Cosa ne sarà della prossima generazione di console?

Cosa ne sarà della prossima generazione di console?

Tra Nintendo NX e mezze generazioni della concorrenza sembra che il mondo delle console si stia preparando ad una svolta storica


0

Partiamo dal discorso che sono ormai alcuni mesi che si parla insistentemente della nuova generazione di console che si sta per affacciare sul mercato. Durante l'E3 sono state presentate alcune nuove console di mezza generazione che andranno a rimpiazzare quelle attuali, ma già si parla della prossima generazione vera e propria.

Partiamo con Sony. All'E3 2016 è stata annunciata PS 4 Neo, una revisione dell'attuale PlayStation 4 che presenterà il supporto nativo per i 4K e un hardware più compatto, ovvero una versione slim con una evoluzione. Tutti i giochi continueranno ad essere compatibili con entrambe le versioni, solo che sulla Neo si vedranno meglio. Nessuna segnale invece per quanto riguarda una eventuale PS5. Anzi il presidente Shuhei Yoshida ha proprio affermato che per quanto riguarda la PS5 non è una questione di "quando" ma di "se". Difficile immaginare che non uscirà più nulla, ma qualcuno ha già cominciato a speculare sul fatto che le future console saranno più frequenti e con cambiamenti meno drastici che non costringono a riprogettare tutto da capo ogni volta. E in questa ottica va in qualche modo inserito anche PS VR, il visore per la realtà virtuale che sarà un accessorio per PS4.

Discorsi abbastanza simili anche in casa Microsoft che sta per portare sugli scaffali XBox One S. La nuova console sarà per lo più una revisione dell'hardware, più piccolo del 40% e con l'alimentatore interno, e con due nuove funzionalità: il supporto 4K e la tecnologia HDR. Non è un passo decisivo perché su XBox One S girerà lo stesso software di XBox One, solo che i giochi si vedranno leggermente meglio a video grazie appunto ai 4K e all'HDR.
Da Redmond però non si fa mistero del Project Scorpio, ovvero la vera nuova console, che sarà molto più potente, ma che sappiamo già essere completamente retrocompatibile. Inoltre avrà come nuova feature un supporto generale alla realtà virtuale, anche se non sarà un caratteristica su cui si punterà tutto il marketing.
Ma la vera novità è l'annuncio di rendere disponibili per Windows 10 tutto il catalogo XBox One! Microsoft sta portando avanti un po' in generale un discorso di convergenza delle piattaforme con la possibilità di fare rapidamente porting da smartphone a tablet a PC ed evidentemente anche XBox rientra nel discorso. D'altro canto la console è sempre stata un PC customizzato.

E arriviamo a Nintendo che sta preparando l'arrivo di Nintendo NX che ormai darei per scontato essere una console ibrida. Rispetto all'approccio molto conservatore di Sony (non è che abbia mai spiccato per innovazione) e la convergenza messa in atto da Microsoft (colosso in azione su più fronti) abbiamo in questo caso un cambio completo di passo rispetto al passato. Una console che si rivolge ad un'utenza diversa, più dinamica, che non aspetta di sedersi nella poltrona del salotto per giocare, ma che sfrutta anche i momenti morti della giornata. L'esperienza di Pokémon Go è sicuramente molto istruttiva a riguardo, diventando un fenomeno di massa.

Insomma, il futuro sembra denso di novità inaspettate. Probabilmente sono finiti i tempi in cui le console facevano tutte la stessa cosa, chi meglio, chi peggio, ma un po' tutte uguali e sarà interessante capire chi avrà scelto il percorso giusto perché chi sbaglierà strategia rischia di chiudere i battenti. Chi ha messo più a repentaglio la propria esistenza è proprio la casa di Kyoto inventandosi un nuovo paradigma di gioco che dovrà affrontare il giudizio dei consumatori. Se ci prende farà un successone, altrimenti tutti a casa a sviluppare per Android.

Condividi con i tuoi amici

Altri articoli che ti possono interessare

Commenti

Al momento non ci sono commenti