Mario Party 9

Data distribuzione Data distribuzione 02/03/2012
Console Console Wii
Genere Genere Party
Giocatori Giocatori 1-4
Produttore Produttore Nintendo
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo

UN NOME, UN PROGRAMMA



box-art

Dopo una pausa di quasi cinque anni, finalmente nel Regno dei Funghi può ricominciare la festa!
Cos’è Mario Party? E’presto detto: Mario Party, come suggerisce il nome è un “party-game”, ovvero un gioco che consiste nello svolgere dei minigiochi molto semplici, ma divertenti, mentre si attraversano dei tabelloni simili al famosissimo “gioco dell’oca”, ma ognuno di questi possiede regole e caratteristiche esclusive.
Negli anni sono usciti vari episodi di questa saga ma alla fine sono risultati troppo simili fra loro, colpa di un gameplay usato e riusato fino alla nausea… Mario Party 9 riuscirà a dare una svecchiata al tutto? La risposta è sì. Nintendo ha affidato lo sviluppo di questo titolo a NDcube (tutti gli altri capitoli erano stati sviluppati da Hudson) il quale è riuscito nel gravoso compito di rinnovare la saga, che dopo Mario Party 8 sembrava aver raggiunto un apice di bassezza dei contenuti inaudito.

E SIAMO ARRIVATI A 9



mp9
Screen di un tabellone, i personaggi si muovono tutti insieme.

Come avevo già detto in precedenza, c’è stata una pausa di quasi cinque anni dall’uscita dell’ultimo Mario Party; durante questo periodo di tempo, Nintendo ha avuto tutto il tempo necessario per riorganizzarsi e l’attesa non ha tradito le aspettative.
Ma iniziamo ora a parlare delle novità che questo gioco ha portato.
La novità più importante - e interessante - è che i personaggi ora si muovono tutti insieme, grazie a un veicolo, che cambia a seconda del tabellone in uso! Invece in tutti i capitoli precedenti ogni giocatore si spostava per conto proprio.
Anche se ci si muove in gruppo, i bonus e i malus presenti sul percorso da affrontare hanno effetto solo sul Capogruppo (ad eccezione dei minigiochi ovviamente, i quali coinvolgeranno tutti) cioè il giocatore che tira il dado e che guida anche il veicolo. Grazie a questo nuovo sistema di spostamento, i cosiddetti tempi morti, che in Mario Party 8 erano lunghissimi, vengono drasticamente diminuiti.
Chi raccoglierà più ministelle (niente più monete o stelle) verrà proclamato Superstar!
In Mario Party 9 sono presenti ben 80 minigiochi, tutti molto divertenti e soprattutto nuovi, da giocare con i tasti o attraverso il sensore di movimento del Wiimote, questo implementato molto bene: mai inutile o fastidioso ma sempre preciso. Gli 80 minigiochi si dividono in quattro categorie: tutti contro tutti (il nome dice tutto); 1 vs 3, dove tre giocatori cooperano per battere il giocatore singolo; ci sarà anche Bowser Jr: in questi minigames bisognerà sconfiggere il figlio prediletto di Bowser alleandosi con un altro player. E infine, la categoria Boss: in questa bisognerà battere uno degli svariati boss presenti nei vari tabelloni coalizzandosi con gli altri giocatori, ma vincerà solo chi colpirà più volte il boss. Le tecniche per sconfiggere i boss dei tabelloni sono tutte molto particolari e diverse fra loro, alcune di queste davvero memorabili.
Un’altra novità consiste nella presenza dei dadi speciali, come il Rallendado o il Dado da 10.
In Mario Party 9 vi sono cinque modalità di gioco:
La modalità Party, dove si possono affrontare i tabelloni da soli o insieme ad altri giocatori; la modalità per un giocatore, qui invece si dovranno affrontare tutti i tabelloni di seguito con lo scopo di recuperare le Ministelle che Bowser ha rubato dal cielo; la modalità Minigiochi, qua si gioca da soli o in compagnia in competizioni basate sui minigames; Extra, in questa modalità si possono giocare dei minigiochi speciali, come il Goombacalcio dove invece di fare dei tiri in porta si faranno dei tiri addosso ai Goomba, i funghetti marroni nemici di Mario! L’ultima rimasta, il Museo, non è una vera e propria modalità di gioco, ma è il luogo dove si possono spendere i Punti Star, accumulati durante le scampagnate attraverso i tabelloni, per comprare nuovi veicoli, musiche o tabelloni.

TECNICAMENTE



mp9-1
Screen di uno dei tantissimi minigiochi

Da un punto di vista meramente visivo, Mario Party 9 fa la sua (buona) figura, il motore grafico è migliorato molto rispetto al capitolo precedente, anche se l’hardware del Wii, uscito sei anni fa, appare oramai obsoleto. Il tutto appare molto più colorato e allegro, a mio avviso ricorda lo stile dei due Super Mario Galaxy.
Le musiche e gli effetti sonori si adattano bene al contesto, come si dice, senza infamia ne lode.
Parlando di giocabilità, Mario Party 9 è un gioco molto semplice da gestire perché, nella maggior parte dei casi, il tutto ruota attorno alla pressione di pochi tasti o di un movimento del Wiimote, ma questo non è un male, perché lo scopo primario di questo gioco è di divertirsi giocando insieme e, grazie a questi controlli, anche una persona che di solito storcerebbe il naso davanti ad una sessione di videogioco, magari potrebbe unirsi al divertimento!
Nella saga Mario Party la longevità è sempre stata un fattore “problematico” e anche questo capitolo non è da meno: la modalità per il giocatore singolo infatti si limita ad attraversare tutti i sei tabelloni per poi sconfiggere il solito Bowser. Ma fortunatamente il fattore di rigiocabilità è elevatissimo: i tabelloni e i minigiochi di Mario Party 9 non stancano mai!
Se da un lato la modalità per un giocatore è scarsa di contenuti, dall’altro nella modalità multigiocatore questi abbondano! Fra tabelloni e gare all’ultimo minigioco il divertimento, parola mia, è assicurato.

CONCLUDENDO



mp9-2
Il tabellone "il Sentiero di Toad"

Se state cercando un gioco “non impegnativo” e magari avete dei fratelli, amici che bivaccano a casa vostra o comunque qualcuno con cui giocare, ebbene, avete trovato il gioco che fa per voi. Sicuramente non è un acquisto consigliato se si ha intenzione di giocarvi da soli, perché Mario Party 9 dà il meglio di sé proprio in multigiocatore.
Questo Mario Party ritorna a divertire veramente, a mio avviso uno dei migliori capitoli assieme al Mario Party originale e al 4.

Divertimento Divertimento 9
Finalmente Mario Party torna a divertire come un tempo.
Sonoro Sonoro 7
Musiche adatte al contesto molto allegre.
Ma niente di eccezionale.
Grafica Grafica 7.5
Immagini allegre e coloratissime
Giocabilità Giocabilità 8.5
Sistema di controllo semplicissimo.
Turni di gioco più veloci.
Longevità Longevità 7
Immenso in multy.
Ma in singolo è piuttosto cortino.
Totale 8.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti