Penny Racer

Data distribuzione Data distribuzione 1997
Console Console Nintendo64
Genere Genere Racing
Giocatori Giocatori 1-4
Produttore Produttore
Sviluppatore Sviluppatore Takara
Salvataggio Salvataggio Interno

Penny Racer in Nippolandia si chiama Choro Q, che in oriente è una serie di giocattoli a carica funzionanti tramite moneta da 10 Yen sul retro (per questo PENNY Racer, Nintendoclub è anche cultura :D) e in poche parole può essere descritto come un misto fra Micromachines e Mario kart (o un Micromachines con visuale da dietro, se volete).

Il gioco comincia con un’introduzione semplice semplice, per poi entrare nei menu di selezione. Il cuore del titolo è rappresentato dalla modalità storia, in cui partendo dalla categoria più bassa dovrte scalare sempre più in alto vittoria dopo vittoria le varie categorie… ma perché dovremmo farlo? Oltre al fatto che ‘sta cartuccia presumo che l’abbia pagata e quindi presumo tu voglia sfruttarla al 100% , è fondamentale il fatto che scalando la classifica delle categorie tu avrai a disposizione sempre più punti, che dovranno essere “spesi” nel garage per i settaggi e/o per le armi.
Le armi sono piuttosto varie e spaziano dai classici missili al lancia mine, dall’inutile trottola alla bomba esplosiva ai chiodi, ma ce ne sono molti altri che andranno sbloccati… Ma come si sbloccano? Semplice, alcune armi saranno ad appannaggio di un solo concorrente computerizzato e bisognerà arrivare nel podio per avere la possibilità di rubarla a uno degli ultimi tre arrivati. Infatti il bello è proprio questo, che vincendo si riescono a rubare pezzi su pezzi: armi, motori decorazioni, tutto ciò che rende la propria vettura sempre più potente. I modelli sono più che discreti, riprendendo vetture realmente esistenti. Nota di merito per il camioncino del Sushi, davvero ben realizzato e troppo simpatico per non essere usato.
Penny Racer (1)
Entrati in pista si nota che la grafica è piuttosto semplice ma almeno è molto colorata e soprattutto nitida. Takara fortunatamente non ha usufruito dell’effetto nebbia (non che ce ne fosse bisogno) rendendo l’orizzonte abbastanza lontano senza che il pop-up sia evidente. Purtroppo, non so se per scelta o per incapacità (dopotutto le macchinine non possono sfrecciare come la Hornet di Daytona, no?), le macchine non danno mai una sensazione vera di velocità (talvolta sembra di guidare una falciatrice). Per fortuna che non si vedono rallentamenti di sorta (ci mancherebbe altro) e quindi il tutto risulta ampiamente sufficente.
Il sonoro a me è piaciuto molto, le musiche nonostante siano semplici entrano nella testa per non uscirvi più. Meno interessanti gli effetti sonori, tranne quello del clacson che invece è molto simpatico (e molesto nelle partite in multiplayer). La giocabilità c’è, anche se è minata da una velocità tutt’altro che esaltante, ma è comunque molto divertente, soprattutto in multi dove fregare l’ultima piazza buona a un amico e far si che gli venga fregato il suo fiore all’occhiello dei ricambi provoca scene di ordinaria follia. Purtroppo Takara non ha inserito modalità aggiuntive come l’arena di battaglia che, mantenendo sempre lo stesso metodo del “frega ricambi” sarebbe stata DEVASTANTE (mi immagino le alleanze per far perdere uno e i seguenti insulti di quest’ultimo) e questo rende la varietà un pochino limitata alla lunga. Peccato.
La longevità è anch’essa consistente, sia grazie alle “classi” da scalare e soprattutto all’editor di livelli che, sebbene un po’ monotono nelle ambientazioni, permette di creare piste discretamente complesse, anche se una maggior tipologia di modalità avrebbe senz'altro giovato.
Penny Racer (2)
Non fatico a dirvi che io ADORO la serie di Penny Racers e che considero quella a 64-bit una delle migliori versioni della serie Takara (purtroppo non ho avuto modo di provare Gadget Racers su Cubo). Sicuramente risulta inferiore ai due grandi mostri, cioè Mario Kart 64 e Diddy Kong Racing. Se avete ancora fame e soprattutto se non vi spaventa una mancanza di velocità MOLTO evidente, accomodatevi pure, non ve ne pentirete. Se invece siete fra i due o tre che non hanno ancora i due blockbusters di cui sopra, sapete già a chi rivolgervi…

Sonoro Sonoro 85
Grafica Grafica 77
Giocabilità Giocabilità 79
Longevità Longevità 80
Totale 80.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti