Speciale Germania

Germania

Un vacanza di giochi



Innanzitutto un introduzione. Molti di quelli che probabilmente stanno leggendo qui mi conoscono di nome e di fatto, sanno un pò suoi miei gusti e magari anche un pò della mia vita. Pochi sanno che sono di multipla-natura etnica. Nelle mie vene scorre sangue di quasi tutti i paesi europei, un paio di essi antichi e lontani, altri neanche più esistenti. Generalmente però mi definisco un italo-tedesco. Mia madre è nata in Germania, mio padre qui in Italia. Ecco perchè, puntuale, ogni estate mi vaccio la mia vacanzuola nel mio paese natale, la stupenda Paderborn.
Quest'estate sono andato lì con i miei nonni che, dopo una bella e dolorosa vacanza in Calabria con noi, sono ripartiti a nord. Ed io con loro, in una macchina gremita di roba. Dopo due giorni di viaggio interrotti da una bella sosta notturna ad Eppan, poco a sud di Bolzano, eccoci arrivati. Mi ero ovviamente portato appresso il mio caro bel GameCube Viola con tanto di due pad per giocare con uno dei miei zii (ho abitato quasi sempre da loro). Mia zia è stata rubata dal bellissimo Eternal Darkness, giocando ore ed ore di fila, arrivando quasi al terzo capitolo (quello di Anthony), mentre io e mio zio abbiamo fatto qualche partita a Wave Race: Blue Storm, del quale è un vero appassionato fin da WR64.
Il primo giorno mi faccio subito un giro nei negozi e, come sempre, la situazione è del tutto diverso. Mi sono fatto tre negozi il primo giorno. Il primo è il Marktkauf, un supermercato con una modesta sezione "vg/pc". Ovviamente i giochi PC primeggiano su tutto. n intera facciata lunga almeno 3 metri ed alta quasi un metro e settanta piena di giochi PC. Sarebbe il paradiso per il nostro Tignuzzo... =)
Il GC e la PS2 si dividono un sesto della facciata opposto, poi viene un altro sesto per gli acessori falsi o originali che siano, per GC e PS2, poi un altro pò per GBC e GBA ed il resto erano impianti auidio per PC/TV. Molti giochi, come mi aspettavo erano a prezzo estremamente ridotto come Doshin the giant, Crazy Taxi, Luigi's Mansion. Un altra cosa bella erano i JoyPad GC falsi, il più economico di questi a 23 € della Cube. Niente in confronto all'originale, ma per un prezzo così più di qualcuno ci farebbe unpensierino. Scopro anche subito un bel scatolone per il GBP, con la modica cirfa 61 € sullo scatolone. Storco il naso, e raggiungo mia zia, intanto arrivata alla cassa. Poche ore dopo mi faccio un giro in centro e visito gli altri due negozi. il primo è il piccolo "Schnappchen Shop", negozio del tutto incentrato su vg in cui c'erano anche numerosi gadgets come le action figures di Luigi's Mansion, mario Kart, Diddy Kong Racing, Resident Evil, Warcraft III, Final Fantasy, Alien versus Predator etc... veramente, scelta per tutti i gusti. I giochi sono moltissimi, ammucchiati in due vetrine piccole ma capienti. C'è di tutto, ed anche a basso prezzo, come Time Splitters 2 (25 €), Star Fozx (30 €), NBA 2003 (prezo regolare), Doshin the Giant (20 €) etc. Guardando in giro vedo ovviamente la superiorità playstation, che occupa tutto il muro alla mia sinistra, a destra entrando dal negozio. DC non trovo nulla, purtropo, X-Box una vetrina, PSX due o tre, N64 due, GBC una enorme, GBA 1 e mezza.
Niente male, se si aggiunge anche una marea di pubblicità Nintendo nelle vetrine e davanti al negozio.
Il terzo ed ultimo negozio del giorno era il Karstadt, mega negozio di abbigliamento ed elettronica, che spazia da roba da trekking, scarpe da basket, completini da calcio o da skater fino a televisori al plasma da urlo, impianti hi-fi con tutto il desiderabile ed un intero piano pieno (hehe...)di CD/VHS/DVD/cartucce con film, canzoni, giochi. La prima che si notava era una Lara Croft gigante messa al lato delle rampe che portavano al piano VG, con uno stand pieno di copie del suo ultimo gioco per PC (non ricordo il nome, dato che non mi interessava). Mi addentro un pò di più nel PC Empire e noto una bella piramide piena di giochi. Per coloro che non lo sanno, in germania le piramidi sono dei mobiletti a piani proprio a foprma più o meno conica ed a gradini in cui si vendono giochi a basso prezzo. Con mio grande entusiasmo Warcraft III è tra questi (17€), e lo è anche Warcraft III Throne of Ice (25 €). Mi lecco i baffi e guardo avanti; un enorme vetrina è dedicata al trio Nintendo; GameBoy Advance, GameBoy Advance SP ed il cubo. Ognuna consolina in parecchi colori disponibili (viola trasparente e nero il GBA; blu, grigio e nero l'SP; viola, nero+GBP e platino il GC). Inoltre beli da vedere c'erano anche le confezioni di Metroid Prime, Zelda: The Wind Waker (al posto del 10/10 di NRU c'è il 95% datogli da N-Zone, una famosa rivista di settore). Più in basso si raccolgono joypad viola, neri e wavebird. Sbav...
Ma non era tutto. Mi ritrovo subito dopo in un paradiso per i nintendari, due enormi pulpiti pieni di giochi: l'uno per il GBC/GBA e l'altro per il Cubo. C'è veramente di tutto, da titoli mai sentiti nominare (Castleween...???), a titoli introvabili qui in Italia (NBA 2K3) ai capolavori di ogni genere (Resident Evil 0, Ikaruga e tutta la top twenty di NRU). In alto poi una bella classifica dei titoli più venduti e delle new entry. Stessa cosa dal lato ooposto per ma per GBA: Yu-ghi--Oh domina seguito a ruota da Zelda: A Link to the Past, Donkey Kong Country e Wario Ware. La bava scendeva a tonnellate...
Dopo circa mezz'ora passata lì mi guardo intorno e scopro una postazione giocabile con 2 GBA e due per GameCube (occupate, dannazione!). Mi fiondo su un GBA e gioco per una decina di minuti a V-Rally 3, niente male. Poi mi giro e...un GC è libero. Non più: ci sono io. Il gioco? Wario World. Era a metò gioco e quindi resetto la console in vetrina come solo i Nintedari doc sanno fare (Start+B+X). Mi inizio un gioco e mi ritrovo con Wario che cade, si rialza e cammina per un mondo alquanto strano. Poco dopo tuttavia mi ritrovo già a malmenare un paio di mostriciattoli ed il divertimento c'è. Dopo un quarto d'ora abbondante guardo sull'orologio e scopro che dovevo avviarmi a casa dei miei zii per la cena: do giusto un altra occhiata intorno. Play Station 2 possiede 2 file e due stazioni gioco, X-Box una fila e due stazioni di gioco. £ file di accessori, falsi e non, mischiati per produttore e non per console. Infine adocchio la minuscola vetrina che un X-Box, una PS2 ed un impianto Dolby appena uscito devono dividersi. sorrido tra me e me ed esco.

Life's a Game



Il giorno dopo parto da casa con 140 € in tasca. Vado da Karstadt e dopo un pò di indecisioni mi prendo il GameBoy Player(59 €) con Pokémon Oro (15 €!!), il Wave Bird (45 €) ed un regalo per Talla dato che avevamo intenzione di fare un piccolo meeting, annullato purtroppo. Tornato a casa non mi rimangono che una banconota da 10 € e un portafoglio pieno di spiccioli (in quanto le monete da 2 € siano spiccioli...). Attacco subito il GBP al mio bel Cubo e provo Pokémon. Le successive 3 ore passano mooolto in fretta. Un gioco così per così pochi soldi...e dove lo si trova?
Il Wave Bird è incredibile, al inizio ancora non ero abituato, ma verso la fine del mio alloggio io giocavo sdrauiato alla porco sul divano di mia zia, distante almeno 2 metri dalla tv, con le mani dietro la testa, proprio supino, ed il Wavebird nelle mani rivolto verso il muro opposto a quello col Cubo. Tutto ciò slurpando una fanta con la cannucia ;)

Ma non era tutto. Un paio di giorni dopo mi riavvio in città (dopo ore ed ore di isolamento pokèmon...lol!) e vado da Karstadt...e le postazioni GC sono vuote. Wario World l'avevo già visto, mi avvicino all'altra. Ikaruga!! Ragazzi, che gioco spettacolare, incredibile come le vecchie idee siano molto più atuali ora, e poi così fresche! Ancora una volta, il puro gameplay così divertente mi trascina in un esperienza bellissima. Mezz'ora dopo vengo, per così dire, spinto via dalla folla intorno che voleva giocare anche lei al capolavoro Treasure. Sparisco, non prima però di dare un occhiata alla piramide, sxorgere Diablo per 5 € e pagarlo alla cassa portandomelo a casa.
In ogni caso, non posso veramente lamentarmi. Una settimana più tardi torno e mi metto a giocare a Ikaruga in due con mio fratelo, che si era comprato nel frattempo Sonic Adventure DX, ed il gioco conquista anche mio fratelo. Ma nel frattempo era successa un altra cosa...

Pokémonia strikes back



Era infatti, nel frattempo passato il 25 Luglio, il che indica: ciò che era ed ha dominato per tanto tempo, ritorna la terza volta! Pokémon Rubino e Zaffiro erano usciti, e non in sordina! Ad Hamburgo, Hannover, altre grandi città tedesce ed ovviamente a Francoforte era stata indetta un Pokémon Day. In tutti i principali negozi erano state sistemate piattaforme con il relativo gioco Game Freak. Ma non solo, infatti in alcuni centri per giovani le postazioni di gioco erano accompagnate da veri e propri spettacoli pokèmon con persone vestite da Torchick o Azurrill e mega-puzzle raffiguranti i nuovi 136 pokèmon da completare. Il tutto, per di più, documentato dalle maggiori reti televisive, con dozzine di interviste a madri e bambocci "dalle-mani-di-nutella".

Non posso che essere estremamente soddisfatto della promozione Nintendo in Germania e quanto più deluso dalla mancanza di una vistosa controparte italiana.

Conclusioni



Alla fine del mio alloggio mi sono fatto un ultimo regalo, e mentre mio fratello(10 anni), affascinato da Pokémon Argento si compra Pokémon Oro (anche a 15 €), io mi rubo l'introvabile (in italia) NBA 2K3.
Non poso che essere, concludendo, estremamente felice della situazione Nintendo in germania. Credo che Nintendo sia messa così bene, perchè molti negozianti hanno visuto con i suoi giochi la loro infanzia, e questa "fedeltà" venga ripagata ora non lasciandola marcire, dandole fiducia. Nintendo sta nei cuori della gente...
...facciamo in modo che ci rimanga anche quando saremo grandi noi...

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti