Intervista al Raffo


Il NintendoClub è lieto di proporvi un'intervista al caporedattore di Nintendo Magazine, Raffaele Sogni, avvenuta sul nostro CanaleMirc. Notare che la riunione, del tutto casuale si è svolta in un orario non proprio diurno (dalle 0.30 alle 2.30). Ragion per cui bisogna particolarmente ringraziare il Raffo che ha risposto pazientemente a tutte le nostre domande, rinunciando così a preziose ore di sonno (doveva alzarsi alle nove..).

Nintendo Club: Cosa ne pensi dello Spaceworld e del Gc in generale?
Raffaele Sogni: Io di console ormai ne ho viste nascere e morire davvero tante, e il Game Cube mi dà l'impressione che possa ripercorrere i fasti del Super Nes. Tecnicamente non sembra particolaremente sbalorditivo (ancora nessuno ha voluto sbottonarsi sul numero dei poligoni che riesca a gestire, e questo fa pensare che siano meno di PS2 e X-BOX). Tutto ciò comunque vale davvero poco, quello che si è visto è notevole egli effetti grafici che può generare sono (per quanto visto nella concorrenza) per ora impareggiabili. Staremo a vedere. Discorso a parte va fatto per il supporto. Sono molto perplesso per la scelta di usare il mini-dvd come supporto... non tanto per quantità di dati immagazzinabili (un giga e mezzo sono un'enormità), ma per l'impossibilità di usare la console per altri fini, quali per prima cosa la lettura di film in formato dvd e poi anche per ascoltare un semplice cd. Non a caso se mai mi comprerò il GC sarà di marca Matsushita. [La versione del Gc prodotta da Panasonic, con la capacità di riprodurre film in dvd Nd.Ice]

Nintendo Club: Allora Raffo, hai detto che Nintendo ha sbagliato nel dotare il GameCube di un sistema proprietario... in fondo però ne è scaturito un vantaggio economico. Non credi che potrà aiutare le vendite della console? E inoltre, per quanto riguarda le analogie SNES-GC, non ti sembra che il nuovo Zelda rammenti il vecchio "The legend of Zelda: A link to the past" a 16 bit?"
Raffaele Sogni: Mah, che l'uso del mini-dvd possa avere delle ripercussioni (in positivo) sulle vendite lo escluderei. Per quanto si è visto nella passata generazione di console è casomai il contrario. PSX anche se suo malgrado ha avuto l'idea giusta nell'utilizzare un supporto magnetico standard. Poi magari ci ha rimesso dei soldi per colpa della pirateria (perchè ci guadagnava sui giochi), ma ormai mi sembra un dato acquisito che 100 milioni di console nel mondo siano state vendute anche grazie al bassissimo costo derivato dal software pirata. Per quanto riguarda Zelda, sì, il personaggio sicuramente si ispira al primo Zelda. In tutta onestà a me piaceva molto lo Zelda dei due capitoli su N64 (come personaggio), ma ho sempre considerato il primo e il terzo capitolo della saga dei capolavori ineguagliati in futuro. Se dunque Zelda per GC sarà all'altezza oltre che nell'aspetto anche dello spessore dei titoli per Nes e SNES... beh, avremo un'altra pagina di storia Nintendo da aggiungere all'enciclopedia di capolavori.

Nintendo Club: Tenendo conto della fredda accoglienza che i giapponesi danno a tutto ciò che è straniero (in ambito tecnologico), quale sarà, secondo te, l'accoglienza che l'x-box riceverà?
Raffaele Sogni: X-Box per come lo vedo io non avrà un gran successo in Giappone, dopotutto i giappoLesi non solo sono piuttosto fredi nell'accogliere le console (estere), ma sono anche profondamente nazionalisti e quindi credo che molti aspettino più la console Nintendo che quella Microsoft.

Nintendo Club: In più, tenendo conto dell'attuale situazione di mercato, stagnante sulla Ps2 da tempo, come pensi che andrà a finire la battaglia di console (basandosi su dei dati statistici e logici rispetto ad ogni compagnia)? Intendo anche dati non recenti, che vanno a sconfinare nella loro storia..
Raffaele Sogni: Per prima cosa non ho mai creduto alla storia come elemento utile per vedere nel futuro (soprattutto per le console). Ogni generazione di console fa storia a sé. Parlando della situazione attuale, allora: PS2 è una buona console difficile da programmare e che quindi ha (ancora) molto potenziale da esprimere e molti dei giochi belli visti fin'ora sono niente rispetto a quello che sicuramente vedremo. A differenza del suo predecessore, però, non sembra che i grandi piratoni internazionali abbiano intenzione di investire capitali nella contraffazione di software (perché non esiste software che non si possa contraffarre.. esiste la convenienza a farlo, o meno),q uindi questo vuol dire A) Che la diffusione della console non è ancora tale da giustificare la vendita su larga scala di software pirata. B) Che il mercato si deve ancora stabilizzare GC e X-BOx sono due console che ancora si conoscono molto poco. X-Box uscirà (pare) un paio di settimane prima del GC in USA, ma di questa benedetta console Microsoft non sì è ancora visto niente di concreto, certo è che Microsoft è un colosso che non annovera di certo una sconfitta commerciale nei suoi piani, e i millemiliardi investiti in pubblicità lo stanno a testimoniare. Personalmente, comunque, non mi piace il suo aspetto e l'avere a che fare tutto il giorno con i prodotti Microsoft (riavvio il PC un paio di volte a giorno) non mi dà grosse garanzie di serietà verso l'utente.

Nintendo Club: Allora, come prima domanda, mi interesserebbe sapere che possibilità reputi possa vere GC sul mercato italiano, considerato che Sony ormai ha un semi monopolio e che anche Xbox è certamente più conosciuta alla massa.
Raffaele Sogni: Qui entra esclusivamente in giocola pubblicità. A parte gli appassionati, la gente comune non sa nemmeno dell'esistenza del GC nè tantomeno è interassata ai suoi giochi. Se Ceppi Ratti organizzerà una campagna pubblicitaria come si deve, le cose potrebbero andare dal verso giusto.

Nintendo Club: Sappiamo tutti che il Gc è stato concepito in modo che fosse il più facile possibile da programmare. Pensi che questa facilità ci porterà a vedere il Gc spremuto fino dai primi giochi o i quindici milioni di poligoni di Rogue Leader non rappresentano il massimo che il flipper può esprimere?
Raffaele Sogni: Il massimo forse no, ma di sicuro ci siamo molto vicini. Questo è da un certo punto di vista un vantaggio rispetto a PS2, perché la gente (in genere) vuole tutto e subito. E il GC sotto questo punto di vista garantisce il massimo risultato nel minor tempo.

Nintendo Club: Tra i vari giochi che usciranno nei primi mesi della vita del GameCube in Giappone, quale pensi che potrà essere una KA (killer Application) per i giocato rinipponici? Luigi's Mansion, Wave Race, Pikmin, Smash Bros o Eternal Darkness? E inoltre, ti è piaciuta l'idea vista allo space world del collegamento tra GBA e GameCube?
Raffaele Sogni: I primi titoli in uscita per la console non mi sembra possa ambire al titolo di KA. Aspetterei l'inverno per giocare a Rogue Leader e Sonic Adventure 2. Ho reputato una cosa molto poco itelligente non uscire subito con un titolo di Mario o Zelda. Ma i capoccia della Nintendo sapranno quello che fanno.

Nintendo Club: Vedendo la prima ondata di titoli, credi che la dichiarata volontà di Nintendo di mirare i propri titoli ad una fascia prevalentemente adolescente di utenti possa penallizzare le vendite? E' vero che ci penseranno i second e i third parties a fare giochi più "maturi", quale è la tua opinione sulla questione prima citata?
Raffaele Sogni: Mi aspettavo da qualcuno una domanda come questa ed effettivamente non è una questione da poco. No, non sono d'accordo che la Nintendo voglia mantenere il target dei suoi giochi a livello basso. Miyamoto dice che la maggior parte dei videogiocatori è piccolo e quindi è giusto dedicargli il maggior numero di giochi, secondo me è rimasto un po' indietro coi tempi e l'immane successo ottenuto dal PSX con i suoi giochi di fascia più alta lo sta a testimoniare. I videogiocatori per prima cosa non sono più quei reietti dei primi anni 80 che avevano il mondo fatto a forma di C64, e poi sono diventati anche più grandicelli... ormai il videogiocatore medio ha 15 anni, ed è un'età che coi bambini ha ben poco a che fare.

Nintendo Club: Come reputi la lineup del GC con quelle di Xbox e PS2? Potranno i giochi Nintendo competere con GT3, MGS2 e FFX? Ti sembrano sufficienti come numero oppure ritieni ancora che il supporto offerto dalle terze parti al GC sia ancora insufficiente?
Raffaele Sogni: La lineup mi sembra onesta, niente di più e niente di meno. Inoltre molti giochi previsti in uscita per PS2 e X-BOX lo sono anche per GC. La line up, però, lascia il tempo che trova... prendiamo come esempio il GBA... aveva un lineup di tre titoli al lancio e in due mesi ne sono usciti duecento... chi lo sapeva o lo avrebbe immaginato? Per il GC il discorso è ovviamente diverso perchè è fatto tutto inevitabilmente più alla luce del sole, ma secondo me potrebbero saltare fuori delle belle sorprese, sia da Nintendo che dalle terze parti.

Nintendo Club: Raffo, un pregio e un difetto del GameCube
Raffaele Sogni: Pregio GC: è della Nintendo. Difetto GC: è ancora presto per dirlo.

Nintendo Club: Un pregio e un difetto del Ps2.
Raffaele Sogni: Pregio PS2: la gente sa cos'è senza aver mai visto la console. Difetto PS2: Sony sembra abbia sopravvalutato la spinta del predecessore.

Nintendo Club: Grazie Raffo per la pazienza (dopotutto adesso sono le 2:20am), e la prossima volta che ci risentiremo tifaremo delle domande ancora più difficili
Raffaele Sogni: Credo che m'impiccherò..

Nintendo Club: Raffo a parte gli scherzi, ti rivedremo sul nostro canale?
Raffaele Sogni: Sì, la prossima volta che passo vengo qui di sicuro. Comunque se avete altre iniziative di questo tipo fatemelo sapere, magari mi organizzo e mi paleso.

Nintendo Club: Ok, allora ti ringraziamo nuovamente, e buon lavoro!
Raffaele sogni: Bella voi e buonanotte!

P.S: ringrazio Alessandro "Bacche" Bacchetta, Death17 e Nadir "LEX" Salahi Al Asbahi che mi hanno aiutato nell'intervista.

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti