E3 2008 Speciale Terze parti

Terze Parti
Un grande ringraziamento a Dio Brando.

CAPCOM



Tralasciando una conferenza leggermente fuori luogo, videoludicamente parlando, Capcom ha riservato al Wii due titoli "big" e la conversione di Dead Rising proveniente da 360. A questi si aggiunge Neopets Puzzle Adventure che sembra configurarsi come un ottimo party-game.

Spyborgs (Wii)
Spyborgs è una parodia dei cartoni animati americani.
La storia è palesemente un pretesto, essendo stra-abusata: dei supercattivi vogliono conquistare il mondo intero, cinque stereo tipizzati supereroi dovranno impedirlo. Se la trama è scontata, il gameplay pare non essere da meno: Spyborgs sarà un classico platform tridimensionale, basato però sulla possibilità di cooperare, un sistema già visto nei giochi Rare per Nintendo 64. Se un personaggio grosso e forzuto non può raggiungere determinate piattaforme, un altro più snello non avrà problemi.
Questo "cartone animato interrativo", che uscirà ad inizio 2009, avrà anche alcuni minigiochi nei quali si dovrà usare il WiiMote .
Se non fosse per il team che c'è dietro (formato da gente che ha lavorato a titoli come Ratchet & Clank o World of Warcraft), Spyborgs convincerebbe davvero poco, sia per la non eccelsa grafica, sia per il target, che pare basso...
Spyborgs
MegaMan 9 (WiiWare)
Dieci anni sono passati da quando uscì l'ultimo MegaMan "classico", MegaMan & Bass per Super Famicom. Contrariamente a Spyborgs, MegaMan 9 pare essere rivolto ad un target hardcore: sarà infatti un omaggio ai primi tre capitoli, usando una grafica molto retrò ed offrendo una difficoltà elevata. L'altra faccia della medaglia è il prezzo, 10EUR, che potrebbe risultare eccessivo per un gioco che non porta alcuna vera novità. MegMan 9 uscirà a Settembre per Wii tramite il servizio WiiWare.

D3 PUBLISHER



Tralasciando un tie-in multipiattaforma, dedicato alla misconosciuta serie Ben 10, e l'interessante Puzzle Quest: Galactrix, D3 Publisher porterà in occidente Bangai-O Spirits per DS. Creato da Treasure (Sin & Punishment, Ikaruga), sarà un classico sparattuto bidimensionale, con la possibilità di creare i propri livelli e scambiarli via Nintendo Wi-Fi Connection.

DEEP SILVER



Oltre a Secret Files: Tunguska (in uscita anche per Wii), remake dell'avventura grafica uscita per PC un anno fa, Deep Silver rilascerà su DS un nuovo clone di Nintendogs, Pet Vet: Down Under.
La vera sorpresa è senz'altro Gravity, puzzle game creato con la collaborazione del Professor Heinz Wolff, il quale si basa sulle leggi della fisica e su vari sistemi di leve; lo scopo del gioco è far arrivare una pallina a destinazione, sfruttando le varie leggi fisiche tramite le proprie conoscenze od i consigli del professore tedesco.

ELECTRONIC ARTS



EA, inaspettatamente, sembra essersi messa duramente a lavoro su Wii. Accanto a giochi casual su cui possiamo sorvolare (Harry Potter, FaceBreaker K.O. Party, Hasbro Family ed i cloni di Nintendogs) ed alle classiche serie sportive con controlli adattati al WiiMote (in maniera eccezionale; Tiger Woods 2009 per Wii potrebbe essere, potenzialmente, il miglior gioco di golf di sempre) presenta titoli adatti sia ad una utenza occasionale sia agli hardcore gamer.

Skate It (Wii)
Skate è un titolo uscito nel 2007 per PS3 e 360, ottenendo ottimi riscontri sia dalla critica che dal pubblico. Utilizzava le due leve dei controller in maniera atipica: la prima, a sinistra, veniva usata per muovere lo skeater, mentre la seconda di destra per fare acrobazie. Avendo il WiiMote (col Nunchuck) una sola leva, le acrobazie sono riservate ai sensori. Ad esempio "disegnando" per aria un cerchio, il nostro skeater farà un'acrobazia simile. Chi possiede la Balance board può usarla per muoversi e per le acrobazie più semplici.
Skate
MySims Kingdom (Wii)
Il primo MySims era un buon gioco, ma purtroppo poco interattivo. EA ripropone la formula nel medioevo (non senza qualche incongruenza storica, ma non ha importanza), arricchendo le schermate di caricamento con simpatici filmati, ma sempre con le stesse premesse: possibilità di modellare in tutto e per tutto il proprio personaggio e la propria casa. A questo proposito l'editor proposto da EA aiuterà di più a scegliere le combinazioni di pezzi nel caso non ci si volesse sforzare troppo.
La vera novità si trova nel poter aiutare gli abitanti, compiendo per loro delle missioni, costruendogli qualcosa (e costruendo anche gli attrezzi per, scusate il gioco di parole, costruire oggetti complessi) o recuperando oggetti rubati. In questo caso sarete liberi di tenere per voi una parte degli oggetti (od anche tutti), ma così facendo non vi metterete ben in vista agli occhi degli abitanti...
Sims
SimCity Creator (Wii)
Prima di approfondire SimCity Creator è bene specificare che il gioco uscirà contemporaneamente (19 Settembre) in due versioni: Wii e DS. La seconda non ha niente a che fare con la prima, essendo semplicemente un nuovo, classico, SimCity.
La versione Wii invece, pur essendo fedele ai canoni classici, porta non poche novità. Innanzitutto l'utilizzo del WiiMote, che permette di disegnare letteralmente le strade. Non è certo una rivoluzione epocale ma potrebbe dare grandi soddisfazioni unita ad un'altra novità: gli edifici Hero. Basati sulla storia (l'Italia è rappresentata da edifici romani), sul futuro o sulla fantasia (torte-grattacieli?), gli edifici Hero -in tutto 40- possono cambiare radicalmente la città. Salvo queste due piccole modifiche, e la possibilità di creare delle zone abitate geometriche (ad esempio selezionando un cerchio), la costruzione della città è uguale agli altri SimCity.
SimCity Creator si basa anche -e sopratutto- sulla demolizione della città; ad esempio grazie al WiiMote è possibile creare rapidamente delle scosse di terremoto; inoltre in saranno presenti degli eventi, come l'invasione di alieni o di robot-giganti.
Simcity
Spore Creatures (DS)
Versione semplificata di Spore Creatures Creator per PC. Spore Creatures, lungi da essere un innovativo MSPOG (massively single-player online game) come Spore per PC, potrebbe essere definito un RPG con elementi di simulazione. Dopo aver creato una creatura, andrà potenziata nutrendola e coccolandola (alla Nintendogs) per farla salire di livello, facendola poi combattere con altre creature per reclutarle (alla Pokémon).

Tra i nuovi giochi troviamo anche Zubo per DS, ma le informazioni sono davvero poche: si tratta di un RPG a turni ambientato a nel regno di Zubalon, dove si dovrà sconfiggere e catturare a tempo di musica gli Zubos riportando la pace nel regno.

HIGH VOLTAGE SOFTWARE



Un solo titolo da High Voltage Software, ma ben promettente. The Conduit (Wii) ci vede impersonare Mr. Ford, agente segreto, che ben presto si ritrova solo in una Washington semi distrutta, desolata e sopratutto invasa dagli alieni. Alieni che sono riusciti a raggiungere gli USA attraverso una serie di condotti dimensionali, che Mr. Ford dovrà esplorare.
Durante i viaggi dimensionali si potrà scegliere se giocare come in un classico sparatutto, quindi uno spara-spara quasi continuo, o se aggiungere al gioco della strategia, dosando bene le munizioni e decidendo a quali nemici sparare. Riguardo questi ultimi, da quanto visto, avranno caratteristiche diverse (rendersi invisibili, volare ecc.) ed una buona IA (inseguiranno, ad esempio, il protagonista sia nei grattacieli, sia sottoterra).
Mr. Ford può però contare sia sulle sue armi, sia, una volta rubate, su quelle extraterrestri, non solo per uccidere i nemici ma anche per risolvere degli enigmi; ne è stato mostrato uno che ci vedrà usare un robot per vedere cose invisibili. Queste caratteristiche, unite ad un'ottima grafica, a dei controlli migliori rispetto a quelli di Metroid Prime 3 ed a un online a ben 16 giocatori (con supporto al WiiSpeak!), ci fanno sicuramente attendere The Conduit, previsto per gli inizi del 2009 (almeno in America).

MARVELOUS ENTERTAIMENT & NATSUME & XSEED GAMES



Tanti giochi da Marvelous, Natsume e Xseed Games, tutti promettenti. Sia per Wii che per DS, la fine del 2008 e l'inizio del 2009 si prospettano ottimi. A questi si aggiungono poi altri due nuovi Harvest Moon: Island of Happiness (DS) e Tree of Tranquility (Wii) e Populous DS (DS), nuovo capitolo della saga puzzle-strategica molto promettente.

Rune Factory: Frontier Wii (Wii) & Rune Factory 2 (DS)
Due titoli della serie Rune Factory, spin-off di Harvest Moon incentrato però sull'RPG. Questo, almeno, si può dire per Rune Factory 1 e 2, dato che Frontier ripresenta alcune caratteristiche di Harvest Moon, come coltivare l'orto, unite anche a feature prese da Animal Crossing (svolgere incarichi per i cittadini e così via). Entrambi i giochi hanno la caratteristica di sfruttare l'hardware del DS e del Wii, unendo un discreto dettaglio grafico a scorci da favola. Per quanto riguarda Frontier non si hanno molti dettagli a proposito, mentre di RF2 possiamo dire che si può dividere in due parti: nella prima avremo il controllo di Kyle, un ragazzo che decide di intraprendere un'avventura. Egli incontrerà Mada, la quale gli premedirà che una maledizione sarà lanciata sul suo villaggio. La seconda parte è invece ambientata molti anni dopo, durante la maledizione, nei panni del figlio di Kyle.
Per quanto riguarda il gameplay, si RFF che RF2 si basano su quello del primo episodio (far lavorare in fattoria i mostri sconfitti, forgiare armi ecc.), introducendo però il primo controlli adattati al WiiMote (ovviamente) ed il secondo menù più pratici grazie al touch-screen.
Rune
Little King's Story (Wii)
Un bambino timido e senza amici, una corona misteriosa che permette, a chi la indossa, di subordinare gli altri. Il bambino, incoronato niente meno che da un errante cavaliere cavalcante una mucca (!), ha quindi pieno controllo su tutto, divenendo di fatto un piccolo re. La storia del piccolo re inizia così, e proseguirà, ludicamente parlando, in maniera non dissimile da Pikmin. Il re infatti sarà l'Olimar della situazione governando le "truppe" , che dovranno affrontare dei nemici ma anche (e sopratutto) costruire città, scavare buche per piantare semi e così via.
Un incrocio tra Pikmin, Final Fantasy CC - My Life as King ed Animal Crossing? Così pare, anche constatando che i vari sudditi avranno una diversa personalità e, se lasciati al villaggio, non occuperanno case a caso ma quelle a loro più adatte. E sarà compito del giovane re andarli a trovare, magari regalandoli qualcosa o completando per loro delle piccole missioni. Il piccolo regno di Corobo, questo il nome del timido ragazzo, potrà poi essere espanso, muovendosi oltre i confini dei villaggi (che diventeranno poi borghi) per fondarne altri, sconfiggendo nuovi nemici e risolvendo nuovi enigmi. Un titolo interessante, che arriverà in Europa agli inizi del 2009. Se la versione Americana avesse l'Italiano, o se siete pratici con l'Inglese, il consiglio è di armarsi di freeloader (e di TV con supporto ai 60hz) per Natale.

Retro Game Challenge (DS)
Una compilation geniale. Uscita in Giappone con il nome di Game Center CX, si vedeva impossibile una uscita occidentale per via di una lunga questione di diritti d'autore. XSEED incredibilmente è riuscita nel compito di portare in occidente il gioco senza modificarlo minimamente.
Anni '80; nei panni di due ragazzi si dovranno superare diverse prove, proposte da un tal Arino, in un gioco NES (creato per l'occasione, ergo non si tratta di remake di qualche vecchio gioco ma di parodia) per sbloccarne un altro dove superare diverse prove e così via. Di fianco a questo si ha anche la possibilità di sfogliare delle riviste simil-Famitsu, per cercare trucchi, soluzioni ed interviste agli sviluppatori.
I giochi, in tutto otto, sono di diverso genere: si passa dallo sparatutto arcade clone di Galaxian, ai primi platform simil Bubble Bobble (per poi passare a qualcosa di più complesso, non dissimile da Ninja Gaiden), agli sparatutto di scuola Star Soldier, a dei racing (invero, avendo giocato la versione giapponese, poco divertenti: manca completamente il supporto multiplayer...) quasi prototipi di Mario Kart ed, addirittura, ad un Final Fantasy, che può deludere i non appassionati al genere essendo eccessivamente old-school (è impossibile scegliere le classi dei protagonisti, tutti senza una personalità).
Visto la grande qualità della versione giapponese, e l'ottimo lavoro che sta facendo XSEED, Retro Game Challenge è un titolo d'attendere.
Di giochi promettenti con poche informazioni va segnalato Avalon Code DS (DS), dai creatori dei remake di Final Fantasy su DS, purtroppo non poco scattoso.

UBISOFT



Accanto a titoli casual come la serie Petz (Monkeyz, Dogz, Catz, Dogz Sports eccetera), Ubisoft ha presentato Rayman Raving Rabbids TV Party (Wii e DS), che per quanto non sia un vero e proprio gioco hardcore, è da menzionare. I folli conigli hanno preso possesso di una grande stazione TV, decidendo di mandare in onda solo quello che vogliono. Ovvero di tutto ma in versione "conigliesca".
E' chiaro sin da subito che il titolo vuol essere una parodia dei programmi televisivi, parodia che come nel prequel vede però Rayman rilegato ad un ruolo di semplice comparsa in quello che, ormai, è un gioco fuori dal suo universo narrativo. Riguardo al Gameplay, TV Party utilizzerà la Balance Board, divenendo il primo videogioco da giocare col sedere. In mezzo alla follia dei conigli infatti Ubisoft ha deciso di sfruttare la BalanceBoard in questo inedito metodo per, ad esempio, muovere una mucca durante una discesa. Chi comunque vuole giocare in modo meno pazzo, ha altri minigiochi sia per la BalanceBoard che per WiiMote e Nunchuck. Questi ultimi purtroppo non sono sfruttati come la bilancina, ed il senso di avere tra le mani un semplice clone di Rayman Raving Rabbids 2 è forte. Poco importa, considerando che mentre un giocatore gioca ad un minigioco dedicato alla BalanceBoard, gli altri usando i controller standard del Wii possono interferire (ad esempio oscurando lo schermo per un po'). Poiché ben poca gente ha speso 180EUR per due WiiFit, la scelta di Ubisoft è certamente giusta. Della versione DS non sappiamo niente, ma certamente sarà un party game come il prequel.
Rayman

THQ



Oltre a deBlob e Deadly Creatures, che analizzeremo qua sotto, THQ ha presentato Lock's Quest (che renderà felici coloro che hanno sempre sognato di creare in un RPG fortezze e dungeon, anche se Dungeon Maker -in uscita anche lui a Settembre per DS- pare più longevo) e la versione DS di Viva Pinata (nonostante il gioco per 360 sia migliore fa piacere vedere che Rare non ha del tutto abbandonato Nintendo).

Deadly Creature (Wii)
Deadly Creature non piacerà a chi soffre di fobie per insetti et simila, essendo un gioco d'azione nei panni di due esseri piccoli ma pericolosi, nemici tra di loro. Scorpioni da una parte, Tarantole dall'altra.
Qual è la trama di un così strambo titolo? Una fabbrica deserta esplode misteriosamente. Non si sa altro, ma i due microesseri dovranno affrontare nemici sempre più forti: da piccoli vermetti a esseri umani. Per quanto riguarda il GamePlay, lo Scorpione è abile nell'attaccare grazie alle chele (simulate da WiiMote e Nunchuck), che gli permetteranno di eseguire anche delle combo. La Tarantola invece è più debole ma compensa con la sua agilità, che le permette di andare su qualsiasi muro; il suo veleno comunque uccide in un sol colpo. Deadly Creatures è un titolo interessante, si dovrà vedere se mantiene le promesse, e se avrà una trama sensata.

deBlob (Wii)
deBlob è un titolo strano. E' bene precisare che il concept non nasce da chissà quale GameDesigner ma da un gruppo di studenti olandesi, che decisero di creare un gioco dove colorare la città.
Il gioco, scaricabile gratuitamente per PC, ottenne un buon successo, nonostante fosse non poco limitato (colorare la città era l'unico scopo, però incredibilmente divertiva molto). THQ ha deciso di riprendere in mano il progetto, facendone un sequel per Wii. Essendo su Wii un gioco a pagamento, la formula non poteva certo restare uguale. Ecco quindi che accanto ad una modalità presa pari-pari dal gioco per PC se ne hanno altre di nuove, come una modalità "a tempo", una incentrata sui combattimenti ed una sulle missioni. Tutte hanno un nuovo sistema di Combo (assente dalla versione PC): deBlob facendo acrobazie senza mai toccare terra diverrà sempre più grande e veloce, cosa che gli permette di ricolorare più efficacemente la città. A questo proposito, su Wii come su PC, la nostra macchia dovrà rotolare sopra degli omini colorati per acquisirne i colori, lasciando dietro di se una scia colorata. Per colorare gli edifici basta saltarci sopra.
deBlob si configura come un gioco innovativo e divertente, che saprà sicuramente sfruttare il WiiMote (per far rotolare una pallina cosa c'è di meglio che l'inclinazione?). Rimangono però alcuni dubbi sulla longevità, dubbi che si spera spariranno a Settembre...
Blog

ACTIVISION



Call of Duty: World at War (Wii e DS) è il titolo di punta di Activision, ambientato agli inizi II Guerra Mondiale, il titolo ci mette nei panni degli Alleati, precisamente delle truppe sovietiche ed americane.
In sostanza due storie in una: la prima più storica (nei panni dei sovietici bisognerà evitare -l'inevitabile- conquista nazista dell'Europa più oriente), la seconda leggermente più libera. Un soldato americano si risveglia in una prigione giapponese, legato, e sarebbe presto torturato (fine che ha già fatto un suo compagno) se non venisse liberato durante un attacco alla base giapponese. Qui quindi inizierà il gioco, con il controllo del soldato americano intento a scappare ed, allo stesso tempo, nascondersi nelle prime case che capitano. Sul fronte russo, il soldato sovietico si troverà solo dopo una strage provocata dai nazisti. Anche questa missione è una lunga fuga, articolata (come la prima del resto) però da nuove feature (come arrampicarsi sugli alberi per darsi al cecchinaggio, l'usare nuovi veicoli od infiammare le praterie armati di lanciafiamme) e da filmati che serviranno ad aumentare l'immedesimazione. Tutte caratteristiche che si ritrovano nel multiplayer, questa volta possibile anche in cooperativa.
Cod

SEGA & PLATINUM GAMES



Da notare, oltre agli sforzi di Sega di far tornare Sonic quello di un tempo, MadWorld (Wii) dei Platinum Games, ex-Clover.
Se si dovesse scegliere uno slogan Italiano per MadWorld sarebbe certamente viuuuuuuuuulenza. Un giorno come tanti nella cittadina di Varrigan arriva un gruppo che intende organizzare uno spettacolo televisivo. Spettacolo poco politically-correct, il Death Watch, dato che ha, come scopo, uccidere nel modo più crudele e sadico gli avversari. Jack, il protagonista, dovrà farlo in varie modalità, dal classico wrestling ad un tiro a freccette, dal buttare il nemico su degli spuntoni a chiuderlo in un cassonetto. Gli scontri saranno commentanti da dei telecronisti in modo assolutamente sadico, un humor molto, molto nero.

SONIC UNLEASHED (Wii)
Da Sonic Adventure 2, Sonic è sempre più peggiorato, incentrandosi sempre meno sulla velocità (e sulla qualità).
Sega, però, pare voler tornare alle origini: niente più duemila personaggi con fasi poco coerenti con Sonic (la pesca di Big in Sonic Adventure in primis), solo velocità, velocità e velocità, unita ad un solo personaggio, quello che ha dato il nome alla serie. Gli Anelli Segreti, basandosi questi princìpi, si rivelò un titolo discreto, che soffriva di problemi con la telecamera, ma discreto.
Unleashed risolve i problemi, dandoci un Sonic sì in 3D, ma con un gameplay 2D. Davanti a noi c'è una sola strada, qualche bivio, ma nessuna cosa nascosta chissà dove; pare davvero un ritorno alle origini, se non fosse per l'ambientazione. Non è la vecchia Green Hill ma Mikonos, un'isola greca... Poco male, Sonic ormai è (purtroppo o per fortuna) contestualizzato con gli umani, e se pensiamo che il gioco ha anche fasi 2D non ci si piange sopra a più di tanto. Un vero Sonic, dopo tanto tempo? No. Quella illustrata fin'ora è metà del gioco, la metà ambientata di giorno. Quella ambientata di notte ci vedrà muovere un Sonic mannaro (Sonic lupo porcospino mannaro?) in un action-adventure. Sono quindi presenti pareti da distruggere per trovare luoghi segreti e, sopratutto, nemici da uccidere.
Sonic sta alla velocità come Sonic mannaro sta agli scontri. Non mancheranno in questi le classiche combo, possibile grazie ad un allungamento delle braccia di Sonic mannaro, che permetteranno anche di fare delle acrobazie. Tutto molto poco "Sonicoso". Riguardo alla selezione dei livelli, ci sarà un villaggio centrale esplorabile liberamente... su 360 e PS3, essendo su Wii diventato misteriosamente un villaggio Punta-e-Clicca stile avventure grafiche.

SONIC CHRONICLES THE DARK BROTHERHOOD (DS)
In ambito del "facciamo fare a Sonic di tutto e di più", ecco anche SONIC CHRONICLES. Ovvero la risposta, dopo 10 anni, a MarioRPG.
Il primo "SonicRPG", sviluppato da BioWare pare essere riuscito a metà. Perché se l'idraulico si prestava bene ad (atipici) GDR, Sonic non può, in un genere piuttosto lento, essere fedele a se stesso. Ovviamente non lo è; il gioco risulta lento, anche per via del sistema di controllo (pennino) che impedisce di fare giri della morte o saltare velocemente. Per le varie azioni, infatti, sarà necessario toccare delle icone sul Touch-Screen, cosa che alla lunga potrebbe risultare monotona, essendo il gioco incentrato anche (e sopratutto) sull'esplorazione. Il party in questo caso, formato da vari personaggi (forse anche troppi, Big il gatto non c'incastra molto in un RPG...), servirà anche ad esplorare il mondo in modo più approfondito; come nei platform, Tails può volare, Knucles arrampicarsi e Sonic sfrecciare alla velocità della luc... ad una velocità maggiore rispetto agli altri.
Nella modalità battaglia invece ogni personaggio avrà, accanto a mosse normali (pugno, calcio eccetera), quelle speciali.
Il primo SonicRPG promette bene se si è appassionati del genere, ma non di Sonic. La mascotte Sega, infatti, pare avere solo una posizione "di marketing" per far vendere di più un prodotto discreto.
Sonic

ALTRO



Le parole d'ordine di Crave Entertainment sembrano essere "Arcade, semplicità e multipiattaforma"; nessuno dei giochi presentati per Wii sono esclusive e sono tutti eccessivamente immediati. Si passa da un semplificato strategico in tempo reale, Defendin' de Penguin (che ci vedrà proteggere un villaggio di pinguini), ad un racing non certo ai livelli di Excite Truck (Ford Racing Off Road), ad una simulazione di corsa su tori (PBR: Out of the Chute), all'ormai immancabile clone di Nintendogs (Purr Pals DS, che è l'unico gioco tra questi ad essere esclusiva) ad una compilation di giochi da tavola formate dal Solitario e dal Mahjong (il gioco cinese ove vanno combinate tra loro delle tessere). L'unico gioco che forse potrebbe destare un briciolo di attenzione (King of Clubs Mini-Golf) sfrutta il WiiMote in modo ridicolo: non si dovrà mimare il movimento di una mazza da golf, ma alzare il WiiMote per aumentare una barra di energia, premendo successivamente A. Le varie software house minori hanno, purtroppo, seguito questo esempio. Disney Interactive ha presentato i soli tie-in di High School Musical e di Fairies, un nuovo franchise dedicato a Campanellino, accompagnati da Ultimate Band (un Guitar Hero per un pubblico più inesperto) e Spectrobes 2, che pare correggere i difetti che accompagnavano il primo episodio. Eidos ha annunciato un solo titolo, ma di discreta qualità: Monster Lab, esso è un classico RPG con una storia atipica. C'è sì il classico lord con intenzioni di governare il mondo, ma quello che manca è l'eroe. Il giocatore, infatti, non si troverà a manovrare cavalieri, maghi o dame ma coloro che hanno sempre fatto la parte dei nemici: i mostri. All'inizio del gioco si potrà creare il proprio mostro, aggiungendo man mano nuovi "pezzi" attivabili sconfiggendo altri mostri; le varie combinazioni permetteranno di sferrare attacchi speciali. Sempre sul campo RPG, ma per DS, si hanno Dragonology e Wizardology (mix tra RPG e libro-game di Codemasters) ed Away: Shuffle Dungeon un classico Dungeon crawler di Majesco. Square non propone niente di nuovo, ma i remake di Final Fantasy IV, Dragon Quest IV e Chrono Trigger. Viene da chiedersi che fine abbia fatto Dragon quest IX. Sempre Square, ma nella sua divisione Taito, ha (per l'ennesima volta...) ripresentanto l'RPG The Legend of Kage 2 e l'ottimo puzzle game/platform Exit DS Tecmo accanto a giochi casual ha presentato SPRay, sul quale si sa poco. Sarà un incrocio tra Zelda ed un platform, con qualche feature presa da Mario Galaxy e LostWinds: l'utilizzo del puntatore per interagire con l'ambiente spruzzando varie sostanza. La colla, ad esempio permetterà al nostro eroe di attaccarsi ai muri o l'acqua di scivolare. Un Mario Sunshine all'ennesima potenza.

Nintendo DS - Titoli e Hardware: tutte le novità « E3 2008

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti