Harvest Moon

Time to work!


harvest-moon-snes
Gli ultimi anni di vita del SuperNes sono corsi velocemente: donkey kong country 3,kirby ghost trap, per citarne due, hanno accompagnato la fine di questa console. Ma uno solo uscito nel 1997 ha regalato ancora una volta, una speranza a questa console e a molti videogiocatori. Natsume in collaborazione con nintendo rilascia un nuovissimo simulatore che mai nessun’altro avrebbe pensato e che nessun’altro sarebbe riuscito a unire con animazioni e stili giapponesi: Stiamo parlando di Harvest moon! Cos’è? Un simulatore di…fattoria? Orto? Contadino? Più o meno tutte queste cose…Dopo la morte dei genitori, un ragazzo poco più che sedicenne eredita una fattoria. Deciso inizia questa vita alternativa all’interno di campi da arare e bestie da accudire. Una breve scena d’introduzione porterà il protagonista all’interno del ranch e da quel momento inizierà la vostra avventura. Un avventura pressoché infinita, senza uno scopo preciso, ma con una fine e un obbiettivo: Lavorare nei campi! Le cose che potrete fare sono comunque varie… vanno dallo sposarsi fino a lavorare allo sfinimento o dedicarsi alla pesca o addirittura rilassarsi alle terme…
Ma mantenere una fattoria non significa solo lavorare da mattina a sera, bisogna anche recuperare soldi. E come? Semplice! Vendendo quello che si produce! E si può produrre patate,granturchi, pomodori,etc…. Oppure dedicandosi all’allevamento di mucche o galline. O a tutte due volendo… ricordando che il fattorino che prende le cose passa sempre alle 6, prima del calar della sera.


Realisticamente?

La simulazione che offre Natsume non è solo un semplice passatempo: L’alternarsi delle stagioni, delle condizioni climatiche e degli eventi che accadono portano comunque a delle conseguenze sulle vostre bestie e sulle vostre piantagioni. D’inverno sarà impossibile dunque avere una coltivazione,mentre d’estate sarà difficile avere piante sempre rigogliose sotto il sole cocente. Le stagioni cambiano a seconda dei giorni cui giocate, come nella vita reale. Ovviamente le ore saranno scandite diversamente. Non corrisponderanno alle nostre vite. La televisione dentro casa sarà l’oggetto che permetterà di accertare le condizioni metereologiche del giorno seguente. E coltivare richiede non solo sforzo, ma anche strumenti: quindi dovrete prendere zappa in mano e iniziare ad arare i campi, riempire l’annanfiatoio con l’acqua per poi riversarla nei campi appena arati(ma non prima di aver sparso i semi!) e per pulire intorno ai campi avrete una comoda ascia per tagliare gli alberi e un martello per rompere le pietre(quelle grandi richiedono 5 colpi). La panoramica degli strumenti non si ferma qui: potrete infatti comprare al negozio in città non solo i semi, ma anche medicine o mangime o strumenti per le bestie. E addirittura potrete comprare le bestie che andranno nel vostro ranch. Le cose da fare e da scoprire sono abbastanza e conquistare una ragazza da sposare non è comunque una passeggiata. Non c’è da sorprendersi se tutte queste novità oggi sembrano comuni e usate: una volta era qualcosa di veramente nuovo! Il trascorrere del tempo come detto antecedentemente, influisce in molti modi su molte cose: una staccionata col tempo si rompe, va comunque finita di rompere con un martello e in seguito sostituirla con un'altra presa nel deposito della legna… Gli animali si possono ammalare, quindi bisogna provvedere una medicina. Vanno anche sfamati, quindi c’è bisogno di mangime o di erba(ottenibile tagliando con il falcetto i ciuffi sparsi per il terreno). Andando in città, specificamente nella chiesa, potrete vedere nel registro tutti gli eventi che accadono, date da ricordare se si vuole conquistare una ragazza. Quest’ultime hanno bisogno della vostra attenzione: se volete maritarvi, dovete avere una piuma particolare, la casa ingrandita(doppio letto macchiato grazie! :D) e almeno averla conquistata con un azione particolare. Ma prima di fare questo dovrete frequentarla, portandogli fiori,cibi o quant’altro possa interessargli. Per scoprire cosa portargli dovrete fare molti esperimenti… ma porteranno un risultato soddisfacente. Come detto prima, è un gioco praticamente infinito, anche se un filmato finale ce l’ha(in realtà sono più di 6) e terrà incollati davanti lo schermo per parecchio tempo…Sotto il profilo grafico e sonoro non ho particolari critiche da fare. Il motivetto della primavera sarà uno dei pochi che ricorderete. Anche se variano solo quando cambiano le stagioni, andranno subito a noia e i pochi effetti sonori non hanno la qualità che ci si aspettava. Graficamente qualche animazione riuscita e ben realizzata la regala il gioco, anche la visuale di gioco in stile RPG non è da scartare. Giusto qualche scenario più vario salva l’atmosfera di gioco, sennò l’ambiente risultava estremamente ripetitivo…


Sonoro Sonoro 6.5
Musiche orecchiabili e ben realizzate.
Grafica Grafica 6.5
Per essere uno degli ultimi giochi snes potevano fare molto meglio.
Belle le animazioni dei personaggi però!
Giocabilità Giocabilità 8
Ottimo simulatore e ben realizzato per varietà di elementi presenti
Longevità Longevità 8
Praticamente infinito. Cioè, una fine la ha, ma prima che la vedete troppo tempo passa…
Totale 7.5

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti