono l'espansione di quello che era divenuto il (secondo) più bel gioco del 64: Ocarina of Time!
Il sistema alla base erano i giorni: in OoT i giorni erano tutti uguali. Ma in "Ura Zelda" sarebbero stati tutti diversi, sarebbero stati sette, come quelli di una settimana.
Inoltre Ura Zelda avrebbe aggiunto ad OoT nuove armi, nuovi dungeon ecc. ecc.

Nel '99 fu lanciato il 64DD in Giappone: hype altissimo, ma si rivelò un flop. Nel frattempo in USA ed Europa le riviste parlavano di questa fantomatica console... ma con il passare dei mesi cadde nel dimenticato...
Lanciare un nuovo Zelda su una "console flop" nella terra madre e sconosciuta in Occidente sarebbe stato un suicidio.
E fu cosi che nel 2000 uscì per Nintendo64 "nudo e crudo" Zelda: Mayora's Mask. Niente espansione, ma un gioco del tutto nuovo. I giorni da 7 divennero 3, i dungeon solo 4 (e mezzo) ma difficili, i personaggi graficamente uguali a quelli di OoT, ma con psicologie diverse.

Altri titoli come "Super Mario 64 2" (base delle idee di Mario128), Mother 3 (uscito per GBA) o Doshin the Gigant (uscito per GCN), Banjo-Kazooie 2 (uscito per 64 con il nome di Banjo-Tooie... e se lo Stomp'n'Swop fosse collegato al 64DD?) furono cancellati.
Alla fine il 64DD ha regalato l'espansione di F-Zero X ed i Mario Artist... che triste fine...

E-Reader


e-Reader
  • Uscita JAP & USA: 2003
  • Uscita PAL: Previsto per il 2003, ma mai uscito
  • Espansione del: Nintendo GameBoy Advance [GBA]
  • Abbreviazione più comune: e-r
  • Giochi famosi: Animal Crossing (espansione), Mario Advance 3 (espansione), i giochi NES

Attaccare un lettore di Carte al GBA... una cosa molta strana, vero?
Eppure su questo si basa l'e-Reader.
Sono uscite in America & Giappone diverse carte, alcune come espansione dei giochi GBA (esempio: le carte di Super Mario Advance 4 - Super Mario Bros. 3), alcune come espansione dei giochi Cubo (es.: Animal Corssing, per avere nuovi giochi NES) altre come semplici "giochi" (es.: alcuni giochi NES.)
Non c'è altro da aggiungere, se non che queste carte potevano essere usate una sola volta...

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti