Nintendo World Championship 2

Senza nome


Domenica 14 giugno/Lunedì 15 giugno. Dalle ore 00.00 alle ore 3.00: Nintendo World Championships 2.

Quest’anno, per la prima volta da quindici anni, Nintendo ha riproposto le Nintendo World Championships. Per chi non lo sapesse, si tratta di un torneo nel quale alcuni giocatori scelti appositamente dalla Grande N grazie a delle qualifiche si sfidano per diventare il Nintendo World Champion. La sfida si compone di 8 round che si possono dividere in round normali e in round Underground. Infatti nei primi tre round normali andranno “sotto terra” quattro giocatori (cinque nel terzo) e, fra un round e l’altro, coloro che sono sotterrati si sfideranno per la sopravvivenza: chi vincerà avanzerà ma sotto terra. Solo al terzo round underground il vincitore tornerà fra “i vivi”. E così fino al penultimo round, dove avanzeranno solo due giocatori per il duello finale.

Senza nome

Il primo round “normale” ha visto protagonista una vera e propria guerra a suon di inchiostro. Esatto: i giocatori si sono sfidati a Splatoon, la vera sorpresa Nintendo del 2015! E a suon di colpi di inchiostro, granate, rulli e bombe, i dodici giocatori più bravi sono passati al secondo round. Ma fra un round e l’altro, c’è l’underground.
E proprio nell’underground Nintendo ha deciso di celebrare la sua grandezza “immortale” facendo sfidare i quattro giocatori sconfitti al primo, epico titolo di The Legend of Zelda per NES (adattato con la Virtual Console). A differenza di Splatoon, in Zelda può risultare difficile determinare chi trionfa, dunque è stato deciso che il giocatore più rapido nel finire il primo dungeon avanza. Non proprio semplicissimo data la struttura del gioco poco arcade ma nel giro di pochi minuti il vincitore è arrivato a destinazione. Ed è sopravvissuto alla prima sfida underground.

Senza nome

Per il secondo round “normale” Nintendo ha deciso di fare una speciale sorpresa presentando un gioco totalmente nuovo:  Blast Ball! L’obiettivo del gioco è quello di fare goal nella porta avversaria. Banale, se non fosse che i protagonisti sono robot con varie armi! Inoltre ad ogni goal la porta rimpicciolisce. Per cui raggiungere la quota dei tre goal, ossia l’obiettivo, diventa sempre più difficile. Si sa poco su questo gioco, che uscirà su 3DS.
I quattro sconfitti a Blast Ball ed il vincitore a Zelda si sono sfidati nel secondo round underground nel quale i per vincere era richiesto “solo” di sconfiggere Mother Brain e di scappare da Brinstar entro un tempo prestabilito nel sempre epico Super Metroid. Una sfida non proprio delle più semplici che ha visto il suo vincitore faticare abbastanza per trionfare.

Senza nome

Il terzo round “normale” ha visto protagonista Mario Kart 8. I tre giocatori che, alla fine delle corse, avevano raggiunto il punteggio più alto, sono potuti avanzare. Le tre piste in cui i giocatori si sono il Baby Park, Animal Crossing ed il meraviglioso Big Blue. Una sfida questa qui basata sia sull’abilità ma anche sulla fortuna.

Nell’ultimo round underground, che ha visto protagonisti ben sei giocatori, la sfida consisteva nel raggiungere il punteggio più alto possibile nella modalità Balloon Trip di Balloon Fight. Una sfida dunque semplice da seguire ma non così facile da fare in pratica. Inoltre il vincitore di questo round underground ha potuto fare la semifinale insieme ai tre vincitori della sfida precedente.

I quattro semifinalisti si sono dovuti sfidare nell’enciclopedico Super Smash Bros. per Wii U. Ma prima, dovete sapere che circa 365 giorni fa, il famoso smasher Hungrybox sfidò Reggie Fils-Aime, il presidente di Nintendo of America, ad uno scontro “per la Gloria”. Reggie rifiutò, dicendo però che per il prossimo anno sarebbe stato in grado di fare una sfida con Hungrybox e di vincerla. Ebbene, quel prossimo anno è arrivato e i due si sono finalmente scontrati per la Gloria… per Hungrybox ovviamente. Purtroppo Reggie ed il suo Ryu poco hanno potuto contro Hungrybox ed il suo Jigglypuff se non farci fare delle grasse risate.

Senza nome

La finale invece si è disputata con il futuro arrivo per Wii U Super Mario Maker! I due giocatori, uno per volta, hanno fatto gli stessi livelli. Il primo, in stile Super Mario Bros. aveva come difficoltà maggiore il capire come raggiungere un tubo posto molto in alto; il secondo, in stile Super Mario Bros. 3 era caratterizzato da molti nemici e dalla Kuribo Shoe;  il terzo in stile Super Mario World con molte porte e l’ultimo, affrontato simultaneamente, in stile New Super Mario Bros. U che possiamo tranquillamente definire come impossibile. Alla fine il giocatore di nome John Numbers si è aggiudicato il titolo di Nintendo World Champion 2015 battendo sul filo del rasoio l’altro finalista Cosmo.
A domani con un aggiornamento speciale sul Nintendo Digital Event!

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti