Star Wars - Shadows of the Empire

Data distribuzione Data distribuzione 1996
Console Console Nintendo64
Genere Genere Shoot'em Up
Giocatori Giocatori 1
Produttore Produttore
Sviluppatore Sviluppatore Lucas Arts
Salvataggio Salvataggio Interno

Darth Vader (Water, per gli amici) il mister mascherone nero cattivo di Guerre Stellari, si è svegliato una mattina e ha detto: massacriamo un po' quegli idioti Ribelli?

Recensione



Così comincia questo gioco, e dopo una introduzione a schermate fisse, scegliete in che blocco salvare il gioco (ce ne sono 4, e, ovviamente, più la difficoltà è alta, più i nemici saranno numerosi e difficili da sgominare; solo nel primo livello ci sarà una radicale differenza tra i livelli) e dateci un nome. Selezionate il livello di difficoltà (Facile, Medio, Difficile o Jedi) e si comincia.

Il gioco è strutturato in 10 livelli (non male), ognuno con grandi differenze di gameplay; si parte da Hoth, dove è in corso la battaglia tra Imperiali e Ribelli.

Nel primo livello piloterete uno snowspeeder, e mentre sfreccerete sulle distese di neve, dovrete sparacchiare a quei brutti mostri robotici (oddio, non è il GameCube, ma qualcosa di meglio di una piatta distesa di bianco potevano farlo). A parte questo appunto, il primo livello c'è in tutto il suo splendore: il proprio veicolo è ben animato, gli spettacolari AT-AT e AT-ST (macchine da guerra che dovrete affrontare, sembrano rispettivamente un elefante e un pollo) e ogni altra cosa si muova sono molto ben realizzati.

Ah, quello che avevo detto detto prima sul livello di difficoltà di questo quadro si spiega con il fatto che per ammazzare gli elefantoni di ferro sarà necessario agganciarsi alle loro zampe con i cavi da traino di cui disponete, il cui numero varia a seconda del livello di difficoltà (si va dagli infiniti del gioco facile a quelli appena sufficienti del livello Jedi); quando volerete abbastanza vicino alle loro zampe, dovrete sganciare l'arpione (un messaggio vi dirà quando) e volare intorno alle zampe, cercando di non rompere il cavo allontanandosi e di non schiantarsi contro le zampe, avvicinandosi, chiaramente.

A complicare il tutto, i controlli, improvvisamente, si invertono.

Al primo livello darei come voto 95, a questo livello si è ispirato poi Rogue Squadron, ma La battaglia di Hoth è anche migliore dei migliori livelli di RS.

Finito il livello, il gioco diventa poco più che mediocre, sempre spaziando molto il tipo di gameplay.

La maggior parte degli altri livelli è un anonimo "third person shooter", quindi uno sparatutto in terza persona, e dovrete andare in giro per il livello ammazzando i nemici e attivando porte e interruttori fino ad arrivare alla zona finale, dove solitamente dovrete scontrarvi con il boss.

A parte qualche variazione, come una esaltante corsa in moto nel canyon in "Ammazza gli altri motociclisti" o una battaglia spaziale dove devi distruggere tie- fighter e asteroidi, il gioco è noioso, troppo ripetitivo. Intendiamoci, gli scenari sono vasti e molto diversi tra loro, è la meccanica di gioco (spara spara ai nemici, mai fortissimi, peraltro, apri le porte e raggiungi il boss) che alla lunga può stancare.

Meccanica di gioco che potrebbe essere alleggerita dalle varie armi, ma per molto tempo si può utilizzare solo il laser-base, e le armi che si otterrà sarà meglio, essendo pochissime le munizioni che si troveranno, tenerle per i boss, abbastanza impegnativi.

Valutazione globale

La grafica è buona, non c'è che dire, i personaggi sono ben animati e mossi da un discreto numero di poligoni.

Anche il sonoro se la cava, con le musiche prese direttamente dai film, anche se a volte ci si può dimenticare della loro esistenza.

La giocabilità. Si poteva far di meglio, e tutti quei cambi di comandi tra un livello e l'altro vi vedranno costretti a tenere sempre a portata di mano il manuale.

La longevità: il gioco ha un numero di livelli abbastanza ridotto, e la difficoltà è mal impostata, perchè, a volte, ci sono lampi di difficoltà agghiacciante, mentre, altre volte, potrete quasi giocare con una mano sola. ^_^

Commento personale



Il gioco è nella media, ma ha un sistema di gioco che, a parte alcuni livelli di intermezzo, è molto ripetitivo. Giudicate voi: io vi consiglio, se amate gli sparatutto, Goldeneye o Perfect Dark; se invece amate Guerre Stellari, potete comprare... Star Wars Rogue Squadron! ^_^

C'e una speranza per chi ama Guerre Stellari e gli sparatutto? Sì, Rogue Squadron e Perect DarK (o Goldeneye)!!!!! ;D

Sonoro Sonoro 65
Grafica Grafica 75
Giocabilità Giocabilità 60
Longevità Longevità 70
Totale 68.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti