Maui Mallard

Data distribuzione Data distribuzione 28/11/1996
Console Console SuperNintendo
Genere Genere Platform/picchiaduro
Giocatori Giocatori 1
Produttore Produttore Disney Interactive
Sviluppatore Sviluppatore Disney Interactive
Salvataggio Salvataggio No
maui

MA PAPERINO NON ERA UN FIFONE?



Sì, diremmo proprio di sì. Nei fumetti e nei cartoni, il nostro papero preferito è sempre impegnato a dormire o a combinare guai, ma soprattutto...a tremare di paura non appena se ne presenta l'occasione! Stupisce quindi che nei videogiochi Paperino diventi invece un eroe di tutto rispetto. Basti pensare a tutte le sue trasposizioni, e parlando dei 16 bit sicuramente tutti voi conoscerete Quack Shot per Megadrive, forse il miglior gioco a 16 bit basato sui personaggi Disney. Ecco quindi arrivare questo Maui Mallard, quando il SNES era ormai al tramonto. Cos'ha da dirci questo gioco?
mauimallard

MAUI MALLARD? NO, COLD SHADOW!



L'avventura si svolge nelle isole Hawaii, dove una tribù indigena sembra aver perso un idolo magico, Shabuhm Shabuhm, protettore dell'isola. Paperino, nei panni dell'agente segreto Maui Mallard, dovrà investigare e sconfiggere il perfido stregone che sta dietro all'inghippo. Ben presto, Maui Mallard imparerà delle abilità ninja e acquisirà la facoltà di trasformarsi il Cold Shadow, il suo alter-ego ninja, espertissimo di arti marziali e di lotta col bastone. Il gioco è principalmente un platform, ma cambia un pò forma quando si tratta di giocare nei panni di Cold Shadow: nei panni di Maui, infatti, potremo correre, saltare e difenderci con una pistola caricata a scarabei (sì, avete capito bene)...mentre nei panni di Cold Shadow non avremo più la pistola ma potremo combattere ravvicinatamente usando il bastone. Dopo qualche livello, Paperino sarà capace di passare da un alter ego all'altro, anche se per trasformarsi in ninja e combattere col bastone ci sarà bisogno di collezionare dei gettoni che diminuiranno poi man mano che passeremo il tempo combattendo come Cold Shadow.
L'azione si snoderà così lungo 8 mondi ambientati sulle isole Hawaii, partendo da una villa e passando per giungle e vulcani.
maui2

TECNICAMENTE PARLANDO



Recensire tecnicamente un gioco di 15 anni fa non è mai facile, perchè bisogna sapersi mettere nei panni di un videogiocatore di allora. Maui Mallard ad oggi risulterebbe obsoleto per chiunque, ma all'epoca faceva un figurone. Poichè è stato uno degli ultimi giochi per SNES, sfoggiava un comparto tecnico niente male: la grafica è curata, colorata e stilosissima, ed i movimenti di Paperino e nemici sono fluidi e ben fatti. Anche le musiche sono più che buone: accanto ai soliti versacci di Paperino troviamo alcuni motivetti davvero accattivanti, come per esempio quello che caratterizza i livelli del primo mondo, la Mojo Mansion. Trattandosi di un gioco "leggero", immediato e che non si prende troppo sul serio, Maui Mallard si farà giocare senza troppi problemi, anche solo per prendersi qualche ora spensierata. Non è il miglior esponente del suo genere su SNES, ma Paperino ci regalerà senza dubbio momenti divertenti, anche considerato il livello di difficoltà, ben calibrato e raramente frustrante.

Sonoro Sonoro 8
Grafica Grafica 8.5
Giocabilità Giocabilità 8
Longevità Longevità 7.5
Innovazione Innovazione 6.5
Totale 7.8

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti