Winning Eleven 6 - Final Evolution

Data distribuzione Data distribuzione 2003
Console Console GameCube
Genere Genere Sport
Giocatori Giocatori 1-4
Produttore Produttore
Sviluppatore Sviluppatore KCET
Winning Eleven 6 (1)
Su Gamecube, nel complesso, le simulazioni calcistiche non sono mancate. Di Fifa ne sono usciti diversi e, oltre a questi, si sono potuti provare altri titoli decisamente discreti, più o meno realistici. Quello che è mancato su Gamecube, diciamocelo, è stato un capitolo di Pro evolution soccer. Ma, come potete dedurre dal titolo di questa recensione, non è del tutto vero che Pes abbia tralasciato il cubetto.
 Uscito infatti nel 2003, questo Winning Eleven 6: Final evolution, non è altro che una versione a metà strada tra Pes 2 e Pes 3. Purtroppo, nonostante la bontà sempiterna della serie, la Konami ha ben pensato di lasciare il gioco come esclusiva per il suolo giapponese, togliendo a gran parte dei giocatori europei la soddisfazione di poter provare il miglior simulatore di calcio in assoluto. Diventato una rarità persino per i giocatori nipponici(Konami ne ha infatti interrotto la produzione dopo non molto tempo), il titolo Kcet può essere attualmente trovato solo in qualche asta online di usati.
Winning Eleven 6 (2)
Eppure, nonostante tutto, We6:Fe è un gioco straordinario, che si fa apprezzare come nessun altro su GC dagli appassionati del calcio simulato.
 La presenza della celebre Master league e l'incredibile quantità di opzioni rendono questo titolo davvero completissimo e assolutamente appetibile per tutti coloro che nei piacevoli ISS avevano trovato qualche carenza opzionale.
 Il gameplay, chiaramente, è il classico della serie di Winning Eleven, ovvero l'essenza della simulazione calcistica. Si muovono i calciatori con lo stick analogico e, con i bottoni del gamepad si eseguono le tipiche manovre: passaggio, cross, tiro, pallonetto, finta, passaggio filtrante e via dicendo.
 Ciò che rende We6 superiore alle altre produzioni, però, è sostanzialmente la fisica che governa le animazioni di calciatori e pallone, in grado di ricreare in ogni caso quell'imprevedibilità e quella varietà di gioco che tanto è apprezzabile nel calcio vero. La perfezione del gameplay, unita alle abbondanti modalità, assicura al giocatore un divertimento imperituro e mai un momento di noia, di banalità, cosa che invece accade non di rado negli episodi di Fifa.
Winning Eleven 6 (3)
Tecnicamente il gioco Konami è del 2003 e si vede. I modelli poligonali sono buoni, ma nulla più; stesso discorso per le textures e per la resa del pubblico. Anche la somiglianza dei giocatori alle controparti reali è assai limitata a certi pezzi "pregiati". Nonostante la vecchiaia, però, possiamo die che il titolo Konami si difende comunque bene, riuscendo senza dubbio ad offrire degli scorci visivi abbastanza buoni e comunque utili allo scopo. Sul sonoro ci sarebbe ben poco da dire, visto il gioco del quale stiamo parlando. Probabilmente l'unico vantaggio che si può trovare nell'avere una versione "only jap" del gioco è la telecronaca dello storico John Kabira, vera e propria istituzione tra i cronisti nipponici.
 La longevità risulta esagerata, con la possibilità di continuare le stagioni di Master League e di acquistare e vendere nuovi calciatori. L'editor e la possibilità di giocare in multiplayer(dove Pes è veramente un'istituzione) chiudono il cerchio di un titolo ottimo.

CONCLUDENDO



 
 Winning eleven 6: Final evolution è un gran bel gioco, godibile oggi come ieri nonostante gli anni passati. Rimane l'ostacolo della lingua e della reperibilità del titolo, al quale sono state tarpate le ali dalla stessa Konami, che lo ha costretto ad un soggiorno prolungato in Giappone.

Divertimento Divertimento 9.5
E' Pro Evolution Soccer, nè più nè meno
E' in lingua originale e ha bisogno del Freeloader
Sonoro Sonoro 8.0
John Kabira alla telecronaca
Grafica Grafica 7.5
Vetusta, ma comunque dignitosa
Giocabilità Giocabilità 9.5
Coglie l'essenza simulativa dello sport
Longevità Longevità 9.5
Master League
Edit Mode
Totale 8.5

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti