Dentro Jabu Jabu

INSIDE THE JABU-JABU'S BELLY

jabu

Bene bene. Eccoci in un dungeon molto particolare, che si svolge tutto nel ventre di Jabu-Jabu. Lo scopo in questo labirinto è la disinfestazione di germi all’interno appunto di Jabu-Jabu.
Ora cominciamo. Appena entrati sconfiggete i due Octorok con il fidato Deku Shield o con la fionda. Fate attenzione anche alle bolle che rimbalzano qua e là nella stanza: se riuscirete a farle scoppiare (con la spada) possono nascondere qualche ricarica importante. Dopo aver fatto piazza pulita nella prima stanza cercate di colpire con la fionda la sottospecie di ugola prima della porta. È una regola, in questo dungeon colpire queste ugole per riaprire alcune porte chiuse. Una volta aperta la porta passate nella nuova stanza. Qui non c’è molto da fare. Occhio alla medusa da non toccare (se non volete predervi una bella scossa) e passate subito la porta che vi condurrà nella sala principale del dungeon. Incontrerete la Principessa Ruto che dopo il dialogo si butterà in uno dei buchi della sala che portano al piano di sotto. Buttatevi anche voi e parlate di nuovo con la Principessa. Questa volta vi dirà che Jabu-Jabu è stato elettrificato da dei parassiti e vi darà il permesso di portarla in giro. Infatti vi sarà molto utile! Allora prendetela subito e passate insieme a lei la vicina porta. Dopo il corridoio pieno di bolle (state attenti!) calatevi nella fossa e tirate Ruto dall’altro lato. Ora premete l’interruttore sul fondo che farà salire il livello dell’acqua per un po’ di tempo, sufficiente per farvi salire dove Ruto è stata lanciata. Proseguite (sempre con Ruto sulle spalle) e dopo il nuovo corridoio colpite l’ugola per aprirvi la porta. Sconfiggete l’Octorok ed aspettate che la piattaforma-ascensore scenda. Saltate con Ruto su questa piattaforma e, una volta arrivati in cima scendete e ritornate nella sala principale. Varcate (con la Principessa) l’altra porta che vedete di fronte a voi e qui schivate i “serpenti volanti” (o cosa cacchio sono) e dirigetevi nel corridoio sulla destra. In fondo al corridoio troverete un pulsante giallo. Navi vi dirà che siete troppo leggeri per premerlo... ma noi non abbiamo la Principessa Ruto? Premete il pulsante ed avventuratevi nella nuova stanza così aperta. Lasciate Ruto in disparte ed affrontate tutti i “pesciolini” che ci sono in questa stanza. Avvicinatevi per farli uscire e quando attaccano colpiteli con la spada. Se deciderete di usare la fionda sarà molto più facile. Una volta sconfitti tutti aprite la cassa che apparirà, contenente... Il Boomerang! Complimenti! Questo strumento è molto utile soprattutto per prendere i sigilli degli Skultulla Dorati ma anche per recuperare oggetti distanti. Recuperate Ruto, uscite dalla stanza e andate dall’altra parte del corridoio, fino al pulsante blu. Lasciate Ruto sul pulsante, così che rimanga premuto ed entrate nella nuova porta. Dovrete affrontare il primo parassita. Per eliminarlo, aspettate che scenda completamente e lanciate il boomerang sul punto che vi indica Navi con lo Z Targeting. Dopo tre colpi morirà lasciando apparire uno scrigno contenente la mappa del dungeon. Uscite, recuperate Ruto e svoltate a sinistra. Come vi farà notare Navi uccidendo il parassita avete tolto una vena elettrica, che vi toglieva l’accesso ad una porta. Varcatela e lasciate per terra Ruto in fretta e sconfiggete col boomerang tutte le bolle entro lo scadere dei 40 secondi. Se ce la farete apparirà una cassa contenente la bussola. Ora uscite e potrete sconfiggere i serpenti elettrici con il boomerang. Andate poi dall’altra parte del corridoio, svoltate a sinistra nella nuova porta liberata e dovrete vedervela con un altro parassita. Nulla di speciale, si sconfiggerà come quello di prima. Ora uscite, andate nel corridoio centrale e vi troverete dinnanzi  ad un altro parassita. Questa volta ci saranno anche le meduse a rompere: vi consiglio di sconfiggerle prima per poi passare al parassita, che andrà sconfitto come gli altri. Ora tornate nella sala principale e cadete con ruto nel buco dove prima c’era la vena elettrica. Passate il corridoio ed aprite la porta, vedrete davanti a voi la pietra spirituale degli Zora. Ruto vorrà prenderla, quindi lanciatela sopra la piattaforma. Dopo la sequenza animata, la piattaforma salirà con Ruto sopra e scenderà con un polipo gigante, il boss intermedio del dungeon. Per sconfiggerlo aspettate che si giri, quindi colpitelo col boomerang; a questo punto si libererà il punto debole del polipo, allora andate di fendenti e, mi raccomando, fategli male! Dopo quattro colpi di spada andati a segno il polipo perirà e la piattaforma centrale si abbasserà. Saliteci e ritornerete al primo piano. Aprite l’unica porta per entrare in una nuova stanza. Appena vi avvicinerete, le membrane rosse si agiteranno: colpitele col boomerang per farle smettere; saltatele tutte e due, aprite la porta e vi ritroverete nella seconda sala, quella con la piattaforma-ascensore. Ora saltate sulla piattaforma più lontana che scenderà dandovi accesso alla porta dell’anticamera del boss. Per tenere aperta la porta  prendete una cassa che potete trovare in questa stanza e mettetela sul pulsante. Entrati nella nuova area, sconfiggete le varie meduse e arrampicatevi sui rampicanti. Sulla sommità di questa parete vedrete un’ugola al centro del soffitto ma voi non potrete prenderla con la fionda, perché avete una ragnatela davanti. Ma non abbiamo il boomerang? Aiutatevi con lo Z Targeting e colpite l’ugola per aprire la porta del boss.

Bio-electric Anemone BARINADE



bari

Lo scontro si svolge in due parti.  Nella prima dovrete colpire con il boomerang le membrane che legano Barinade a Jabu-Jabu. Niente paura: c’è lo Z Targeting. Una volta slegata da Jabu-Jabu, Barinade comincerà a far roteare le sue meduse elettriche; voi dovrete cercare di evitarle e colpirla col boomerang. Dopo averla colpita col boomerang le meduse cominceranno a muoversi indipendentemente; è il vostro momento: cercate di eliminare più meduse possibile sempre col boomerang. Una volta eliminate tutte le meduse Barinade vi attaccherà personalmente: evitate gli attacchi e quando è fuori dal pavimento colpitela col solito boomerang; cadrà a terra ed andate di continui fendenti con la spada. Dopo qualche colpo Barinade sarà sconfitta. Raccogliete il portacuore ed andate verso il cono di luce blu: troverete la Principessa Ruto che, tutta arrossata, vi “ringrazierà” a suo modo di averla liberata.

ruto

Zora's River « The Legend of Zelda - Ocarina of Time » Verso il Forest Temple

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti