Nintendo Treehouse - Giorno 1


Martedì 16 giugno dalle ore 18.50 alle ore 2.50 di Mercoledì 17 giugno: primo giorno della Treehouse.


Come tutti si aspettavano, la Treehouse ha presentato come primo gioco Star Fox Zero. Non solo lo staff ci ha fatto godere di questo titolone poiché anche Miyamoto ci ha dato alcune informazioni sulla nuovissima avventura della volpe spaziale. Ma seguiamo l’ordine degli eventi.
I ragazzi della Treehouse hanno iniziato la loro diretta mandando Fox e compagni a Corneria. E qui abbiamo avuto la conferma implicita del ritorno di alcuni personaggi:  il generale Pepper e Andross! La missione inizia senza indugi e subito lo staff si è ritrovato a sparare per difendere il famoso pianeta. Il gioco offre un’esperienza molto cinematografica con una difficoltà che non sembra da sottovalutare. Dopo circa un quarto d’ora passato a sparare dai cieli, vediamo la maggiore novità del gioco: le trasformazioni! Il walker, prima trasformazione vista, sfrutta la possibilità di camminare per dare una precisione migliore nei combattimenti contro nemici a terra. Il walker potrà inoltre fare una mossa molto nota agli amanti della serie: il barrel roll (a proposito, perché non provate a digitare “do a barrel roll” su Google?)! Poco dopo vedrete apparire un enorme disco volante già visto nel Digital Event. Ebbene il disco ottiene finalmente un nome: Androsa. I ragazzi hanno dunque affrontato questa nuova minaccia sia in modalità Arwing che in modalità walker (utilissima per muoversi con più precisione sull’Androsa stessa). Inoltre è stata svelata una possibilità di affrontare i boss con strategie più varie: l’Androsa può essere distrutta sia sparandole dal cielo, sia entrandole dentro.  Missione compiuta dunque! Il team, pronto per tornare alla base, deve però affrontare un nuovo gruppo di nemici capeggiati da addirittura Pigma Dengar! L’AI del gioco non pare proprio rimbambita: nel momento in cui Fox ha cercato di attaccare Pigma da dietro facendo un giro della morte, Pigma ha fatto lo stesso, mantenendo il vantaggio. Finita anche questa fase, Miyamoto è tornato con una notizia importante: anche Platinum Games ha aiutato nello sviluppo del gioco e per questo motivo potrete vedere Miyamoto e Platinum parlare di questo gioco. Inoltre il Pad mostrerà la cabina di pilotaggio, e dagli stream pare che sarà molto più utile guardare lì che in TV (il membro dello staff ha guardato sempre il Pad). Proprio per questo è stata data grande enfasi a questa feature.


Il secondo gioco giocato (che ricordiamocelo, all’E3 giocare i giochi presentati non è mai banale) è stato la seconda star della presentazione: Super Mario Maker! Ospiti d’onore Miyamoto e Tezuka! Dato il semplice concetto base di questo gioco, è difficile darvi delle novità precise su questo gioco ma per invogliare i giocatori più indecisi, vi basti sapere che i ragazzi della Treehouse hanno fatto delle grasse risate nel giocare, creare e modificare livelli del buffo idraulico italiano!


Terzo gioco mostrato è The Legend of Zelda: Tri Force Heroes. La parte che è stata mostrata è il primo dungeon: tre del gruppo infatti si sono uniti per affrontare questo primo labirinto. Una nota importante non mostrata nel Digital Event: i tre Link condivideranno gli stessi cuori. Questo vuol dire che lanciare una bomba che colpisce tutti e tre i giocatori vi farà perdere ben tre cuori. Una novità strana per i fan della serie (quindi me compreso) e, se posso permettermi, una cosa che mi ha fatto storcere leggermente il naso è il sistema delle fate. Infatti esse non vi faranno ritornare in vita nello stesso punto in cui morirete e non dovrete nemmeno sbattervi troppo per trovarle, tanto partirete con tre fate di default che vi faranno resuscitare dall’ultimo punto importante (porta, nuova stanza ecc.).  Di stanza in stanza, il trio è riuscito a superare i semplici enigmi proposti dal gioco. Il secondo dungeon provato dal trio è il tempio. Anche qui, nulla di impossibile. Questo gioco infatti, punta di più sulla difficoltà nello scappare dalle trappole che nel capire come avanzare. L’ultimo livello provato è la fortezza. Qui il livello di sfida è parso un po’ più alto ma totalmente differente da un capitolo normale di Zelda.


Quarto titolo presentato: Animal Crossing Happy Home Designer. Abbiamo maggiori informazioni riguardo questo gioco: qui non siamo più il sindaco bensì un semplice cittadino che lavora per un’agenzia immobiliare. Dovrete quindi arredare i vari edifici (normali case ed altri edifici) come meglio credete. Nella diretta è stato possibile vedere come arredare al meglio una casa ed una scuola.


Quinto titolo presentato è l’anomalo "sequel" di Metroid Prime: Metroid Prime Federation Force. In questo gioco, basato sul multiplayer cooperativo in quattro, dovrete di volta in volta affrontare delle quest, come ad esempio catturare una bestia di ghiaccio (che peraltro è la missione mostrata nello stream). Ci saranno gadget sfruttabili, e gran parte del successo della missione dipenderà proprio dalla giusta distribuzione di questi fra i giocatori. Una novità confermata sta nel fatto che quando un giocatore andrà KO, gli altri dovranno andare da lui e rigenerarlo, esponendo loro stessi a rischi e pericoli. Il gioco sembrerebbe provvedere un buon livello di sfida, ma con le meccaniche della serie Prime completamente stravolte. La seconda missione mostrata consisteva nel distruggere delle navi dei Pirati Spaziali contenenti missili. Anche qui la difficoltà non è parsa molto bassa, seppur non ai livelli della missione precedente.


Il sesto gioco provato è Mario & Luigi: Paper Jam Bros., il meraviglioso RPG con protagonisti Luigi ed i suoi due fratelli: Mario e Paper Mario. Come già mostrato nel Digital Event e riferito anche nel nostro speciale, Mario fa le azioni con A, Luigi con B e Paper Mario con Y. Quello che però mi ero scordato di dirvi è che Paper Mario è in grado di attraversare passaggi stretti. L’avventura comincia con il trovare i Paper Toad. Sette in tutto e nascosti nei luoghi più particolari. In battaglia Paper Mario potrà creare copie di sé stesso per sfruttare con più efficienza le classiche mosse di salto e martello. Inoltre potrà fluttuare un po’ per aria in fase difensiva. Paper Mario inoltre è l’unico che ha accesso agli attacchi trio (mosse estremamente potenti, presenti in tutti i giochi della serie con nomi diversi). Mostrata inoltre la boss fight con Pipino Piranha: la feroce pianta è presente anche qui, per la seconda volta nella serie Mario & Luigi. Paper Mario ha mostrato la sua utilità anche in fase difensiva, permettendo ai fratelli Mario di rimanere un po’ più a lungo in aria (ma solo in alcune sequenze).  L’ultima sezione di questo gioiellino mostrava il Papercraft Mario, un robottone gigante di Mario fatto in carta. Per richiamare più Toad in aiuto dovrete premere i pulsanti a tempo con una musichetta, quindi sarete pronti a partire. Papercraft Mario potrà muoversi liberamente, scattare e saltare addosso ai nemici (quelli mostrati sono dei Papercraft Goomba).


La settima prova è stata Super Smash Bros. for Wii U. I ragazzi della Treehouse hanno provato i personaggi e gli scenari usciti per ultimi, dando, tutto sommato, ben poche novità poiché tutto ciò che è stato provato dallo staff è giocabile da domenica. I tre si sono sfidati con Lucas, Ryu e Roy (quest’ultimo uscito vincitore) a Dream Land 64.


L’ottavo gioco provato è di nuovo Star Fox Zero. In questa sezione a farla da padrone è il Gyrowing, il veicolo di volo preciso di cui ho già parlato nell’articolo sul Digital Event. Il robottino calabile del Gyrowing potrà essere portato in volo in una maniera non diversa da una palla da demolizione e, siccome il Pad vi darà la visuale dal robottino, potrete avere due visuali diverse contemporaneamente. In questo livello dovrete penetrare dentro una base ben difesa, ma grazie alle caratteristiche uniche del Gyrowing potrete completare la missione con relativa facilità. Durante il livello dovrete anche fare attenzione alle luci che potranno rivelare la vostra presenza e richiamare molti nemici. Il Gyrowing stesso pare essere piuttosto inutile per quanto riguarda le potenzialità offensive, dunque attenzione. Sfruttando abilmente l’ambiente di gioco e le caratteristiche di questo nuovo, fantastico veicolo in dotazione, non dovrebbe essere troppo complesso arrivare fino alla fine. Il terzo ed ultimo estratto di gioco ci mette davanti ad un pianeta desertico e al mitico carro armato di Fox: il Landmaster. Incredibile ma vero, anche il Landmaster potrà fare il barrel roll! Mostrata anche una trasformazione del Landmaster che lo rende un ibrido fra carro armato e astronave. Appare anche il boss del livello: lo Scrapworm! Un verme meccanico colossale capace di prendere il Landmaster come se fosse una biglia.


Per la prima volta provato, il nono gioco mostrato dalla Treehouse è Chibi-Robo: Zip Lash con il suo amiibo! Il minuscolo robot si è ritrovato in una stazione spaziale e dovrà muoversi all’interno di essa sfruttando la sua presa! Il gioco si presenta come un platform semplice, senza molte pretese. Il secondo livello si svolge invece in un bosco. In questo livello viene presentata la meccanica che dà il nome al gioco: lo Zip Lash, grazie alla quale Chibi-Robo potrà distruggere gli ostacoli sul suo cammino. Nel terzo livello, di ambientazione più futuristica, c’è anche Chibi-Tot che ci introdurrà alla missione: trovare tutti i suoi amici nascosti nel livello.


Il decimo gioco provato è Skylanders Supercharged di cui ho già parlato nello speciale del Digital Event. Fra gli Skylanders mostrati non potevano mancare Hammer Slam Bowser e Turbo Charge Donkey Kong a cui si aggiungono i loro veicoli (Clown Cruiser per il primo, Barrel Blast per il secondo). Inoltre presentati anche lo Sky Slicer (un altro veicolo piuttosto anonimo a dire la verità) e la possibilità di customizzare i propri veicoli durante il gioco. Anche un nuovo Skylander (Stormblade) fa la sua apparizione.


L’undicesimo gioco è Yo-Kai Watch, gioco già disponibile in Giappone, per cui le informazioni sono molto reperibili.  Viene spiegato cosa sia uno Yo-Kai: essi sono degli spiriti utilizzabili in battaglia. Il gioco, ad una prima occhiata, ricorda molto Pokémon: le lotte sono simili alle Lotte in Triplo con un sistema di esecuzione delle mosse diverso: per potenziare le mosse, dovrete seguire le istruzioni sul touch screen. C’è uno strumento ed un suo utilizzo per ogni gioco, ma anche qui ed ora; parafrasando questa celebre frase del Professor Oak, vi annuncio la presenza della bicicletta per muoversi più velocemente. Mostrata anche la sequenza di cattura: si individua lo Yo-Kai e poi lo si combatte come se fosse un nemico. Bisognerà tirargli del cibo per renderselo amico.


Super Mario Maker torna una seconda volta come dodicesimo gioco della diretta. Mostrata la divisione degli scenari creati dagli utenti: ci saranno quelli con il rank dei giocatori più alto, quelli preferiti da Nintendo e i cosiddetti Up & Coming senza però spiegazione. I ragazzi hanno quindi giocato ad alcuni livelli. Hanno provato anche alcuni costumi come quello della Trainer di Wii Fit. I costumi alternativi avranno la stessa funzione del Super Fungo. I livelli avranno un livello di difficoltà, dunque potrete regolarvi in base alle vostre abilità.


Titolo numero tredici, Fire Emblem Fates! L’Avatar possiederà alcuni poteri sovrannaturali, in grado di modificare il terreno attorno a sé che però richiederà l’utilizzo di un turno. Questa tecnica, chiamata Dragon Vein, sarà usata anche da alcuni nemici. Mostrata anche una battaglia, con tutte le novità del gioco come le armi ad utilizzi infiniti. Inoltre, quando avrete un alleato in una casella adiacente, egli attaccherà sempre e verrà mostrato il danno totale che infliggerete al nemico. Fra una battaglia e l’altra, potrete riposarvi nella vostra area, che potrete decorare e modificare come più preferite.


Prossimo gioco: Runbow! Trattasi di un gioco multiplayer in cui dovrete raggiungere per primi un trofeo attraverso un percorso pieno di ostacoli. Potrete correre, scattare, saltare ed eseguire uppercut. Inoltre ogni tanto lo schermo potrà capovolgersi, rendendo più difficile il tutto. Casualmente potrete anche scambiarvi di posizione, insomma: in questo gioco regna l’anarchia! Confermato il multiplayer online (anche perché i personaggi sono nove per corsa). Inoltre sarà presente una modalità particolare, in cui un giocatore con il Pad controllerà le piattaforme che appaiono nella corsa, i comandi e tutte le altre condizioni particolari che possono apparire casualmente nel gioco. In questa modalità sarete tutti contro il giocatore con il Pad (detto colour master).


Ultimo titolo (dopo ben 7 ore di stream): Super Mario Maker per la terza volta! Ormai su questo gioco è rimasto ben poco da dire, se non che le potenzialità dell’editor sembrano essere molto alte.


Scusate il ritardo ma la quantità di materiale dato dalla Treehouse è stato altissimo. Ci vediamo in futuro con i rimanenti resoconti della nostra casetta sull'albero!

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti