Spider Man - The Movie

Data distribuzione Data distribuzione 2002
Console Console GameCube
Genere Genere Adventure
Giocatori Giocatori 1
Produttore Produttore
Sviluppatore Sviluppatore Activision
Salvataggio Salvataggio 10 Blocchi

In un tranquillo subborgo di New York...



 Un giorno andai in fumetteria e, non sapendo cosa fare, mi sono comprato uno di quei comic che ti segnano l'esistenza. Aveva..una copertina arancione, mi ricordo, sui lati c'erano delle ragnatele disegnate, al centro c'era lui che combatteva contro un essere vestito da Goblin.
La storia d'amore tra me e l'uomo Ragno è iniziata così, sborsando quei due Marchi all'edicolaio per leggere un fumetto che mi avrebbe portato nella New York dei Fantastici Quattro, di Iron Man e di...si, lui! Il Jeegrobot d'Accaio!
 Ok, battute patetiche a parte, purtroppo (o per fortuna?) il gioco in questione non segue il fumetto. Bensì il film diretto dal buon sam Raimi.
 Dato che lo avete visto tutti, è inutile che vi racconto la trama: Piotr viene morso da un ragno, i poteri gli si trasmettono, Norman Osborn/Goblin lo scopre, si infonde un liquido strano, diventa il Goblin e vuole uccidere Parker perchè non decide di unirsi a lui.

Il gioco



 Considerando che ho già giocato alla follia Spider-Man e Spider-Man 2: Enter Electro su Play Station, Spider-Man The Movie per me ha introdoto poco di nuovo. Anzi, nulla. La Activision e la Trey Arch non hanno fatto altro che prendere il lavoro della Neversoft, svilupatrice degli altri due giochi, e riproporlo pari pari, con ambienti diversi, ma con le stesse caratteristiche.
In pratica, nei panni del giovane Peter Parker dovrete svolgere varie missioni, alcune di infiltrazione (fasi stealth, insomma), altre di puro combattimento contro i nemici, altre di ragnatelaggio per la città (queste sono le più ragnesche tra le missioni).
 Bisogna dire che il gioco di per se non è male, soprattutto se non avete giocato ai precedenti capitoli. Spidey si muove con una certa grazia ed agilità tra i grattacieli di New York mentre voi, con la pressione di un dorsale (ora non ricordo quale) lo farete volteggiare tra i palazzi. Inoltre il gioco è piuttosto semplice in partenza e presenta una curva di difficoltà ben calibrata. Tranne alcune missioni, esageratamente difficili, il gioco è ben studiato. Uno dei neo però è subito rappresentato dalla telecamera, non esaudiente a volte, e dai movimenti che il ragno esegue: spesso e volentieri, insomma, se sta su un muro e voi lo vorrete far andare a destra, l'Uomo Ragno andrà a sinistra, e viceversa. Probabilmente, con un pò più di tempo, i programmatori avrebbero potuto ovviare al problema, ma così non è stato
 Inoltre devo segnalare un pesante senso di "già visto", dato che il gioco in fin dei conti non si scosta molto dai prequel. Con Spider-Man potrete arrampicarvi sul soffitto, scendere da esso con una ragnatela (novità simpatica, ma in ultima analisi inutile), picchiare o dare a calci agli arci-nemici, riempirli di ragnatela, saltare quattro metri da fermo e contare i passeri sui vostri tetti. Nulla di nuovo, nulla che non avete già fatto in precedenza.
 Nota positiva in questa ripetitività sono i combattimenti aerei, introdotti proprio in questo gioco, che sono da un lato affascinanti, dall'altro anche difficili ed imprecisi. Da notare la buona volontà della Trey Arch di metterci almeno un pò di suo.

Gli altri aspetti



 Per quanto riguarda il resto, siamo su una buona discrezione. Il gioco si lascia giocare, diverte, ma non arriva mai a creare quel "qualcosa in più" che noi giocatori Nintendo ben conosciamo. Il sonoro si difende, buono il doppiaggio, le musiche di sottofondo un pò meno. Mai nulla di eclatante, e tra i Credits non c'è neanche la bellissima "Hero" di Chad Kroeger. Graficamente parlando, il nostro eroe è fatto bene; il modello poligonale è dettagliato, rotondo e gli occhi del costume riflettono addirittura l'ambiente circostante. Proprio quest'ultimo però manca di dettaglio e si scosta di poco dalla versione N64. I nemici, a parte Scorpion, Avvoltoio e Goblin, non sono realizzati con molta cura per il dettaglio, e molto spesso non sono dotati neanche di una grande intelligenza artificiale il che li rende avversari idioti nelle fasi in cui c'è l'obbligo di farli fuori, e irrilevante contorno nei momenti in cui dovrete evitarli. Gli unici nemici secondari a dare foggia di un I.A. leggermente più elevato li incontrerete molto avanti nel gioco, nelle fabbriche della OsCorp.
 A tutto questo si aggiunge una discreta Longevità, che nè mina il prodotto, ma non lo eleva neppure da uno strato di gioco fatto un pò "così", in fretta...
Tutto sommato Spider-Man è un gioco più da affittare che da comprare...Se lo affronterete vi darà un pò di soddisfazione, ma ben presto verrà dimenticato per la sua monotonia.

D D'n'A 7.5
I Fan del Ragno lo apprezzeranno, l'azione ragnesca la fa da padrona
chi non conosce l'Uomo Ragno non troverà stimoli
Gioco Gioco 7.5
apprezzabile per i fan del nostro Amichevole Ragno di Quartiere
Sa molto di già visto
Ritmo Ritmo 7.5
curva di difficoltà bilanciata abbastanza bene
il gioco non è lunghissimo ed una volta finito non lo rigiocherete
Sonoro Sonoro 7
Buon Doppiaggio
musiche da sottofondo
Grafica Grafica 7
Buono il modello di Spider
Man
Non molto dettagliato il resto
Totale 7.5

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti