Editoriale Inverno 2006/2007


Il cambio di stagione porta come al solito un mutamento nell'editoriale della GC zone. Purtroppo il caro Gamecube è agli sgoccioli della sua carriera e dunque le cose sulle quali ragionare diminuiscono sempre più.
La colpa di questo calo di uscite attorno alla console che per quasi cinque anni ci ha tenuto compagnia, però, non è soltanto una conseguenza naturale dell'imminente uscita del Wii. Nintendo infatti sta a mio avviso penalizzando eccessivamente tutti coloro che, per un motivo o per un altro, hanno ancora intenzione di godersi la console "spigolosa" con i suoi ultimi giochi. Oltre ad essere diminuite vertiginosamente, le nuove uscite per GC vedono sparire di mese in mese le ultime perle disponibili: prima Kirby, annunciato senza troppa convinzione, poi DK Bongo Blast, sparito nel nulla dopo l'E3...infine sono in dubbio persino Super Paper Mario e Baten Kaitos Origins. Addirittura si è pensato anche a scomodare sua maestà Zelda. Questa situazione può essere definita in un solo modo: assolutamente inaccettabile.

Nessuno pretende che Nintendo faccia beneficenza, ma ritengo che sia alquanto disdicevole vedere come la casa di Kyoto stia abbandonando la nave non ancora affondata, trascurando coloro i quali per cinque anni l'hanno tenuta in piedi sborsando quattrini. Insomma, i ventuno milioni di console venduti non saranno un risultato pazzesco, ma restano una cifra assolutamente dignitosa e, guardando le vendite del software, si può notare come molti titoli in esclusiva(i vari Mario party, Smash Bros, Metroid) abbiano riscosso numerosi consensi. In sintesi, oltre ad essere terribilmente irriconoscente, questo finale amaro del periodo Gamecube rischia di rappresentare per Nintendo un errore nelle previsioni: per quel che mi riguarda, visti anche i buoni successi di giochi come Lego Star Wars II o di Cars (piacevoli, per carità, ma apprezzati più per l'assenza delle alternative che per altro), l'uscita di un Super Paper Mario avrebbe senza dubbio riscosso degli ottimi riscontri finanziari.
Detto questo, aspettiamo con pazienza il grande capitolo di Zelda e speriamo almeno in qualche uscità in più, anche perchè l'inizio Nintendo su Wii sembra assai rilassato in previsione di un 2007 scoppiettante.

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti