Star Fox 64 3D

Data distribuzione Data distribuzione 09/09/2011
Console Console 3DS
Genere Genere Sparatutto su binari
Giocatori Giocatori 1-4
Produttore Produttore Nintendo
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo
Wi-Fi Connection Wi-Fi Connection Presente
STAR FOX 64 3D

BoxArt 3DS

Le origini

La saga della volpe vede la luce nel lontano 1993 con un gioco conosciuto come Star Fox in Giappone e negli USA e con il diverso nome Starwing in Europa, per motivi di copyright.
La trama del gioco è semplice: una squadra di quattro piloti costituita di animali antropomorfizzati, chiamata Star Fox e guidata da Fox McCloud, combatte per riportare la pace nel Sistema Solare Lylat, affrontando l'armata del malvagio scienziato Andross.
Con l'avvento del Nintendo 64, la formula fu ripresa e venne pubblicato un sequel, che di fatto costituisce un remake del primo gioco: si tratta di Star Fox 64 (Lylatwars in Europa).
A distanza di 14 lunghi anni, Star Fox 64 torna alla luce con il nome di Star Fox 64 3D la nuova console portatile Nintendo, vantando una grafica restaurata (come già avvenuto per The Legend of Zelda: Ocarina of Time 3D), un comparto sonoro rifatto da zero a cui si aggiungono anche i doppiaggi nelle lingue europee (il gioco per Nintendo 64, infatti, aveva solo i doppiaggi in giapponese ed inglese), una modalità multigiocatore migliorata ed, ovviamente, l'effetto 3D.


«Venom, here we come!»

Nel gioco, sarà nostro compito vestire i panni del leader della squadra Star Fox e arrivare sul desertico e inospitale pianeta Venom, dove sorge la base del nostro arcinemico, Andross, facendoci strada attraverso 15 livelli ricchi di azione.
La nostra avventura ha inizio nel pianeta natio dei nostri eroi, Corneria, nel quale, dopo un breve filmato introduttivo, i quattro Arwing prenderanno il volo, facendoci diventare padroni dell'azione. Il nostro veivolo si muoverà automaticamente in avanti e toccherà a noi sopravvivere fino a Venom, abbattendo i caccia nemici, schivando gli ostacoli lungo il cammino e, soprattutto, affrontando gli immancabili Boss di fine livello.
Basteranno pochi minuti a prendere confidenza con i comandi (dei quali parlerò più nel dettaglio nella sezione "Fattore 3DS") e a chiunque abbia un po' di dimestichezza con gli sparatutto su binari, un'ora dovrebbe essere sufficiente per portare al termine la missione principale, in quanto è necessario attraversare solo 7 dei 15 livelli totali per finire la modalità avventura. Troppo breve? La risposta è: no.

Mappa

Quella che affronteremo, infatti, sarà una storia "a bivi" e dalle nostre azioni in gioco dipenderà la rotta che ci condurrà infine a fronteggiare il malvagio scienziato. La rigiocabilità del gioco è quindi elevatissima, in quanto, se un'ora di gioco può bastare a finire il gioco, ci vorranno decine di ore per scoprire tutti i metodi per superare al meglio ogni livello e sbloccare il percorso più complicato, per sperimentare di volta in volta nuove combinazioni per il nostro percorso e per innalzare i punteggi.


Le medaglie

Se non siete dei fanatici dei record e dei giochi a punti, probabilmente potreste essere poco interessati a rigiocare per il semplice piacere di ottenere dei punteggi alti, ma per chi vuole godere a fondo questo gioco, la sfida per le medaglie è un must.
Come ogni eroe di guerra che si rispetti, il nostro Fox potrà infatti guadagnare, a seconda del numero di nemici abbattuti, una medaglia per ognuno dei livelli del gioco e sarà compito nostro fargliele guadagnare tutte. Compito per niente facile.
E per i giocatori davvero temerari che riusciranno in questa ardua impresa, ci sarà un'ulteriore sfida segreta da affontare: la modalità difficile.
Per chi non ne avesse abbastanza, in questa riedizione su Nintendo 3DS è stata aggiunta una modalità apposita per le medaglie, in cui i punteggi per le medaglie sono aumentati per rendere ancora più saporita la sfida ai giocatori più incalliti.


Lo Star Fox Team

StarFox Team

A guidarci nella nostra avventura ci saranno tre fedeli compagni, nonché occasionali personaggi che ci supporteranno solo in alcuni dei livelli del gioco.
In più di un'occasione, i personaggi giocheranno un ruolo fondamentale nella selezione del percorso di gioco, in quanto dalla loro "sopravvivenza" o meno, spesso dipenderà la possibilità di sbloccare il percorso alternativo.
Eccezion fatta per qualche consiglio dato dal veterano del gruppo, Peppy Hare, che continuerà a dirci in più occasioni cosa fare (rompendo spesso le scatole), i nostri compagni saranno sostanzialmente una palla al piede e toccherà a noi tirarli fuori dai pasticci ogni qual volta loro ci si cacceranno. E sappiate che lo faranno spesso e volentieri.

Slippy Toad
Slippy dice di star bene, ma indovinate chi dovrà salvarlo dal fuoco nemico tra qualche secondo?


Fattore 3DS

Tecnicamente parlando, il lavoro fatto da Nintendo in collaborazione con Q-Games (team già responsabile di Star Fox Command per Nintendo DS) è di tutto rispetto. Niente di eccezionale se comparato agli odierni giochi, ma il gioco è un remake e come tale va considerato. La grafica del gioco originale era di per sé ottima. I modelli poligonali facevano bene il proprio lavoro su quelle navette progettate per rendere al meglio sulla console e i modelli del 3DS, per tanto, non si discostano molto da quelli originali (tutt'altra cosa rispetto alla differenza tra il Link di Ocarina of Time 3D e quello originale del Nintendo 64, per intenderci).
Graficamente, il gioco da il meglio di sé negli sfondi e negli effetti (raggi, esplosiosi, etc.). Le ambientazioni sono molto più curate rispetto al suo "antenato", arricchite da vari effetti degli agenti atmosferici (neve, pioggia, magma, tempeste di sabbia...) e rendono il tutto molto più gradevole alla vista. Allo stesso modo, sono migliorati gli sprites dei personaggi durante le comunicazioni.
Anche il sonoro porta delle migliorie per la nuova versione. I brani sono riarrangiati e hanno una qualità audio migliore rispetto a quella originale.
La versione per 3DS presenta inoltre dei comandi appositi che sfruttano il giroscopio presente all'interno della console, da giocare in una modalità apposita, semplificata per l'occasione. I controlli in questa modalità risultano intuitivi, ma la precisione ne risente ed è proprio per questo che la difficoltà del gioco viene ridotta quando si gioca in questa modalità. Niente di eccezionale, quindi, ma se volete cimentarvi, la modalità 3DS è considerata un gioco a parte, per tanto potete rigiocare il tutto in una nuova veste, aumentando ulteriormente la longevità.


«Do a barrel roll!»

Il gioco per Nintendo 64 è famoso per il suo doppiaggio al punto che molte delle battute sono ormai dei celebri meme di internet. Nessun lungo dialogo a spezzare l'azione, ma solo varie brevi battute che aiutano a rendere l'atmosfera più viva e che, soprattuto, caratterizzano molto bene i personaggi, dal saggio Peppy, allo scorbutico e sempre sarcastico Falco.
Il nuovo doppiaggio di Star Fox 64 3D riprende con fedeltà impressionante il doppiaggio storico e i fan storici del gioco potranno notare che sono state aggiunte battute qua e là, per evitare di sentire troppo spesso le stesse frasi.
Per la versione italiana (e non solo), il gioco presenta non solo una traduzione, ma anche, cosa rara per un gioco Nintendo, un doppiaggio apposito.
Per quanto riguarda il doppiaggio italiano, la qualità non è eccezionale e in particolare chi ha giocato per anni al gioco originale potrebbe trovarsi contrariato, ma la traduzione è comunque ottima e si riesce a mantenere bene l'effetto delle battute originali. Le voci dei personaggi sono quasi tutte ben azzeccate e l'unica effettiva pecca è l'intonazione, che in più di una battuta risulta essere fiacca e poco credibile, specialmente se paragonata al doppiaggio inglese.
Gli amanti del doppiaggio storico non hanno però di cui disperarsi, in quanto è sempre possibile cambiare la lingua della console (e quindi del gioco) e apprezzare l'ottimo doppiaggio inglese.


Multiplayer!
Eh?! Ma non si finiva in un'ora?


Per passare qualche ulteriore ora di gioco con questo titolo, è inoltre possibile cimentarsi in una modalità multigiocatore che presenta un buon numero di aggiunte nella versione per Nintendo 3DS.
Va premesso che il gioco è pensato per essere giocato principalmente in modalità avventura e non c'è quindi da aspettarsi un multiplayer ricco ed entusiasmante paragonabile ad uno Smash Bros. o ad un Mario Kart, ma la modalità multigiocatore di Star Fox 64 3D risulta comunque essere un buon diversivo, soprattutto se si è accompagnati da tre amici con cui giocare. Le 4 arene piatte e scialbe del Nintendo 64 sono state sostituite con delle nuove arene molto più articolate e sono stati aggiunti dei nuovi power-up utilizzabili esclusivamente in modalità multigiocatore, che rendono le partite più varie. È possibile giocare contro degli avversari controllati da CPU oppure contro giocatori umani in download play, per cui è sufficiente avere una sola copia del gioco per poter sfidare i propri amici. In modalità multigiocatore è inoltre possibile visualizzare su schermo le reazioni degli altri giocatori, grazie alla fotocamera interna della console, caratteristica, però, di dubbia utilità, se si tiene conto del fatto che il gioco online non è supportato.
A quanto pare Nintendo non ha voluto ritardare l'uscita di un titolo di tale portata per dedicarsi ad un gioco online e, anche se avrebbe fatto piacere poter abbattere Arwing d'oltreoceano, a conti fatti non è una gran perdita, dato che il gioco effettivo è costituito dall'ottima e potenzialmente eterna adventure mode, considerevolmente migliore della modalità multiplayer.


In definitiva...

Star Fox 64 3D è un titolo valido ieri come oggi, che gli appassionati di battaglie interstellari (e non solo) potranno apprezzare notevolmente. Un ottimo remake per un gioco che ha fatto la storia del Nintendo 64 e ha segnato per sempre la saga di Star Fox, la quale non ha più raggiunto la grandiosità di questo gioco con i vari seguiti/spin-off. Chi ha giocato l'originale per Nintendo 64 potrà apprezzare l'ottimo lavoro di restauro e per chi, invece, non ha mai calzato i panni della volpe stellare, questa potrebbe essere l'occasione buona per farlo, riscoprendo un grande classico firmato Nintendo.


Pro: Il miglior Star Fox di sempre. Immediato e potenzialmente infinito. Ottima la conversione nella nuova console portatile.

Contro: Nessun tipo di effettivo extra rispetto alla versione originale, eccetto il multiplayer, che però è solo in wireless (no online). I controlli tramite giroscopio sono molto meno precisi e scomodi rispetto a quelli tradizionali.

Divertimento Divertimento 9
Sonoro Sonoro 8
Grafica Grafica 8
Giocabilità Giocabilità 9
Longevità Longevità 9
Totale 9.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Star Fox 64 3D

Rob 02/01/2013 alle 10:44

Questa discussione raccoglie i commenti per l'articolo Star Fox 64 3D