Forest Temple

Il Forest Temple
Avviso: dopo aver affrontato tre dungeon relativamente brevi, questo Forest Temple vi sembrerà lungo all'inverosimile, quindi preparatevi. Nella prima stanza di ingresso affrontate i due lupi e salite sui rampicanti a destra. Scendete sul tronco e raggiungete lo scrigno lì vicino con un salto ben assestato. La chiave contenuta nel forziere ha fatto osannare molti giocatori, poiché nessun indizio porta ad essa, ma voi ora ce l'avete. Continuate per la porta dopo aver abbandonato la sommità dei tronchi. Dentro sconfiggete lo Skultulla e proseguite per la sala principale del dungeon: qui assisterete ad una breve scena animata, in cui quattro fantasmi portano via altrettante fiamme che servono per far funzionare "l'ascensore" che porta al piano seminterrato. Lo scopo del dungeon sarà proprio questo: sconfiggere i fantasmi e recuperare le fiamme. Per prima cosa dirigetevi nella sala a nord, dopo il corridoio entrate per affrontare un mini-boss: due Stalfos. Focalizzatevi su uno alla volta soltanto e, quando abbassa la guardia e sta per attaccarvi, fatelo a fettine. La morte dei nemici vi frutterà un'altra chiave. Ora, tornati nella sala principale, localizzate a ovest un blocco da far scomparire suonando la Song of Time. Passate la porta ora comparsa e, dopo esservi liberati dai nemici, arrampicatevi per le liane sul muro. Occhio ai ragni appesi che potranno darvi non poco fastidio. Arrivati alla porta, entrateci, sconfiggete il teschio per trovare la mappa e proseguite per la via obbligata. Aggrappatevi con l'Hookshoot sull'apposito appiglio nell'altra terrazza; premete il pulsante che farà defluire le acque di un pozzo lì vicino. Scendeteci dentro ed esploratelo per trovare una terza chiave e qualche cuore. Risalite per le scale o sui rampicanti e tornate nella sala principale. Ora aprite la porta ad ovest, quella chiusa a chiave; passate il corridoietto sconfiggendo lo Skultulla e vi ritroverete in una nuova stanza. Dopo aver eliminato il teschio salite le due serie di scale: qui Navi vi avvertirà della presenza di alcune frecce sul pavimento. Non dovrete fare altro che spostare il grosso blocco fino a farlo entrare nell'apposita buca: fate attenzione, dovrete fare un giro della stanza passando per il luogo in cui era in origine il blocco. Una volta incastonato, scalatelo e raggiungete il piano superiore; troverete un secondo cubo da muovere. Quando rimarrete bloccati col secondo cubo tornate nella postazione originale del primo e salite la scaletta, così da far uscire completamente il blocco nel corridoio. Riscendete e tornate al primo piano per incastrare definitivamente il cubo nella buca. Salite sul cubo, su di un'altra scala e, dopo la via obbligata, eliminate i nemici ed aprite la porta chiusa a chiave. Come la gentile Navi vi farà notare, il corridoio da percorrere sarà tutto contorto su sè stesso. Niente paura: proseguite, ma memorizzate la sua posizione. Nella nuova stanza fate attenzione alla Wall Master per non tornare all'inizio del dungeon. Una volta sconfitta, passate la porta chiusa a chiave. Ignorate i dipinti e proseguite lungo le scale per affrontare il vero boss di metà dungeon: tre Stalfos. Il primo sarà solo, mentre successivamente giungerà una coppia. Questi due saranno abbastanza ostici da eliminare: come sempre, concentratevi su uno alla volta ma attenzione: nel caso non riusciate a sconfiggere in tempo entrambi i due amici guerrieri quello sconfitto si rianimerà continuando a combattere. Il premio della vostra fatica sarà lo strumento che sostituisce la fionda da adulti: l'Arco! A questo punto uscite dalla porta da cui siete entrati per concentrarvi sugli ambigui dipinti. Cercate quello che mostra il fantasma (rosso, in questo caso) e colpitelo con l'arco dal punto più lontano che potete. Nel caso foste troppo vicini esso scomparirà per passare in un altro dipinto. Una volta distrutti tutti e tre i quadri apparirà il fantasma pronto a sfidarvi. Seguitelo e, quando si materializza colpitelo con la spada o con le frecce. La morte del nemico vi frutterà la ricomparsa del fuoco rosso nella sala principale ed una piccola chiave. Ora passate la porta nuova della stanza del mini-boss e vi ritroverete dinnanzi al secondo fantasma, da sconfiggere con lo stesso identico metodo del primo. Questa volta riceverete in dono la bussola. Tornate indietro fino al corridoio contorto: colpite l'occhio sopra la porta d'ingresso per farlo divenire dritto. Nella sala con la Wall Master ora potrete aprire lo scrigno contenente la Chiave del Boss. Scendete nel buco, proseguite per la via obbligata sconfiggendo i nemici e vi ritroverete nella camera all'aperto. Aprite la porta sulla destra, eliminate la mano per recuperare una nuova chiave. Passate la nuova porta a destra dopo essere usciti e vi ritroverete nella stanza dei cubi. Ripercorrete la strada e ricontorcete il corridoio colpendo una seconda volta l'interruttore sopra la porta. Proseguite fino alla sala del mini boss e salite le scale del secondo fantasma. Aprite la porta a chiave e sarete in una stanza simile a quella dopo il corridoio contorto: infatti, dopo essere saliti per le scalette troverete un corridoio uguale al primo. Percorretelo evitando o eliminando i nemici, aprite la porta chiusa a chiave e saltate su una delle piattaforme che girano. Qui dovrete colpire l'occhio (che è congelato) con una freccia facendola passare per il fuoco della torcia, così da sciogliere il ghiaccio e attivare l'interruttore. Questa azione farà contorcere il corridoio e ruotare la stanza successiva ad esso. Raggiungete quest'ultima e cadete nel buco ora disponibile per trovarvi in una sala col pavimento a scacchi. Fate attenzione a non venir schiacciati dal soffitto che scende: per localizzare le piastrelle sicure cercate le ombre dei nemici. Dopo aver attivato l'interruttore e aperto lo scrigno contenente delle frecce, passate la porta. Ecco il quadro del terzo fantasma: colpitelo per dare inizio alla sfida, questa volta diversa dalle altre. Dovrete comporre un puzzle composto da quattro blocchi in un minuto di tempo. Occhio al blocco fasullo (quello blu) che non occorre al completamento dell'immagine. Sconfiggete il fantasma come gli altri due e proseguite, oltre al corridoio, per ritrovarvi nella sala principale, dove vi aspetta il quarto ed ultimo fantasma. Sarà il più difficoltoso da battere: durante lo scontro creerà tre copie di sé stesso. Per riconoscere il vero fantasma osservate i movimenti: esso farà una piroetta ogni tanto. Dopo qualche frecciata esso perirà e la sua fiamma vi darà accesso all'ultima stanza del dungeon prima del boss. Gli enigmi di questa sala non sono difficili: tramite le sporgenze sul muro fate ruotare le pareti, in modo da aprire varie stanzette secondarie. Ricordatevi soltanto di girare le pareti sempre nello stesso senso, in modo da non perdere l'orientamento. Nelle varie nicchie troverete dei pulsanti e un forziere con delle frecce. Non fate altro che ruotare, trovare la prima nicchia aperta e premerci il pulsante per aprirne una nuova. Continuate così fino ad aprire il corridoio che conduce alla stanza del  boss. Aprite l'imponente portone e... buona fortuna.

Evil Spirit from Beyond PHANTOM GANON
Entrate nell'arena, cercate di uscire e degli spuntoni saliranno per bloccare la via di fuga e dare inizio alla sfida. Anche questa lotta si divide in due frangenti. Nel primo Phantom Ganon sarà a cavallo, e voi dovrete disarcionarlo. Egli entrerà nei quadri e, nel momento preciso in cui uscirà dovrete colpirlo con una freccia. Dopo pochi colpi andati a segno, creerà anche qualche copia di sè stesso, per riconoscere quella veritiera dovrete guardare quella che è in ritardo rispetto alle altre. Disarcionato il nemico, lo scontro si tramuterà in un'improvvisata partita a tennis con la Master Sword al posto della racchetta. Infatti, quando Phantom Ganon vi lancerà una sfera di energia, voi dovrete colpirla con la vostra spada e continuare a ribatterla finchè il vostro nemico non cederà. Appena cadrà a terra non perdete un secondo: affondate più fendenti che potete e, dopo qualche colpo esso perirà. Ganondorf in persona si complimenterà con voi per la vostra performance, ma vi avvertirà anche che questo era solo un assaggio della sua vera potenza. Quindi raccogliete il portacuore e uscite dal Tempio tramite il cono di luce blu.

Verso il Forest Temple « The Legend of Zelda - Ocarina of Time » Fortezza Gerudo

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti