LEGO Indiana Jones 2: L'avventura continua

Data distribuzione Data distribuzione Autunno 2009
Genere Genere Azione-Avventura
Giocatori Giocatori 1
Produttore Produttore Halifax
Sviluppatore Sviluppatore Traveller's Tales
indy
Lego Indiana Jones 2: l’avventura continua non sarà incentrato esclusivamente sull’ultimo film lanciato, Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo, ma lascerà ampio spazio ai capitoli già trattati nel primo Lego Indiana Jones. Questa scelta, che potrebbe sembrare controproducente, dovrebbe risultare, invece, vincente per due ragioni: la struttura di gioco ha subito, naturalmente, delle piccole modifiche, grazie all’aiuto di un editor per la creazione dei propri stage, ed i livelli che propongono ambientazioni già viste in precedenza, ma che appaiono completamente ridisegnati. L’idea di associare un titolo Lego alla costruzione di un altro ambiente appare, effettivamente, naturale, se si considera il fatto di come sono nati i mitici mattoncini! Per tenere alto l’interesse di questo editor, sono stati creati sei differenti punti di partenza, dai quali si può partire verso i livelli di gioco. Prima ne esisteva soltanto uno, ma ora sono suddivisi equamente tra l’ultimo film, a cui è ovviamente dedicata maggiore rilevanza, ed i tre capitoli precedenti, che ne possiedono uno a testa. Alcuni di questi permettono di accedere subito a determinate sezioni alla guida di vari veicoli.
indy2

Ciak… Scena seconda, si gira!



Osservando le prime immagini e i filmati di gioco, non passano inosservate le migliorie legate all’impianto grafico. Le animazioni dei protagonisti appaiono ancora più spassose e le ambientazioni molto più dettagliate e credibili nel loro contesto “legoso”. Anche se il successo di un titolo del genere non potrebbe essere legato esclusivamente all’aspetto estetico, alcune “raffinatezze ironiche” vanno più che bene. Le espressioni dei personaggi rendono sempre chiara l’emozione del nostro protagonista ed in genere tutti gli sprites, sia quelli  principali che quelli secondari, sono stati meglio caratterizzati. Un impianto grafico più definito ha permesso di inserire una opzione che renderà più agevole il multiplayer. In alcune occasioni, giocando in compagnia di un amico, sarà possibile spostarsi in modo indipendente. Lo schermo infatti si può dividere in due lasciando maggiore libertà di azione. Parlando sempre del multiplayer e del singolo, oltre alla frusta saranno presenti altre armi, dalle classiche pistole a semplici oggetti contundenti come sedie, spade e bottiglie, che dovrebbero garantire una buona varietà del combattimento e nelle fasi di azione. Un’altra novità è la maggiore attenzione sui mezzi di locomozione che nell’episodio precedente rappresentavano un semplice contorno. Aerei, automobili, motociclette e motoscafi risultano ben integrati nella trama, grazie ad alcune sezioni di guida studiate apposta. Tutti gli stage saranno giocabili, come nei capitoli precedenti, sia in modalità storia, seguendo le rispettive trame, sia in modalità libera una volta sbloccati i singoli livelli.
indy3

Tanti amici e tante costruzioni



Lego Indiana Jones 2 sarà ricco di segreti e di extra da sbloccare. La ricerca di alcuni manufatti nascosti in maniera molto astuta porterà il giocatore a sbloccare fino a sessanta personaggi giocabili! Non mancheranno, naturalmente, i più carismatici, come il divertentissimo Marcus Brody o l’ineccepibile Dottor Jones senior legato al volto del mitico Sean Connery. Una grande attenzione sarà, invece, posta sui protagonisti e sulle situazioni dell’ultimo episodio, ma non saranno trascurati per questo gli eroi dei film meno recenti.
La maggiore novità di questo capitolo, è, invece, la possibilità di creare nuovi livelli, con i quali confrontarsi sia in locale che online insieme agli amici. Forse il tutto non sarà curato come in Little Big Planet, ma le premesse sono davvero ottime. Il rigore geometrico dei mattoncini Lego dovrebbe rappresentare una spinta alla creatività di chi solitamente non ama ideare livelli da zero.
Anche questa possibilità è studiata per essere svolta in compagnia di un secondo giocatore. In questo modo si potranno combinare idee durante le fasi di progettazione ed esecuzione dei nuovi mondi creati. La possibilità di combinare tra loro elementi estremamente differenti ed appartenenti a film diversi potrebbe rendere l’editor davvero spassoso.
Ovviamente, l’avventura principale, seguendo l’impostazione del capitolo precedente, permetterà di sbloccare un gran numero di elementi nuovi da utilizzare successivamente nei nostri mondi. Questo incentivo dovrebbe, da solo, spingere i giocatori a completare la modalità storia, per altro molto rigiocabile grazie ai segreti citati prima.
In definitiva, Lego Indiana Jones 2 può aggiudicarsi il titolo di “Prodotto interessante” senza problemi. Chi ha giocato l’episodio precedente dovrebbe trovare sufficiente carne al fuoco per potersi divertire anche con questa nuova fatica ambientata nel mondo Lego! I primi tre film sono stati riproposti con una narrazione differente, e quindi, con nuovi stage, mentre il Teschio di Cristallo e l’editor dei livelli potrebbero far gola agli appassionati del professor Jones... Se tutte le novità saranno curate come detto prima, il nuovo Indiana Jones potrebbe bissare il successo del suo predecessore. Non ci resta che attendere il mese di novembre per mettere le mani sulla nuova fatica firmata Traveller’s Tales.

Pronti a cominciare l’esplorazione una seconda volta?

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti