Donkey Konga 2

Data distribuzione Data distribuzione 2005
Console Console GameCube
Genere Genere Musicale
Giocatori Giocatori 1-4
Produttore Produttore
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo
Donkey Konga 2

ANTEFATTI E PREAMBOLI



 Non mi và di parlarne, ma, siccome sono in una recensione, lo devo fare: dopo che Rare passò a Microsoft (:() il caro Donkey Kong fu mandato allo sbaraglio e diventò protagonista di una serie di esperimenti genetici che avevano poco a che spartire con la saga, per quanto concerne il gameplay: si và da Mario vs. Donkey Kong, dove il vecchio scimmione è nemico dell’idraulico panzuto a DK King of Swing dove bisogna con DK oscillare per le pareti di varie ambientazioni, passando per il platform da giocare con i bonghi Donkey Kong Jungle Beat e per lo strampalato gioco musicale Donkey Konga. Donkey Konga 2 è (ma no!) il seguito dell’ultimo gioco da me citato fra i vari esperimenti genetici.
 

MA CHE SUCCEDE?



 Semplice: Diddy e Donkey stanno allegramente bongando in compagnia, quando quella saccente di Dixie dice loro: “Suonate di schifo, andate a un corso di musica per corrispondenza!” Sentito ciò, il gorilla e la bertuccia s’arrabbiarono parecchio, si buttarono su Dixie e la presero a pugni, finchè questa non morì dissanguata. No, si sa che i giochi Nintendo non sono violenti, quindi dimenticate pure quest’ultima parte. Allora, Dixie dice loro: “Vi ho sentiti, suonate malissimo!” DK e Diddy si demoralizzarono, ma ecco che spuntò quel vecchio bacucco di Cranky e dice loro:”Su, su, non arrabbiatevi, fate un bel viaggetto così apprenderete un po’ di musica di Borghi e quando tornerete sarete dei campioni coi Bongo!” anche se voleva lasciare intendere un’altra cosa…Zio e nipote partirono e finirono in posti talmente remoti che andava di moda I just wanna live…ma lasciamo perdere…

BONGHIAMO IN ALLEGRIA



 Questo è un gioco musicale, genere che oggi vanta pochi esponenti degni di nota, dove bisogna colpire, applaudire e gridare a ritmo di musica su una coppia di borghi giocattolo (venduti in allegato al gioco). Praticamente le note scorrono su una sorta di nastro e, quando arriveranno dentro un cerchietto a sinistra dello schermo, bisogna colpire (o applaudire) a seconda della nota. Le note rosse corrispondono al bongo destro, quelle gialle al bongo sinistro, quelle rosa a tutti e due e quelle verde-acqua a forma di “sole” all’applauso (o al grido, se vi viene meglio). Poi ci sono le rullate, ovvero delle note molto più lunghe che finchè non passano tutte per il cerchietto potete bongare il determinato tasto. Poi ci sono le combo: ovvero, a ogni nota il gioco dà una valutazione su come l’avete presa, che può essere “GRANDE”, “OK”, “MALE” e “NO”. Prendendo tutta una serie di note con OK o GRANDE un indicatore registrerà il numero di note prese. Più è alto, più punti prendete.

BONGATORI SOLITARI E IN COMPAGNIA



 Le modalità sono tante, e molte di queste sono dedicate ai giocatori che non hanno con chi giocare, ma ci sono anche quelle per i fanatici del party game, del multyplayer e della confusione con gli amici. La principale fra tutte è quella “Esibizione”, ovvero si sceglie la difficoltà, che può essere Bertuccia o Variegato alla Bertuccia (facile), Scimpanzè o variegato allo Scimpanzè (medio) e Gorilla o Variegato al Gorilla (difficile), si sceglie la musica e si inizia a bongare a ritmo dei suoni, cercando di ottenere monete che poi verranno spese in “Scuola di Musica” e “Centro Commerciale”. I variegati (allo scimpanzè, alla bertuccia, al gorilla) sono versioni delle stesse musiche dove le note cambiano sempre. La stessa Esibizione, insieme alla modalità Assolo (1 player) conta anche su un Duetto, ovvero con due giocatori. Poi c’è la modalità Battaglia, ovvero uno scontro fra due giocatori a colpi di bongate, applausi, sassi, carte, forbici, blocchi POW e slot machine a base di personaggi di Zelda. Lo scopo è di ottenere un punteggio maggiore a quello dell’avversario. La modalità Sfida consiste, invece, in una serie di canzoni da bongare di seguito senza fermarsi. Inoltre, la più simpatica a mio avviso, è il Centro Creativo: si sceglie la musica, si sceglie lo sfondo e si bonga a casaccio! Ogni colpo di bongo o applauso farà comparire sullo schermo una figura tratta dai Donkey Kong Country, anche se mi sto ancora chiedendo dove sia Rambi…infine, la scuola di musica consiste in due simpatici minigiochi dove bisogna pagare per farli, ma che completandoli vi faranno accedere a un ulteriore minigioco, trova il ritratto, che consiste in cercare di trovare una foto di un personaggio Nintendo per poi poterla mettere in firma quando fate un record.

MA BONGO BONGO… NON E’ UN PERSONAGGIO DI ZELDA?



 Non so cosa c’entri il titolo del paragrafo dedicato al lato tecnico del gioco con il gioco stesso, però è un modo simpatico di iniziare un pezzo di recensione. Forse perché Bongo Bongo è tenebroso quanto la componente grafica del gioco? Sì, perché in effetti la grafica è quanto di peggio visto in un gioco Nintendo su GC, non ci sono stati radicali (e nemmeno moderati) cambiamenti in meglio sulla grafica: scialba con ambienti malfatti, ecco. Ma in un gioco musicale è la parte meno importante, al contrario del sonoro. Infatti il sonoro, da parte di gioco più importante qual è, svolge egregiamente la sua parte; brani di tutti i gusti e di tutti i tipi. Eccoli elencati qui sotto:
 
POP

  • All star;
  • Are you ready for love?;
  • Bombastic;
  • Breakfast at tiffany’s;
  • Don’t let me get me;
  • Enjoy the silence;
  • I’m a slave 4 u;
  • Losing my religion;
  • Runway train;
  • Shiny happy people;
  • Sidewalks;
  • Trouble.

 
 DISCO

  • Jungle Boogie;
  • That’s the way (I like it).

 
 RITMO LATINO

  • Don’t let me misunderstood;
  • La bamba;
  • La cucaracha.

 
 CLASSICA

  • Piccola serenata notturna;
  • Havanaise;
  • Trepak;
  • Ouverture Guglielmo tell.

 
 DANCE

  • Contact.

 
 ROCK

  • Drive;
  • I don’t want to know (if you don’t want me);
  • I just wanna live;
  • Mansize rooster;
  • Predictable;
  • Pumping on your stereo.

 
 VIDEOGIOCHI

  • Green Greens;
  • Mute city;
  • Super Mario Bros 3;
  • Pokèmon Theme;
  • Donkey Konga 2 Theme.

 
 Naturalmente le mie preferite sono quelle alla voce “Videogiochi” più Ouverture Guglielmo Tell e Piccola Serenata Notturna (:D). Insomma, sul sonoro niente da dire, tranne che le musiche videogiochi sono tratte da ssbm…peccato…
 Il gioco dura, molto se le canzoni non vi annoiano, poco se ciò accade. Insomma, se vi divertite a bongare bongherete tanto, sennò pochissimo.

Divertimento Divertimento 8.8
Senza dubbio divertente.
Sonoro Sonoro 9.5
Ottime le musiche!
Prese da SSBM quelle dei Videogiochi, tranne il tema di Donkey Konga 2.
Grafica Grafica 6.5
Non è buona per un gioco;
Lo è per un gioco musicale.
Giocabilità Giocabilità 9
Ottima genialata Nintendo!
Non so chi è con me, ma secondo il sottoscritto il gioco in questione è, insieme al DS, alla base del Wii…
Poche innovazioni rispetto al primo Donkey Konga…
Longevità Longevità 8
Dura, eccome!
Se le canzoni vi annoiano (cosa che può accadere) dura molto meno.
Totale 8.5

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti