Pokémon Battle Revolution

Data distribuzione Data distribuzione 2007
Giocatori Giocatori 1
Produttore Produttore Nintendo
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo
Pokémon Battle (1)
L'annuncio di Pokémon Battle Revolution, caudato dalla conferma dell'uscita giapponese sincronica al lancio del Wii, mi ha veramente stupito.
 Inutile almanaccare sul fatto che Nintendo voglia sfruttare i suoi brand più popolari per far breccia nel pubblico nipponico: è perfettamente evidente e comprensibile. Certo è che, abituati ai ritmi di uscita degli altri capitoli poké per console casalinghe, vedere un episodio della suddetta serie tra la line up di lancio è abbastanza curioso.
Pokémon Battle (2)
Se la curiosità induce a fantasticare su un possibile boom della console al lancio, è impossibile negare che, visti i risultai delle home edition dei giochi pokémon, le riserve su Pokémon Battle Revolution rimarranno fino al momento in cui il titolo non dimostrerà di essere un capolavoro.
 Ma passiamo in rassegna le caratteristiche che sono affiorate dalle prime immagini e dai primi video messi a disposizione da Nintendo.
 Le principali novità sembrano rintracciabili nel sistema di controllo, affidato al pad-puntatore del Wii, e nella connettività col Nintendo DS. Sicuramente giocare col pad del Wii sembra intrigante e le probabilità di snellire la meccanica di selezione delle azioni sono elevate: allo stesso modo è vero anche che non sembrava legato al controller il male endemico che aveva contagiato sia i Colosseum che gli Stadium. Insomma, ben venga il controller Wii, ma servono innovazioni tali da rendere adrenalinica e divertente la formula di gioco in modo tale che essa non faccia la figura della "cugina povera" delle versioni portatili.
 Identico discorso per la connettività. Tralasciando il fatto che essa non sembra nemmeno un elemento creato ex novo, visto il precedente linkaggio Cube-Gba già sperimentato con Colosseum/Channel/Box, viene da chiedersi quanto possa essere considerata questa feature se non come una simpatica e ben realizzata (vista la comodità della connessione Wireless ed il comunque seminale scambio di mostri tra versioni di gioco) alternativa al sistema di controllo standard.
 Detto questo, non è che il giudizio su questo gioco possa essere negativo, sia perchè ancora non è uscito, sia perchè Nintendo al momento ci ha mostrato solo aspetti marginali del gameplay (relativamente alle battaglie non sembrano esserci novità rispetto a Colosseum), ma mi permetto di mantenere una posizione personale di scettica attesa, visto che i valori della serie su console da casa sono sempre stati altalenanti.
Pokémon Battle (3)
Passando brevemente all'aspetto grafico, le considerazioni da fare sono sostanzialmente due. La prima è che tecnicamente non paiono esserci dei miracoli, nonostante il livello qualitativo della realizzazione sia medio-alto. Alcuni pokémon impressionano sinceramente per fattura, mentre le poche ambientazioni viste, al momento, ricordano fin troppo i toni un po' troppo squallidi-pseudocatastrofici(passatemi la definizione) degli episodi Colosseum. Da sottolineare come i filmati di presentazione risultino invece molto elettrizzanti e magnificamente realizzati, degna cornice di una realizzazione tecnica che dovrà necessariamente mostrarsi più ispirata rispetto al passato.
 
Concludendo questa stringata preview non mi resta da dire che, fortunatamente, ben presto riceveremo le prime conferme/smentite su questo primo debutto Wii dei Pokémon. Il gioco infatti è nella line up di lancio del Wii e sicuramente sarà uno dei centri di gravitazione per gli acquirenti del software "rivoluzionario". Attendiamo ansiosi anche una data europea, ovviamente fissata al 2007, non troppo distante nel tempo.

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti