Nintendo Treehouse - Giorno 2

Senza nome


Mercoledì 17 giugno dalle ore 18.55 alle ore 3.55 di giovedì 18 giugno: secondo giorno della Treehouse.


La Treehouse colpisce ancora!
Anche per oggi, ci ha lasciato un gran numero di materiale su cui lavorare!
Il primo titolo provato in questo secondo giorno è SMT x FE. Un gioco che trasuda Giappone da ogni suo poro! La visuale di gioco sarà molto particolare: infatti vedrete solamente il vostro personaggio, tutte le altre comparse sullo schermo saranno siluette di colore. Non sappiamo però se in futuro la grafica cambierà e anche le comparse saranno “normali”. Inoltre, per gli appassionati di Awakening, Chrom sarà presente ma con un look totalmente nuovo e figo: molto simile ad un ninja con la Falchion però sempre con sé. Il sistema di combattimento sarà piuttosto particolare: vi potrete muovere tranquillamente fino a quando non incontrerete un nemico: a quel punto potrete lottare, scappare, guardare le strategie, usare le abilità e gli strumenti. Lo stile grafico sarà particolarissimo in quanto unirà elementi tipici di Fire Emblem a luci, stadi e chi più ne ha più ne metta!

Senza nome

Il secondo titolo potrà essere provato anche da voi fra poco: Yoshi’s Woolly World infatti sta arrivando! Data la prossima uscita di questo morbido titolo, la sua presenza alla Treehouse è forse un po’ superflua ma non errata: abbiamo potuto deliziarci gli occhi ancora una volta con il soffice mondo e con gli amiibo fatti a maglia. Mostrato anche un livello col tenerissimo Poochy, le cui abilità sono già state svelate nel Digital Event. Mostrato anche un boss (misto fra Tipo Timido e Popo degli Ice Climbers) con vaste abilità di controllo del ghiaccio di cui però non vi voglio dire altro per non rovinarvi la sorpresa dello scontro. Posso solo dirvi che la boss fight sembra essere abbastanza semplice in single player ma in multi la cosa diventa caotica. Il terzo livello vi porterà invece in un planetario sofficissimo. Mostrata anche la Modalità Relax dove gli Yoshi saranno dotati di ali per volare senza difficoltà verso la meta. La difficoltà qui sembrava essere piuttosto alta e se ci aggiungete il dover raccogliere tutti i collezionabili, il gioco è bello che pronto.

Senza nome



Seconda prova per The Legend of Zelda: TriFroce Heroes. Lo scenario provato è stato la Fortezza, già sperimentata nel primo giorno di Treehouse. Confermata tristemente l’assenza di chat vocale, la cui mancanza viene colmata a metà solo dalle varie espressioni e brevi testi dei Link. Il secondo livello invece è stato il Vulcano (per ora, il livello forse più difficile, ma come già detto, una difficoltà non in stile Zelda). In questo livello bisognerà anche lottare abbastanza a lungo contro il sub-boss (caratteristica tipica dei vari dungeon di giochi di Zelda come Ocarina of Time e Majora’s Mask).

Senza nome

Dopo un brevissimo video di introduzione, l’acclamatissimo (si fa per dire) Mario Tennis Ultra Smash ottiene il suo primo vero gameplay. Ben poco c’è da dire su questo titolo, dato che, con le attuali informazioni, sembrerebbe essere un porting in HD di Mario Tennis Open su Wii U con l’importante aggiunta dei Giga Funghi. Essi infatti vengono dati ai giocatori in svantaggio poiché li trasforma in versioni molto più grandi e forti di sé stessi. Da un punto di vista prettamente grafico, il gioco appare più spettacolare degli altri capitoli della serie, con i vari personaggi che effettuano colpi particolari (come il Jump Shot).

Senza nome


Quinta prova: LBX: Little Battle Experience! In questo gioco avrete un robot che potrete modificare e poi usare in battaglia. Potrete modificare molte parti del vostro robot: testa, torso, gambe, braccia (potrete creare un robot con due braccia diverse) e set già precostruiti. Anche le armi non sono poche: spade, scudi, mazze e altri tipi in una maniera che ricorda un po’ Kid Icarus: Uprising. Potrete poi lottare contro il mondo! Il gioco sembra essere interessante e abbastanza strategico in quanto la parte più importante è proprio la creazione del proprio robot perfetto.  Il gioco presenta un sistema di battaglie interessante, un misto fra Pokémon e Xenoblade. Ci si potrà muovere in giro e attaccare con le proprie armi. Il gioco, già uscito in Giappone, arriverà in Europa a novembre.

Senza nome


Pausa per i ragazzi della Treehouse che ci hanno mostrato invece la nuova gallina dalle uova dorate Nintendo: gli amiibo! Mostrati dunque i tre Yoshi di lana, la coppia ibrida amiibo-Skylander Hammer Slam Bowser e Turbo Charge Donkey Kong, le carte di Animal Crossing, il gruppetto fisico di Animal Crossing, il tenerissimo Chibi-Robo, i due amiibo di Mario celebrativi per i suoi 30 anni (dico due perché uno avrà la colorazione che l’idraulico aveva in Super Mario Bros. e uno avrà quella attuale) e infine il vasto gruppo di Super Smash Bros. (Duo Duck Hunt, R.O.B. in entrambe le colorazioni, una per Giappone e una per l’occidente, i Mii, Mr. Game & Watch con le sue svariate pose, Falco, Samus Tuta Zero, Dr. Mario, Ganondorf, Pit Oscuro, Palutena e Olimar con i suoi Pikmin).


Si torna ai giochi: altro annuncio acclamatissimo (come Mario Tennis), Animal Crossing: amiibo Festival ottiene il primo gameplay. Il gioco pare un po’ una versione inferiore di Mario Party vista l’assenza di minigiochi. Invece che in classici turni il gioco si svolge in giornate per un totale di un mese. Ci saranno quindi trenta turni. Presenti anche vari imprevisti e probabilità (giusto per citare un famoso gioco da tavolo).

Senza nome


Star Fox Zero torna sotto i riflettori! Mostrato stavolta un livello più “classico”: Fox torna a combattere nel cosmo contro vari nemici. Il gioco arriverà probabilmente a Natale ma già da adesso è molto cinematografico, sembra di vedere un episodio di Star Wars! La fase due mostra di nuovo il Walker e le sue eccellenti abilità a terra. Le sezioni con Walker inoltre possiedono alcune caratteristiche platform data la capacità di saltare e di fare piccoli voli della trasformazione. Per il secondo livello si torna in volo in una sezione già vista nel primo giorno di Treehouse (lo scontro contro Pigma). La fase due del secondo livello ha come protagonista il già citato Walker ma con più possibilità di scambio con l’Arwing.
Primo gameplay per Pokémon Super Mystery Dungeon. In questo gioco si potrà scegliere fra tutti gli starters delle varie generazioni più Pikachu e Riolu come avatar. Nel gameplay i due Pokémon scelti sono Froakie e Treeko. Il gioco sembra simile ai Portali sull’Infinito con il ritorno della pancia. Ben poco altro è venuto fuori e la somiglianza con il suo predecessore sembra essere molta anche dal punto di vista grafico.

Senza nome

Il decimo gioco è il seguito spirituale di F-Zero: FAST Racing Neo! Fra le varie modalità, presente il multiplayer sia online che offline. Tornando al gioco, la somiglianza con F-Zero è molta (anche se nella storica saga con protagonista Captain Falcon, i veicoli erano forse più caratterizzati) dato che correrete senza la gravità e le velocità raggiunte saranno altissime. Le piste sono molto futuristiche e ricordano alcuni tracciati storici della storia F-Zero (rispettivamente, Sand Ocean, Big Blue e Mute City). Un gioco, insomma, molto simile a F-Zero senza quel tocco grafico per distinguerlo. Il gioco è comunque un’alpha e uscirà quest’anno.

Senza nome


Fire Emblem Fates
ottiene un secondo gameplay. Non molto rispetto al primo trailer è stato annunciato, se non qualcosina riguardo la trama, di cui però non vi svelerò nulla. Un dettaglio grafico piuttosto interessante, in questo gioco i personaggi lotteranno proprio dove li avrete posizionati, nel senso che se ci sarà uno scontro nei pressi di un lago o un ponte, si vedrà quel lago o quel ponte anche nella schermata di battaglia. Confermato anche il supporto con gli amiibo: se scannerizzerete Marth, Ike, Lucina o Daraen sul vostro (New) Nintendo 3DS, potrete ottenere oggetti da quel personaggio e anche lottare contro di lei/lui.
Dodicesimo titolo provato: Metroid Prime Federation Force. Oggi la Treehouse si è focalizzata su Blastball, minigioco presentato per la prima volta alle Nintendo World Championships, dove ho già descritto più o meno come funziona. Purtroppo questo gioco non farà cambiare idea a coloro che reputano Federation Force un titolaccio, anzi… Confermata la possibilità di mandare KO gli avversari che dovranno poi rientrare nel loro robottone e lasciare per un po’ la squadra in svantaggio numerico.

Pezzo bomba della Treehouse, il tredicesimo titolo è stato il vastissimo Xenoblade Chronicles X. Il gameplay ha mostrato i vari ambienti di gioco (si passa da cittadine classiche a metropoli futuristiche, da sconfinate aree verdi a infiniti deserti e così via). Il sistema di battaglie sembra essere invariato rispetto il capitolo precedente. Il design delle creature nemiche è fantastico: esseri giganti simili a svariati animali (come insetti o mammiferi) molto adatti all’ambiente naturale del titolo. Una novità interessante sarà la possibilità di colpire più punti deboli dei nemici. Le ragioni che hanno portato a questa scelta sono principalmente due: in primo luogo dà più possibilità di eseguire colpi potenti e come secondo motivo il fatto che colpire una parte di nemico aumenta la probabilità di prendere quella parte di nemico (per esempio, colpire un corno aumenta la possibilità di prendere un corno come spoglie del nemico). Purtroppo mi dispiace aver lasciato pochi dettagli, ma non avrei voluto parlarvi della trama e farvi quindi brutti spoiler. Ricordo infine che Xenoblade Chronicles X arriverà in Europa a dicembre di quest’anno.

Senza nome

Il quattordicesimo titolo provato è di nuovo Chibi-Robo Zip Lash. In questo gameplay abbiamo potuto vedere come il piccolissimo robot possa eseguire particolari trasformazioni: per esempio, ricaricandosi in una particolare presa con sopra un disegno del fuoco, Chibi-Robo potrà bruciare e sciogliere alcune pareti. Torna inoltre Chibi-Tot, con i suoi amici nascosti da qualche parte e che noi potremo trovare. Una piccola caratteristica molto importante ai fini del gioco: Chibi-Robo roteerà il suo filo come un cowboy con il suo lazo: ebbene mentre il filo roteerà, Chibi-Robo lo potrà sfruttare a mo’ di elica per allungare i suoi salti. Come già mostrato precedentemente, Chibi-Robo potrà collezionare rifiuti (un ricordo della sua serie originale).

Senza nome

Torna per la quarta volta sul palco Super Mario Maker. Le informazioni su questo gioco sono ormai già state date per cui non c’è nient’altro da dire.

Torna LBX, prima con la creazione di un nuovo robot, poi con uno scontro. Poco altro rispetto a prima è stato rivelato, ma si possono notare le molte possibilità di customizzare il proprio lottatore meccanico.
Finale (dopo poco meno di 8 ore di diretta, la Treehouse mi ammazza) con Yo-Kai Watch (metto quest’ultimi giochi insieme dato che sono stati presentati insieme). In Yo-Kai in particolare sarà importante ispezionare praticamente ovunque ed in particolare sotto le macchine, visto che lì spesso si nasconderanno non solo i mostriciattoli, ma anche oggetti utili per la cattura di questi.  Il gioco si svolgerà per obiettivi, a differenza del simile Pokémon la cui struttura è più lineare. Presentata anche una boss fight contro un mostro che per certi aspetti ricalca Emboar: un maiale gigante che spara fuoco. Comunque la tendenza generale dei personaggi in questo gioco è di essere meno teneri o cartooneschi ma ricalcano di più i manga.

Senza nome

Ci vediamo prossimamente con il terzo ed ultimo giorno della Treehouse. Inoltre se ai Best Buy Super Mario Maker darà soddisfazioni, non mancherò di farvelo sapere.

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti