Wii Party

Data distribuzione Data distribuzione 08/10/2010
Console Console Wii
Genere Genere Party Game
Giocatori Giocatori 1-4
Produttore Produttore Nintendo
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo

Quant'è che non scrivevo una recensione (o una "rece", come si diceva ai tempi del colera)? Tanto.
Ma visto che per natale ho dovuto regalare Wii party a mio fratello e visto che non ho voglia di terminare da casa del lavoro che mi è rimasto, eccomi qui.
Insomma, l'argomento di cui ragionerò ora sarà, come detto, Wii Party.
Cos'è questo augusto titolo uscito nientepopodimenoche (che parola lunga) da Nintendo per la console ammiraglia?
Risposta immediata: si tratta di un party game sullo stile del più classico Mario party da giocare in compagnia, con amici, nemici, parenti, serpenti e via dicendo.
Wii Party

Quoziente familiare



Come l'UDC di Pierferdinando (che nome lungo [E basta! ndCaribe]) Casini, anche Nintendo pare essersi buttata a peso morto sulla famiglia. Wii Party è infatti uno di quei titoli per famiglie che gli hardcore gamers - o nerds, o perdigiorno, o otaku, o radical chic delle comunità videoludiche - guardano con quel sorrisetto sprezzante che, tradotto dal loro linguaggio vulcaniano, significa "mammamiacherobadapivellièquellocomesonosuperioreiochemifacciolepippesucollofdiutiblecops" [Questa mi ha sfondato lo schermo ndCaribe].
In realtà, almeno stando alla mia esperienza, io tutte queste famiglie intente a giocare allo Wii le vedo solo nello zuccheroso spot Nintendo.
Nella pratica poi, mio fratello a Wii party ci fa qualche doppio con me o qualche partita con gli amici. Quindi, siamo nel più classico dei solchi della tradizione multiplayer tra amici (ora magari uno verrà a scrivere: "non è vero, mia mamma è un drago a WiiParty e ci gioca anche mio nonno dall'ospizio". Buon per te, rispondo io. Sicuramente, visto gli spot che fa Nintendo e visti gli imbarazzanti dati di vendita, la diffusione della Wii al pubblico familiare sarà senza dubbio avanzata).
Ma basta con questi discorsi a vanvera e parliamo del gioco. Party game, dicevamo. Quindi valanghe di minigiochi da affrontare contro avversari in carne ed ossa per partite di varia durata.
Il titolo Nintendo prevede infatti il minigioco selvaggio, ovvero il partitino da 5 minuti prima di cena, ma anche una serie di modalità in stile gioco dell'oca (o giro del mondo) che possono accontentare quelli che, di buzzo buono, ci si intrippano per qualche ora.

Minigiochi



Il succo di Wii Party, a prescindere dalla modalità che si sceglie, sono i minigiochi. Sparsi o inseriti in una sorta di board game come nel classico Mario Party, essi sono la materia prima su cui è costruito il gioco.
Il numero delle minisfide proposto è allettante, considerato che ve ne sono alcuni che prevedono il gioco di coppia, quello 1 contro 3 o quello tutti contro tutti. Il livello qualitativo è in generale buono e/o discreto, a seconda di quanto si sia severi nel valutare le cose. Ci sono tanti giochi piacevoli, alcuni ben riusciti altri meno. Ovviamente ognuno troverà il suo favorito e la sua bestia nera, ma in generale penso di poter dire che l'asticella di giudizio medio è allineabile ad un voto di abbondante sufficienza.
Volendo fare alcuni esempi random di minigiochi, mi vengono a mente quelli di corsa - sui cavalli, calcolo della distanza, corsa tra le "pegure" - quelli velocità, affettamento, sparo - e quelli focalizzati sul tempismo e sulla coordinazione - es. il tiro in porta al volo, martella la talpa, ecc..
Se il livello della qualità risulta, come detto, piuttosto soddisfacente, c'è da riconoscere che ben pochi, forse nessuno, sono i minigiochi realmente memorabili o narcotizzanti.
Se ripenso, per esempio, a Wii Play o a Wii Sports (normale e resort), ricordo la foga delle ripetute sessioni allo stesso minigioco (i canestri del basket, il taglio al volo della frutta, il ping pong, il biliardo). In Wii Party, invece, i minigiochi paiono forse troppo "mini" per essere veramente coinvolgenti a lungo termine... ed il gioco rischia per questo motivo di stufare troppo presto, anche tra amici.
Il problema è più di consistenza che di qualità: i minigiochi sono in gran parte graziosi e piacevoli, ma non inducono praticamente mai all'accanimento, al desiderio di migliorarsi o di intraprendere sfide. Manca, insomma, il colpo di genio, un paio di giochini, magari semplici o banali, capaci di ipnotizzare.
Inutile poi dire che, come ogni buon party game che si rispetti, Wii Party sia assolutamente sterile in singolo, visto che il nocciolo dell'esperienza ludica consiste nelle sfide random con gli amici: senza di essi, manca l'elemento umano per divertirsi...ed il computer, data anche la sua inettitudine, non è certo un buon sparring partner.

Aspetto tecnico



Simpatico il lavoro svolto da Nintendo sul lato tecnico. Colori pastello, oggetti morbidi, tutto pulito e carino, a metà tra lo stile playmobil e supermario. Graficamente non serve altro e non ci si può lamentare, così come dal punto di vista del sonoro, contorno soft agli schiamazzi e agli insulti reciproci dei giocatori.
La questione longevità è, come intuibile, collegata al gameplay di cui si parlava in precedenza. Il gioco è gradevole e simpatico come scaccia pensieri, ma rischia di avere un po' il fiato corto proprio a causa della sua immediatezza, che a tratti sfocia nel semplicistico. Non vi sono giochi che ipnotizzano, come non ce ne sono di quelli che disturbano (un paio forse sono eccessivamente burocratici, es. completa il puzzle del Mii: ma che straballe! avremo mai un party game libero da simili rotture di zebedei?).

Conclusione



Larizumparalillallero larizzumparalillarrà/il grillo disse: "lo sposo sarò io"/ la formicuzza "sarò contenta anch'io"/larizumparalillallero larizzumparalill... eh, come dite?  Ah scusate, avete ragione, c'è da scrivere la conclusione. M'ero distrattamente messo a solfeggiare un grande pezzo di musica classica (se non sbaglio è il Requiem di Mozart, nella versione di Pippo Franco).
Insomma, questo Wii Party è un gioco piacevole, che vale solo se giocato in compagnia e che ha un po' il fiato corto. Il consiglio? Prezzo budget o scontato se avete voglia di bischereggiare con gli amici. Altrimenti, guardate altrove. Alla prossima.

Sonoro Sonoro 6.5
Gradevole ma poco influente
Grafica Grafica 7
Colorata e Simpatica
Giocabilità Giocabilità 6.5
Minigiochi carini
Niente di trascendentale
Longevità Longevità 6
Rischia di annoiare se non avete una combriccola di amici battagliera
Totale 6.5

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti